Pedofilia, (ri)tirati in ballo i provider

Un disegno di legge approvato dal Governo si occupa ancora una volta di diffusione di pedoporno via internet. Multe salatissime per i provider che non stanno in guardia

Roma - Il disegno di legge è stato approvato dal Governo lo scorso 7 novembre ma, con la sola eccezione di un commento apparso su queste pagine, fino ad oggi è stato pressoché ignorato dai media: si tratta di una proposta legislativa che si scaglia contro la pedopornografia e, in particolare, contro la sua diffusione tramite internet. Come spesso è accaduto su questo fronte, però, il progetto solleva diverse perplessità.

Nel disegno di legge, il CAPO II è interamente dedicato ad internet e vengono tirati in ballo direttamente i provider italiani che, a leggere l'articolato, sarebbero tenuti a dotarsi di strumenti di filtraggio che saranno indicati dal Governo. Non solo, dovranno fornire ad un "Centro Nazionale per il contrasto della pedopornografia sulla rete internet", tutti i "contratti con imprese o soggetti che, a qualunque titolo, diffondono, distribuiscono o fanno commercio, anche in via telematica, di materiale pedopornografico, qualora ne vengano a conoscenza".

In entrambi i casi, i provider che non si rivelassero all'altezza rischierebbero multe comprese tra un minimo di 50mila ed un massimo di 250mila euro.
Di sicuro interesse anche le disposizioni sul cosiddetto pedoporno virtuale, considerato lecito soltanto se non viene diffuso in alcun modo e soltanto se le immagini fasulle di pedopornografia realizzate non siano il frutto del ritocco di immagini reali...

Va detto che molte delle cose che emergono nel disegno di legge sono già contemplate da quel codice Internet@minori messo a punto recentemente dal Governo ed è dunque per questo, probabilmente, che l'iter del provvedimento al momento è fermo (soprattutto se si considera che il Codice penale già considera un reato il comportamento di un provider che, informato della presenza di certi contenuti, non si attivasse per rimuoverli o bloccarli).

Ciò nonostante, qualora il disegno di legge del Governo dovesse entrare nei lavori del Parlamento vi troverà senza dubbio una calorosa accoglienza visto che, come si ricorderà, sia l'opposizione che la maggioranza nei mesi scorsi si sono fatte promotrici di proposte legislative contro la pornografia infantile via internet. Proposte criticate dagli esperti e che puntano tutto, come succede anche con il disegno di legge governativo, su improbabili strumenti di filtraggio dei contenuti internet.

Sull'argomento vedi anche:
A colpi di legge contro il pedoporno
L'infida virtualità del pedoporno
59 Commenti alla Notizia Pedofilia, (ri)tirati in ballo i provider
Ordina
  • sperando che questo governo di .... gente moderatamente coimpetente (non vorrei farmi censurare il messaggio) torni alla sua magione e la smetta di fare semplice demagogia popolar-elettoralistica degna del Mc show
    non+autenticato
  • tempo fa avevo gia parlato delle potenti tecnologie sviluppate dalla mente umana per combattere la pedofilia

    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=5138...

    Esistono sembra anche (ma non ne sono sicuro) tecnologie che permettono di aggirare le barriere elettroniche mentre quelle antipedofilia le chiamai "occuparsi dei figli" queste le chiamo "pedofilia reale" ovvero si parla di perversi pedohacker che per evitare controlli usano tecniche sofisticatissime tipo "adescare realmente bambini"
    ovvero travestiti da persone per bene avvicinano bambini con ogni scusa "lezioni di piano" "vuoi una caramella?"
    "insegnare alle elementari" "essere genitori" ne conquistano la fiducia e convincono i bambini a fare atti non anturali per un bambino se si esclude la tecnica "sono suo padre" normalmente sfuttano un bug diffuso nel "protocollo educativo" ovvero l'assenza della patch "occuparsi dei figli"
    esistono poi casi limite come "pagare i genitori" che sfrutta la crescente indigenza nel regime capitalistico, la tecnica semplice quanto perversa consiste nel pagare genitori particolarmente indigenti o poco attenti ai figli per potere accedere ai figli normalmente risolvibile con un pacchetto di patch "piena occupazione+salari dignitosi+salario indiretto+servizi sociali+insegnanti attenti"
    infine rimane un ultimo caso poco diffuso ma pericoloso
    che si chiama "rapimento" si proprio l'antica tecnologia normalmente usata a scopo lucrativo ha due risvolti quello lucrativo (ovvero rapimento per rivenderlo a personaggi disposti a pagare) o quello che rapisce e stupra il bambino
    probabilmente il tipo rapimento e' risolvibile anche questo con "educazione" e maggior consapevolezza civica della cittadinanza (gia una terribile falla alla sicurezza e' l'indifferenza detta anche omerta)

    Opencurcio
    scusate il tono provocatorio
  • - Scritto da: OpenCurcio
    > tempo fa avevo gia parlato delle potenti
    > tecnologie sviluppate dalla mente umana per
    > combattere la pedofilia
    >
    > punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=513814
    >
    > Esistono sembra anche (ma non ne sono
    > sicuro) tecnologie che permettono di
    > aggirare le barriere elettroniche mentre
    > quelle antipedofilia le chiamai "occuparsi
    > dei figli" queste le chiamo "pedofilia
    > reale" ovvero si parla di perversi
    > pedohacker che per evitare controlli usano
    > tecniche sofisticatissime tipo "adescare
    > realmente bambini"
    > ovvero travestiti da persone per bene
    > avvicinano bambini con ogni scusa "lezioni
    > di piano" "vuoi una caramella?"
    > "insegnare alle elementari" "essere
    > genitori" ne conquistano la fiducia e
    > convincono i bambini a fare atti non
    > anturali per un bambino se si esclude la
    > tecnica "sono suo padre" normalmente
    > sfuttano un bug diffuso nel "protocollo
    > educativo" ovvero l'assenza della patch
    > "occuparsi dei figli"
    > esistono poi casi limite come "pagare i
    > genitori" che sfrutta la crescente indigenza
    > nel regime capitalistico, la tecnica
    > semplice quanto perversa consiste nel pagare
    > genitori particolarmente indigenti o poco
    > attenti ai figli per potere accedere ai
    > figli normalmente risolvibile con un
    > pacchetto di patch "piena occupazione+salari
    > dignitosi+salario indiretto+servizi
    > sociali+insegnanti attenti"
    > infine rimane un ultimo caso poco diffuso ma
    > pericoloso
    > che si chiama "rapimento" si proprio
    > l'antica tecnologia normalmente usata a
    > scopo lucrativo ha due risvolti quello
    > lucrativo (ovvero rapimento per rivenderlo a
    > personaggi disposti a pagare) o quello che
    > rapisce e stupra il bambino
    > probabilmente il tipo rapimento e'
    > risolvibile anche questo con "educazione" e
    > maggior consapevolezza civica della
    > cittadinanza (gia una terribile falla alla
    > sicurezza e' l'indifferenza detta anche
    > omerta)
    >
    > Opencurcio
    > scusate il tono provocatorio

    si dovrebbe anche dire che la una grossa fetta dei reati di pedofilia si consuma in famiglia associandosi a incesto.
  • Signori miei, prima di aprire dibattiti totalmente inutili, avete una minima stracciata idea di cosa si intenda per pedofilia ? Ma credete veramente che si tratti di ragazze di 18 anni che possono sembra minorenni ?
    Io ho lavorato e lavoro attivamente al tracciamento di siti e/o utenti che condividono materiale pedopornografico, e per quanto voi possiate sembrarne convinti, i miei colleghi ed io non ci mettiamo a cercare di capire se quella ragazza è maggiorenne o meno, per il semplice fatto che la pornografica infantile è SCHIFOSAMENTE EVIDENTE!!!! Porca miseria stiamo parlando di ragazzini e ragazzine dai 2 anni in su!!!!!!! Non certo di 18enni che sembrano 17enni!!!
    Vi auguro di non dovervi imbattere mai,nemmeno per il più stupido degli errori, in materiale pedopornografico VERO!!!!
    Perchè potrebbe capitarvi (come al sottoscritto) di non riuscire a dormire la notte dopo aver visto un video in cui una bambina di 2/3 viene stuprata mentre piange!!!!
    ECCO DI COSA STIAMO PARLANDO!!!!!! ECCO LA CACCIA ALLE STREGHE DI CUI PARLAVA UN'UTENTE IN QUALCHE COMMENTO. Caccia alle streghe che dà i suoi frutti perchè ogni giorno, OGNI GIORNO, rintracciamo e arrestiamo, decine e decine di utenti ITALIANI, oltre che comunicare all'Interpool tutti i vari indirizzi IP stranieri e fuori dalla ns. giurisdizione.
    Ma naturalmente tutto questo non fà audience, perchè se non becchiamo il vip o il politico della situazione i media SE NE FREGANO!!!!!!!!!! Perchè a loro come a molti non frega UN'
    ACCIDENTE di questa cosa, ma solo di vendere i loro giornali schifosi. Perchè signori miei, in italia, vende di più Lady Diana in cinta, che nostri concittadini depravati.

    Scusate lo sfogo, ma spero capiate che questo tipi di attività crea uno stress e una rabbia incredibile, fomentata poi commenti del tipo "una 18enne che sembra una 17enne"....senza contare l'altra stupidagine dei film di Pasolini.

    Un saluto a tutti.
    Giorgio.
    non+autenticato
  • Dimenticavo, la mia e-mail è:

    codicehex@hotmail.com

    Se qualcuno vuole discutere della cosa o darmi contro, lo faccia pure.
    non+autenticato
  • io avrei una domanda da farti.hai dettpo che foto e video sono messi in codice quindi, no basta scrivere pedo lolita o cose del genere per finire in un vero sito pedofilo .a questo punto ti chiedo...se sono in codice come li trovano?come fanno questi siti ad avere migliaia di visitatori?

    Forse sanno cosa cercare?
    o sono falsi i numeri fporiniti?
    non+autenticato
  • Visto che lo fai di lavoro:

    1. Pensi che la legge in base alla quale i provider debbano avere strumenti di filtraggio possa fermare in qualche modo i pedofili "professionali" (quelli che girano e vendono quei film terribili)
    2. Pensi che la legge sul "pedoporno virtuale" (di cui si parlava nell'articolo) serva a qualcosa?

    Qui siamo tutti d'accordo che la pedofilia e' terribile, ma la legge introdotta sembra abbastanza inutile per combatterla seriamente.

    Se ad esempio (immagino che comunque abbiate strumenti per aggirare i filtraggi) dopo l'applicazione di questa legge non riusciste piu' ad individuare i siti pedofili perche' "filtrati" dal provider, e quindi non riuscireste piu' a far arrestare chi diffonde quel tipo di materiale.
    Mentre i pedofili troverebbero presto un modo per continuare la loro attivita'.
    non+autenticato
  • No, non penso affatto che la nuova legge sia utile a chi combatte questo tipo di attività, anzi, come dici tu probabilmente ostacolerà la nostra attività investigativa.
    Il mio disappunto, era rivolto esclusivamente a chi postava commenti del tipo "come fanno a riconoscere una 17enne da una 18enne"....tutto quà.
    Anzi, ritengo che i capoccioni che siedono al governo ( e che spesso non fanno altro che rimanere seduti), non abbiamo nemmeno la minima idea di cosa stiano parlando, e dovrebbe essere un pelo più umili e rivolgersi a chi è più competente di loro, almeno per quanto concerne la parte "tecnica" della questione.
    Ti dico anche un'altra cosa, i sistemi di filtraggio probabilmente non serviranno a nulla, per il semplice fatto che foto, video e materiale di quel genere viene spesso scambiato con sigle e codici che li rendono non identificabili ad una prima "occhiata".

    Ciao.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > No, non penso affatto che la nuova legge sia
    > utile a chi combatte questo tipo di
    > attività, anzi, come dici tu
    > probabilmente ostacolerà la nostra
    > attività investigativa.
    > Il mio disappunto, era rivolto
    > esclusivamente a chi postava commenti del
    > tipo "come fanno a riconoscere una 17enne da
    > una 18enne"....tutto quà.
    > Anzi, ritengo che i capoccioni che siedono
    > al governo ( e che spesso non fanno altro
    > che rimanere seduti), non abbiamo nemmeno la
    > minima idea di cosa stiano parlando, e
    > dovrebbe essere un pelo più umili e
    > rivolgersi a chi è più
    > competente di loro, almeno per quanto
    > concerne la parte "tecnica" della questione.
    > Ti dico anche un'altra cosa, i sistemi di
    > filtraggio probabilmente non serviranno a
    > nulla, per il semplice fatto che foto, video
    > e materiale di quel genere viene spesso
    > scambiato con sigle e codici che li rendono
    > non identificabili ad una prima "occhiata".
    >
    > Ciao.

    quest'appunto è da dedicare a chi crea leggi "a discrezione", allo scopo non dichiarato di poter attaccare la libertà di opinione, quando non di accusare dell'infamante reato di pedofilia personaggi "scomodi".


  • - Scritto da: Anonimo
    > Signori miei, prima di aprire dibattiti
    > totalmente inutili, avete una minima
    > stracciata idea di cosa si intenda per
    > pedofilia ? Ma credete veramente che si
    > tratti di ragazze di 18 anni che possono
    > sembra minorenni ?

    Qui si stava commentando gli articoli di legge cosi' come sono stati proposti e non credo che nessuno qui del forum possa approvare in qualche modo la pedofilia.

    > Io ho lavorato e lavoro attivamente al
    > tracciamento di siti e/o utenti che
    > condividono materiale pedopornografico,

    Questa legge ti rendera' obsoleto allora?

    > per quanto voi possiate sembrarne convinti,
    > i miei colleghi ed io non ci mettiamo a
    > cercare di capire se quella ragazza è
    > maggiorenne o meno, per il semplice fatto
    > che la pornografica infantile è
    > SCHIFOSAMENTE EVIDENTE!!!! Porca miseria
    > stiamo parlando di ragazzini e ragazzine dai
    > 2 anni in su!!!!!!! Non certo di 18enni che
    > sembrano 17enni!!!

    In questo caso bastano le leggi attuali per fare giustizia di cosi' evidenti e vergognosi abusi.

    > Vi auguro di non dovervi imbattere
    > mai,nemmeno per il più stupido degli
    > errori, in materiale pedopornografico
    > VERO!!!!

    Se dovesse succere i prossimi a visionare tale materiale sarebbero quelli della polizia postale

    > Perchè potrebbe capitarvi (come al
    > sottoscritto) di non riuscire a dormire la
    > notte dopo aver visto un video in cui una
    > bambina di 2/3 viene stuprata mentre
    > piange!!!!

    Tutto cio' e' tremendo ma penso che reati come questo siano gia' conteplati nell'attuale codice penale.

    > ECCO DI COSA STIAMO PARLANDO!!!!!! ECCO LA
    > CACCIA ALLE STREGHE DI CUI PARLAVA UN'UTENTE
    > IN QUALCHE COMMENTO. Caccia alle streghe che
    > dà i suoi frutti perchè ogni

    Anche finire sotto processo per il possesso di alcuni immagini dubbie oltre ad essere seccante porta anche ad una pubblica condanna sui media.

    Secondo me occorre trovare una giusta misura per non lasciare impuniti i veri colpevoli e non danneggiare gli altri.

    > giorno, OGNI GIORNO, rintracciamo e
    > arrestiamo, decine e decine di utenti
    > ITALIANI, oltre che comunicare all'Interpool
    > tutti i vari indirizzi IP stranieri e fuori
    > dalla ns. giurisdizione.

    > Ma naturalmente tutto questo non fà
    > audience, perchè se non becchiamo il
    > vip o il politico della situazione i media
    > SE NE FREGANO!!!!!!!!!! Perchè a loro
    > come a molti non frega UN'

    Dove e' possibile trovare informazioni su di tanto lodevoli operazioni?

    > ACCIDENTE di questa cosa, ma solo di vendere
    > i loro giornali schifosi. Perchè
    > signori miei, in italia, vende di più
    > Lady Diana in cinta, che nostri concittadini
    > depravati.

    Vhabbe! i giornali non sono poi cosi' "liberi" come si potrebbe pensare, ma esiste un sito che riporta gli andamenti di queste operazioni anti-pedofilia?

    > Scusate lo sfogo, ma spero capiate che
    > questo tipi di attività crea uno
    > stress e una rabbia incredibile, fomentata
    > poi commenti del tipo "una 18enne che sembra
    > una 17enne"....senza contare l'altra
    > stupidagine dei film di Pasolini.

    Non capisco.
    Chiunque ha diritto alla sua opinione senza che questo debba suscitare l'ira di qualcun'altro.
    Anzi notizie, fatti concreti, link riguardanti la lotta alla pedofilia potrebbero risultare moolto piu' utili.

    Per quanto rigarda la 18 enne che puo' sembrare 17 enne... potrebbe capitare ad un fotografo di moda di ritrovarsi a sua insaputa alle prese con una modella minorenne e pagare con anni di galera.

    Non penso che nessuno sottovaluti il problema reale della pedofilia, anzi meno male che qualcuno se ne occupa attivamente alla lotta di questo fenomeno, ma occorre essere attenti che le nuove leggi non commettano l'errore di provocare piu' danni che benefici.

    > Un saluto a tutti.
    > Giorgio.
    non+autenticato

  • > Qui si stava commentando gli articoli di
    > legge cosi' come sono stati proposti e non
    > credo che nessuno qui del forum possa
    > approvare in qualche modo la pedofilia.

    Il filone centrale del discorso era quella, ma nel post precedente al tuo ho già risposto e specificato meglio questa cosa.
    >
    > Questa legge ti rendera' obsoleto allora?

    Come sopra, ho risposto nel post precedente.

    > In questo caso bastano le leggi attuali per
    > fare giustizia di cosi' evidenti e
    > vergognosi abusi.

    Non sempre è così, e cmq molto meno di quanto tu possa pensare.

    > Se dovesse succere i prossimi a visionare
    > tale materiale sarebbero quelli della
    > polizia postale

    Lo spero, anche se si tratta della "concorrenza"....eheh, scherzo.


    > Tutto cio' e' tremendo ma penso che reati
    > come questo siano gia' conteplati
    > nell'attuale codice penale.

    Come sopra.


    > Secondo me occorre trovare una giusta misura
    > per non lasciare impuniti i veri colpevoli e
    > non danneggiare gli altri.

    Pienamente d'accordo, e come già ribadito, non non "trattiamo" immagini "dubbie".


    > Dove e' possibile trovare informazioni su di
    > tanto lodevoli operazioni?

    Non ti sò dire sinceramente, non cerco riscontri del mio lavoro in giro, comunque la prossima grossa operazione (che dovrebbe avere conclusione a breve) verrà ampliamente pubblicizzata.

    >
    > Vhabbe! i giornali non sono poi cosi'
    > "liberi" come si potrebbe pensare, ma esiste
    > un sito che riporta gli andamenti di queste
    > operazioni anti-pedofilia?

    Come sopra.

    > Non capisco.
    > Chiunque ha diritto alla sua opinione senza
    > che questo debba suscitare l'ira di
    > qualcun'altro.
    > Anzi notizie, fatti concreti, link
    > riguardanti la lotta alla pedofilia
    > potrebbero risultare moolto piu' utili.
    >
    > Per quanto rigarda la 18 enne che puo'
    > sembrare 17 enne... potrebbe capitare ad un
    > fotografo di moda di ritrovarsi a sua
    > insaputa alle prese con una modella
    > minorenne e pagare con anni di galera.

    Ripeto, non parliamo di 17enni, e cmq un fotografo che non si sincera di quanto dici, non è un professionista. (non stò demonizzando nessuno).


    > Non penso che nessuno sottovaluti il
    > problema reale della pedofilia, anzi meno
    > male che qualcuno se ne occupa attivamente
    > alla lotta di questo fenomeno, ma occorre
    > essere attenti che le nuove leggi non
    > commettano l'errore di provocare piu' danni
    > che benefici.

    Pienamente d'accordo, come detto nel post precedente.

    non+autenticato
  • posso dire che il tuo lavoro sicuramente viene apprezzato nella misura in cui contribuisce a rintracciare i pedofili. Gli autori e i mandanti dei misfatti.


    la lotta contro le immagini, quella che questa legge vorrebbe creare (che da quanto ho letto tu stesso critichi), è una patetica scusa per riprendere gli insegnamenti dei padri totalitaristi, ovvero creare leggi discrezionali e sistemi per poter eliminare velocemente e senza troppo clamore le persone scomode.

    quale metodo più semplice per:
    1)realizzare il controllo completo dell'informazione; (come se adesso fossimo messi bene...)

    2)consentire, anche grazie all'ausilio delle nuove tecnologie "palladium", di infilare pedofilia nei pc dei prossimi aldi mori?
    dei prossimi falconi e borsellini?


    e per finire, se esiste gente tanto bigotta (non sto accusando te!) da affermare che è da considerarsi pedopornografia anche la visione di materiale che "sembra" ricondurre a minori, o addirittura materiale disegnato, è giusto che la si accusi di idiozia; non trovi?Sorride


    avvelenato che non avrebbe nulla in contrario se i pedofili al posto di molestare le bambine andassero avanti a mano (una matita in una mano a disegnare pedohentai, l'altra, beh potete immaginare)
  • Sono perfettamente d'accordo che la pornografia minorile e gli abusi sia verso i minori che verso i maggiori siano da perseguire e che sia giusto che gli "orchi" vengano messi in condizione di non nuocere.
    Qui però si dibatteva di una legge scritta più per vendere gazzosa all'opinione pubblica e lanciarsi in tentativi di censure che per perseguire gli "orchi".
    Si è dibattuto sulle 17enni, 18enni perchè nel testo hanno scritto (non io) che è reato anche divulgare immagini di maggiorenni che sembrano minorenni, e minorenne lo e' anche una 17enne, idem come sopra per disegni, pasolini ed hentai.




    ==================================
    Modificato dall'autore il 20/01/2004 18.27.14

  • - Scritto da: shevathas
    > Sono perfettamente d'accordo che la
    > pornografia minorile e gli abusi sia verso i
    > minori che verso i maggiori siano da
    > perseguire e che sia giusto che gli "orchi"
    > vengano messi in condizione di non nuocere.
    > Qui però si dibatteva di una legge
    > scritta più per vendere gazzosa
    > all'opinione pubblica e lanciarsi in
    > tentativi di censure che per perseguire gli
    > "orchi".
    > Si è dibattuto sulle 17enni, 18enni
    > perchè nel testo hanno scritto (non
    > io) che è reato anche divulgare
    > immagini di maggiorenni che sembrano
    > minorenni, e minorenne lo e' anche una
    > 17enne, idem come sopra per disegni,
    > pasolini ed hentai.

    Ciao, questo è il testo della legge...

    Prostituzione - Chiunque induce alla prostituzione un
    minore, o ne favorisce o sfrutta questa attività, è punito
    con la reclusione da 6 a 12 anni e con la multa da
    trenta a trecento milioni

    Il cliente - Chi compie atti sessuali con minori di età compresa tra i 14 e i 16 anni in cambio di denaro o "altra utilità economica", rischierà dai sei mesi ai treanni di carcere, o una multa non inferiore ai 10 milioni.

    Pornografia - Chiunque usi minori per esibizioni porno o produrre materiale a luci rosse, sarà punito con la reclusione da 6 mesi a 12 anni e con una multa da 50 a 500 milioni. Lo stesso dicasi per chi commercia in questo materiale.

    Internet - Chi, anche per via telematica, distribuisce, divulga o pubblicizza il materiale porno (nonché informazioni finalizzate all'adescamento o allo sfruttamento sessuale di minori) rischia da uno a 5 anni di carcere e una multa da 5 a 100 milioni.

    Materiale porno - Anche chi regala ("cede") materiale porno di questo tipo è punibile: reclusione fino a tre anni o multa da 3 a 10 milioni. Come pure è vietato comprare o detenere alcunché abbia a che fare con lo sfruttamento sessuale dei minori (giornali, cassette...). (Qui è un pò criptica effettivamente, spero ne facciano un'uso saggio...e non un abuso)


    Pene previste - Reclusione fino a tre anni o multa non inferiore a3 milioni.

    Turismo sessuale - Chiunque organizza o propaganda viaggi che hanno come scopo incontri sessuali con minori va incontro al carcere (da 6 a 12 anni) e ad una multa (da 30 a 300 milioni). Come pena accessoria, si prevede anche la c hiusura degli esercizi la cui attività risulti finalizzata allo sfruttamento sessuale dei minori fino alla revoca della licenza d'esercizio o della concessione o dell'autorizzazione per le emittenti radiotelevisive.

    Sotto i 14 anni - La pena è aumentata di un terzo se ad essere coinvolto è un minore di 14 anni. E' pure un aggravante il ruolo sociale dell'adulto: se è un parente, un genitore adottivo, un convivente, un coniuge, o una persona alla quale il minore è stato affidato per qualsiasi ragione, o un pubblico ufficiale. (ALTRA COSA GIUSTISSIMA)

    All'estero - Tutte le norme del nuovo testo di legge che riguardano l'adescamento e lo sfruttamento sessuale dei minori sono valide anche per il cittadino italiano che commetta questi reati all'estero. (m.s.c.) (QUESTO E' IMPORTANTISSIMO)
    non+autenticato
  • chi scrive questo genere di leggi non ha idea di cosa ci sia dentro un log.... avete mai provato ad aprire con un editor un file di qualche GB? avete mai visto i log prodotti dai server mail? non c'e' traccia di quello che viene mandato via email... c'e' solo traccia dei server collegati.... E basta! email destinatario, email del mittente , server collegato ora ecc.
    il server di posta non fa copia del traffico email.... se lo dovesse fare ci vorrebbe centinaia di milioni di terabyte poi per 5 anni... non basterebbero intere server farm per contenere i dati....
    non+autenticato
  • > il server di posta non fa copia del traffico
    > email....

    Infatti, è quello che rode il legislatore, e che vorrebbe cambiare, in barba alla Costituzione.

    se lo dovesse fare ci vorrebbe
    > centinaia di milioni di terabyte poi per 5
    > anni... non basterebbero intere server farm
    > per contenere i dati....

    insomma... la cosa non è impossibile.
    non+autenticato
  • :) Era ORA. Speriamo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >Sorride Era ORA. Speriamo.

    E che sei?
    Il solito Troll?
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 16 discussioni)