Luca Annunziata

Bug iCloud, foto rubate: Apple sapeva?

Un esperto di sicurezza rivendica la scoperta avvenuta mesi addietro. Regolarmente segnalata ad Apple. Senza alcuna seria iniziativa di Cupertino, scettica sul rischio corso dai clienti

Roma - Apple non poteva non sapere: era stato Ibrahim Balic, lo stesso Ibrahim Balic che aveva scovato nel 2013 un baco del programma sviluppatori Apple (risolto dopo qualche giorno di incertezza), a segnalare a Cupertino una potenziale falla nei suoi servizi per il cloud computing iCloud. Tutto questo accadeva a marzo, come dimostrerebbero le email inviate da Balic a Apple all'epoca: missive che descrivono in maniera particolareggiata un problema analogo a quello emerso settimane dopo attraverso uno script postato su GitHub, e che secondo alcuni ha permesso ad uno o più sconosciuti di appropriarsi delle foto di attrici e modelle poi diffusi via Internet.

Un'accusa pesante, rivolta dallo stesso Balic tramite il sito Daily Dot, ma a cui all'epoca Apple aveva risposto semplicemente sottolineando la difficoltà di individuare una password tramite un attacco a forza bruta. Non è chiaro o confermato che si tratti esattamente dello stessa vulnerabilità, ma le somiglianze sono palesi: sebbene non tutti concordino sulla effettiva implicazione di questa vulnerabilità nella vicenda delle foto rubate, colpisce senz'altro la possibilità che Apple fosse al corrente di un problema e l'abbia ignorato o comunque rimandato la risoluzione fino a quando non è stato impossibile evitarlo.

Apple ovviamente non ha ancora commentato questo ulteriore sviluppo della vicenda: qualunque ammissione in tal senso potrebbe costare cara in un'ipotetica inchiesta o procedimento legale su quanto accaduto ai VIP, con le foto circolate su 4chan, Reddit e altrove. In ogni caso, anche se Apple fosse stata effettivamente a conoscenza di quanto successo da 6 mesi, ciò non comporterebbe automaticamente l'effettiva responsabilità dell'azienda nella sottrazione di dati personali dagli account delle celebrità: tuttavia porrebbe in capo all'azienda di Cupertino un grosso peso sul piano del giudizio da parte dell'opinione pubblica, che ancora non ha del tutto digerito quanto accaduto e di cui Apple ha bisogno di conquistare la fiducia per garantire il successo di altre sue iniziative come Apple Pay. Le parole di Tim Cook in pubblico, e la nuova sezione dedicata alla privacy sul sito aziendale, dovrebbero servire anche a questo scopo. (L.A.)
Notizie collegate
  • SicurezzaApple protegge i backup iCloudCupertino estende la doppia protezione per gli account della sua nuvola. Così da impedire che un'altra fuga di foto possa capitare di nuovo. Preservando anche la reputazione di Apple Pay
  • AttualitàLe star nude, tutta colpa del cloud?Foto e video rubati di attrici premi oscar, dive della TV, top model e personaggi pubblici. I più puntano il dito contro lo sharing incontrollato via smartphone. Mistero sulla reale origine degli scatti
20 Commenti alla Notizia Bug iCloud, foto rubate: Apple sapeva?
Ordina
  • ...è che alla Apple, dopo aver venduto la loro spazzatura, proprio non gliene frega niente degli utenti. Ficoso

    Vogliamo dirla la verità? Newbie, inesperto E diciamola! Indiavolato
    Alla Apple sono degli incompetenti per quanto riguarda la sicurezza.Arrabbiato

    Sì... Sanno disegnare due icone carine, hanno delle capacità "artistiche" diciamo.

    No... Dal punto di vista tecnico la Apple proprio non si può vedere, non ha esperenza nè capacità. Geek Ma cosa ci si potrebbe aspettare da un'azienda che esternalizza forse il 90% del suo prodotto? Rotola dal ridere

    Giusto per fare un esempio, qua è pieno di gente che pontifica sul closed source (giusto! Fan Windows) ma intanto usa un sistema operativo raffazzonato su codice open degli anni '70 che la Apple non si occupa nemmeno di verificare.Imbarazzato
    Ed il bello è che lo vendono pure a caro prezzo! Davvero un bel livello di cialtroneria! Bravi davvero! ArrabbiatoArrabbiatoArrabbiato

    Per questo io uso SOLO ED ESCLUSIVAMENTE software certificato da Mircosoft Corporation (TM), inoltre c'è Windows, con OneDrive, così i miei files sono li, se mi dovessero servire. Insomma, sono pronto... ovunque mi porterà questa giornata! Fan WindowsFan WindowsFan Windows

    Parola di Winaro!Occhiolino
    non+autenticato
  • luca ha tenuto botta mica poco, ma alla fine e' ricorso alla sua principale arma dialettica: il lucchetto.

    Annunziata, il fatto che ogni volta che metti il naso nel forum vieni sbeffeggiato, messo nell'angolo, insultato e cosi' via non ti fa venire nessun sospetto? Possibile che qui ci sono solo gente che ti hanno in antipatia? possibile che tutti si sono coalizzati contro di te? mille contro uno? e tutti mille cattivi?

    oppure invece ci potrebbe essere la piccolissima possibilita' che.... continua tu la frase.
    non+autenticato
  • ...ci siano un sacco di troll!

    C'ha ragione zerocalcare, c'ha!
  • Aphex_twin, massimino, bertuccia, ruppolo, dove siete? Rotola dal ridere


    anche se Apple fosse stata effettivamente a conoscenza di quanto successo da 6 mesi, ciò non comporterebbe automaticamente l'effettiva responsabilità dell'azienda nella sottrazione di dati personali dagli account delle celebrità

    AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAHAHAH

    Annunziata, Annunziata...
    Viene segnalata una vulnerabilità, l'azienda se ne frega, bucano il servizio sfruttando quella vulnerabilità, e l'azienda non ha colpe? Ma LOL
    Darwin
    5126
  • - Scritto da: Darwin


    > Viene segnalata una vulnerabilità, l'azienda se
    > ne frega, bucano il servizio sfruttando quella
    > vulnerabilità, e l'azienda non ha colpe? Ma
    > LOL

    non avrebbe     colpe Ficoso
  • Ma infatti si tratta di un Gombloddo degli Apple haters.
    non+autenticato
  • riportalo tutto il paragrafo, nel quale si parla di possibili strascichi giudiziari... magari così si capisce il senso di non ammettere alcuna responsabilità - e, in ogni caso, per imputare o peggio condannare qualcuno servono prove: non basta sospettare, metti che le foto le abbiano rubate da un altro posto?
  • Già e poi se fosse un complotto Apple Haters?
    non+autenticato
  • in tal caso apple avrebbe sbandierato su tutti i giornali e televisioni che lei non c'entra nulla, avrebbe rivoltato i media che come al solito sono proni acritici e sottomessi ad apple che avrebbero declamato che apple è onesta pulita e non c'entra nulla con la faccenda, ma pare che non sia andata così, a quanto pare apple puzza peggio di un letamaio e tutti la vogliono affossare, ed io godo a vedere i poveretti che la difendono perdendo ddignità
    non+autenticato
  • direi, a occhio e croce, che non hai percezione precisa di come funzioni la comunicazione istituzionale di una multinazionaleOcchiolino
  • - Scritto da: Luca Annunziata
    > direi, a occhio e croce, che non hai percezione
    > precisa di come funzioni la comunicazione
    > istituzionale di una multinazionale
    >Occhiolino

    C'e' ruppolo che fa da portavoce ufficiale. Ce l'abbiamo la percezione.
  • già visto con antennagate, negare, negare sempre, anche l'evidenza
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luca Annunziata
    > direi, a occhio e croce, che non hai percezione
    > precisa di come funzioni la comunicazione
    > istituzionale di una multinazionaleOcchiolino

    Forza allora, spiegacela tu. Senza giri di parole, senza "smile", senza sotterfugi verbali, senza detto-non-detto, senza condizionali. Forza, siamo tutt'orecchi... nel caso, tutt'occhi: scrivi.
    non+autenticato
  • Ahahah apple ci tiene ai suoi clientiA bocca aperta
    non+autenticato