Domenico Galimberti

Cosa cova a Cupertino

di D. Galimberti - Apple è rimasta da sola a portare avanti lo sviluppo parallelo di hardware e software. Il futuro ci riserva un Mac con processore ARM, o OSX e iOS resteranno due universi separati?

Roma - Quella delle architetture hardware di Apple è una storia molto travagliata. Da sempre sostenitrice dell'idea che quel "tocco in più" offerto dai propri prodotti nasca dall'armonizzazione di hardware e software, la casa di Cupertino è alla continua ricerca della soluzione migliore per realizzare le proprie idee, storia che abbiamo già raccontato qualche anno fa e che passa attraverso numerose soluzioni non propriamente standard.

Sui Mac questo concetto è venuto un po' a mancare a causa del forzato passaggio ad Intel (evento che risale ormai a 8 anni fa) anche se, tra Tunderbolt e alcune soluzioni progettuali volte a ridurre il più possibile ogni collo di bottiglia, siamo comunque di fronte ad alcune macchine dall'architettura inusuale (come i MacBook Pro Retina o i più recenti Mac Pro) anche se non certo "proprietaria". Viceversa, nel mondo iOS Apple sta spingendo l'acceleratore proprio sull'estrema personalizzazione dell'hardware, strada iniziata con l'ormai lontana acquisizione di PA-Semi, concretizzatasi con il primo SoC marchiato Apple (l'Apple A4 del primo iPad) e portata a livelli ancora più esasperati nell'iPhone 5S, con un processore a 64bit (l'Apple A7) affiancato da un inedito coprocessore di movimento, l'Apple M7.

Al di là del fatto che tutta la concorrenza si prepara ormai a seguire questa strada, lo scorso anno sono stati molti quelli che hanno espresso perplessità in merito a questa scelta di Apple: in fin dei conti si tratta di un scelta lungimirante, una scelta orientata (ancora una volta) a spingere prima degli altri verso un'immediata ottimizzazione del codice verso le soluzioni degli anni a venire. Certi cambiamenti possono comportare tempi di adozione lunghi, ma Apple non è quel tipo di azienda disposta a scendere a compromessi: l'intenzione di Apple è che tutti gli sviluppatori seguano le migliorie introdotte nell'hardware così che tutti gli utenti possano beneficiarne, ed è per questo che il keynote della recente WWDC è stato fortemente rivolto agli sviluppatori. Tra la miriade di novità di cui si è ampiamente parlato, ce ne sono un paio passate per certi versi inosservate perché apparentemente di interesse molto più ristretto per i consumatori: Metal e Swift.
Metal è una libreria realizzata per "avvicinare" il codice dei programmatori all'hardware dei SoC Apple, così da massimizzare le prestazioni: il risultato più immediato si ottiene a livello grafico, e la demo mostrata sul palco della WWDC non lascia dubbi sui risultati che si possono ottenere. Se quanto visto è stato realizzato con un Apple A7, non vedo l'ora di avere tra le mani uno dei prossimi dispositivi con Apple A8. Swift è invece un nuovo linguaggio di programmazione che dovrebbe consentire una maggiore semplicità di programmazione, così come risultati migliori dal punto di vista della sicurezza e dell'efficienza del codice (e quindi delle prestazioni).

Dopo questa lunga premessa, arriviamo al punto cruciale della discussione: è vero che da iPhone e iPad arriva la gran parte del fatturato di Apple, ma tutto questo sforzo progettuale (sia dal punto di vista dell'hardware che da quello degli strumenti di sviluppo) è giustificabile per il solo mondo mobile? In definitiva, arriveranno mai dei Mac realizzati su architettura ARM? Da quel che ho notato seguendo Apple da molti anni posso dire che quando una voce si ripete con molta insistenza, superando anni di diffidenza, sotto sotto c'è sempre qualcosa di vero: è successo con i Mac-intel, con iPhone, con iPad, e presumibilmente sta accadendo anche con iWatch (sebbene manchi ancora qualsiasi ufficialità alla cosa, gli indizi sono ormai troppi per credere che non possa essere vero).

Parlando di Mac con processori ARM, non è di molto tempo fa la fuga di notizie che vuole Apple in fase avanzata di test su Mac con quattro (o addirittura otto) processori ARM quad-core. Tra le macchine oggetto di questa "sperimentazione" ci sarebbe anche un notebook, notizia che potrebbe fare il paio con un'altra indiscrezione che vuole Apple in procinto di rilasciare un nuovo MacBook ultra-sottile con schermo da 12" e grande trackpad: ma lasciamo da parte le indiscrezioni (che sicuramente ci hanno offerto lo spunto per riaprire la discussione) e analizziamo la cosa dal punto di vista tecnico e strategico.

Tecnicamente parlando ci sarebbero tre questioni da affrontare: la potenza di calcolo, la migrazione dell'OS (da parte di Apple) e la migrazione delle App (da parte di sviluppatori e utenti). Sulla potenza non credo ci siano grossi problemi: Apple sta lavorando su molti fronti, dalla progettazione del chip (realizzati intorno alle proprie esigenze) all'architettura della macchina (come visto sopra, si parla di quattro/otto processori quad-core) passando per l'ottimizzazione del codice (cioé i già citati Metal e Swift). Si tratta di una soluzione che solo Apple può adottare perché la casa di Cupertino è, al momento, l'unica azienda che progetta da sé tanto i processori quanto il sistema operativo. In ogni caso caso è evidente che l'eventuale cambio di architettura avverrebbe solo nel momento in cui le nuove macchine avessero una capacità di calcolo pari o superiore all'equivalente soluzione x86, altrimenti non avrebbe senso.

Anche la migrazione dell'OS a mio avviso non sarebbe un grosso problema: basandoci su esperienze passate, Apple sarà in fase di test già da diversi anni, tantopiù che OSX e iOS poggiano sulle stesse basi pur girando su due architetture differenti. Per le applicazioni la questione potrebbe essere più delicata: se tecnicamente è una situazione già affrontata in altre occasioni (durante le quali Apple, tutto sommato, ne è uscita sempre bene), un cambiamento così drastico in una fase in cui un'azienda sta vedendo assestarsi la propria posizione sul mercato dei computer potrebbe richiedere uno sforzo eccessivo a sviluppatori ed utenti. Con queste considerazioni stiamo arrivando a parlare di strategia, e il discorso si complica.

Supponiamo che, con tutti gli strumenti del caso, Apple riesca a rendere completamente trasparente (o quasi) la transizione delle applicazioni, sia dal punto di vista dello sviluppo che per quanto riguarda gli utenti; con Metal gli sviluppatori si troverebbero tra le mani delle librerie in grado produrre del codice fortemente ottimizzato, e potrebbero sfruttarlo tanto per i dispositivi mobile quanto per i Mac (pur preservando delle GUI distinte). Considerando poi che iOS è il sistema che forse ha più attratto gli sviluppatori in questi ultimi anni (nonostante le evidenti questioni di market-share, è sempre il melafonino a generare il mercato più interessante), riuscire a traghettare questa forza su OSX sarebbe un'ottima opportunità per Apple e per i Mac, e anche la presentazione di Swift è sicuramente orientata ad attrarre un maggior numero di programmatori verso questo mondo.

Se quanto appena scritto è vero, verrebbe quindi da chiedersi perché mai non realizzare direttamente un Mac con iOS, magari riprendendo l'idea che Microsoft sta portando avanti con la linea dei Surface Pro (con una sorta di "doppia interfaccia" da utilizzare nelle diverse occasioni). Al di là delle dichiarazioni di Apple, da prendere con le pinze, che ha sempre detto di voler tenere distinti i due mondi (pur facendoli convergere come flussi di lavoro), la mia impressione è che le intenzioni della casa della mela siano effettivamente quelle di separare l'usabilità di un'interfaccia desktop da quella di un'interfaccia touch.

Chi ha avuto la pazienza di seguirmi fino a qui si chiederà quindi quali potrebbero essere le strategie di Apple in tal senso, soprattutto considerando il fatto che la macchina attualmente al top della gamma, il nuovo Mac Pro, è una macchina le cui particolarità costruttive non si prestano ad un cambio così drastico di architettura. A meno che Apple non abbia in serbo delle grosse sorprese.

Dobbiamo immaginare un futuro in cui ci saranno due diverse categorie di Mac, quella x86 e quella ARM? Tecnicamente potrebbe essere la soluzione più azzeccata (consentirebbe di portare avanti parallelamente due diverse strade, anche sul mercato) ma sarebbe anche quella più dispendiosa in termini di "mantenimento", sia per Apple che per gli sviluppatori (che è proprio quello che si vorrebbe evitare, visto che siamo partiti dal presupposto di invogliare gli sviluppatori a lavorare su OSX). A meno di grosse sorprese credo quindi che prima di vedere dei Mac con processori ARM passerà ancora qualche anno: nel frattempo potremo farci qualche idea in più quando verrà rivelato l'Apple A8 (e quindi i nuovi iPhone) e quando vedremo i nuovi portatili della Mela.

Domenico Galimberti
blog puce72

Gli altri interventi di Domenico Galimberti sono disponibili a questo indirizzo
407 Commenti alla Notizia Cosa cova a Cupertino
Ordina
  • http://www.tomshw.it/cont/news/backdoor-ios-apple-...

    com'era la storia di heartbleed? questa sembra una tragedia ben più grossa Rotola dal ridere

    macachin macacò dove sei?? Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • In ogni caso caso è evidente che l'eventuale cambio di architettura avverrebbe solo nel momento in cui le nuove macchine ***avrebbero*** una capacità di calcolo pari o superiore all'equivalente soluzione x86, altrimenti non avrebbe senso.
  • - Scritto da: winono
    > In ogni caso caso è evidente che l'eventuale
    > cambio di architettura avverrebbe solo nel
    > momento in cui le nuove macchine ***avrebbero***
    > una capacità di calcolo pari o superiore
    > all'equivalente soluzione x86, altrimenti non
    > avrebbe
    > senso.

    Bella correzione del cavolo.
    Il verbo corretto è un congiuntivo presente: abbiano
    non+autenticato
  • Non ho corretto: ho riportato il paragrafo da correggere.


    - Scritto da: eder
    > - Scritto da: winono
    > > In ogni caso caso è evidente che l'eventuale
    > > cambio di architettura avverrebbe solo nel
    > > momento in cui le nuove macchine
    > ***avrebbero***
    > > una capacità di calcolo pari o superiore
    > > all'equivalente soluzione x86, altrimenti non
    > > avrebbe
    > > senso.
    >
    > Bella correzione del cavolo.
    > Il verbo corretto è un congiuntivo presente:
    > abbiano
    >
  • Chiedo venia.
    Pensavo fosse stato già corretto in base al tuo suggerimento.


    - Scritto da: winono
    > Non ho corretto: ho riportato il paragrafo da
    > correggere.
    >
    >
    >
    > - Scritto da: eder
    > > - Scritto da: winono
    > > > In ogni caso caso è evidente che
    > l'eventuale
    > > > cambio di architettura avverrebbe solo
    > nel
    > > > momento in cui le nuove macchine
    > > ***avrebbero***
    > > > una capacità di calcolo pari o superiore
    > > > all'equivalente soluzione x86,
    > altrimenti
    > non
    > > > avrebbe
    > > > senso.
    > >
    > > Bella correzione del cavolo.
    > > Il verbo corretto è un congiuntivo presente:
    > > abbiano
    > >
    non+autenticato
  • Nessun problema, succede. Sorride
  • Cito Galimberti:

    "lo scorso anno sono stati molti quelli che hanno espresso perplessità in merito a questa scelta di Apple: in fin dei conti si tratta di un scelta lungimirante, una scelta orientata (ancora una volta) a spingere prima degli altri verso un'immediata ottimizzazione del codice verso le soluzioni degli anni a venire. Certi cambiamenti possono comportare tempi di adozione lunghi, ma Apple non è quel tipo di azienda disposta a scendere a compromessi: l'intenzione di Apple è che tutti gli sviluppatori seguano le migliorie introdotte nell'hardware così che tutti gli utenti possano beneficiarne, ed è per questo che il keynote della recente WWDC è stato fortemente rivolto agli sviluppatori."

    Non significa niente, ma siccome suona bene, è espresso bene, fa figo e sembra autorevole.

    Insomma è tutto palco e niente contenuti esattamente come i prodotti Apple.
    iRoby
    7579
  • - Scritto da: iRoby
    > Cito Galimberti:
    >
    > "lo scorso anno sono stati molti quelli che hanno
    > espresso perplessità in merito a questa scelta di
    > Apple: in fin dei conti si tratta di un scelta
    > lungimirante, una scelta orientata (ancora una
    > volta) a spingere prima degli altri verso
    > un'immediata ottimizzazione del codice verso le
    > soluzioni degli anni a venire. Certi cambiamenti
    > possono comportare tempi di adozione lunghi, ma
    > Apple non è quel tipo di azienda disposta a
    > scendere a compromessi: l'intenzione di Apple è
    > che tutti gli sviluppatori seguano le migliorie
    > introdotte nell'hardware così che tutti gli
    > utenti possano beneficiarne, ed è per questo che
    > il keynote della recente WWDC è stato fortemente
    > rivolto agli
    > sviluppatori."
    >
    > Non significa niente, ma siccome suona bene, è
    > espresso bene, fa figo e sembra
    > autorevole.
    >
    > Insomma è tutto palco e niente contenuti
    > esattamente come i prodotti
    > Apple.

    Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire. [cit.]
    maxsix
    9374
  • Da che pulpito...
    non+autenticato
  • - Scritto da: evviva
    > Da che pulpito...

    E cosa dovrei ascoltare?

    Le castronate cantinare?

    Quello che dice che RasPI è aggiornabile e che amministra una "sala server" con gli aggiornamenti automatici?

    Quello che denigra OS X e ne ha visti si e no 4 filmati su youtube.

    O forse quello che sbandiera i premessi granulari di Android e poi gli piallano il credito sulla SIM.

    O quello che confonde PI come un forum di economia denoialtri del "mi so ti no e quindi tasi su".


    Su dimmi, ora.

    CHI
    DOVREI
    ASCOLTARE.
    maxsix
    9374
  • - Scritto da: maxsix
    > - Scritto da: evviva
    > > Da che pulpito...
    >
    > E cosa dovrei ascoltare?
    >
    > Le castronate cantinare?
    >
    > Quello che dice che RasPI è aggiornabile e che
    > amministra una "sala server" con gli
    > aggiornamenti
    > automatici?
    >
    > Quello che denigra OS X e ne ha visti si e no 4
    > filmati su
    > youtube.
    >
    > O forse quello che sbandiera i premessi granulari
    > di Android e poi gli piallano il credito sulla
    > SIM.
    >
    > O quello che confonde PI come un forum di
    > economia denoialtri del "mi so ti no e quindi
    > tasi
    > su".
    >
    >
    > Su dimmi, ora.
    >
    > CHI
    > DOVREI
    > ASCOLTARE.

    Ma guarda che anche se smetti di rispondere non ci offendiamo mica eh.
    E poi fin'ora che hai fatto ? Hai ascoltato i consigli tecnici sulle riviste di fashon.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: maxsix
    > > - Scritto da: evviva
    > > > Da che pulpito...
    > >
    > > E cosa dovrei ascoltare?
    > >
    > > Le castronate cantinare?
    > >
    > > Quello che dice che RasPI è aggiornabile e
    > che
    > > amministra una "sala server" con gli
    > > aggiornamenti
    > > automatici?
    > >
    > > Quello che denigra OS X e ne ha visti si e
    > no
    > 4
    > > filmati su
    > > youtube.
    > >
    > > O forse quello che sbandiera i premessi
    > granulari
    > > di Android e poi gli piallano il credito
    > sulla
    > > SIM.
    > >
    > > O quello che confonde PI come un forum di
    > > economia denoialtri del "mi so ti no e quindi
    > > tasi
    > > su".
    > >
    > >
    > > Su dimmi, ora.
    > >
    > > CHI
    > > DOVREI
    > > ASCOLTARE.
    >
    > Ma guarda che anche se smetti di rispondere non
    > ci offendiamo mica
    > eh.

    No no.
    Quando ho tempo mi piace farvi rimbalzare.

    > E poi fin'ora che hai fatto ? Hai ascoltato i
    > consigli tecnici sulle riviste di
    > fashon.

       ^^^^^^

    Se devi fare il figo con l'inglese, vedi di farlo bene, altrimenti sono solo che figuracce.
    maxsix
    9374
  • - Scritto da: krane
    > E poi fin'ora che hai fatto ? Hai ascoltato i
    > consigli tecnici sulle riviste di
    > fashon.

    No beh dai neanche loro avrebbero di coraggio di svelarti il segreto che la RAM del Raspberry la puoi espandere. A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: aphex_twin
    > - Scritto da: krane
    > > E poi fin'ora che hai fatto ? Hai ascoltato
    > > i consigli tecnici sulle riviste di
    > > fashon.

    > No beh dai neanche loro avrebbero di coraggio di
    > svelarti il segreto che la RAM del Raspberry la
    > puoi espandere.
    >A bocca aperta

    Con gli attrezzi giusti si puo' anche andare sulla lunaA bocca aperta
    krane
    22544
  • Gli attrezzi giusti bisogna prima saperli maneggiare e fin'ora ha solo dato dimostrazione di voler usare un martello per svitare delle torx.
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > Cito Galimberti:
    >
    > "lo scorso anno sono stati molti quelli che hanno
    > espresso perplessità in merito a questa scelta di
    > Apple: in fin dei conti si tratta di un scelta
    > lungimirante, una scelta orientata (ancora una
    > volta) a spingere prima degli altri verso
    > un'immediata ottimizzazione del codice verso le
    > soluzioni degli anni a venire. Certi cambiamenti
    > possono comportare tempi di adozione lunghi, ma
    > Apple non è quel tipo di azienda disposta a
    > scendere a compromessi: l'intenzione di Apple è
    > che tutti gli sviluppatori seguano le migliorie
    > introdotte nell'hardware così che tutti gli
    > utenti possano beneficiarne, ed è per questo che
    > il keynote della recente WWDC è stato fortemente
    > rivolto agli
    > sviluppatori."
    >
    > Non significa niente, ma siccome suona bene, è
    > espresso bene, fa figo e sembra
    > autorevole.
    >
    > Insomma è tutto palco e niente contenuti
    > esattamente come i prodotti
    > Apple.

    E' da molto tempo che Apple non porta novita' per un'azienda di 80000 dipendenti non e' una cosa molto positiva.
    non+autenticato
  • >
    > E' da molto tempo che Apple non porta novita' per
    > un'azienda di 80000 dipendenti non e' una cosa
    > molto
    > positiva.

    A cui va sommato l'indotto.
    maxsix
    9374
  • I mactonti stanno soffrendo le pene dell'inferno sui loro MAC. Da quando hanno abbandonato i PowerPC (non erano risc come gli Arm?)e sono passati ai vituperati processori della concorrenza Intel non si danno pace, come possono sostenere che i loro prodotti sono superiori se il processore, l'HD, la scheda grafica, insomma ogni componente hardware è prodotto dalla concorrenza... si lo so lo sostengono lo stesso, ma volete mettere la soddisfazione ad avere un processore made in cupertino con una sigla altisonante, che alla fine altro non è che un Reference ARM lievemente modificato e prodotto materialmente da chi lo sa fare, tipo Samsung o TMSC?
    Tanto alla fine chi può fare paragoni effettivi delle prestazioni? Volete mettere un Processore AXXXX con 20 Eptacore a 128 bit e magari 2Gb di ram, tanto si sa che OSx è più efficente nel gestire la memoria e tutto il resto... per aprire una finestra di office vi conviene fare un giro alla macchinetta del caffe? E' una feature apple, l'unica che pensa a non affaticare troppo gli occhi dei videoterminalisti, offrendogli frequenti pause durante il loro lavoro...
  • Ma scherzi loro hanno il sistema più ottimizzato del mondo !
    Loro mica hanno un processore Intel della serie Ix,mica GB di RAM,SSD ecc,ecc

    Il loro iphone è super ottimizzato,mica hanno alzato la frequenza del processore negli ultimi anni infatti è rimasta semrpe a 800Mhz,la RAM ? è sempre 512MB

    A loro non servono tutte queste cose,è tutto ottimizzato per magia !!!!A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > I mactonti stanno soffrendo le pene dell'inferno
    > sui loro MAC. Da quando hanno abbandonato i
    > PowerPC (non erano risc come gli Arm?)e sono
    > passati ai vituperati processori della
    > concorrenza Intel non si danno pace, come possono
    > sostenere che i loro prodotti sono superiori se
    > il processore, l'HD, la scheda grafica, insomma
    > ogni componente hardware è prodotto dalla
    > concorrenza... si lo so lo sostengono lo stesso,
    > ma volete mettere la soddisfazione ad avere un
    > processore made in cupertino con una sigla
    > altisonante, che alla fine altro non è che un
    > Reference ARM lievemente modificato e prodotto
    > materialmente da chi lo sa fare, tipo Samsung o
    > TMSC?
    > Tanto alla fine chi può fare paragoni effettivi
    > delle prestazioni? Volete mettere un Processore
    > AXXXX con 20 Eptacore a 128 bit e magari 2Gb di
    > ram, tanto si sa che OSx è più efficente nel
    > gestire la memoria e tutto il resto... per aprire
    > una finestra di office vi conviene fare un giro
    > alla macchinetta del caffe? E' una feature apple,
    > l'unica che pensa a non affaticare troppo gli
    > occhi dei videoterminalisti, offrendogli
    > frequenti pause durante il loro
    > lavoro...

    Prova OS X su un mac.
    Prova windows in Boot Camp sullo stesso mac con i driver non-apple (più performanti)
    Prova Linux in boot camp sullo stesso mac con i driver specifici.

    La differenza è M O S T R U O S A.

    In qualunque cosa.
    maxsix
    9374
  • - Scritto da: maxsix
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > I mactonti stanno soffrendo le pene
    > dell'inferno
    > > sui loro MAC. Da quando hanno abbandonato i
    > > PowerPC (non erano risc come gli Arm?)e sono
    > > passati ai vituperati processori della
    > > concorrenza Intel non si danno pace, come
    > possono
    > > sostenere che i loro prodotti sono superiori
    > se
    > > il processore, l'HD, la scheda grafica,
    > insomma
    > > ogni componente hardware è prodotto dalla
    > > concorrenza... si lo so lo sostengono lo
    > stesso,
    > > ma volete mettere la soddisfazione ad avere
    > un
    > > processore made in cupertino con una sigla
    > > altisonante, che alla fine altro non è che un
    > > Reference ARM lievemente modificato e
    > prodotto
    > > materialmente da chi lo sa fare, tipo
    > Samsung
    > o
    > > TMSC?
    > > Tanto alla fine chi può fare paragoni
    > effettivi
    > > delle prestazioni? Volete mettere un
    > Processore
    > > AXXXX con 20 Eptacore a 128 bit e magari 2Gb
    > di
    > > ram, tanto si sa che OSx è più efficente nel
    > > gestire la memoria e tutto il resto... per
    > aprire
    > > una finestra di office vi conviene fare un
    > giro
    > > alla macchinetta del caffe? E' una feature
    > apple,
    > > l'unica che pensa a non affaticare troppo gli
    > > occhi dei videoterminalisti, offrendogli
    > > frequenti pause durante il loro
    > > lavoro...
    >
    > Prova OS X su un mac.
    > Prova windows in Boot Camp sullo stesso mac con i
    > driver non-apple (più
    > performanti)
    > Prova Linux in boot camp sullo stesso mac con i
    > driver
    > specifici.
    >
    > La differenza è M O S T R U O S A.
    >
    > In qualunque cosa.
    Tipo questa:
    http://www.pcmag.com/article2/0,2817,2409967,00.as...
    Dove la versione non definitiva di Windows 8 è più veloce sullo stesso pc?
    non+autenticato
  • - Scritto da: 2014
    > - Scritto da: maxsix
    > > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > > I mactonti stanno soffrendo le pene
    > > dell'inferno
    > > > sui loro MAC. Da quando hanno
    > abbandonato
    > i
    > > > PowerPC (non erano risc come gli Arm?)e
    > sono
    > > > passati ai vituperati processori della
    > > > concorrenza Intel non si danno pace,
    > come
    > > possono
    > > > sostenere che i loro prodotti sono
    > superiori
    > > se
    > > > il processore, l'HD, la scheda grafica,
    > > insomma
    > > > ogni componente hardware è prodotto
    > dalla
    > > > concorrenza... si lo so lo sostengono lo
    > > stesso,
    > > > ma volete mettere la soddisfazione ad
    > avere
    > > un
    > > > processore made in cupertino con una
    > sigla
    > > > altisonante, che alla fine altro non è
    > che
    > un
    > > > Reference ARM lievemente modificato e
    > > prodotto
    > > > materialmente da chi lo sa fare, tipo
    > > Samsung
    > > o
    > > > TMSC?
    > > > Tanto alla fine chi può fare paragoni
    > > effettivi
    > > > delle prestazioni? Volete mettere un
    > > Processore
    > > > AXXXX con 20 Eptacore a 128 bit e
    > magari
    > 2Gb
    > > di
    > > > ram, tanto si sa che OSx è più
    > efficente
    > nel
    > > > gestire la memoria e tutto il resto...
    > per
    > > aprire
    > > > una finestra di office vi conviene fare
    > un
    > > giro
    > > > alla macchinetta del caffe? E' una
    > feature
    > > apple,
    > > > l'unica che pensa a non affaticare
    > troppo
    > gli
    > > > occhi dei videoterminalisti, offrendogli
    > > > frequenti pause durante il loro
    > > > lavoro...
    > >
    > > Prova OS X su un mac.
    > > Prova windows in Boot Camp sullo stesso mac
    > con
    > i
    > > driver non-apple (più
    > > performanti)
    > > Prova Linux in boot camp sullo stesso mac
    > con
    > i
    > > driver
    > > specifici.
    > >
    > > La differenza è M O S T R U O S A.
    > >
    > > In qualunque cosa.
    > Tipo questa:
    > http://www.pcmag.com/article2/0,2817,2409967,00.as
    > Dove la versione non definitiva di Windows 8 è
    > più veloce sullo stesso
    > pc?

    Peccato che la versione definitiva non lo sia o meglio, out of first install win 8 fa la sua porca figura ma nell'uso continuativo giorno per giorno il suo calo di prestazioni è evidente e sopratutto si nota il solito problema del "the more you install the less you go".

    Mac OS X invece rimane stabile come il primo giorno.

    Te lo dice uno che li usa entrambi tutti i santi giorni.

    E lasciamo perdere ubuntu, na tragedia anche perché sinceramente parlando il desktop di X da 10 a 0 a Unity sotto tutti i punti di vista (rendering, gesture e reattività).
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 16 luglio 2014 10.25
    -----------------------------------------------------------
    maxsix
    9374
  • > Peccato che la versione definitiva non lo sia o
    > meglio, out of first install win 8 fa la sua
    > porca figura ma nell'uso continuativo giorno per
    > giorno il suo calo di prestazioni è evidente e
    > sopratutto si nota il solito problema del "the
    > more you install the less you
    > go".
    >
    > Mac OS X invece rimane stabile come il primo
    > giorno.
    >
    > Te lo dice uno che li usa entrambi tutti i santi
    > giorni.
    >

    I gran ca**i! Osx rallenta come tutti i sistemi operativi, ha servizi in background come tutti i sistemi operativi, più roba installi più servizi in background devono essere caricati, gli aggiornamenti di sistema appesantiscono il SO esattamente come per gli altri.

    Ma ti pagano?
    non+autenticato
  • - Scritto da: gnammolo
    > I gran ca**i! Osx rallenta come tutti i sistemi
    > operativi, ha servizi in background come tutti i
    > sistemi operativi, più roba installi più servizi
    > in background devono essere caricati, gli
    > aggiornamenti di sistema appesantiscono il SO
    > esattamente come per gli altri.

    Prova DEFINITIVA che non hai mai usato OSX!
    Bravo, parla di quello che non conosci, ma qui sei un buona compagnia
  • Piglia qua sveltone!
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    Solo che a differenza di voi applefan:
    1) sono immune al marketing di apple
    2) ho studiato informatica
    non+autenticato
  • - Scritto da: gnammolo
    > Piglia qua sveltone!
    > Clicca per vedere le dimensioni originali
    > Solo che a differenza di voi applefan:
    > 1) sono immune al marketing di apple

    Semplicemente a differenza di noi e di me in particolare ti manca un pezzo nella tua cultura informatica. Punto.

    > 2) ho studiato informatica

    E non hai capito niente.
    maxsix
    9374
  • riguardo a cosa non avrei capito niente, nello specifico, potresti citare?
    non+autenticato
  • - Scritto da: gnammolo
    > riguardo a cosa non avrei capito niente, nello
    > specifico, potresti
    > citare?

    Leggi, non mi piace ripetere le cose.
    maxsix
    9374
  • l'importante è che dall'uovo non esca il solito topolino! ;D
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > l'importante è che dall'uovo non esca il solito
    > topolino!
    > ;D

    basta metterci una mela sopra, e diventera' l'iMouse un qualcosa (hardware o software, non ha importanza) di cui -secondo loro- non se ne potra' piu' fare a meno.
    non+autenticato
  • Non ho trovato il manuale del gioco, sai con giochi così complicati è necessario A bocca aperta
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)