Alfonso Maruccia

Patch Tuesday, Microsoft aggiorna. E anche Oracle

Microsoft anticipa i contenuti del prossimo martedý di patch e ha qualcosa anche per gli utenti che non riescono ad aggiornare Windows 8.0. Pure Oracle sta per aggiornare, ma Windows XP Ŕ diventato l'ultimo dei suoi pensieri

Roma - Il secondo martedì del mese si avvicina e così il tradizionale Patch Tuesday di Microsoft, appuntamento con l'aggiornamento per l'ecosistema software di Redmond che a luglio prevede la distribuzione di 6 diversi bollettini di sicurezza.

Il livello di pericolosità dei 6 bollettini varia dal "critico" dei primi 2 al "moderato" dell'ultimo passando per gli altri 3 bollettini classificati come "importanti". Per quanto riguarda i singoli prodotti interessati dalle patch, la Advance Notification di Microsoft segnala il browser Internet Explorer e l'onnipresente Windows anche in versione Server.

Resta ovviamente fuori dalla porta Windows XP, il sistema operativo che non vuole morire nonostante la fine del supporto ufficiale. Il Patch Tuesday includerà inoltre una patch critica per Windows 8, e in quest'ultimo caso Microsoft è al lavoro per un ulteriore update - apparentemente esterno al ciclo degli aggiornamenti mensili - in grado di risolvere l'errore sperimentato da alcuni utenti che si trovano nell'impossibilità di aggiornare l'OS alla versione 8.1.
Gli utenti di Windows 8 hanno problemi ad aggiornare ma si trovano in condizioni certamente migliori di quelli che ancora usano il succitato XP, un sistema che sta per perdere anche il supporto ufficiale di Oracle con l'impossibilità - nel prossimo futuro - di usare le versioni più recenti (e teoricamente più sicure) della virtual machine Java.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • SicurezzaPatch Tuesday, ce n'è per tuttiMicrosoft preannuncia le novitÓ incluse nel tradizionale aggiornamento mensile dei suoi prodotti: due bug critici, un riavvio qua e lÓ e un gran numero di software coinvolti nel piano di update
  • TecnologiaMetro UI, Windows 9 è la morte suaLe ultime indiscrezioni sulla prossima versione dell'OS Microsoft confermano la volontÓ della corporation di deviare da Windows 8.x, un sistema capace di perdere quote di mercato contro un OS vecchio di 13 anni