Alfonso Maruccia

Mozilla Firefox, il browser multifunzione

Il browser del Panda Rosso si arricchisce di un codec H.264 gentilmente regalato da Cisco, mentre Mozilla contina a spingere per l'adozione del software come una vera e propria "piattaforma videoludica" con un bundle paga-quel-che-vuoi

Roma - Firefox continua a integrare (come d'altronde fa Chrome) funzionalità che poco o nulla hanno a che fare con la pura navigazione Web, grazie all'implementazione del supporto alle comunicazioni video in tempo reale codificate in H.264, un evento atteso da tempo e che in qualche modo conferma lo scarso appeal sin qui raggiunto dai codec open source alternativi.

L'aggiunta del supporto al codec "industriale" H.264 arriva in occasione dell'uscita di Firefox 33 per PC, e rappresenta un evento a suo modo storico: il codec è uno dei principali candidati alla tecnologia che, come standard "di fatto", è destinata a diffondere il supporto dei contenuti audiovisivi trasmessi via browser in maniera nativa e senza la necessità di installare componenti esterni come plug-in o simili.

Mozilla ha aggiunto il supporto di H.264, un codec il cui utilizzo è vincolato al pagamento di apposite royalty al consorzio dell'industria MPEG-LA, solo dopo la decisione di Cisco, comunicata lo scorso anno, di concedere a tutti la possibilità gratuita di fruire dei contenuti H.264 tramite il download di un componente binario specifico per ogni piattaforma PC.
Si tratta, a ogni modo, di una soluzione dai risvolti ancora parecchio incompleti, visto che H.264 è si parte (opzionale) di Firefox 33 ma solo per quanto riguarda le comunicazioni video in-browser gestite tramite le API WebRTC. Per l'uso del codec nello streaming video occorrerà attendere l'implementazione di profili di alta qualità di H.264.


Ma l'ambizione "tutti-frutti" di Firefox non si limita allo streaming video, visto che uno degli obiettivi su cui si è recentemente fissata Mozilla è propagandare il browser Web come una piattaforma videoludica a tutto tondo - e multi-piattaforma, per di più: un nuovo bundle di tipo "paga-que-che-vuoi" ospitato presso l'Humble store, opportunamente chiamato Humble Mozilla Bundle, dà la possibilità di "acquistare" una versione HTML5/WebGL di alcuni titoli indie di richiamo (Super Hexagon, FTL, AaaaaAAaaaAAAaaAAAAaAAAAA!!! for the Awesome e altri) al prezzo che si preferisce (minimo 1 dollaro) e giocare direttamente all'interno del browser.

Mozilla sostiene molto ottimisticamente di poter raggiungere prestazioni "quasi" uguali alle versioni dei giochi progettate per girare in maniera nativa su PC (Windows, Linux o Mac OS X) grazie a tecnologie come WebGL e il sottoset di istruzioni JavaScript asm.js, mentre per quanto riguarda il gradimento del pubblico al momento si registrano vendite per 140.000 dollari e oltre.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaCisco regala H.264, Mozilla ringraziaTutto quanto è necessario per utilizzare il codec video di MPEG-LA sarà distribuito sotto licenza BSD. Firefox ringrazia, Google sostiene VP8. Basterà una licenza open per chiudere la questione?
  • TecnologiaFirefox 28 all'insegna del multimediaLa nuova release del browser Mozilla aggiunge il supporto a nuovi codec audio/video e controlli HTML5, mentre per i casual gamer allergici ai plug-in Unity segue la strada dell'Unreal Engine sfruttando WebGL e asm.js
29 Commenti alla Notizia Mozilla Firefox, il browser multifunzione
Ordina