Claudio Tamburrino

Apple e la privacy degli oggetti

Gli inviti per l'annuncio del 9 settembre sono partiti. Ora bisogna mettere ordine nella piattaforma. Così Cupertino vara nuove regole per garantire la privacy di chi utilizzerà le sue app e i dispositivi indossabili

Roma - Apple ha comunicato agli sviluppatori terzi di iOS che vi sono dei chiari paletti nella libertà di utilizzo dei dati degli utenti: in particolare quelli legati alla loro salute non possono essere oggetto di contrattazione. La specifica rappresenta una delle principali novità della modifica delle regole sulla privacy imposte agli sviluppatori di app in concomitanza con il lancio dei nuovi prodotti e dei nuovi sistemi operativi della Mela.

Il riferimento alla riservatezza con cui devono essere trattati i dati sanitari riguarda nello specifico quelle app sviluppate attraverso la piattaforma Apple "HealthKit", dedicata proprio ai prodotti dedicati alla salute e al fitness (tecnologie, device ed app). Questa piattaforma di Cupertino si basa su una sua nuova app standard chiamata appunto "Health" che potrà raccogliere i dati sulla pressione sanguigna, il battito cardiaco e le statistiche relative alla dieta e agli esercizi degli utenti. Tra gli sviluppatori terzi che sembrano già nella lista dei partner c'è, per esempio, la Nike.

Le condizioni di utilizzo imposte a tutti loro sono tuttavia chiare: le app terze potranno accedere a tali funzioni solo se offrono servizi utili alla salute degli utenti e sempre nel rispetto della privacy. I dati raccolti, infatti, "non potranno essere venduti a piattaforme di advertising, broker di dati o altri rivenditori di dati", ma potranno solo essere condivisi "con parti terze a fini di ricerca medica".
La stretta sulla privacy dei dati biometrici può essere messa in relazione con l'atteso evento previsto per il prossimo 9 settembre, che potrebbe vedere la presentazione anche di dispositivi wearable: nella cornice del Flint Center for the Performing Arts di Cupertino, accanto ad una misteriosa struttura costruita ad hoc (e che sta tenendo occupata l'attenzione degli osservatori), proprio l'offerta di Apple di tecnologia indossabile potrebbe tenere banco. E con essa, appunto, le nuove forme di dati degli utenti rese disponibili alle app.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
23 Commenti alla Notizia Apple e la privacy degli oggetti
Ordina
  • E di questo nulla?
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/09/01/foto-di.../
    Certo che la sicurezza di iCloud. ..
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sbertuccia
    > E di questo nulla?
    > http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/09/01/foto-di
    > Certo che la sicurezza di iCloud. ..
    meglio questo [ http://imgur.com/a/KWOV2 ] del Fatto , no?Occhiolino
    non+autenticato
  • http://www.tomshw.it/cont/news/jennifer-lawrence-n...

    da che mondo è mondo apple e sicurezza non vanno bene nella stessa frase
    non+autenticato
  • - Scritto da: gnometto

    > da che mondo è mondo apple e sicurezza non vanno
    > bene nella stessa
    > frase

    purtroppo ormai la frase va cambiata così:
    "da che mondo è mondo informatica e sicurezza non vanno bene nella stessa frase"
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: gnometto
    >
    > > da che mondo è mondo apple e sicurezza non
    > vanno
    > > bene nella stessa
    > > frase
    >
    > purtroppo ormai la frase va cambiata così:
    > "da che mondo è mondo informatica e sicurezza non
    > vanno bene nella stessa
    > frase"

    Cos'è? Un tentativo di sminuire il danno?
    Fosse stato un problema di altra piattaforma immagino che i soliti noti non avrebbero perso un secondo per commentare.
  • - Scritto da: marcorr
    > - Scritto da: ...
    > > - Scritto da: gnometto
    > >
    > > > da che mondo è mondo apple e sicurezza
    > non
    > > vanno
    > > > bene nella stessa
    > > > frase
    > >
    > > purtroppo ormai la frase va cambiata così:
    > > "da che mondo è mondo informatica e
    > sicurezza
    > non
    > > vanno bene nella stessa
    > > frase"
    >
    > Cos'è? Un tentativo di sminuire il danno?
    > Fosse stato un problema di altra piattaforma
    > immagino che i soliti noti non avrebbero perso un
    > secondo per commentare.

    Proprio perché "noi" non siamo "loro", io dò ragione all'utente anonimo Occhiolino
    Izio01
    3896
  • - Scritto da: marcorr

    > Cos'è? Un tentativo di sminuire il danno?

    Hai visto quanti si sono lanciati a commentare i 97 mila account bucati nei server di Mozilla? Tolti i miei due commenti (volutamente provocatori) ...
    FDG
    10893
  • - Scritto da: marcorr

    > Cos'è? Un tentativo di sminuire il danno?

    In che modo far notare che tutta l'informatica è piena di bug, trappole, spioni e così via sminuisce l'unico leak per cui c'è da essere contenti?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: marcorr
    >
    > > Cos'è? Un tentativo di sminuire il danno?
    >
    > In che modo far notare che tutta l'informatica è
    > piena di bug, trappole, spioni e così via
    > sminuisce l'unico leak per cui c'è da essere
    > contenti?
    Ricordarsi che ovunque ci sono i bug è una buona cosa.
    Ricordarsi SEMPRE che ovunque ci sono i bug sarebbe meglio.
  • VIP -> ignorante informatico -> dispositivi apple
    non+autenticato
  • - Scritto da: gnometto

    > http://www.tomshw.it/cont/news/jennifer-lawrence-n
    >
    > da che mondo è mondo apple e sicurezza non vanno
    > bene nella stessa frase

    Io non voglio scatenare l'ennesimo stupido flame. Ma a me pare ovvio che se bucano un account, non è detto che il problema sia nella piattaforma che lo ospita.

    In pratica, la tua mi pare una trollata bella e buona. Non ci voglio dare seguito più di quanto l'abbia già fatto.
    FDG
    10893
  • no caro mio, trattasi di violazione di massa di molti account di vips, quindi di debolezza della piattaforma
    non+autenticato
  • - Scritto da: gnammolo

    > no caro mio, trattasi di violazione di massa di
    > molti account di vips, quindi di debolezza della
    > piattaforma

    Si, certo 10000 vip fotografate nude (tutte vere nessun fake), ci hanno fatto pure il motore di ricerca direttamente collegato con i server iCloud...

    p.s.: in italiano non si usa il plurale aggiungendo la "s" finale ai termini inglesi.
    FDG
    10893