Claudio Tamburrino

Diritto d'autore, i consumatori ancora contro AGCOM

Altroconsumo diffida la Corte dei Conti e l'Authority. Deve sospendere l'attuazione del regolamento per il quale si sono già rivolti (vittoriosamente) al Tar

Roma - Altroconsumo, Assoprovider e Movimento difesa del cittadino (MDC) hanno inviato una diffida nei confronti di AGCOM (Autorità Garante delle Comunicazioni) con cui chiedono la sospensione del Regolamento in materia di diritto d'autore.

Altroconsumo, insieme ad Anso, Femi ed Open Media Coalition, aveva già messo in dubbio la legittimità costituzionale del quadro normativo sulla cui base l'Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni ha emanato il discusso Regolamento rivolgendosi al Tribunale amministrativo (TAR) del Lazio, che aveva accolto il ricorso rinviando la questione alla Corte Costituzione, ma non aveva deciso per la sospensione della sua applicazione. Anche l'Authority aveva deciso di non interromperlo. Così, le Associazioni dei consumatori hanno ora deciso di diffidare Agcom.

Secondo le associazioni, i provvedimenti inibitori previsti ed accusati di incostituzionalità provocheranno altrettante possibili opposizioni al Tar Lazio degli interessati, con conseguente ed inevitabile aggravio di lavoro per l'Avvocatura dello Stato. "Se l'Autorità prosegue nell'intento di applicare le norme del Regolamento, le ricadute in termini economici - si legge nella diffida - potrebbero essere molto pesanti". Se la Consulta giudicasse incostituzionale il Regolamento Agcom, infatti, l'Autorità potrebbe essere costretta al risarcimento dei danni da lesione di diritti costituzionalmente tutelati di tutti i soggetti colpiti dagli ordini di rimozione e degli operatori costretti in base alla norma e a proprie spese al blocco dei contenuti.
La diffida è stata inviata anche alla Fondazione Bordoni, che in base al regolamento ha già beneficiato del trasferimento di circa 533.958,88 euro per la gestione del sistema informatico necessario a provvedere alle inibizioni, e alla Sezione Centrale di controllo sulla gestione delle Amministrazioni dello Stato della Corte dei Conti, a cui le associazioni chiedono l'acquisizione di tutti i documenti inerenti l'applicazione del Regolamento all'esame della Consulta.

Naturalmente le due fazioni rimangono su posizioni assolutamente contrastanti: secondo il commissario Agcom Posteraro - che sottolinea solo il fatto che l'Authority non si sia discostata mai da quanto stabilito dalla legge - non vi è alcun motivo per sospendere il regolamento anche perché non vi sono ancora sentenze che indichino l'incostituzionalità del regolamento; al contrario Fulvio Sarzana rimarca che il TAR non abbia ancora dichiarato in alcun modo la legittimità del regolamento AGCOM per cui, anche se in effetti AGCOM può continuare ad operare, ciò comporta il caricarsi coscienziosamente e volontariamente sulle spalle una scelta che potrebbe, secondo Sarzana, arrecare danni gravissimi sia ai provider che agli utenti.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
124 Commenti alla Notizia Diritto d'autore, i consumatori ancora contro AGCOM
Ordina
  • - Scritto da: Allibito
    > Rileggi quello che hai scritto e poi fai le
    > dovute correzioni. Nel diritto d'autore non
    > esistono fontanelle, ma solo ladri che si
    > attaccano illecitamente alla tubatura del
    > bar.

    E' falso.
    Spotify lo dimostra. E anche Youtube, che ha il ContentID, quindi se c'è qualcosa di illegale viene rimosso.

    > le fontanelle di cui parli, sono ILLEGALI, chissà
    > se un giorno riuscirai a capirlo. Continuo a
    > sperare fiducioso. Sorride

    Il fatto che a TE piace credere che siano illegali, non significa che lo siano.
    Guardare un film in streaming non è illegale, non c'è nessuna legge che lo vieta. Esattamente come nessuna legge vieta chi si è visto i lungometraggi Disney trasmessi, non certo pagando i costosissimi diritti, sui canali regionali di una nota regione italiana, dagli anni 90 fino a STAMATTINA (Bambi).
  • E' ora di riavviare TOR...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 29 ottobre 2014 14.10
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > E' ora di riavviare TOR...
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 29 ottobre 2014 14.10
    > --------------------------------------------------

    Ma perchè mai?
    Sono anni che scarico film e musica + in fretta di quanto riesca a consumarli.

    Ma chi se ne frega?
  • - Scritto da: bubba
    > - Scritto da: a morte gli ipocriti
    > > - Scritto da: panda rossa
    > >
    > > > > Leggi tra
    > > > > i provvedimenti quanti sono stati
    > > archiviati
    > > > per
    > > > > accordo raggiunto.
    > > >
    > > > Dove leggo?
    > > > Posta il link e non farmi perdere tempo.
    > >
    > > ti faccio un esempio:
    > >
    > http://www.agcom.it/violazione-delle-norme-in-mate
    > >
    > > prendi una delibera a caso ( es. Delibera n.
    > > 44/14/CSP)
    > >
    > http://www.agcom.it/documentazione/documento?p_p_a
    > >
    > > apri il PDF e vedi che si parla di si parla di
    > > limetorrents.
    > > Nel PDF stesso c'è l'ndirizzo email che hanno
    > > usato per notificare l'avviso di rimozione,
    > > ovvero
    > >
    > 97ad6d0137524d98873446e6671e9463.protect@whoisguar
    > >
    > > un essere senziente capirebbe difficilmente c'è
    > > dietro qualcuno, ma loro han fatto finta di
    > nulla
    > e quello e' il meno.
    >
    > < detentrici dei diritti di sfruttamento per il
    > territorio italiano sulle opere Di che cazzo voglio parlare: di
    > istanza , la presenza, sul sito http://
    > limetorrents.com
    > , in presunta violazione della legge 22 aprile
    > 1941,
    > n.
    > 633, di una significativa quantità di opere di
    > carattere
    > sonoro
    > tra le quali sono state specificamente indicate,
    > a titolo esemplificativo e non esaustivo, le
    > seguenti:
    > -
    > “Ligabue/Mondovisione”,
    > all’URL
    > http://it.limetorrents.com/Ligabue-Mondovisione-al
    >
    > ecc.ecc >
    >
    > 1) al http:// limetorrents.com NON c'e' una
    > significativa qta di opere in violazione (in
    > effetti non mi pare ce ne sia
    > alcuna)
    >
    > 2) l'opera indicata NON e' un opera. ma una
    > pagina web che 'racconta' varie cose.. es: linka
    > un file .torrent e un'altro link (che
    > effettivamente farebbe pensare all'opera) su
    > clicksave.com , che in verita' punta a
    > http://torntvdl.net/ .Peccato che poi ti scarica
    > un .exe che sara' il solito spamcoso per
    > windoze.
    >
    > 3) questo caso e' leggermente piu' particolare.
    > Di solito sta roba farlocca agcom indica
    > direttamente file .torrent scaricabili da una
    > pagina web. Quindi si "files", ma NON opere e men
    > che meno
    > "suonabili".

    L'AGCOM o chi per lei mi deve spiegare come si può scaricare materiale coperto da copyright per il 99% dei torrent, che sono orfani ossia non hanno alcun seed e anche tutto l'insieme dei peer, anche ammesso abbiano più dello 0% totale, non contengono comunque tutto il file.
    Eppure segnalazioni di questo tipo, sia all'AGCOM sia alla magistratura, sono all'ordine del giorno.
    In pratica chi effettua la segnalazione non si preoccupa nemmeno di verificare se tramite il torrent sia possibile scaricare il materiale oggetto di istanza.
    Al contrario ritiene il torrent stesso come sua proprietà, ma questo è falso: il torrent, nel migliore dei casi, viene creato dall'utente che fa la release, e comunque contiene solo un hash.
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > - Scritto da: bubba
    > > - Scritto da: a morte gli ipocriti
    > > > - Scritto da: panda rossa
    > > >
    > > > > > Leggi tra
    > > > > > i provvedimenti quanti sono
    > stati
    > > > archiviati
    > > > > per
    > > > > > accordo raggiunto.
    > > > >
    > > > > Dove leggo?
    > > > > Posta il link e non farmi perdere
    > tempo.
    > > >
    > > > ti faccio un esempio:
    > > >
    > >
    > http://www.agcom.it/violazione-delle-norme-in-mate
    > > >
    > > > prendi una delibera a caso ( es.
    > Delibera
    > n.
    > > > 44/14/CSP)
    > > >
    > >
    > http://www.agcom.it/documentazione/documento?p_p_a
    > > >
    > > > apri il PDF e vedi che si parla di si
    > parla
    > di
    > > > limetorrents.
    > > > Nel PDF stesso c'è l'ndirizzo email che
    > hanno
    > > > usato per notificare l'avviso di
    > rimozione,
    > > > ovvero
    > > >
    > >
    > 97ad6d0137524d98873446e6671e9463.protect@whoisguar
    > > >
    > > > un essere senziente capirebbe
    > difficilmente
    > c'è
    > > > dietro qualcuno, ma loro han fatto
    > finta
    > di
    > > nulla
    > > e quello e' il meno.
    > >
    > > < detentrici dei diritti di sfruttamento
    > per
    > il
    > > territorio italiano sulle opere Di che
    > cazzo voglio parlare:
    > di
    > > istanza , la presenza, sul sito http://
    > > limetorrents.com
    > > , in presunta violazione della legge 22
    > aprile
    > > 1941,
    > > n.
    > > 633, di una significativa quantità di opere
    > di
    > > carattere
    > > sonoro
    > > tra le quali sono state specificamente
    > indicate,
    > > a titolo esemplificativo e non esaustivo, le
    > > seguenti:
    > > -
    > > “Ligabue/Mondovisione”,
    > > all’URL
    > >
    > http://it.limetorrents.com/Ligabue-Mondovisione-al
    > >
    > > ecc.ecc >
    > >
    > > 1) al http:// limetorrents.com NON c'e' una
    > > significativa qta di opere in violazione (in
    > > effetti non mi pare ce ne sia
    > > alcuna)
    > >
    > > 2) l'opera indicata NON e' un opera. ma una
    > > pagina web che 'racconta' varie cose.. es:
    > linka
    > > un file .torrent e un'altro link (che
    > > effettivamente farebbe pensare all'opera) su
    > > clicksave.com , che in verita' punta a
    > > http://torntvdl.net/ .Peccato che poi ti
    > scarica
    > > un .exe che sara' il solito spamcoso per
    > > windoze.
    > >
    > > 3) questo caso e' leggermente piu'
    > particolare.
    > > Di solito sta roba farlocca agcom indica
    > > direttamente file .torrent scaricabili da una
    > > pagina web. Quindi si "files", ma NON opere
    > e
    > men
    > > che meno
    > > "suonabili".
    >
    > L'AGCOM o chi per lei mi deve spiegare come si
    > può scaricare materiale coperto da copyright per
    > il 99% dei torrent, che sono orfani
    >
    ossia non hanno alcun seed
    >
    e anche tutto l'insieme dei peer,
    > anche ammesso abbiano più dello 0% totale, non
    > contengono comunque tutto il
    > file.
    si aggiungiamo pure questa all'elenco delle assurdita'. (qua' siamo gia' un pezzo oltre cmq... perche' dovrebbero capire come funziona il bittorrent... e allora saprebbero che il webserver messo in blacklist, ANCHE QUALORA l' "opera incriminata" ci fosse e fosse seedata al 100%, NON risiederebbe comunque in quel povero webserver)

    > Al contrario ritiene il torrent stesso come sua
    > proprietà, ma questo è falso: il torrent, nel
    > migliore dei casi, viene creato dall'utente che
    > fa la release, e comunque contiene solo un
    > hash.
    si appunto... io l'ho sempre trovata straordinaria questa cosa... un INCREDIBILE pressapochismo tecnico, trasformato magicamente in norme legali.... chissa' prima o poi un bambino in parlamento fara' vedere che il re e' nudo, con massimo ludibrio di tutti gli astanti... o forse non accadra' mai...
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > > - Scritto da: bubba
    > > > - Scritto da: a morte gli ipocriti
    > > > > - Scritto da: panda rossa
    > > > >
    > > > > > > Leggi tra
    > > > > > > i provvedimenti quanti sono
    > > stati
    > > > > archiviati
    > > > > > per
    > > > > > > accordo raggiunto.
    > > > > >
    > > > > > Dove leggo?
    > > > > > Posta il link e non farmi perdere
    > > tempo.
    > > > >
    > > > > ti faccio un esempio:
    > > > >
    > > >
    > >
    > http://www.agcom.it/violazione-delle-norme-in-mate
    > > > >
    > > > > prendi una delibera a caso ( es.
    > > Delibera
    > > n.
    > > > > 44/14/CSP)
    > > > >
    > > >
    > >
    > http://www.agcom.it/documentazione/documento?p_p_a
    > > > >
    > > > > apri il PDF e vedi che si parla di si
    > > parla
    > > di
    > > > > limetorrents.
    > > > > Nel PDF stesso c'è l'ndirizzo email
    > che
    > > hanno
    > > > > usato per notificare l'avviso di
    > > rimozione,
    > > > > ovvero
    > > > >
    > > >
    > >
    > 97ad6d0137524d98873446e6671e9463.protect@whoisguar
    > > > >
    > > > > un essere senziente capirebbe
    > > difficilmente
    > > c'è
    > > > > dietro qualcuno, ma loro han fatto
    > > finta
    > > di
    > > > nulla
    > > > e quello e' il meno.
    > > >
    > > > < detentrici dei diritti di
    > sfruttamento
    > > per
    > > il
    > > > territorio italiano sulle opere Di che
    > > cazzo voglio parlare:
    > > di
    > > > istanza , la presenza, sul sito http://
    > > > limetorrents.com
    > > > , in presunta violazione della legge 22
    > > aprile
    > > > 1941,
    > > > n.
    > > > 633, di una significativa quantità di opere
    > > di
    > > > carattere
    > > > sonoro
    > > > tra le quali sono state specificamente
    > > indicate,
    > > > a titolo esemplificativo e non esaustivo,
    > le
    > > > seguenti:
    > > > -
    > > > “Ligabue/Mondovisione”,
    > > > all’URL
    > > >
    > >
    > http://it.limetorrents.com/Ligabue-Mondovisione-al
    > > >
    > > > ecc.ecc >
    > > >
    > > > 1) al http:// limetorrents.com NON c'e' una
    > > > significativa qta di opere in violazione
    > (in
    > > > effetti non mi pare ce ne sia
    > > > alcuna)
    > > >
    > > > 2) l'opera indicata NON e' un opera. ma una
    > > > pagina web che 'racconta' varie cose.. es:
    > > linka
    > > > un file .torrent e un'altro link (che
    > > > effettivamente farebbe pensare all'opera)
    > su
    > > > clicksave.com , che in verita' punta a
    > > > http://torntvdl.net/ .Peccato che poi ti
    > > scarica
    > > > un .exe che sara' il solito spamcoso per
    > > > windoze.
    > > >
    > > > 3) questo caso e' leggermente piu'
    > > particolare.
    > > > Di solito sta roba farlocca agcom indica
    > > > direttamente file .torrent scaricabili da
    > una
    > > > pagina web. Quindi si "files", ma NON opere
    > > e
    > > men
    > > > che meno
    > > > "suonabili".
    > >
    > > L'AGCOM o chi per lei mi deve spiegare come si
    > > può scaricare materiale coperto da copyright per
    > > il 99% dei torrent, che sono orfani
    > >
    ossia non hanno alcun
    > seed
    > >
    e anche tutto l'insieme dei peer,
    > > anche ammesso abbiano più dello 0% totale, non
    > > contengono comunque tutto il
    > > file.
    > si aggiungiamo pure questa all'elenco delle
    > assurdita'. (qua' siamo gia' un pezzo oltre
    > cmq... perche' dovrebbero capire come funziona il
    > bittorrent... e allora saprebbero che il
    > webserver messo in blacklist, ANCHE QUALORA l'
    > "opera incriminata" ci fosse e fosse seedata al
    > 100%, NON risiederebbe comunque in quel povero
    > webserver)
    >
    > > Al contrario ritiene il torrent stesso come sua
    > > proprietà, ma questo è falso: il torrent, nel
    > > migliore dei casi, viene creato dall'utente che
    > > fa la release, e comunque contiene solo un
    > > hash.
    > si appunto... io l'ho sempre trovata
    > straordinaria questa cosa... un INCREDIBILE
    > pressapochismo tecnico, trasformato magicamente
    > in norme legali.... chissa' prima o poi un
    > bambino in parlamento fara' vedere che il re e'
    > nudo, con massimo ludibrio di tutti gli
    > astanti... o forse non accadra'
    > mai...

    Perchè vi complicate la vita con elucubrazioni inutili, la legge è molto precisa senza precisare quale siano le forme ammesse e quelle vietate: " mette a disposizione del pubblico, immettendola in un sistema di reti telematiche, mediante connessioni di qualsiasi genere, un'opera dell'ingegno protetta, o parte di essa".
    Quello vedo cliccando è un'opera protetta? Va rimossa, è semplicissimo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: bubba

    >
    > Perchè vi complicate la vita con elucubrazioni
    > inutili, la legge è molto precisa senza precisare
    > quale siano le forme ammesse e quelle vietate: "
    > mette a disposizione del pubblico, immettendola
    > in un sistema di reti telematiche, mediante
    > connessioni di qualsiasi genere, un'opera
    > dell'ingegno protetta
    , o parte di essa".
    >
    > Quello vedo cliccando è un'opera protetta? Va
    > rimossa, è
    > semplicissimo.
    e' quel che dico anch'io. no opera, no provvedimenti demenziali agcom. Invece li emettono lo stesso.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > Perchè vi complicate la vita con elucubrazioni
    > inutili, la legge è molto precisa senza precisare
    > quale siano le forme ammesse e quelle vietate: "
    > mette a disposizione del pubblico, immettendola
    > in un sistema di reti telematiche, mediante
    > connessioni di qualsiasi genere, un'opera
    > dell'ingegno protetta, o parte di essa".

    854.647.860.580.407.480.072.703.380.235.252.445.974.910.956.892
    Spiegami se questo numero è un'opera protetta.
    E' esattamente quello che fanno i siti di torrent solo che loro il numero te lo danno in esadecimale.

    > Quello vedo cliccando è un'opera protetta? Va
    > rimossa, è semplicissimo.

    Quello che vedi cliccando è un numero in esadecimale.
  • - Scritto da: Allibito

    >
    > Perchè vi complicate la vita con elucubrazioni
    > inutili, la legge è molto precisa senza precisare
    > quale siano le forme ammesse e quelle vietate: "
    > mette a disposizione del pubblico, immettendola
    > in un sistema di reti telematiche, mediante
    > connessioni di qualsiasi genere, un'opera
    > dell'ingegno protetta, o parte di essa".
    >
    > Quello vedo cliccando è un'opera protetta? Va
    > rimossa, è
    > semplicissimo.

    Quella che vedi cliccando sembra un'opera protetta?
    Si indaga.
    Ci si accerta che lo sia effettivamente e non sia una parodia o un remake o qualcosa di somigliante.
    Ci si accerta altresi' che il detentore dei diritti sull'opera non abbia concesso per quell'opera la diffusione tramite quel canale.
    E se dopo tutti gli accertamenti sussiste una violazione, L'OPERA VA RIMOSSA, non i cartelli che la indicano, e neppure oscurato il server che la ospita. SI RIMUOVE SOLO L'OPERA, esattamente come dici tu.

    SOLO CHE NULLA DI TUTTO QUESTO VIENE FATTO!

    Viene oscurato l'intero sito, senza accertamenti, senza prove, senza contraddittorio, senza nulla che abbia una minima parvenza di rispetto del diritto processuale.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Allibito
    >
    > >
    > > Perchè vi complicate la vita con
    > elucubrazioni
    > > inutili, la legge è molto precisa senza
    > precisare
    > > quale siano le forme ammesse e quelle
    > vietate:
    > "
    > > mette a disposizione del pubblico,
    > immettendola
    > > in un sistema di reti telematiche, mediante
    > > connessioni di qualsiasi genere, un'opera
    > > dell'ingegno protetta, o parte di essa".
    > >
    > > Quello vedo cliccando è un'opera protetta? Va
    > > rimossa, è
    > > semplicissimo.
    >
    > Quella che vedi cliccando sembra
    >
    un'opera
    > protetta?
    > Si indaga.
    > Ci si accerta che lo sia effettivamente e non sia
    > una parodia o un remake o qualcosa di
    > somigliante.
    > Ci si accerta altresi' che il detentore dei
    > diritti sull'opera non abbia concesso per
    > quell'opera la diffusione tramite quel
    > canale.
    > E se dopo tutti gli accertamenti sussiste una
    > violazione, L'OPERA VA RIMOSSA, non i cartelli
    > che la indicano, e neppure oscurato il server che
    > la ospita. SI RIMUOVE SOLO L'OPERA, esattamente
    > come dici
    > tu.
    >
    > SOLO CHE NULLA DI TUTTO QUESTO VIENE FATTO!
    >
    > Viene oscurato l'intero sito, senza accertamenti,
    > senza prove, senza contraddittorio, senza nulla
    > che abbia una minima parvenza di rispetto del
    > diritto
    > processuale.

    Immagino che George Lucas farà causa alla Libreria del Congresso degli Stati Uniti per questo: https://archive.org/details/TheManWhoSavedTheWorld...
  • Altroconsumo ha perso una buona occasione per stare zitta! Indiavolato
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pianeta Video
    > Altroconsumo ha perso una buona occasione per
    > stare zitta!
    >Indiavolato

    Paura che parli troppo, vero?
    non+autenticato
  • Bene Altroconsumo, da domani avranno un iscritto in piú!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)