Gaia Bottà

HADOPI, condanna con attenuanti

Colpita dal terzo avvertimento, una donna viene giudicata colpevole di violazione del diritto d'autore. La sanzione, fra le pochissime elevate dai tribunali francesi, viene sospesa

Roma - HADOPI, l'Haute Autorité pour la diffusion des ouvres et la protection des droits sur Internet che la Francia ha istituito con l'intento di dissuadere gli impenitenti cittadini della Rete dall'intrattenersi con l'attività pirata mediata da P2P, sembrava poter rappresentare un nuovo regime del Terrore, pronta a monitorare e rastrellare indirizzi IP dei colpevoli, inflessibile nella somministrazione di ammende e di temibili disconnessioni. Una delle poche condanne di cui è pervenuta notizia è stata decretata nei giorni scorsi: la colpevole è una donna che per anni ha ignorato le dinamiche dell'esecuzione automatica dei software all'avvio del sistema operativo.

Ad essere stata condannata è una 28enne di Lomme, cittadina al confine con il Belgio: rappresenta una delle 1502 persone per cui è scoccata la terza fase del sistema di risposta graduale previsto dalla Francia. Un primo avvertimento l'ha raggiunta nel 2011, in quanto intestataria di un abbonamento a Internet colto sul fatto a condividere materiale a mezzo eMule: in quanto cittadina ligia al dovere e sensibile alle minacce dell'autorità, la donna si è confrontata con gli utenti della connessione domestica e ha individuato nel marito il trasgressore, responsabile di aver installato il software P2P con lo scopo di scaricare alcuni film.

Redarguito il coniuge, confinatolo lontano dal computer e dalle tentazioni dello sharing, la donna ha con sorpresa ricevuto la seconda comunicazione di avvertimento, nel 2012, accompagnata da una convocazione presso il più vicino posto di polizia. La coppia non ha trovato altra spiegazione: un non meglio precisato pirata avrebbe abusato della loro connessione, evenutalità con cui la giurisprudenza di mezzo mondo si sta ancora confrontando.
La Francia aveva in realtà tentato di sgombrare i dubbi su questa fattispecie prevedendo il reato di negligenza caratterizzata e promettendo di mettere a disposizione dei cittadini della rete una lista di prodotti software atti a proteggere la connessione domestica dai piggybacker e dagli abusi, così che l'abbonato non si aggrappasse a questo tipo di attenuante. La lista, però, non è mai stata resa pubblica.
La donna, in ogni caso, è stata condannata: al cospetto del Tribunale di Lille, è stata giudicata colpevole in quanto l'indirizzo IP associato alla propria connessione è stato dimostrato recidivo. Le ricostruzioni dei media suggeriscono che la titolare dell'abbonamento non fosse consapevole del fatto che eMule fosse fra i software eseguiti automaticamente all'avvio del sistema operativo, con la cartella condivisa a disposizione dei netizen: per questo motivo il tribunale ha scelto di non elevare la sanzione massima, pari a 1500 euro, ma ha giudicato adeguata una multa pari a 800 euro, sospesa, che la donna dovrà pagare solo in caso di ulteriore condanna.

La donna ha ritenuto "clemente" la sentenza dell'autorità: ma la legge francese, dalla sua approvazione, è stata notevolmente ammorbidita con l'abolizione della pena della disconnessione e non è sfociata che in 17 sentenze, e nessuna applicazione dell'ammenda massima di 1500 euro.

Le autorità francesi, evidentemente, si ritengono soddisfatte dell'effetto deterrente delle notifiche inviate ai condivisori e della risposta degli utenti colti sul fatto, la gran parte dei quali, rivelano studi condotti in seno ad HADOPI, non condividono che una sola opera protetta da diritto d'autore. Per combattere l'illegalità in un contesto che, muovendo dallo spirito della libera circolazione della cultura ha assunto invece i contorni di un mercato, la Francia ha in serbo altri tipi di ghigliottine.

Gaia Bottà
Notizie collegate
  • AttualitàHADOPI lotta per la sopravvivenzaI numeri rilasciati dall'autorità francese che vigila sulla tutela del diritto d'autore online tracciano la storia di oltre 3 anni di attività. HADOPI non si rassegna al depotenziamento, anche se un buon numero di netizen ritiene sia già stata soppressa
  • Diritto & InternetFrancia, dalle ghigliottine alle inibizioniLa minaccia della disconnessione dei singoli utenti, dimostratasi inefficace, lascerà il posto ad un sistema di blocchi su siti e contenuti orchestrato da una autorità amministrativa e messo in atto da tutti gli intermediari
  • AttualitàChi ha paura dei tre colpi?Le proporzioni fra pirati e consumatori francesi che operano legalmente negli ultimi anni è rimasta stabile. Le ghigliottine di HADOPI sulle connessioni non sono bastate a cambiare il mercato
22 Commenti alla Notizia HADOPI, condanna con attenuanti
Ordina
  • Una persona è stata condannata a una multa, una che non rientra nemmeno lontanamente nella categoria "scarriconi compulsivi".
    Questa sì che è giustizia: sarà un ottimo deterrente contro l'altro mezzomiliardo di scaricatori che ci sono al mondo...Con la lingua fuori
    Funz
    12946
  • Eh ora tutta la Francia si è ravveduta,non è che gli utenti più smaliziati sono aumentati e prendono solo qualche sprovveduto facendo credere lucciole per lanterne in modo da in itimorire il popolo ?

    Che poi esistono N modi diversi per farla franca.
    Questi non hanno capito che tutto quello che si possono inventare è carta straccia se confrontato a quello che può fare realmente un utente.
    non+autenticato
  • Quindi hanno beccato degli sprovveduti ... mentre i pirati veri se la ridacchiano ... direi che e' veramente efficace il metodo ...
    non+autenticato
  • - Scritto da: lorenzo
    > Quindi hanno beccato degli sprovveduti ... mentre
    > i pirati veri se la ridacchiano ... direi che e'
    > veramente efficace il metodo
    > ...

    Quoto bisogna utilizzare il metodo americano utilizzato con megaupload e' molto piu' efficace si manda la polizia sequestri e si chiude tutto,
    non bisogna lasciar dilagare questi tipi di reati ma intervenire prontamente alla fonte i pesci piccoli sono dei parassiti sostanzialmente vogliono tutto e gratis mentre quelli grossi che lucrano sui parassiti sono il vero problema.
    non+autenticato
  • > Quoto bisogna utilizzare il metodo americano
    > utilizzato con megaupload

    Con il p2p non si può usare, dovresti saperlo.


    > e' molto piu' efficace

    Si vede... megaupload ha solo cambiato nome, ed è diventato molto più blindato di prima.

    > si manda la polizia sequestri e si chiude
    > tutto,

    Mandi la polizia DOVE?

    > non bisogna lasciar dilagare questi tipi di reati

    Potevi dirlo nel 1990... ora è troppo tardi.

    > ma intervenire prontamente alla fonte i pesci
    > piccoli sono dei parassiti sostanzialmente
    > vogliono tutto e gratis mentre quelli grossi che
    > lucrano sui parassiti sono il vero
    > problema.

    Se è possibile lucrare su quelli che vogliono tutto gratis, perché non lo fanno direttamente i produttori di contenuti? Se un sito di streaming e download gratuito rende così tanto, le case cinematografiche avrebbero solo da fare i loro siti (perfettamente legali), con i film in qualità perfetta, gratis, con i loro banner pubblicitari, e sbattebbero fuori i siti pirata in pochi giorni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: cicciobello
    > Se è possibile lucrare su quelli che vogliono
    > tutto gratis, perché non lo fanno direttamente i
    > produttori di contenuti? Se un sito di streaming
    > e download gratuito rende così tanto, le case
    > cinematografiche avrebbero solo da fare i loro
    > siti (perfettamente legali), con i film in
    > qualità perfetta, gratis, con i loro banner
    > pubblicitari, e sbattebbero fuori i siti pirata
    > in pochigiorni.

    Forse perché pensano, o sperano, di guadagnare di più andando per vie legali.
    O forse perché vogliono la botte piena e la moglie ubriaca, chi lo sa. Più sono piagnoni e meno si capisce perché si lamentano.
    non+autenticato
  • Ok quindi per impedire lo smercio di droga si fanno saltare in aria porti, aeroporti, autostrade, case.....
  • Perche' c'e' ancora qualcuno che usa emule ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: lorenzo
    > Perche' c'e' ancora qualcuno che usa emule ?

    Perche' no ? Si trova ancora tutto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: lorenzo
    > Perche' c'e' ancora qualcuno che usa emule ?

    Emule e' una roccia
  • - Scritto da: anverone99
    > - Scritto da: lorenzo
    > > Perche' c'e' ancora qualcuno che usa emule ?
    >
    > Emule e' una roccia

    Emule non è proibito, fare download neppure, è vietato condividere materiale coperto dai cosdetti ridicoli "diritti" a foraggiare gli intermediari per secoli.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pasta alla Pirateria
    > fine della pirateria senza se e senza ma. Sorride

    Fossi nella tipa aprirei un nodo TOR ed uscirei solo piu' da li'.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pasta alla Pirateria
    > fine della pirateria senza se e senza ma. Sorride

    Hadopi ha funzionato.
    In pochi anni siamo passati da 50 milioni di francesi che scaricavano l'impossibile a 1500, di cui una sola condannata.

    Giusto condonarle la multa.
    L'operazione hadopi ha avuto pieno successo, e il suo scopo non e' certo quello di fare cassa, ma semplicemente quello di educare la cittadinanza a non farsi sgamare!

    Obiettivo raggiunto.

    La popolazione francese ha raggiunto un elevato livello di consapevolezza e imparato ad usare le tecnologie di anonimizzazioe e criptazione.
  • - Scritto da: panda rossa

    > La popolazione francese ha raggiunto un elevato
    > livello di consapevolezza e imparato ad usare le
    > tecnologie di anonimizzazioe e
    > criptazione.


    Ora tocca a quella italiana prendere consapevolezza.
    E questo forum sarebbe un ottimo mezzo per diffondere conoscenza riguardo queste tecnologie. Invece troppo spesso si vedono inutili litigate pro/contro linux/windows/apple.
    Tu che sei parte attiva di queste o.s. war che ne pensi?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > - Scritto da: panda rossa
    >
    > > La popolazione francese ha raggiunto un elevato
    > > livello di consapevolezza e imparato ad usare le
    > > tecnologie di anonimizzazioe e
    > > criptazione.
    >
    >
    > Ora tocca a quella italiana prendere
    > consapevolezza.
    > E questo forum sarebbe un ottimo mezzo per
    > diffondere conoscenza riguardo queste tecnologie.
    > Invece troppo spesso si vedono inutili litigate
    > pro/contro
    > linux/windows/apple.
    > Tu che sei parte attiva di queste o.s. war che ne
    > pensi?

    In italia non c'e' questo problema.
    Qui si applicano le tecniche di blocco dei contenuti piu' all'avanguardia, molto piu' efficaci che queste pantomime dei tre colpi un soldo.

    Questo forum svolge egregiamente la sua parte, indicando di volta in volta quali sono i dominii che sono stati oscurati a livello di dns, cosi' la gente lo sa.

    Per il resto la pirateria in italia non esiste.
    Questa e' la patria del digital divide e delle connessioni dati da 2 GB al mese, e quei pochi che nonostante tutto riescono comunque a scaricarsi due canzonette, pagano l'equo compenso agli autori.
  • > Per il resto la pirateria in italia non esiste.
    > Questa e' la patria del digital divide e delle
    > connessioni dati da 2 GB al mese, e quei pochi
    > che nonostante tutto riescono comunque a
    > scaricarsi due canzonette, pagano l'equo compenso
    > agli
    > autori.

    non esiste neanche lo stipendio di chi produce i contenuti
    non+autenticato
  • > non esiste neanche lo stipendio di chi produce i
    > contenuti

    Quindi, il problema si risolve da solo: non produrre contenuti e sei a posto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Pasta alla Pirateria
    > > fine della pirateria senza se e senza ma. Sorride
    >
    > Hadopi ha funzionato.
    > In pochi anni siamo passati da 50 milioni di
    > francesi che scaricavano l'impossibile a 1500, di
    > cui una sola
    > condannata.
    >
    > Giusto condonarle la multa.
    > L'operazione hadopi ha avuto pieno successo, e il
    > suo scopo non e' certo quello di fare cassa, ma
    > semplicemente quello di educare la cittadinanza
    > a non farsi sgamare!
    >
    >
    > Obiettivo raggiunto.
    >
    > La popolazione francese ha raggiunto un elevato
    > livello di consapevolezza e imparato ad usare le
    > tecnologie di anonimizzazioe e
    > criptazione.

    Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino.
    ruppolo
    33147
  • Intanto la francia ha buttato via fior fior di quartini in una cosa inutile.
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > Intanto la francia ha buttato via fior fior di
    > quartini in una cosa
    > inutile.


    Fior fior di quartini? Perchè i francesi sono tutti tossici?

    ahahahahahahahahahah
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo


    > Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo
    > zampino.

    qui non c'è nessuna gatta, nessuno zampino, e pure il lardo và a vedere se c'è veramente o se lo sono mangiato quelli delle major...Con la lingua fuori
    Funz
    12946