Alfonso Maruccia

USA, il radar che identifica la guida irresponsabile

Quasi pronta una nuova pistola radar con cui equipaggiare i poliziotti, un dispositivo capace non solo di identificare chi supera il limite di velocità ma anche chi manda SMS alla guida

Roma - Arriva da ComSonics, e vorrebbe essere la "next big thing" nel campo delle tecnologie a disposizione della polizia per il controllo del traffico su ruote: si tratta di una nuova pistola radar, capace di scoprire chi si diverte a spedire messaggi testuali sul cellulare mentre è alla guida.

Il nuovo dispositivo, in fase di sperimentazione ma apparentemente non molto lontano dall'avvio della produzione commerciale, può controllare la velocità del veicolo e anche se il conducente è impegnato nella pericolosa pratica del texting.

La pistola riconosce il soggetto che sta scambiando messaggi facendo uso delle onde radio, e sarebbe capace anche di distinguere da un guidatore impegnato in una conversazione vocale da uno che invia SMS; una distinzione importante, considerando che in alcuni stati americani - inclusa la Virginia, sede di ComSonics - il texting è illegale mentre rispondere al cellulare alla guida non lo è.
I dubbi sul nuovo prodotto di ComSonics sono a ogni modo numerosi, dubbi che riguardano ad esempio la distinzione tra un guidatore e un passeggero per l'identificazione del texter, oppure la possibilità di riconoscere, oltre al texting, anche il contenuto dei messaggi testuali in via di composizione sul telefonino. Interpellata sulla questione, l'azienda non si è al momento ancora pronunciata.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
12 Commenti alla Notizia USA, il radar che identifica la guida irresponsabile
Ordina