Claudio Tamburrino

Whatsapp, spunta la spunta blu

Le notifiche di lettura stanno iniziando a classificare i messaggi scambiati a mezzo dell'app: abbattute la privacy e le scuse di chi non vuol rispondere

Roma - Whatsapp ha introdotto una funzione destinata a rappresentare il sogno proibito degli stalker e l'incubo dei pretendenti respinti, di coloro che vogliono evitare di rispondere ad un messaggio e di chi ha poca voglia di inventare scuse originali per non farlo: l'avviso di avvenuta lettura.

Il servizio di messaggistica acquisito da Facebook, infatti, sta iniziando a mostrare accanto alla singola spunta, che indica l'avvenuta ricezione del proprio messaggio da parte dei server del servizio, e accanto a quella spunta doppia che segnala che il messaggio è stato recapitato sul dispositivo del destinatario, la spunta azzurra.

Doppia spunta azzurra

Indica che il messaggio è stato aperto, e dunque letto, e anche per i messaggi destinati ai gruppi si potrà verificare se la lettura sia stata effettuata da tutti i partecipanti. Un utente, a completezza dell'informazione fornita dal servizio di messaggistica, può tenere premuto sul pulsante "informazioni messaggio" per conoscere i dettagli precisi di ricezione e lettura.
Lamentele (e ironie) stanno accompagnando l'annuncio, che uniforma Whatsapp a servizi come Facebook Messenger (che notifica la lettura con un semplice messaggio in grigio chiaro in calce alla propria comunicazione), iMessage e Line. La privacy però non sembra misurarsi solo in doppie spunte e notifiche di lettura: nessun servizio di messaggistica mobile sembra saper garantire pienamente la sicurezza dei propri utenti.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàGoogle Hangouts: fuori in 60 secondiUn minuto di chiamate gratis per gli utenti che vogliono telefonare a numeri fissi di 25 diversi paesi. Le chiamate vocali promesse da Whatsapp, invece, si fanno attendere
  • AttualitàSnapchat ed i 13 gigabyte rubatiNon si sa bene come, non si sa bene da dove, migliaia e migliaia di foto e video degli utenti del servizio di messaggistica sono finiti in un archivio pubblicato in rete. Snapchat respinge ogni responsabilità
112 Commenti alla Notizia Whatsapp, spunta la spunta blu
Ordina
  • Devo dire che più la uso questa tecnologia e più inizia ad infastidirmi.

    Dopo la corsa al mega display e menate varie sugli smartphone, tablet inutili e tecnologia sempre più pervasiva, sto riscoprendo la necessità di un telefono essenziale che semplicemente funzioni bene ed abbia una buona batteria, ad un prezzo conveniente, sotto i 200€.

    Per lavoro il telefono è coadiuvato da un piccolo PC tradizionale ma aggiornato a tecnologia fanless, leggero e veloce quanto basta con ottima autonomia, e niente tablet che è una cosa inutile e limitata.

    Ridurre al minimo l'uso di software che creano problemi e anche dipendenza. Specie quell'idiozia di Facebook.
    Con la spunta blu se hai una persona fastidiosa a cui non vuoi rispondere subito, ora sei obbligato a farlo.

    Orario del tuo ultimo accesso a Whatsapp così la fidanzata vede che hai acceduto, ma non ti sei degnato di mandarle un bacio, o pensa che chatti con un'altra.
    O anche tu se hai qualche dubbio e se glielo sbirci e le hai trovato qualche conversazione un po' ambigua con un amico, diventi geloso o litighi.

    Senza contare la liquefazione dei sentimenti a causa di siti di dating che hanno app per smartphone che dicono la tua posizione e ti segnalano allupati o arrapate nella zona per sesso mordi e fuggi e relazioni brevi ed ambigue. Anche se poi frequentarsi e formare unioni stabili e durature è ormai difficilissimo.
    Anche perché alla minima incomprensione e sconforto, si va subito su Internet a cercare un'altro/a con cui consolarsi.

    Una volta la gente doveva trovarsi una cabina per telefonare, e i contatti sociali erano scanditi da tempi diversi, senza il bisogno di stare appiccicati virtualmente di continuo per le coppie. O senza essere costantemente, incessantemente reperibile per colleghi, clienti, ecc.
    Anche perché il valore del denaro e il suo potere d'acquisto ti permettevano ritmi meno frenetici nel dovertelo procurare. E ciò ti dava meno ansia, più tempo per te stesso, a favore della serenità anche del carattere della persona.

    Avevi tempo per introspezione, per lo studio senza essere distratto da messaggi continui, e farti pure un po' di meditazione se ami questa disciplina...

    Confesso che rivorrei gli anni '80 o inizio anni '90.
    Altrimenti mi ritiro a lavorare la terra o mi trasferisco in India o nelle Filippine a fare una vita semplice e un po' di figli da amare. E il primo che vuole uno smartphone ultimo modello lo mando a spalare carbone.
    iRoby
    8840
  • - Scritto da: iRoby
    > Devo dire che più la uso questa tecnologia e più
    > inizia ad
    > infastidirmi.

    La tecnologia dovrebbe migliorare le nostre vite, non far venire nuovi problemi.

    Prendiamo per esempio WhatsApp, secondo Annunziata influenza il nostro Digital Life e vede in questa doppia spunta dei cambiamente nelle nostre interazioni sociali....

    Se una spunta in un programma riesce a fare cio, vuol dire che siamo dei tossicodipendenti tecnologici....

    Se io devo dire qualcosa di importante ti chiamo, voglio sentire la tua voce
    Se io devo dire qualcosa di importante ti incontro...
    Se vivi dall'altra parte del mondo magari è utile parlare via Skype e simili...
    Ma oggi si video-chatta anche con chi ci sta a 5 metri....

    Se le nostre vite dipendono da una spunta di un programma, vuol dire che nella nostra vita c'è qualcosa che non va....
    non+autenticato
  • - Scritto da: uTonto
    > Se io devo dire qualcosa di importante ti chiamo,
    > voglio sentire la tua
    > voce
    > Se io devo dire qualcosa di importante ti
    > incontro...

    Cos'è "qualcosa d'importante"?
    Prozac
    5043
  • - Scritto da: Prozac
    > - Scritto da: uTonto
    > > Se io devo dire qualcosa di importante ti
    > chiamo,
    > > voglio sentire la tua
    > > voce
    > > Se io devo dire qualcosa di importante ti
    > > incontro...
    >
    > Cos'è "qualcosa d'importante"?

    Se hai qualcosa di importante non aspetti la notifica di un client di una chat, chi ti dice che il sistema non è buggato ? Deleghi il tuo futuro a una notifica di una chat ? Ma vi rendete conto che qui siamo alla follia !!!!

    Ognuno di noi da priorità diverse nella vita, dovresti chiedere dentro di te cos'è importante per te e non chiderlo a me !!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: uTonto
    > Se hai qualcosa di importante... [cut]

    Non hai risposto alla mia domanda: Cos'è "qualcosa d'importante"?
    Prozac
    5043
  • - Scritto da: Prozac
    > - Scritto da: uTonto
    > > Se hai qualcosa di importante... [cut]
    >
    > Non hai risposto alla mia domanda: Cos'è
    > "qualcosa
    > d'importante"?

    Ti ho gia risposto, secondo te la bellezza si puo omologare ? Cos'è il brutto ? e il bello ?
    Siamo essere umani e ognuno di noi ha/da valori diversi, quindi come faccio a rispondere a una domanda che è soggettiva, non sono mica la verità assoluta no ?

    Secondo te io e te abbiamo le stesse priorità nella vita ? io credo di no, quindi che risposta vuoi alla tua domanda "cos'è qualcosa d'importante"?
    non+autenticato
  • Ok...
    Partendo dal presupposto che ognuno ha il proprio metro per misurare "qualcosa d'importante", la comunicazione con il prossimo non è fatta esclusivamente per dirsi "qualcosa d'importante" (anche se, da come lo descrivi tu, io lo chiamarei "qualcosa d'urgente").

    Grazie alla tecnologia oggi come oggi è possibile rimanere in comunicazione con molte più persone, molto più semplicemente e molto più velocemente. Questo ha modificato il modo in cui interagiamo con il prossimo, permettendoci di comunicare non solo per dire "qualcosa d'importante".

    Negli anni novanta lavoravo lontano da casa. Mi sentivo con la mia ragazza ogni giorno. Da una cabina telefonica per un'ora ogni sera.

    Ora lavoro vicino a casa ma rimango, comunque, lontano da casa per la maggior parte della giornata. Con la mia compagna ci sentiamo al telefono mentre torno a casa in macchina, ma durante la giornata ci continuiamo a scambiare messaggi via instant messanger. Messaggi utili, o solo pensieri legati ai momenti della giornata. Ho una comunicazione costante e carina con lei.

    Lo stesso avviene con amici. Anche solo per organizzare un cinema. Creo un gruppo provvisorio in cui inserisco gli amici con cui vorrei andarci e scrivo un messaggio. Nel giro di 15 minuti il cinema è organizzato. Senza dover chiamare tutti mille volte perché ognuno ha orari o giorni diversi.

    Ma via instant messanger è possibile anche mandare messaggi che contengono "qualcosa d'importante" (che sono sia "qualcosa d'urgente"). Ho diversi conoscenti con cui non ho un rapporto strettissimo ma che sono, comunque, amici con cui ogni tanto mi trovo per una cena, una birra, ecc... Molti di loro mi hanno fatto sapere della nascita di un figlio attraverso un messaggio. Non serve telefonare a tutta la rubrica. I famigliari o gli amici stretti li chiami; le altre persone, come colleghi di lavoro o amici lontani, li puoi comunque informare della lieta novella via messaggio.

    Non bisogna aver paura della tecnologia. Basta saperla utilizzare in modo "sano": chi utilizza tanto gli instant messanger non è detto che sia un sociopatico che non esce con gli amici. Anzi, magari, tale tecnologia aiuta a creare situazioni in cui ci si vede più spesso anche con quelle persone che solitamente non frequenti.
    Ad esempio "spesso" (una o due volte al mese) esco con un gruppo di "amici" appassionati di informatica e tecnologia in quella che amiamo chiamare "la serata nerd". Non ci sentiamo spesso, a parte i giorni precedenti la serata quando dobbiamo organizzarla. Anche con loro non serve telefonarsi: gruppo su instant messanger dove definiamo il periodo in cui trovarci e doodle per decidere il giorno e l'ora...

    Secondo me la tecnologia serve per migliorare la qualità della vita. Anche nel modo in cui riesce a facilitare le interconnessioni sociali.
    Prozac
    5043
  • - Scritto da: Prozac
    > Ok...
    >

    e la doppia spunta come te la cambia ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: uTonto
    > - Scritto da: Prozac
    > > Ok...
    > >
    >
    > e la doppia spunta come te la cambia ?

    Finora non me l'ha cambiata
    Prozac
    5043
  • Avevo una ragazza 30enne che non chiamava mai. Scriveva. Litigava per iscritto. Ti diceva cose importanti o stronzate solo per iscritto.

    Quando uscivamo avere lei in auto o un manichino da vetrina era la stessa cosa, non parlava di sua spontanea volontà.

    E sai una cosa non ho mai capito se fosse per vuoto culturale o per timidezza, o peggio perché ormai ridotti dalle chat e dalla tecnologia all'impossibilità del dialogo e del confronto. Anche perché a voce equivocava spesso le parole, finiva al confronto con le sue capacità e si accendeva di rabbia e litigava per motivazioni futili.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 09 novembre 2014 22.01
    -----------------------------------------------------------
    iRoby
    8840
  • Tutto pienamente condivisibile, ma non c'è bisogno di arrivare all'altro estremo: gli oggetti sono fatti per essere usati da noi, non viceversa.
    Anche io sono schiavo di alcune cose, perchè tendo ad affezionarmici - chiamalo "feticismo tecnologico" - ma lo riconosco e comunque non si tratta di nulla di estremo. E men che meno degli stili comunicativi imposti da Facebook o Whatsapp. Preferisco essere etichettato come dinosauro tecnologico rispetto al dover leggere centinaia di messaggi idioti alla ricerca dell'unico intelligente o cosa passa per la testa a centinaia di persone. Pago il mio provider, che mi fornisce un indirizzo di posta elettronica; il mio operatore telefonico che mi dà qualche centinaio di messaggi gratuiti al mese. Se proprio vogliono usare questi strumenti per contattarmi, possono farlo e risponderò se, quando e come vorrò, altrimenti sono sempre disponibile per due chiacchiere davanti ad un boccale di birra, una bella pizza o sul divano di casa, cosa che del resto succede, spesso e anche ma non esclusivamente per le cretinate.
    Ma non rinuncio allo smartphone (spento per molte ore al giorno), al PC, a internet, alla mia auto, sebbene ultraventennale, tanto per rimanere in tema di feticismo, e a quel che di buono la contemporaneità offre.
  • Line lo fa da sempre.

    Usate Line, è mille volte meglio di cazzap... e non richiede un numero di telefono
    si può usare anche sull'ipod touch
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > Line lo fa da sempre.
    >
    > Usate Line,
    ma anche no

    > è mille volte meglio di cazzap... e
    > non richiede un numero di
    > telefono
    > si può usare anche sull'ipod touch
    non+autenticato
  • <<nessun servizio di messaggistica mobile sembra saper garantire pienamente la sicurezza dei propri utenti>>
    Falso! Nell'articolo indicato ci sono 6 applicazioni che lo garantiscono e la fantastica TextSecure è la più sicura
    non+autenticato
  • fatta la legge ,trovato l'inganno.
    un modo c'è per non far sapere di aver letto il messaggio ed è il seguente:
    1. disattivare la connessione
    2. accedere a whatsapp e leggere il messaggio
    3. uscire da whatsapp
    4. cliccare su impostazioni/applicazioni/whatsapp e cliccare sulla tasto "cancella dati"
    5. riattivare la connessione e accedere nuovamente a whatsapp.
    e il gioco è fatto
    non+autenticato
  • - Scritto da: cesare fontana
    > fatta la legge ,trovato l'inganno.
    > un modo c'è per non far sapere di aver letto il
    > messaggio ed è il
    > seguente:
    > 1. disattivare la connessione
    > 2. accedere a whatsapp e leggere il messaggio
    > 3. uscire da whatsapp
    > 4. cliccare su impostazioni/applicazioni/whatsapp
    > e cliccare sulla tasto "cancella
    > dati"
    > 5. riattivare la connessione e accedere
    > nuovamente a
    > whatsapp.
    > e il gioco è fatto

    Che comodità!
  • - Scritto da: cesare fontana
    > fatta la legge ,trovato l'inganno.
    > un modo c'è per non far sapere di aver letto il
    > messaggio ed è il
    > seguente:
    > 1. disattivare la connessione
    > 2. accedere a whatsapp e leggere il messaggio

    Come ci accedi se la connessione e' disattivata?
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: cesare fontana
    > > fatta la legge ,trovato l'inganno.
    > > un modo c'è per non far sapere di aver letto
    > il
    > > messaggio ed è il
    > > seguente:
    > > 1. disattivare la connessione
    > > 2. accedere a whatsapp e leggere il messaggio
    >
    > Come ci accedi se la connessione e' disattivata?

    Whatsapp si apre anche senza rete, puoi leggere i messaggi , scriverli e premere invio. Il messaggio verrà poi inviato quando ritrova una linea.
  • - Scritto da: aphex_twin
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: cesare fontana
    > > > fatta la legge ,trovato l'inganno.
    > > > un modo c'è per non far sapere di aver
    > letto
    > > il
    > > > messaggio ed è il
    > > > seguente:
    > > > 1. disattivare la connessione
    > > > 2. accedere a whatsapp e leggere il
    > messaggio
    > >
    > > Come ci accedi se la connessione e'
    > disattivata?
    >
    > Whatsapp si apre anche senza rete, puoi leggere i
    > messaggi , scriverli e premere invio. Il
    > messaggio verrà poi inviato quando ritrova una
    > linea.

    Senza la rete i messaggi mi arrivano col piccione viaggiatore?
  • Hai chiesto "Come ci accedi se la connessione e' disattivata?" ed a quella domanda ti ho risposto.

    Ora parli di ricezione dei messaggi .... deciditi.
  • - Scritto da: aphex_twin
    > Hai chiesto "Come ci accedi se la connessione e'
    > disattivata?" ed a quella domanda ti ho
    > risposto.
    >
    > Ora parli di ricezione dei messaggi .... deciditi.

    Tu hai detto: "Puoi anche leggere i messaggi senza essere connesso"
    E io ti ho risposto: "Come fai a leggerli? Arrivano col piccione viaggiatore?"

    Sei tu quello che deve decidersi che cosa vuole dalla vita.
  • Leggere é diverso da ricevere. Se non hai linea non ricevi ma leggi (ci accedi) i messaggi che hai giá ricevuto.

    Lo so che non ti piace farti spiegare le cose da un macaco ma come vedi succede. Ficoso
  • - Scritto da: aphex_twin
    > Leggere é diverso da ricevere. Se non hai linea
    > non ricevi ma leggi (ci accedi) i messaggi che
    > hai giá
    > ricevuto.

    Quindi se funziona coi dati in locale, a che serve il cloud?

    L'unico vantaggio del cloud e' che non tengo niente in locale, e tu ora mi dici che comunque ogni dispositivo ha la sua copia locale, bruciando ogni vantaggio di avere una unica copia centralizzata.

    > Lo so che non ti piace farti spiegare le cose da
    > un macaco ma come vedi succede.
    >Ficoso

    Succede che il macaco le cose non le sa spiegare.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: aphex_twin
    > > Leggere é diverso da ricevere. Se non hai
    > linea
    > > non ricevi ma leggi (ci accedi) i messaggi
    > che
    > > hai giá
    > > ricevuto.
    >
    > Quindi se funziona coi dati in locale, a che
    > serve il
    > cloud?

    Cloud ? Perché ora tiri in ballo il cloud ? Newbie, inesperto
  • - Scritto da: dariopalla
    > come da oggetto

    ma anche no
    non+autenticato
  • - Scritto da: dariopalla
    > come da oggetto

    Quello skype che se scrivi indirizzo loghin e pwd prova ad entrare ?
    NO grazie.
    non+autenticato
  • no, dai.. no.
    non+autenticato
  • - Scritto da: dariopalla
    > come da oggetto

    Ma passa con assoluta serenità a Telegram!
    non+autenticato
  • Ma come ti viene in mente?
    Meglio Telegram
    non+autenticato
  • La doppia spunta sta a significare se siete doppiamente stolti.
    Una domanda molto cattiva: chi ha letto le clausole che HA accettato comprensive di 3/6 mesi nelle patrie galere?
    196/03.
    http://allarovescia.blogspot.it/2014/02/big-brothe...
    non+autenticato
  • Mitico!! sono della tua stessa opinione!!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)