Claudio Tamburrino

UK, semaforo verde per l'auto senza pilota

Le macchine senza autista si preparano a battere le strade del Regno Unito, a partire da gennaio 2015. E all'orizzonte c'è anche un progetto europeo (che parla anche italiano)

Roma - Il Regno Unito ha deciso di permettere la circolazione delle auto senza pilota sulle strade a partire da gennaio 2015. Si tratta di un progetto da 10 milioni di sterline di fondi pubblici, che cerca il supporto di enti di ricerca ed imprese private.

Teatro dell'esperimento saranno tre città ancora da selezionare per condurre test della durata compresa tra i 18 ed i 36 mesi.

Accanto a questa prova sul campo, poi, il governo intende lanciare una revisione dell'attuale codice stradale per capire dove e come intervenire per ricomprendere la fattispecie delle auto senza pilota (e per il momento per la loro sperimentazione), sia nel senso di tecnologie in grado di assistere i guidatori in specifiche manovre, sia come sistemi completamente autonomi.
Mentre negli Stati Uniti un sondaggio mostra che i consumatori sarebbero pronti a considerare l'acquisto di auto con sistema automatici di guida, entrerà nel vivo anche un progetto di ricerca dedicato ad un sistema di guida per le auto senza pilota finanziato con fondi strutturali europei: si chiama V-Charge, e riguarda in particolare un sistema per il parcheggio ed la ricarica automatica dei veicoli elettrici.


La prima sperimentazione sarà condotta all'aeroporto di Stoccarda e ad occuparsi di questo progetto multimilionario vi sono anche italiani: insieme, ai gruppi di ricerca dell'Istituto di Tecnologia di Zurigo (ETH), delle università di Braunschweig, Oxford e di Bosch e Volkswagen AG, anche l'Università di Parma.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
87 Commenti alla Notizia UK, semaforo verde per l'auto senza pilota
Ordina
  • C'è qualcosa di profondamente ridicolo in tutto questo dibattito sull'auto driverless, un che di grottesco che emerge da affermazioni secondo cui un'auto driverless non dovrebbe circolare perchè in un caso su un milione potrebbe mettere sotto un pedone o causare un incidente: tornate alla realtà! Nel 2012 si sono registrati in Italia 186.726 incidenti stradali con lesioni a persone. I morti (entro il 30° giorno) sono stati 3.653, i feriti 264.716. Ma continuiamo pure a vedere come un micidiale pericolo un sistema di narrow AI che ha fatto 500.000 miglia senza causare un incidente. La paura dell'ignoto... Qual é il problema? Luddismo? Il mutuo acceso per pagare la licenza da tassista? Oppure é qualcosa di più profondo, di più inconscio... tipo forse il timore di "perdere il controllo"? Il problema non sarebbe tanto quello di morire (si muore più che in abbondanza oggi) quanto che ad ucciderci possa essere una macchina. Vogliamo conservare l'esclusiva? Mi pare giusto, dopotutto siano insuperabili nello sterminare il prossimo non sia mai che qualcosa debba soffiarci il lavoro. Mi raccomando solamente di ricordarsi di dirlo ai parenti delle vittime stradali: "e' spirato serenamente sapendo di essere finito sotto i pneumatici di un suo caro concittadino". Vedo molti sconcertati all'idea di non avere più qualcuno a cui rifilare una condanna penale in caso di incidente con lesioni, come se il problema non fosse ridurne il numero, ma farli scontare a qualcuno, e per questo sottoporre il genere umano ad una insensata prova continua in cui non devono distrarsi o sbagliare, sebbene gli esseri umani siano palesemente inclini ad entrambe le cose, quasi in un esercizio di ottuso sadismo. I sistemi driverless non solo sono già più affidabili di noi, ma sono ulteriormente perfezionabili: noi come piloti abbiamo già dato, certi limiti biologici non sono superabili: non siamo in grado di vedere per 60 volte in un secondo quello che succede a 360 gradi, il cervello ha 100 miliardi di neuroni che operano in base ad un modello altamente parallelo, ma rispetto ai dati in un computer gli stimoli nervosi sono milioni di volte più lenti, siamo lenti di riflessi, e abbiamo 1000 cose per la testa. Mi fa ridere chi fa paragoni partendo dal presupposto che, essendo questi sistemi progettati da esseri umani, non saranno mai perfetti: provate a tenere testa ad Excel facendo i calcoli a mente o provate a battere un computer a scacchi (o battetelo a Jeopardy). La guida non si può tradurre in algoritmi, non è riconoscere dei pattern, non e' fare analisi statistica? Se lo sostenete non sapete di cosa state parlando e vi consiglio di studiare un pò di intelligenza artificiale.
  • > C'è qualcosa di profondamente ridicolo in tutto
    > questo dibattito sull'auto driverless, un che di
    > grottesco che emerge da affermazioni secondo cui
    > un'auto driverless non dovrebbe circolare perchè
    > in un caso su un milione potrebbe mettere sotto
    > un pedone o causare un incidente: tornate alla
    > realtà!

    La realtà dice che la gente ha paura di prendere apparecchi guidati da robot. Gli UAV per usi militari sono lì a dimostrare che gli aerei senza pilota funzionano e fanno il loro dovere: ed esistono dagli anni Sessanta! Per le regole internazionali dell'aviazione tuttavia ci devono essere due piloti a bordo negli aerei di linea. Può non piacere, ma non decide la teoria, ma la realtà delle paure della popolazione generale.
    Se la gente ha paura, è automatico, i parlamenti non daranno il permesso di circolazione.


    > Nel 2012 si sono registrati in Italia
    > 186.726 incidenti stradali con lesioni a persone.
    > I morti (entro il 30° giorno) sono stati
    > 3.653, i feriti 264.716. Ma continuiamo pure a
    > vedere come un micidiale pericolo un sistema di
    > narrow AI che ha fatto 500.000 miglia senza
    > causare un incidente.

    Dati forniti dal progettista, non certificati da un ente indipendente.
    In ogni caso si tratta di auto che avevano a bordo un conducente che poteva prendere i comandi in tutti i casi in cui fosse stato necessario. Sta' certo che non ti vengono a dire quante volte è stato necessario.Occhiolino


    > Vedo molti sconcertati all'idea di non avere più
    > qualcuno a cui rifilare una condanna penale in
    > caso di incidente con lesioni, come se il
    > problema non fosse ridurne il numero, ma farli
    > scontare a qualcuno, e per questo sottoporre il
    > genere umano ad una insensata prova continua in
    > cui non devono distrarsi o sbagliare, sebbene gli
    > esseri umani siano palesemente inclini ad
    > entrambe le cose, quasi in un esercizio di ottuso
    > sadismo.

    La mente umana funziona così, studia un po' di psicologia e lo apprenderai da te.
    In attesa di avere uomini con dei microchip di silicio al posto dei neuroni, si va avanti con l'esigenza di trovare qualcuno a cui infliggere una condanna. La popolazione italiana ha respinto due volte le centrali nucleari; ti aspetti che con le auto a guida automatica sarebbe diverso, in caso di referendum?


    > La guida non
    > si può tradurre in algoritmi, non è riconoscere
    > dei pattern, non e' fare analisi statistica? Se
    > lo sostenete non sapete di cosa state parlando e
    > vi consiglio di studiare un pò di intelligenza
    > artificiale.

    No, la guida non è solo questo.
    E ti sei focalizzato solo sugli incidenti, dimenticando che un guidatore maldestro è un intoppo in una città ad alto traffico, mille guidatori maldestri sono un suicidio, a quel punto uno va a piedi.
    Faccio sempre la domanda: come si comporterebbe un'auto a guida automatica di fronte a un semaforo guasto, che segna il rosso fisso? Come si comportano gli umani l'ho visto io stesso: suonano il clacson, e lentamente si insinuano nell'incrocio per passare: è palese che non possono aspettare che arrivi l'addetto alla riparazione. Ma un computer?
    E di situazioni irregolari in città ce ne sono a decine. Un umano, grazie ai 338mila anni di evoluzione, sa più o meno come agire e come togliersi d'impaccio, sa improvvisare: un computer no.
  • - Scritto da: Leguleio

    > La realtà dice che la gente ha paura di prendere
    > apparecchi guidati da robot. Gli UAV per usi
    > militari sono lì a dimostrare che gli aerei senza
    > pilota funzionano e fanno il loro dovere: ed
    > esistono dagli anni Sessanta! Per le regole
    > internazionali dell'aviazione tuttavia ci devono
    > essere due piloti a bordo negli aerei di linea.

    Da decenni la gente prende gli ascensori, e a parte una infima
    minoranza,non mi sembra che la gente tema chissà cosa (e certi
    ascensori raggiungono velocità significative, ma il peggiore
    incubo è che precipiti per un guasto).
    Ed è solo un esempio (ci sonoa nche metropolitane che vanno da se)
    Tutto dipende da come funziona e come viene presentato, e siccome
    l'auto tradizionale (ma anche l'aereo) smuove miliardi, allora
    si diffondono le fobie prima ancora che si presenti il caso.
    non+autenticato
  • > > La realtà dice che la gente ha paura di prendere
    > > apparecchi guidati da robot. Gli UAV per usi
    > > militari sono lì a dimostrare che gli aerei
    > senza
    > > pilota funzionano e fanno il loro dovere: ed
    > > esistono dagli anni Sessanta! Per le regole
    > > internazionali dell'aviazione tuttavia ci devono
    > > essere due piloti a bordo negli aerei di linea.
    >
    > Da decenni la gente prende gli ascensori, e a
    > parte una infima
    >
    > minoranza,non mi sembra che la gente tema chissà
    > cosa (e certi
    >
    > ascensori raggiungono velocità significative, ma
    > il peggiore
    >
    > incubo è che precipiti per un guasto).
    > Ed è solo un esempio (ci sonoa nche metropolitane
    > che vanno da se)
    >
    > Tutto dipende da come funziona e come viene
    > presentato, e
    > siccome
    > l'auto tradizionale (ma anche l'aereo) smuove
    > miliardi, allora
    >
    > si diffondono le fobie prima ancora che si
    > presenti il
    > caso.

    Hai detto bene: fobie. Non sono fenomeni razionali, ma esistono.
    In ogni caos non à mia intenzione fomentarle, solo ricordare ai distratti che esistono, e hanno anche un certo impatto sulla vita sociale.
  • - Scritto da: surak 2.0
    > - Scritto da: Leguleio
    >
    > > La realtà dice che la gente ha paura di prendere
    > > apparecchi guidati da robot. Gli UAV per usi
    > > militari sono lì a dimostrare che gli aerei
    > senza
    > > pilota funzionano e fanno il loro dovere: ed
    > > esistono dagli anni Sessanta! Per le regole
    > > internazionali dell'aviazione tuttavia ci devono
    > > essere due piloti a bordo negli aerei di linea.
    >
    > Da decenni la gente prende gli ascensori, e a
    > parte una infima
    >
    > minoranza,non mi sembra che la gente tema chissà
    > cosa (e certi
    >
    > ascensori raggiungono velocità significative, ma
    > il peggiore
    >
    > incubo è che precipiti per un guasto).
    > Ed è solo un esempio (ci sonoa nche metropolitane
    > che vanno da se)
    >
    > Tutto dipende da come funziona e come viene
    > presentato, e
    > siccome
    > l'auto tradizionale (ma anche l'aereo) smuove
    > miliardi, allora
    >
    > si diffondono le fobie prima ancora che si
    > presenti il
    > caso.

    Ma che esempio è? L'ascensore non deve compiere alcuna scelta in base alla circostanza, va su e giù, non ha bisogno di alcuna programmazione complessa, l'unico guasto pericoloso per la vita delle persone occorre se c'è un cedimento fisico dei pezzi. Come puoi accomunare la complessità di una guida nel traffico con un ascensore e pensare di aver detto qualcosa di intelligente?
    non+autenticato
  • Si parlava dell'umanità che teme di affidarsi a qualcosa non
    guidato da esseri umani, cosa che con l'esempio citato dimostravo
    non vera.
    Certo che un'auto automatica è un tantinello pù complessa, ma
    anche l'elettronica è in grado di agire in millesimi di secondo
    e considerare svariati scenari,magari potendone controllare ance vari aspetti (altre auto, ad esempio) mentre l'essere umano prima di
    capire ed assorbire l'adrenalina impiega qualche secondo e
    magari istintivamente fa la scelta peggiore.
    chiaro poi ce lo scenario migliore sarebbe solo auto a guida autonoma
    in area urbana, non di proprietà e con sistemi di allontanamento pedoni idioti (che non mancano mai). Questo semplificheebbe molt, senza doverle neanche farle andare in zone apposite
    non+autenticato
  • - Scritto da: surak 2.0


    > chiaro poi ce lo scenario migliore sarebbe solo
    > auto a guida autonoma

    ovviamente "poi c'è lo scenario"..e altre sviste date dalla fretta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: surak 2.0

    > anche l'elettronica è in grado di agire in
    > millesimi di secondo
    >
    > e considerare svariati scenari,magari potendone
    > controllare ance vari aspetti (altre auto, ad
    > esempio) mentre l'essere umano prima di
    >
    > capire ed assorbire l'adrenalina impiega qualche
    > secondo e
    >
    > magari istintivamente fa la scelta peggiore.
    > chiaro poi ce lo scenario migliore sarebbe solo
    > auto a guida autonoma

    Banalizzi il tutto considerando solo i tempi di risposta di un computer.
    Imitare il funzionamento del cervello umano non è tanto semplice, e non basta un computer veloce.

    Anche una azione apparentemente banale, come alzarsi e andare in cucina a fare un caffè, mette a dura prova il più avanzato dei robot umanoidi bipedi, che richiede istruzioni specifiche per ogni azione: camminare, aprire la porta, riconoscere una collega e cederle il passo, azionare la macchina del caffè...
    Poi al momento di trovare un cucchiaino scopre che nel cassetto non ce ne sono più.
    Cosa fa il robot?
    Io ho usato una forchetta capovolta!
  • Sai cosa manca nel tuo e tutti gli altri commenti? Noi guidiamo la macchina e siamo noi a guidarla, se è automatica potrà interagire con le altre macchine che la circondano, con sistemi semaforici e linee guida interrate e mille altri sistemi. Tutti i messaggi che a noi giungono arrivano solo dalla vista e basta, un po limitante direi rispetto alle potenzialità di un mezzo automatico
    non+autenticato
  • La vista, l'udito.
    E l'esperienza delle capacità predittive? Ed il pensiero fine-granulare?
    iRoby
    7615
  • - Scritto da: iRoby
    > La vista, l'udito.
    > E l'esperienza delle capacità predittive? Ed il
    > pensiero
    > fine-granulare?

    Appunto. Guarda, il discorso è semplice: l'umano può improvvisare in base alla situazione, il computer NO, e in un traffico complesso come quello cittadino le possibilità di imprevisti sono TROPPE e nessun programma al giorno d'oggi è in grado di improvvisare in base alla circostanza.
    non+autenticato
  • L'auto senza guidatore diventerà una realtà perché conviene a tutti coloro che hanno grandi interessi nel settore, ed anche ai governi che potranno controllare strettamente ogni cittadino nei suoi spostamenti (e non solo, naturalmente).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Birillo
    > L'auto senza guidatore diventerà una realtà
    > perché conviene a tutti coloro che hanno grandi
    > interessi nel settore,

    Chi ha grandi interessi nel settore?

    > ed anche ai governi che
    > potranno controllare strettamente ogni cittadino
    > nei suoi spostamenti (e non solo,
    > naturalmente).

    Cosa controlleranno oltre quello che già ora controllano, grazie agli antifurti satellitari e al tracciamento col telefonino?
  • - Scritto da: Leguleio
    > - Scritto da: Birillo
    > > L'auto senza guidatore diventerà una realtà
    > > perché conviene a tutti coloro che hanno
    > grandi
    > > interessi nel settore,
    >
    > Chi ha grandi interessi nel settore?
    >
    > > ed anche ai governi che
    > > potranno controllare strettamente ogni
    > cittadino
    > > nei suoi spostamenti (e non solo,
    > > naturalmente).
    >
    > Cosa controlleranno oltre quello che già ora
    > controllano, grazie agli antifurti satellitari e
    > al tracciamento col
    > telefonino?
    + telepass + carte di credito + telecamere ovunque...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Birillo
    > L'auto senza guidatore diventerà una realtà
    > perché conviene a tutti coloro che hanno grandi
    > interessi nel settore, ed anche ai governi che
    > potranno controllare strettamente ogni cittadino
    > nei suoi spostamenti (e non solo,
    > naturalmente).
    Perché secondo te, fruitore felice di: autostrade, telecamere fisse, cllulare, carta di credito, bancomat e altri ameniccoli vari non possono controllarti a piacere se solamente sei minimamente interessante?
    non+autenticato
  • Funzionera' cosi' : chi produce i sistemi di guida scarichera' le responsabilita' sul costruttore il costruttore le scarichera' sul conducente e il conducente tornera' alla guida.
    non+autenticato
  • "Two areas of driverless technology will be covered in the review: cars with a qualified driver who can take over control of the driverless car and fully autonomous vehicles where there is no driver."

    Chissà perché ho l'impressione che le uniche che si vedranno nelle tre città che si aggiudicheranno la prova saranno solo del primo tipo.
  • ma se un'auto senza pilota fa un incidente e muore qualcuno chi va in galera?
    il proprietario dell'auto, l'amministratore delegato della casa automobilistica, l'ingegnere capo della progettazione, il responsabile SW o il programmatore ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: pietro
    > ma se un'auto senza pilota fa un incidente e
    > muore qualcuno chi va in
    > galera?
    > il proprietario dell'auto, l'amministratore
    > delegato della casa automobilistica, l'ingegnere
    > capo della progettazione, il responsabile SW o il
    > programmatore
    > ?

    In questo caso, durante la prossima sperimentazione britannica, il ministro dei trasporti. Insieme all'auto che ha provocato l'incidente, però.Sorride
  • - Scritto da: pietro
    > ma se un'auto senza pilota fa un incidente e
    > muore qualcuno chi va in
    > galera?
    > il proprietario dell'auto, l'amministratore
    > delegato della casa automobilistica, l'ingegnere
    > capo della progettazione, il responsabile SW o il
    > programmatore
    > ?

    Nessuno, in quanto la colpa dell'incidente sarà il 99,999% delle volte dell'auto con pilota. Quando queste auto saranno diffuse, non ci sarà più da preoccuparsi in quanto gli incidenti stradali caleranno così tanto che ci si renderà finalmente conto del fatto che sono causati dall'imprudenza e dalla fallacia degli umani. Dopodiché, probabilmente (e sperabilmente) le auto senza pilota verranno rese obbligatorie. Ancor più sperabilmente, sarà vietato possedere una propria auto. Si risolveranno i problemi di traffico e di parcheggio, si potranno eliminare la maggior parte delle auto dalle città. Nel momento in cui si avrà bisogno di un'auto, si userà un'app per farci raggiungere da un'auto senza pilota in pochi minuti.
  • - Scritto da: il signor rossi
    > - Scritto da: pietro
    > > ma se un'auto senza pilota fa un incidente e
    > > muore qualcuno chi va in
    > > galera?
    > > il proprietario dell'auto, l'amministratore
    > > delegato della casa automobilistica, l'ingegnere
    > > capo della progettazione, il responsabile SW o
    > il
    > > programmatore
    > > ?
    >
    > Nessuno, in quanto la colpa dell'incidente sarà
    > il 99,999% delle volte dell'auto con pilota.
    > Quando queste auto saranno diffuse, non ci sarà
    > più da preoccuparsi in quanto gli incidenti
    > stradali caleranno così tanto che ci si renderà
    > finalmente conto del fatto che sono causati
    > dall'imprudenza e dalla fallacia degli umani.

    fallacia che non scompare in un'auto senza pilota visto che è prodotta da umani. Ti è mai andato in crash il computer?
    non+autenticato
  • - Scritto da: pietro
    > - Scritto da: il signor rossi
    > > - Scritto da: pietro
    > > > ma se un'auto senza pilota fa un
    > incidente
    > e
    > > > muore qualcuno chi va in
    > > > galera?
    > > > il proprietario dell'auto,
    > l'amministratore
    > > > delegato della casa automobilistica,
    > l'ingegnere
    > > > capo della progettazione, il
    > responsabile SW
    > o
    > > il
    > > > programmatore
    > > > ?
    > >
    > > Nessuno, in quanto la colpa dell'incidente
    > sarà
    > > il 99,999% delle volte dell'auto con pilota.
    > > Quando queste auto saranno diffuse, non ci
    > sarà
    > > più da preoccuparsi in quanto gli incidenti
    > > stradali caleranno così tanto che ci si
    > renderà
    > > finalmente conto del fatto che sono causati
    > > dall'imprudenza e dalla fallacia degli umani.
    >
    > fallacia che non scompare in un'auto senza pilota
    > visto che è prodotta da umani. Ti è mai andato in
    > crash il
    > computer?

    Appunto. Questi mica se ne rendono conto eh...
    non+autenticato
  • - Scritto da: pietro
    >
    > fallacia che non scompare in un'auto senza pilota
    > visto che è prodotta da umani. Ti è mai andato in
    > crash il
    > computer?

    ti è mai andato in crash l'ESP o l'ABS e in conseguenza di ciò hai fatto un incidente? No. E' successo a qualcuno? Non che si sappia, ma è possibile. Eppure si tratta di un hardware e un software montati ormai praticamente su ogni auto e a cui nessuno adesso si sognerebbe di rinunciare (se ti sei mai trovato in una situaizone in cui è intervenuto l'ESP lo sai). E scommetto che al momento dell'acquisto della tua auto non ti sei preoccupato troppo del fatto che acceleratore e volante siano in realtà controllati da un software (perché ormai è così).
    Quante vite sono state salvate grazie all'ESP e all'ABS in confronto a quante ne sono state perse per il loro malfunzionamento?
    Mi sembra palese che le auto a guida automatica saranno super testate prima di essere immesse sul mercato, e il software non andrà in crash come windows xp.
    Detto questo è chiaro che, come ogni prodotto umano, un software può avere dei bug, ma stai tranquillo che una volta stabile sarà molto, ma molto più affidabile dell'umano medio.
    Non si ubriacherà, non scriverà sms mentre guida, non si addormenterà perché è stanco, non supererà i limiti di velocità perché è in ritardo.
    La google car ha fatto mezzo milione di chilometri in guida automatica durante la sperimentazione, e un solo incidente. Responsabilità: un umano che l'ha tamponata.
  • Sai cosa significa un auto completamente controllata da un computer ?

    Immagina una figura scomoda alla Snowden,una persona antipatica ai poteri forti,ecc ..."toh ha avuto un misterioso incidente stradale,il soggetto è deceduto,problema risolto"

    Ci sono già stati casi "strani" di questo tipo...
    Auto nuove da 60.000 Euro con freni non funzionanti ? mmm
    Auto che anzichè girare in curva vanno dritte ed accelerano ? mmm
    Nessuno di questi strani incidenti ha avuto cittadini comuniA bocca aperta

    In fondo a chi puoi dare la colpa ? Puoi dire che sia una fatalità,un guasto imprevisto,il killer ideale.....

    Casi in cui in curva il volante torna forzatamente in pozione zero (ovvero dritto) sono tutt'altro che infrequenti.

    per non parlare che sanno tutto di te,dove stai andando,a quale velocità procedi e tante belle cosette...

    Poi cosa te ne fai di un'auto automatica ? Se sei solo un passggero tanto vale prendere un mezzo pubblico...avrà abche meno senso comprarne una.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pietro

    > fallacia che non scompare in un'auto senza pilota
    > visto che è prodotta da umani. Ti è mai andato in
    > crash il
    > computer?

    Io non ho winsozz.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: pietro
    >
    > > fallacia che non scompare in un'auto senza
    > pilota
    > > visto che è prodotta da umani. Ti è mai
    > andato
    > in
    > > crash il
    > > computer?
    >
    > Io non ho winsozz.
    sto provando Ubuntu, mi si freeza ogni 3x2 con firefox per "script non risponde" e "ferma lo script" è bloccato pure lui.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pietro
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: pietro
    > >
    > > > fallacia che non scompare in un'auto
    > senza
    > > pilota
    > > > visto che è prodotta da umani. Ti è mai
    > > andato
    > > in
    > > > crash il
    > > > computer?
    > >
    > > Io non ho winsozz.
    > sto provando Ubuntu, mi si freeza ogni 3x2 con
    > firefox per "script non risponde" e "ferma lo
    > script" è bloccato pure
    > lui.

    Url?
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: pietro
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > - Scritto da: pietro
    > > >
    > > > > fallacia che non scompare in
    > un'auto
    > > senza
    > > > pilota
    > > > > visto che è prodotta da umani. Ti
    > è
    > mai
    > > > andato
    > > > in
    > > > > crash il
    > > > > computer?
    > > >
    > > > Io non ho winsozz.
    > > sto provando Ubuntu, mi si freeza ogni 3x2
    > con
    > > firefox per "script non risponde" e "ferma lo
    > > script" è bloccato pure
    > > lui.
    >
    > Url?
    deve essere il corriere.it, ma non è quello il problema, il fatto è che anche linux come gli altri OS può avere dei problemi, e il problema è proprio linux perché non è in grado di killare firefox, è tutto bloccato. Comunque non è un problema solo mio.
    non+autenticato