Alfonso Maruccia

Gartner, IDC e la crisi d'identitÓ dell'era post-PC

Il PC Ŕ morto, anzi no, il PC Ŕ vivo e i grandi produttori guadagnano importanti quote di mercato dopo le fuoriuscite eccellenti degli ultimi mesi. Windows 10 migliorerÓ ulteriormente le prospettive?

Roma - Il mercato dei Personal Computer conferma i trend emersi di recente e va meglio del previsto, almeno stando ai risultati preliminari di Gartner e IDC riguardo al numero totale di sistemi commercializzati nel corso del terzo trimestre dell'anno.

Stando a quanto sostiene Gartner, nel terzo trimestre del 2014 il mercato ha conosciuto un declino di appena lo 0,5 per cento rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, con 79,4 milioni di PC commercializzati in tutto il mondo.

La società di analisi giustifica i nuovi numeri soprattutto con un ritorno di interesse dei consumatori verso i computer (fissi e portatili) dopo la sbornia di tablet degli ultimi anni, fenomeno che si è assestato a un livello di penetrazione del 40-50 per cento e che ora è entrato in fase calante.
Di particolare interesse risultano poi le performance dei "cinque grandi marchi" del settore, colossi del calibro di Lenovo, HP, Dell, Acer e Asus che conquistano le prime cinque posizioni di mercato con crescite importanti e in due casi (Lenovo e Asus) a doppia cifra (+11,4 per cento e +16,9 per cento). Aiuta, in questo caso, il fatto che corporation come Sony e Samsung abbiano di recente deciso di rinunciare, almeno parzialmente, al mercato dei PC, con conseguente aumento della torta da spartire fra i restanti player del settore.

Le stime pubblicate da IDC - anche qui numeri preliminari - sono sostanzialmente in linea con quelle di Gartner, anche se in questo caso il declino del mercato aumenta fino al -1,7 per cento (rispetto alle previsioni iniziali di un ben più drastico -4,1 per cento) e il numero di PC totali immessi in commercio sarebbe pari a 78,5 milioni di unità.

Un'altra importante differenza tra le stime di Gartner e IDC è la promozione, da parte di quest'ultima, di Apple a quinto produttore di PC al mondo al posto di Asus. Quali che siano i dati reali, incassato l'ottimismo del terzo trimestre in vista del quarto - quello delle vacanze natalizie, dove si fanno gli affari più grossi - c'è da valutare, per il futuro non troppo immediato, la capacità del nuovo Windows 10 di rivitalizzare ulteriormente un mercato dato per morto un po' troppo in fretta dai profeti dell'era post-PC.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • BusinessSony vende i PC amati da Steve JobsLa corporation nipponica conferma la dismissione del business informatico (e quello televisivo) nel tentativo di tagliare i costi, mentre nuove indiscrezioni emergono dal passato su una potenziale - poi sfumata - partnership con Apple
  • BusinessMercato PC, recuperano anche i laptopNuove analisi di mercato confermano il cambio di passo nelle vendite dei Personal Computer, contro un settore dei gadget che soffre la saturazione e l'inutilitÓ percepita dell'upgrade. Per i colossi ormai affermati dell'era post-PC saranno guai?
  • BusinessSamsung, i laptop in Europa non paganoAnche il colosso coreano dice di soffrire la crisi e abbandona la vendita di computer portatili e Chromebook nel Vecchio Continente. Una scelta che potrebbe essere temporanea: le condizioni di mercato potrebbero cambiare
  • TecnologiaWindows 10, rivoluzione e restaurazioneMicrosoft svela finalmente Threshold, sistema operativo destinato a prendere il posto di Windows 8 con un salto inaspettato nella numerazione. BasterÓ il ritorno delle finestre a garantirne il successo?
48 Commenti alla Notizia Gartner, IDC e la crisi d'identitÓ dell'era post-PC
Ordina
  • L'era post pc e' dominata da Apple con i suoi ipad e iphone ha fatto da apripista per tutti nel settore consumer rendendo l'informatica piu' al passo con i tempi, poi sta arrivando di gran carriera il cloud per rispondere alle esigenze di mobilita' delle persone, con utenti sempre piu' in movimento si richiedono strumenti sempre piu' leggeri e flessibili.
    non+autenticato
  • con utenti sempre
    > piu' in movimento si richiedono strumenti sempre
    > piu' leggeri e
    > flessibili.
    e per la flessibilità ringraziamo ancora apple e il nuovo iphone 6 Rotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pink
    > poi sta arrivando di gran
    > carriera il cloud per rispondere alle esigenze
    > di mobilita' delle persone,

    Ah, adesso il fappening si chiama "esigenze di mobilita'"

    E' la definizione ufficiale a Cupertino questa?
  • - Scritto da: Pink
    > L'era post pc e'

    La domanda sembra essere, ma l'era post PC c'è?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Phronesis
    > - Scritto da: Pink
    > > L'era post pc e'
    >
    > La domanda sembra essere, ma l'era post PC c'è?
    l'era post PC è quando il PC passa dall'essere uno strumento di alta tecnologia a una commoditiy venduta un tanto al Kg al supermercato
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pietro
    > l'era post PC è quando il PC passa dall'essere
    > uno strumento di alta tecnologia a una commoditiy
    > venduta un tanto al Kg al
    > supermercato

    Bhe secondo questo paradigma sono almeno 10 anni che è subentrata l'era post PC XD
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pink
    > L'era post pc e' dominata da Apple con i suoi

    ...quindi Apple sarà quella che si prenderà la nasata più forte...

    > ipad e iphone ha fatto da apripista per tutti nel

    ...e sarà quella che spegne le luci e chiude la baracca...

    > settore consumer rendendo l'informatica piu' al
    > passo con i tempi, poi sta arrivando di gran

    ...tempi che cambiano e le idee passano di moda, specialmente quelle fallate in partenza...

    > carriera il cloud per rispondere alle esigenze
    > di mobilita' delle persone, con utenti sempre

    ...mostrando al mondo intero i pericoli e gli svantaggi di mettere tutta la propria vita e le propria attività su server chissà dove gestiti chissà come da chissà chi e accessibili da chi sappiamo benissimo (NSA e cracker vari)...

    > piu' in movimento si richiedono strumenti sempre
    > piu' leggeri e
    > flessibili.

    ...e mal gliene incoglierà, ad Apple e ai suoi clienti tutti...

    Auguri, ne avete bisognoCon la lingua fuori
    Funz
    12944
  • I tablet sono oggetti molto interessanti e in ambito mobile possono effettivamente scalzare i notebook da molti compiti, tuttavia....
    tuttavia ci sono una paio di problemi:
    1. I costi!!!! Non puoi sperare di vendere dei tablet che appunto sono più limitati di un notebook a prezzi che sono superiori a quelli di un notebook con core i7! Mi sono sempre chiesto chi fosse l'allocco pronto a pagare 600-700 euro per un tablet... ecco forse ora tali allocchi se ne sono resi conto! Un tablet al massimo lo posso pagare 150 euro, ma se è almeno un 10 pollici e ha un processore e una GPU decenti!
    2. La batteria!!!! Io trovo oscena la soluzione della batteria non removibile, equivale a dire che un tablet ha un'aspettativa di vita di 2-3 anni al massimo, poi o stai attaccato alla rete o lo tieni spento... passi per un tablet che costi meno di 150 euro ( e già la cosa mi da sommo fastidio), ma su oggetti proposti a prezzi superiori è semplicemente folle!
    Come noterete non ho parlato dei tablet da 7 pollici, quelli oggi più diffusi e che i produttori continuano a voler rifilare in giro!
    Cavolo ma si sono resi conto che gli smartphone hanno diagonali di almeno 5 pollici, ormai anche gli entry level o quasi e che in diversi casi si viaggia (secondo me esagerando) verso i 5.7 - 6.0 pollici?
    A cosa servono dei tablet da 7 pollici? A quel punto usi lo smartphone!
    Secondo me hanno senso solo tablet da 10 o più pollici a prezzi sotto i 200 euro, anche se sprovvisti della parte gsm/umts/lte, tanto quella connessione la può fornire lo smartphone settato come hotspot... e spero mi ascoltino dotati di batteria removibile dall'utente!!!!
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > I tablet sono oggetti molto interessanti e in
    > ambito mobile possono effettivamente scalzare i
    > notebook da molti compiti,
    > tuttavia....
    > tuttavia ci sono una paio di problemi:

    Io ho un ottimo tablet LG G Pad da 8.3 pollici, dimensione che ritengo ottimale.
    Costo: circa 250 euro, che è più o meno il massimo che ritengo possa valere un tablet, che è un giocattolino a confronto anche con il più limitato dei notebook.
    Nessuna connessione telefonica, se mi serve faccio tethering dallo smartphone.

    Uso: prendere appunti in riunione, leggere ebook (forse l'uso migliore per un tablet!), portarselo dietro in vacanza per leggere guide offline dei posti visitati e collegarsi al wifi in albergo, infine qualche giochino saltuario, leggero e "rilassante".

    Per tutto il resto, c'è il buon vecchio, caro, "serio" PC.
    Che non mi stupisce che non stia affatto morendo.
    non+autenticato
  • Tutti ne parlano! La gente non vede l'ora di acquistare un PC con Windows X!
    Un grande successo quindi, della Microsoft Corporation (tm)!
    Eh eh!Sorride
    Eh eh eh!A bocca aperta
    Eh eh eh eh! Rotola dal ridere
    Eh eh eheeheheheheheheh!!!! IndiavolatoIndiavolatoIndiavolato

    Parola di Winaro!Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Winaro
    > Tutti ne parlano! La gente non vede l'ora di
    > acquistare un PC con Windows
    > X!
    > Un grande successo quindi, della Microsoft
    > Corporation
    > (tm)!
    > Eh eh!Sorride
    > Eh eh eh!A bocca aperta
    > Eh eh eh eh! Rotola dal ridere
    > Eh eh eheeheheheheheheh!!!! IndiavolatoIndiavolatoIndiavolato
    >
    > Parola di Winaro!Occhiolino
    come fa ad essere un grande successo se non si è ancora visto?
    Poi si sa che ormai i winari installano il nuovo OS solo dopo che ne sono uscite almeno due versioni successive, per sicurezza, non si sa mai...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pippo
    > - Scritto da: Winaro
    > > Tutti ne parlano! La gente non vede l'ora di
    > > acquistare un PC con Windows
    > > X!
    > > Un grande successo quindi, della Microsoft
    > > Corporation
    > > (tm)!
    > > Eh eh!Sorride
    > > Eh eh eh!A bocca aperta
    > > Eh eh eh eh! Rotola dal ridere
    > > Eh eh eheeheheheheheheh!!!! IndiavolatoIndiavolatoIndiavolato
    > >
    > > Parola di Winaro!Occhiolino
    > come fa ad essere un grande successo se non si è
    > ancora
    > visto?
    > Poi si sa che ormai i winari installano il nuovo
    > OS solo dopo che ne sono uscite almeno due
    > versioni successive, per sicurezza, non si sa
    > mai...

    ha fatto una trollata attira-post e tu ci sei caduto dentro con tutte le scarpe. Impara a non rispondere a questi perdigiorno.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...

    >
    > ha fatto una trollata attira-post e tu ci sei
    > caduto dentro con tutte le scarpe. Impara a non
    > rispondere a questi
    > perdigiorno.
    veramente? Ma non sono sempre tutte trollate i post pubblicati su PI ?
    io pensavo di si
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pippo
    > come fa ad essere un grande successo se non si è
    > ancora
    > visto?

    tutto merito del keylogger integrato, è bastato l'annuncio
    non+autenticato
  • Spero scherziate, per rimuovere ogni traccia della propria privacy è il top del top (meglio di facebook), bastano 10 minuti al giorno ed la privacy sparisce...

    Inviata dal mio Windows X
    non+autenticato
  • Weehhh dopo Monaco anche Gummersbach in Germania abbandona Windows e passa ad OpenSuse con il desktop Mate.
    iRoby
    6890
  • - Scritto da: iRoby
    > Weehhh dopo Monaco anche Gummersbach in Germania
    > abbandona Windows e passa ad OpenSuse con il
    > desktop
    > Mate.

    Gummersbach chi?
    non+autenticato
  • Si, si trova tra Scheisseburg e Fickendorf.
    non+autenticato
  • - Scritto da: MegaJock
    > Si, si trova tra Scheisseburg e Fickendorf.

    ah bè allora..
    non+autenticato
  • - Scritto da: Winaro
    > Tutti ne parlano! La gente non vede l'ora di
    > acquistare un PC con Windows
    > X!

    E ricordate che la ics non indica MAI, il punto in cui scavare!
    Perché non sai mai cosa potresti trovare lì sotto... serpenti, topi, nazisti...
    Funz
    12944
  • La tanto sbandierata era del Post-PC e' finita prima ancora di cominciare, come tutte le collezioni autunno-inverno, che al ritorno delle rondini finiscono negli armadi per essere sostituite da altro l'anno seguente.

    Il Post-PC e' stata solo una collezione di moda, inventata da chi basa il proprio business sulle mode e si rivolge a quella massa ignorante che, non avendo altri valori, vive di ostentazione.

    Che cosa restera' dell'epoca del Post-PC?

    Tante tavolette dalla batteria ormai scarica e non sostituibile, usate come sottobicchieri, e un PC nuovo sulla scrivania.
  • - Scritto da: panda rossa
    > La tanto sbandierata era del Post-PC e' finita
    > prima ancora di cominciare, come tutte le
    > collezioni autunno-inverno, che al ritorno delle
    > rondini finiscono negli armadi per essere
    > sostituite da altro l'anno
    > seguente.
    >
    > Il Post-PC e' stata solo una collezione di moda,
    > inventata da chi basa il proprio business sulle
    > mode e si rivolge a quella massa ignorante che,
    > non avendo altri valori, vive di
    > ostentazione.
    >
    > Che cosa restera' dell'epoca del Post-PC?
    >
    > Tante tavolette dalla batteria ormai scarica e
    > non sostituibile, usate come sottobicchieri, e un
    > PC nuovo sulla scrivania.

    di imbecilli e' pieno il mondo: sotto i 18 anni li protegge (piu' o meno la legge), ma dai 18 anni e un giorno in poi, e' caccia libera.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...

    > di imbecilli e' pieno il mondo: sotto i 18 anni
    > li protegge (piu' o meno la legge), ma dai 18
    > anni e un giorno in poi, e' caccia
    > libera.

    A dire il vero Cary Grant non ha detto proprio così ... Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: James Kirk
    > - Scritto da: ...
    >
    > > di imbecilli e' pieno il mondo: sotto i 18
    > anni
    > > li protegge (piu' o meno la legge), ma dai 18
    > > anni e un giorno in poi, e' caccia
    > > libera.
    >
    > A dire il vero Cary Grant non ha detto proprio
    > così ...
    >Occhiolino

    infatti io non sono Cary e tu non sei Tony Sorride
    non+autenticato
  • da quello che vedo mi sembra che la gente non abbia la più pallida idea di cosa ha bisogno

    questo è grave per gli enormi sprechi di risorse dovuti alla costruzione di aggeggi di varia natura

    a ciò aggiungiamoci che nemmeno i markettari hanno ben chiare le differenze e le similitudini tra varie famiglie di dispositivi

    ieri leggevo questa news su tomshw e mi chiedevo: "ma i minipc cinesi in quale categoria questi tizi li mettono??"

    ovviamente la risposta è: "nessuna"

    ecco, il problema è che fin dall'inizio abbiamo parlato solo e sempre di pc, nell'accezione originale di "personal computer"

    solo che per fare i fighi hanno creato tanti nomi, inutili e spesso dannosi
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > da quello che vedo mi sembra che la gente non
    > abbia la più pallida idea di cosa ha bisogno

    se non hai qualcuno con la testa sulle spelle che ti istruisce (scuola, famiglia) il disastro e' annunciato. Dopo cresci e ti fai le tue idee, e comincia a pensare per conto tuo e distingui cioe' che serve da cio' che non server. Il fatto e' che moltissimi a questo punto di sviluppo mentale non ci arrivano mai.


    > questo è grave per gli enormi sprechi di risorse
    > dovuti alla costruzione di aggeggi di varia
    > natura

    quoto


    > a ciò aggiungiamoci che nemmeno i markettari
    > hanno ben chiare le differenze e le similitudini
    > tra varie famiglie di dispositivi

    che importa? per loro, sono tutti da vendere.


    > ieri leggevo questa news su tomshw e mi chiedevo:
    > "ma i minipc cinesi in quale categoria questi
    > tizi li mettono??"
    >
    >
    > ovviamente la risposta è: "nessuna"


    nella categoria "mini pc cinesi". Quando un qualcosa non rientra in nessuna categoria, se ne inventa una nuova, come i phamplet, via di mezzo tra "phone" e "tablet".

    > ecco, il problema è che fin dall'inizio abbiamo
    > parlato solo e sempre di pc, nell'accezione
    > originale di "personal computer"

    sono tutti personal pc, che siano cassoni-sotto-la-scrivania o che siano da-taschino-che-telefonano.

    > solo che per fare i fighi hanno creato tanti
    > nomi, inutili e spesso dannosi

    esatto, e' il succo del marcheting: creare fittizi bisogni da soddisfare con inutili acquisti.
    non+autenticato
  • Il tablet o il super smartphone è funzionale per chi nella vita fa poco o nulla di pratico... ovvero markettari, top manager e CEO.

    Anche solo per gestirsi le proprie foto a casa serve un PC.

    Chiaro poi che molti si sono comprati un tablet, hanno preso atto dei limiti, nel frattempo il PC gli è invecchiato, adesso è da cambiare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Francesco
    > Il tablet o il super smartphone è funzionale per
    > chi nella vita fa poco o nulla di pratico...
    > ovvero markettari, top manager e
    > CEO.
    >
    > Anche solo per gestirsi le proprie foto a casa
    > serve un
    > PC.
    >
    > Chiaro poi che molti si sono comprati un tablet,
    > hanno preso atto dei limiti, nel frattempo il PC
    > gli è invecchiato, adesso è da
    > cambiare.

    hahahah un altro che casca nella storiella de "il pc e' vecchio".
    i pc non sono vecchi al contrario sono i software a essere schiafosi, ma se sai destreggiarti un minimo, i pc campa, hai voglia se campa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    ..
    > ecco, il problema è che fin dall'inizio abbiamo
    > parlato solo e sempre di pc, nell'accezione
    > originale di "personal
    > computer"

    dov'è il problema?
    se c'è la tastiera sono PC se non c'è sono tablet, tablet che se inoltre telefonano sono smartphone.
    non+autenticato
  • E se telefonano ed hanno la tastiera sono cellulari, e fanastico!
    non+autenticato
  • Ho preso un tablet cinese ma di quelli buoni, perché quelli di marca sono terribilmente sovrapprezzati.

    L'ho usato molto poco mi sono reso subito conto che è un oggetto limitante ed alla fine per me inutile. L'ho regalato ad una persona che lo usa prevalentemente per giocare.

    Io ho sempre preferito gli ultraportatili, che per me sono il miglior sostituto di qualsiasi tablet.

    L'ultimo che ho preso è fantastico.
    L'Acer Travelmate B115-M. Schermo 11,6", Processore Pentium Quad Core a 2,16Ghz da 4,5watt.

    L'ho acceso da 1 ora e l'indicatore della batteria da 9:01 residue.

    Non ha la ventola e non scalda quasi nulla.
    Ed ho sostituito il suo HD da 320GB con un SSD da 128GB che lo ha accelerato e ridotto ulteriormente i consumi oltre a non avere nulla di meccanico dentro.

    L'ho pagato 260 euro ed era venduto senza Windows! È il primo portatile come lo desideravo, che riesco a trovare senza Winzozz.

    Non ha touch screen edha lo schermo opaco invece che lucido. È una macchina con dettagli che qualche hanno fa si pagavano cari.

    Diciamo che è la rinascita dei netbook ma con CPU più veloci e una praticità maggiorata.

    Spero sia sempre così, con PC sempre più piccoli, comodi, veloci ed economici, sia i desktop che i notebook.

    Però per favore non toglieteci la tastiera. E la batteria anche se ora è interna non estraibile, comunque togliendo qualche vite è accessibile e sostituibile.
    iRoby
    6890