PA su Tv digitale? Un Televideo allargato

Gli stanziamenti per i ricevitori digitali, quelli per trovare fornitori e piattaforme, il gruppo di lavoro sui servizi: non si bada a spese pur di arrivare a fornire informazioni ai telecomandi d'Italia

Roma - Sarà il telecomando intelligente di un evoluto ricevitore della televisione digitale terrestre il tramite con il quale i cittadini italiani accederanno ai servizi della pubblica amministrazione, somministrati in gran copia attraverso il nuovo canale di interazione e trasmissione.

Ad affermarlo con sicurezza è il ministro per l'Innovazione e le Tecnologie, Lucio Stanca, che in questi giorni ha insediato il Gruppo di lavoro per le applicazioni nell'e-government, un panel di eminenze grigie coordinate dal professor Pierluigi Rifoldi, che dovrà stabilire cosa, come e quando. In particolare il Gruppo dovrà determinare la strutturazione delle gare d'appalto per i fornitori di settore e il genere di informazioni e di servizi che potranno essere sfruttati nel nuovo canale digitale. Il Gruppo non è indipendente ma opera nell'ambito del CNIPA, il Centro nazionale per l'informatica nella Pubblica amministrazione, naturalmente parte in causa in tutta l'operazione di restyling dei servizi e dei rapporti con il cittadino teledipendente.

"Intendiamo utilizzare anche il televisore - ha spiegato Stanca - ampiamente diffuso nelle famiglie, per consentire di accedere ai servizi di e-government anche a quanti non dispongono ancora di un PC connesso ad internet".
Va detto, naturalmente, che per ricevere e interagire sul digitale terrestre serviranno ricevitori dedicati, apparecchi il cui costo può anche superare le diverse centinaia di euro soprattutto se devono fornire modalità di interazione avanzata, con tutti i problemi annessi e connessi che vanno emergendo. Anche per questo in Finanziaria, come si ricorderà, è stato previsto un forte stanziamento di supporto all'acquisto e alla diffusione di questo genere di apparecchio, superiore persino ai fondi per la banda larga.

Per arrivare a sparare segnali nei ricevitori digitali e a ricevere il feedback degli italiani, però, molto rimane ancora da fare. Per questo, ha spiegato Stanca, sono stati stanziati 10 milioni di euro destinati a un progetto di interazione tra le diverse amministrazioni e i fornitori di servizi ai cittadini "in modo da poterli erogare in modalità multimediale anche attraverso la Tv digitale".

Va detto che, realisticamente e considerando i costi dei decoder evoluti nonché dei progetti che servirebbero per arrivare ad una vera interazione, per il momento il giochino dell'e-government televisivo si concentrerà sull'informazione. Per dirla col Ministero si tratta di "estendere notevolmente le capacità dell'attuale Televideo integrandolo con innumerevoli informazioni e servizi pubblici". Prima informazione, poi rivoluzione.
TAG: italia
22 Commenti alla Notizia PA su Tv digitale? Un Televideo allargato
Ordina
  • Un bel connubio per rendere gli italiani...
    una mandria di beoti ritardati ...

    Premessa :
    La TV digitale terrestre non serve a un tubo ...
    in quanto e' una tecnologia inferiore o uguale alla satellitare

    1)e'/era preferibile mandare TUTTI sul satellite
    elimindando una marea di trasmettitori
    e antenne obsolete e orrende a vedersi

    2) Il satellite consentiva di esportare promuovendo cultura e marketing italiano oltre i confini nazionali

    3) La tecnologia digitale satellitare costa meno di quella terrestre
    e copre ogni angolo del paese
    quella terrestre NO


    non+autenticato

  • 4) Le risorse pubbliche ...
    BUTTATE AL VENTO per il digitale terrestre
    sarebbero state UTILI per il potenziamento
    della rete internet o l'acquisizione da parte dello stato dei cablaggi telefonici
    ...
    il vero ostacolo per lo sviluppo telematico di questo PAESE
    (hanno privatizzato la telecom a caxxo di cane )


    non+autenticato
  • Ma cos'è, una posizione di principio? Un'odio viscerale contro il digitale terrestre? Una posizione politica?

    La diffusione di accessi a banda larga e di conseguenza di servizi più evoluti al momento non è gestibile con la diffusione del satellite, inoltre non vedo i grandi vantaggi nel proliferare di satelliti e parabole. Inoltre tutto questo può fungere da traino ad Internet in quanto 30? al mese non mi sembrano pochi per connettersi oggi ADSL via satellite.

    Bye, Francesco
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma cos'è, una posizione di principio?
    > Un'odio viscerale contro il digitale
    > terrestre? Una posizione politica?
    >

    Si parla di TV digitale terrestre ....
    non di WIFI o simili (anche se c'e molto da dire anche su questo)


    La telecom l'ha privatizzata a pene di segugio la sinistra ...

    questa stronxxx della TV diglitale terrestre ce la propina la destra ....

    cambiano gli orchestrali ....
    ma la musica non cambia



    Saluti
    non+autenticato
  • > La telecom l'ha privatizzata a pene di
    > segugio la sinistra ...
    >
    rotfl

    > questa stronxxx della TV diglitale terrestre
    > ce la propina la destra ....
    >
    ok, mi sembra equamente politicaOcchiolino

    Comunque ti invito a leggere sia le posizioni della Commissione riguardo a tempi e modi del passaggio al DT sia a guardare quali servizi si possono diffondere con questa tecnologia. Bye, F.
    non+autenticato

  • > Comunque ti invito a leggere sia le
    > posizioni della Commissione riguardo a tempi
    > e modi del passaggio al DT sia a guardare
    > quali servizi si possono diffondere con
    > questa tecnologia. Bye, F.

    Niente di paragonabile a internet ...

    CHE GIA' ESISTE ...

    cara PubblicaAmministazione ....
    dopo che ti pago lo stipendio pagando regolarmente le tasse (al massimo evado per pagarle)

    PER FAVORE EVITA DI PRENDERMI PER IL CU(beep)

    Saluti
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Comunque ti invito a leggere sia le
    > > posizioni della Commissione riguardo a
    > tempi
    > > e modi del passaggio al DT sia a
    > guardare
    > > quali servizi si possono diffondere con
    > > questa tecnologia. Bye, F.
    >
    > Niente di paragonabile a internet ...
    >
    > CHE GIA' ESISTE ...

    ... se per questo esisteva la macchina da scrivere prima del computer, il papiro prima della carta, l'incisione rupestre prima del papiro, ecc. Sorride

    Ci sono però differenze fra Internet e DT sopratutto legate al fatto che molte persone hanno la tv e non il computer e che è più semplice utilizzare il telecomando che una tastiera. Bye, F.


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Ci sono però differenze fra Internet
    > e DT sopratutto legate al fatto che molte
    > persone hanno la tv e non il computer e che
    > è più semplice utilizzare il
    > telecomando che una tastiera. Bye, F.
    >
    >

    Anche questa e' una gran cazzata .....
    mio padre 75 anni non sa usare il televideo
    ma sa usare explorer

    avanti - indietro
    preferiti

    clicca sulla parola chiave

    fine
    non+autenticato
  • semplice utilizzare
    > il
    > > telecomando che una tastiera. Bye, F.
    > >
    > >
    >
    > Anche questa e' una gran cazzata .....
    > mio padre 75 anni non sa usare il televideo
    > ma sa usare explorer
    >
    > avanti - indietro
    > preferiti
    >
    > clicca sulla parola chiave
    >
    > fine

    beh, mi auguro che non sia solo voglia di fare polemica perché è abbastanza evidente che vi siano più persone in grqdo di usare il telecomando piuttosto che il pc

    F.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ... se per questo esisteva la macchina da
    > scrivere prima del computer, il papiro prima
    > della carta, l'incisione rupestre prima del
    > papiro, ecc.Sorride
    >
    >

    ma qui il passaggio e' inverso ....

    dalla stampa.....

    torniamo al papiro ...

    perchè che uno che ha una piantagione ...
    e non sa che farci !!!!!

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma cos'è, una posizione di principio?
    > Un'odio viscerale contro il digitale
    > terrestre? Una posizione politica?
    >
    > La diffusione di accessi a banda larga e di
    > conseguenza di servizi più evoluti al
    > momento non è gestibile con la
    > diffusione del satellite, inoltre non vedo i
    > grandi vantaggi nel proliferare di satelliti
    > e parabole. Inoltre tutto questo può
    > fungere da traino ad Internet in quanto 30?
    > al mese non mi sembrano pochi per
    > connettersi oggi ADSL via satellite.

    accesso a banda larga??? con il digitale terrestre???
    ma siamo impazziti!?!?
    per poter parlare di "accesso a banda larga" non serve solo banda di download, ma anche di upload per mandare le richieste.... secondo te, che possibilità dà il digitale terrestre?
    non+autenticato
  • Quando internet comincia a diventare un'infrastruttura abbastanza matura anche per la PA vengono fuori con questa idea della digitale terrestre.

    Non vedo che vantaggio puo' darmi nella comunicazione con la PA uno scatolotto di tv digitale rispetto a un qualsiasi pc a 300mhz che oggi come oggi si puo' trovare nelle patatine.





    non+autenticato
  • Per dare una risposta alla tua domanda direi che la televisione ha una maggiore diffusione del pc ed è più semplice da usare. Bye, Francesco
    non+autenticato
  • La PA su TV digitale? ne ho sentite di + belle! anche con lo sviluppo (per quanto sarà difficle in tempi brevi) del digitale terrestre, non sarà questa la via per la PA di entrare nelle case degli italiani: la banda di upload (quella per trasmettere i dati dal televisore di casa alla PA) sarà minima nel migliore dei casi, + probabilmente insignificante... (inferiore a 1KB/s)
    tutto ciò dimostra il dilettantismo dei governanti sul tema nuova tecnologie e la loro volontà di prenderci per i fondelli: il digitale terrestre è un trucco per non far chiudere i battenti a Emilio Fede.
    (P.S.: rivedetevi l'unica puntata di Raiot della Guzzanti....)
    D.
    non+autenticato
  • Sperimentare l'utilizzo del digitale terrestre per i servizi pubblici non mi sembra di per se un'idea sbagliata. Tutto sta ovviamente nel come si conduce questa sperimentazione. Se ciò verrà fatto (come è già avvenuto in UK) in modo serio ci si accorgerà probabilmente che molti sono i problemi, legati principalmente alla scarsità di banda per servizi interattivi evoluti (qualcosa in più del televoto del grande fratello) nonchè la mancanza di una cultura tecnologica adeguata fra coloro che si intende raggiungere, ovvero quelli che ancora non usano i servizi telematici della PA.
    Se invece ci si concentrerà su improbabili eclatanti risultati (e questo sembra purtroppo l'atteggiamento della FUB) magari anche per promuovere un prodotto/tecnologia o per giustificare leggi e finanziamenti, imho non solo si sperpereranno nuovamente soldi pubblici ma si sprecherà anche un'occasione per tirar fuori qualcosa di buono da tutto questo. Bye Francesco
    non+autenticato
  • Devono motivare la vendita di questo nuovo prodotto di cui sentivamo proprio la mancanza. Poi si inizia a parlare di appalti mmmmmmmm...
    non+autenticato
  • Infatti in commercio non lo trovi da nessuna parte... ed inoltre attualmente ci sono solo 6 canali disponibili di cui uno è Rete 4 e gli altri sono canali minori perlopiù satellitari in chiaro.
    non+autenticato