Claudio Tamburrino

Spagna, editori ai piedi di Google

L'assenza di Google News, che ha scelto di abbandonare il paese, si fa già sentire. E l'associazione degli editori spagnoli chiede al Governo di intervenire

Roma - La decisione dei giorni scorsi di Google, che ha scelto di abbandonare la Spagna con il proprio aggregatore di notizie, sta già avendo un impatto nel paese: gli editori sembrano pronti a chiedere al governo di intervenire nuovamente sulla questione per porvi rimedio.

La scelta di Google era peraltro stata la diretta conseguenza della precedente pressione dell'Asociaciòn de Editores de Diarios Espanoles (AEDE) sul Parlamento spagnolo, che ha portato all'approvazione di una nuova legge che nel paese entrerà in vigore da gennaio e che modificherà - in particolare con l'art. 32.3 - il diritto d'autore obbligando gli aggregatori di notizie a pagare un contributo ai produttori di contenuti anche per poterne pubblicare solo una piccola anteprima.

Il servizio, infatti, non è remunerato dagli introiti pubblicitari: Google non ha intenzione di pagare un obolo agli editori andando in perdita né medita di dichiarare guerra per via legale. Come già fatto in Germania, Mountain View preferisce far pesare la propria assenza, cedendo alle pressioni degli editori. L'estromissione dall'aggregatore tedesco delle anteprime dei contenuti degli editori in rivolta, ha ben presto spinto gli editori stessi a tornare sui propri passi e a "concedere" in licenza a Google News le proprie notizie, finalmente consapevoli dell'utilità del servizio in termini di traffico.
Allo stesso modo gli editori spagnoli si stanno accorgendo della mancanza del servizio di Google e dopo aver fatto pressione per imporgli di pagare per l'uso dei contenuti, avrebbero ora chiesto al governo di costringerlo a restare nel Paese.
A muoversi, ancora, è AEDE: con un comunicato ha espresso il proprio dispiacere per la chiusura di Google News.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàGoogle News lascia la SpagnaL'aggregatore rinuncia al mercato spagnolo, in vista dell'approvazione del cosiddetto Canon AEDE. In Germania il tentativo di costringere il servizio gratuito a pagare non ha funzionato: in Spagna andrà diversamente?
  • AttualitàSpagna, adios Google News?La minaccia di un balzello da corrispondere agli editori per il diritto a linkare i loro contenuti spinge Mountain View a considerare di abbandonare il paese
41 Commenti alla Notizia Spagna, editori ai piedi di Google
Ordina
  • a mio avviso, la cosa finirà sul modello tedesco.
    E personalmente sono contento che G abbia per ora la vittoria, quando cerco notizie generiche di oggi apro Google news e ho una panoramica dei fatti, se voglio qualcosa di specifico cerco in altri lidi ma avere un aggregatore gratuito è veramente comodo.
    (tranne una frase che non va più via sul montiano che si tiene 2500 euro.. su parecchie preview ma ormai mi ci sono affezionato)

    Dal punto di vista commerciale, per quanto posso intuire, una testata avrebbe dovuto intuire che G era un valore aggiunto e non un ruba soldi...
    Di certo ora dovranno trovare ventose veramente buone per risalire gli specchi.
    non+autenticato
  • cosa sarebbe successo?
    G avrebbe potuto scegliere chi pagare, le notizie da pubblicare, a chi dare visibilita'...

    Ci sono centinaia di piccoli giornali e blog su Google News, mi pare difficile credere che avrebbero pagato cani e porci, soldi son soldi.

    Stavano praticamente dando il potere dell'informazione in mano ad una multinazionale...

    boh...
    non+autenticato
  • - Scritto da: astron2.0
    > cosa sarebbe successo?
    > G avrebbe potuto scegliere chi pagare, le notizie
    > da pubblicare, a chi dare
    > visibilita'...
    >
    > Ci sono centinaia di piccoli giornali e blog su
    > Google News, mi pare difficile credere che
    > avrebbero pagato cani e porci, soldi son
    > soldi.
    >
    > Stavano praticamente dando il potere
    > dell'informazione in mano ad una
    > multinazionale...
    >
    > boh...

    Perchè adesso in mano a chi credi che sia ?
    non+autenticato
  • E' ovviamente in mano alla politica e a quelli che inventano leggi strampalate come questa.

    Google news invece e' un sistema di informazione democratico proprio perche' campa di quello che gli utenti vogliono leggere. A G interessa solo di sapere quello che leggi per mandarti la pubblicita'. Non glie ne frega una cappella di chi voti. Per questo fa paura alla politica.
    non+autenticato
  • - Scritto da: astron2.0
    > E' ovviamente in mano alla politica e a quelli
    > che inventano leggi strampalate come
    > questa.
    >
    > Google news invece e' un sistema di informazione
    > democratico proprio perche' campa di quello che
    > gli utenti vogliono leggere. A G interessa solo
    > di sapere quello che leggi per mandarti la
    > pubblicita'. Non glie ne frega una cappella di
    > chi voti.
    Questo lo credi tu; è un dato vendibilissimo, come TUTTI gli altri
    non+autenticato
  • - Scritto da: 2014
    > - Scritto da: astron2.0
    > > E' ovviamente in mano alla politica e a
    > quelli
    > > che inventano leggi strampalate come
    > > questa.
    > >
    > > Google news invece e' un sistema di
    > informazione
    > > democratico proprio perche' campa di quello
    > che
    > > gli utenti vogliono leggere. A G interessa
    > solo
    > > di sapere quello che leggi per mandarti la
    > > pubblicita'. Non glie ne frega una cappella
    > di
    > > chi voti.
    > Questo lo credi tu; è un dato vendibilissimo,
    > come TUTTI gli
    > altri

    Non mi stai dando torto. Se vende i nostri dati ad altre agenzie pubblicitarie per mandarci le AD personalizzate al massimo ci influenza a comprare un prodotto piuttosto che un altro, non certo a farci votare un partito piuttosto che un altro, come avviene con i giornali tradizionali.
    Non sto dicendo che G e' buono. Ha semplicemente altri interessi.

    Perche' vogliamo dare ad una multinazionale il potere di dire *per esempio* Beppe Grillo mi sta sulla minkia, non lo pago, non lo pubblico?

    Cosi' com'e' se la gente vuole leggere il blog di Grillo e le ultime news riguardo gli avvestamenti di scie chimiche ben venga, al massimo G gli mandera' le AD di Wanna Marchi e Wanna Marchi paghera' G.

    Tutti contenti (tranne i politici... infatti).
    non+autenticato
  • - Scritto da: astron2.0
    > - Scritto da: 2014
    > > - Scritto da: astron2.0
    > > > E' ovviamente in mano alla politica e a
    > > quelli
    > > > che inventano leggi strampalate come
    > > > questa.
    > > >
    > > > Google news invece e' un sistema di
    > > informazione
    > > > democratico proprio perche' campa di
    > quello
    > > che
    > > > gli utenti vogliono leggere. A G
    > interessa
    > > solo
    > > > di sapere quello che leggi per mandarti
    > la
    > > > pubblicita'. Non glie ne frega una
    > cappella
    > > di
    > > > chi voti.
    > > Questo lo credi tu; è un dato vendibilissimo,
    > > come TUTTI gli
    > > altri
    >
    > Non mi stai dando torto. Se vende i nostri dati
    > ad altre agenzie pubblicitarie per mandarci le AD
    > personalizzate al massimo ci influenza a comprare
    > un prodotto piuttosto che un altro, non certo a
    > farci votare un partito piuttosto che un altro,
    > come avviene con i giornali
    > tradizionali.
    > Non sto dicendo che G e' buono. Ha semplicemente
    > altri
    > interessi.
    >
    > Perche' vogliamo dare ad una multinazionale il
    > potere di dire *per esempio* Beppe Grillo mi sta
    > sulla minkia, non lo pago, non lo
    > pubblico?

    E quale sarebbe il tuo problema ad andare DIRETTAMENTE sul sito di Grillo, pigrizia forse?

    >
    > Cosi' com'e' se la gente vuole leggere il blog di
    > Grillo e le ultime news riguardo gli avvestamenti
    > di scie chimiche ben venga, al massimo G gli
    > mandera' le AD di Wanna Marchi e Wanna Marchi
    > paghera' G.
    >
    non+autenticato
  • - Scritto da: astron2.0

    > Ci sono centinaia di piccoli giornali e blog su
    > Google News, mi pare difficile credere che
    > avrebbero pagato cani e porci, soldi son
    > soldi.

    No, la legge spagnola funziona più o meno come la nostra della SIAE: prende i soldi una società separata e poi distribuisce (tipicamente ad amici e parenti).
    Google in quest'ottica non avrebbe odvuto fare accordi con nessuno.

    Il tutto fermo restando che la genialata della Spagna non aveva mezza chance di successo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Signorina Mazzacurat i
    > - Scritto da: astron2.0
    >
    > > Ci sono centinaia di piccoli giornali e blog
    > su
    > > Google News, mi pare difficile credere che
    > > avrebbero pagato cani e porci, soldi son
    > > soldi.
    >
    > No, la legge spagnola funziona più o meno come la
    > nostra della SIAE: prende i soldi una società
    > separata e poi distribuisce (tipicamente ad amici
    > e
    > parenti).
    > Google in quest'ottica non avrebbe odvuto fare
    > accordi con
    > nessuno.
    >
    > Il tutto fermo restando che la genialata della
    > Spagna non aveva mezza chance di
    > successo.


    Grazie della chiarificazione Signorina Mazzacurati (lol), non ho letto questa cosa in nessun articolo.

    Ricordo che quando suonavo ed avevo un pubblico a fine serata dovevo compilare il bordero' ed il pizzo da pagare alla SIAE dipendeva dal numero di brani eseguiti, che almeno io potevo scegliere.

    Se il principio e' lo stesso, nulla toglierebbe a G di decidere quali articoli pubblicare, dato che li pagherebbe in base alla quantita', anche se non direttamente ai giornali ma ad un'altra societa' criminalmente organizzata.

    Sarebbe interessante trovare qualche lettura a riguardo.
    non+autenticato
  • sono strani sti rappresentanti delle lobby spagnole
    è un problema che google li metta sul news?
    ok siano contenti che google news espana abbia chiuso.
    che per caso si sono accorti che era un vantaggio?
    ok allora google, fai pagare loro la citazione su google news
    non+autenticato
  • Google fa soldi perché la gente paga per rientrare nei risultati delle ricerche. Gli editori hanno il vantaggio di non dover pagare (è gratis per loro) e questo solo grazie all'etica di GOOGLE che vuole che l'informazione sia gratuita. Questi editori non solo hanno avuto pubblicità gratis.. ma addirittura vorrebbero essere pagati??? fa davvero ridere! Io fossi in google non tornerei sui miei passi.. adesso si arrangino e se vogliono il servizio paghino.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Antonio Pinto
    > Google fa soldi perché la gente paga per
    > rientrare nei risultati delle ricerche.

    Scusa vorrei rientrare in alto nelle ricerche, mi sai dire a chi mi devo rivolgere in google ?
    non+autenticato
  • Basta che cerchi "ad-words"
    non+autenticato
  • - Scritto da: Antonio Pinto
    > Google fa soldi perché la gente paga per
    > rientrare nei risultati delle ricerche. Gli
    > editori hanno il vantaggio di non dover pagare (è
    > gratis per loro) e questo solo grazie all'etica
    > di GOOGLE che vuole che l'informazione sia
    > gratuita.
    p.s. babbo natale è un personaggio di fantasiaA bocca aperta
    non+autenticato
  • secondo me questi editori possno solo essere amici di renzi per come sono stupidi ed arroganti, luridi piddini senza dignità
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)