Claudio Tamburrino

Voto elettronico, la paura blocca la Norvegia

Gli esperimenti del paese scandinavo tramontano: non si sarebbe ancora pronti ad affrontare la sfida rappresentata dalla sicurezza del sistema

Roma - La Norvegia ha deciso di archiviare (almeno momentaneamente) la sperimentazione di sistemi di e-voting per le elezioni nazionali e locali.

Secondo il Governo di Oslo sono troppe le paure nutrite dagli elettori nei confronti del sistema e sono stati troppo scarsi i risultati finora ottenuti dell'esperimento.

Il primo rapporto sul sistema di e-voting sperimentato dal paese scandinavo ha sottolineato infatti come esso, pur essendo a disposizione di circa 70mila cittadini, cioè del 38 per cento della popolazione totale di 12 città, non abbia affatto portato ad un incremento della percentuale di votanti. Inoltre, circa lo 0,75 per cento degli aventi diritto potrebbe aver sfruttato il sistema per votare due volte del 2013.
Così, con un comunicato ufficiale le autorità hanno annunciato che porranno fine all'esperimento nonostante "il forte desiderio politico" che aveva spinto in un primo momento al suo avvio.

Se in Estonia sono stati espressi dubbi riguardo al sistema di voto elettronico, anche in Belgio durante l'ultima tornata di elezioni (europee, federali e regionali), il Ministro dell'Interno ha deciso di interrompere momentaneamente il conteggio dei voti raccolti attraverso l'e-voting: in quel caso, tuttavia, non erano stati motivi di sicurezza ad influenzare la decisione, ma la presenza di un bug in uno dei software utilizzati dal sistema di voto elettronico presenti in 20 dei 209 distretti del paese responsabile di conteggi "incoerenti".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • SicurezzaBelgio, problemi col voto elettronico via DOSIl sistema per il conteggio dei voti alle ultime elezioni va in tilt a causa di un bug nel software, problema poi risolto ma che evidenzia la necessità del Belgio di gestire meglio la sicurezza della propria infrastruttura hi-tech
  • AttualitàEstonia, dubbi sul voto elettronicoLe critiche si abbattono sul sistema di i-voting: il team che si occupa della sua sicurezza sarebbe inaffidabile e diverse sarebbero le vulnerabilità sfruttabili, anche con attacchi concertati a livello statale
17 Commenti alla Notizia Voto elettronico, la paura blocca la Norvegia
Ordina
  • personalmente non capisco perche non si possa lavorare seriamente sul voto elettronico; possibile che non ci siano soluzioni?
    sperimentazioni ce ne sono e chiaramente soluzioni semplici non sono ancora state realizzate, almeno pare, ma da qui a gettare la spugna ce ne passa. Se tutto si risolve nel far schiacciare un pulsante invece che segnare una scheda capisco che il gioco a stento vale la candela..

    Ma sotto c''e l'idea di sperimentare forme di democrazia rese possibili dal voto elettronico. speravo che i 5 stelle avrebbero fatto qualcosa in merito, ma, correggetemi, mi pare abbiano usato piattaforme esistenti per un uso piu che altro interno. Segno che l'argomento (se e' stato considerato..) semplice non e'.

    Se uno pensa che democrazia non e' solo votare ma far partecipare per raggiungere soluzioni che rappresentino l'effettivo miglior consenso cosciente senza annullare la rappresentazione dell'effettivo ventaglio di posizioni esistente, il voto elettronico potrebbe rendere possibile qualche utopia. Beh, senza utopia non si realizza nemmeno la pragmaticita.. saluti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: rudi
    > personalmente non capisco perche non si possa
    > lavorare seriamente sul voto elettronico;
    > possibile che non ci siano soluzioni ?

    E' difficoltoso su diversi fronti: il livello di sicurezza dev'essere altissimo ed e' difficile da testare in situazioni reali.

    > sperimentazioni ce ne sono e chiaramente
    > soluzioni semplici non sono ancora state
    > realizzate, almeno pare, ma da qui a gettare la
    > spugna ce ne passa. Se tutto si risolve nel far
    > schiacciare un pulsante invece che segnare una
    > scheda capisco che il gioco a stento vale la
    > candela..

    In italia probabilmente servirebbe molto piu che in altri paesi piu' onesti.

    > Ma sotto c''e l'idea di sperimentare forme di
    > democrazia rese possibili dal voto elettronico.
    > speravo che i 5 stelle avrebbero fatto qualcosa
    > in merito, ma, correggetemi, mi pare abbiano
    > usato piattaforme esistenti per un uso piu che
    > altro interno. Segno che l'argomento (se e' stato
    > considerato..) semplice non e'.

    Beh, ma non e' che i 5 stelle si svegliano un mattino e decidono, c'e' un parlamento le leggi vanno poposte, tempi burocratici, ecc...

    > Se uno pensa che democrazia non e' solo votare ma
    > far partecipare per raggiungere soluzioni che
    > rappresentino l'effettivo miglior consenso
    > cosciente senza annullare la rappresentazione
    > dell'effettivo ventaglio di posizioni esistente,
    > il voto elettronico potrebbe rendere possibile
    > qualche utopia. Beh, senza utopia non si realizza
    > nemmeno la pragmaticita..
    > saluti.

    Puoi sperarlo solo i 5 stelle venissero votato dalla larga maggioranza.
    krane
    22544
  • Come si può verosimilmente garantire la segretezza del voto, detto in parole più semplici l'acquisto di voti, e l'irrintracciabilità dei votanti? Con le schede cartacee e la cabina elettorale si può, attraverso internet non vedo come.
    Magari fra norvegesi ed estoni è un problema poco sentito, non così in Italia.
  • - Scritto da: Leguleio
    > Come si può verosimilmente garantire la
    > segretezza del voto, detto in parole più semplici
    > l'acquisto di voti, e l'irrintracciabilità dei
    > votanti? Con le schede cartacee e la cabina
    > elettorale si può, attraverso internet non vedo
    > come.

    Come per i bitcoin.
    krane
    22544
  • > Come per i bitcoin.

    Mi sa che ho scritto male la frase, col risultato che significa il contrario di ciò che intendevo dire. Perplesso
    Rifo:
    "Come si può verosimilmente garantire la segretezza del voto — detto in parole più semplici, impedire la compravendita di voti — e l'irrintracciabilità dei votanti? Con le schede cartacee e la cabina elettorale si può, attraverso internet non vedo come".
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 02 luglio 2014 10.41
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Leguleio
    > > Come per i bitcoin.

    > Mi sa che ho scritto male la frase, col risultato
    > che significa il contrario di ciò che intendevo
    > dire.
    >Perplesso
    > Rifo:
    > "Come si può verosimilmente garantire la
    > segretezza del voto — detto in parole più
    > semplici, impedire la compravendita di voti — e
    > l'irrintracciabilità dei votanti? Con le schede
    > cartacee e la cabina elettorale si può,
    > attraverso internet non vedo come".

    Mi sa che ho scritto male la frase, col risultato che significa il contrario di ciò che intendevo dire:

    Come con i bitcoin...

    Sai come funzionano gli algoritmi dietro all'autenticazione dei bitcoi ?
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > Mi sa che ho scritto male la frase, col risultato
    > che significa il contrario di ciò che intendevo
    > dire:
    >
    > Come con i bitcoin...
    Il bitcoin è tracciabile, il voto non deve esserlo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: passo di qua per caso
    > - Scritto da: krane
    > > Mi sa che ho scritto male la frase, col
    > > risultato che significa il contrario di
    > > ciò che intendevo dire:

    > > Come con i bitcoin...

    > Il bitcoin è tracciabile, il voto non deve
    > esserlo.

    Non e' vero: e' il votante che non dev'essere tracciabile, ma basta tracciare solo il voto.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > Non e' vero: e' il votante che non dev'essere
    > tracciabile, ma basta tracciare solo il
    > voto.
    Tracciando il voto come nel caso del bitcoin sapresti il votante
    non+autenticato
  • - Scritto da: passo di qua per caso
    > - Scritto da: krane
    > > Non e' vero: e' il votante che non dev'essere
    > > tracciabile, ma basta tracciare solo il
    > > voto.

    > Tracciando il voto come nel caso del bitcoin
    > sapresti il votante

    E dove lo scrivi il suo nome ?
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > E dove lo scrivi il suo nome ?
    Nella block chain
    non+autenticato
  • - Scritto da: passo di qua per caso
    > - Scritto da: krane
    > > E dove lo scrivi il suo nome ?
    > Nella block chain

    E tu non scriverlo, metti un numero, una sigla o il nome della citta'Sorride
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: passo di qua per caso
    > > - Scritto da: krane
    > > > E dove lo scrivi il suo nome ?
    > > Nella block chain
    >
    > E tu non scriverlo, metti un numero, una sigla o
    > il nome della citta'
    >Sorride

    Non ho capito perche' sono stati cancellati i commenti successivi ... Deluso

    Mi sembra contenessero solo faccine ed una risposta educata !!Deluso
    non+autenticato