Claudio Tamburrino

Samsung vuole la sua fetta dei pagamenti elettronici

La coreana rincorre il nuovo Apple Pay lanciato da Cupertino con iPhone 6. Le sue mosse diverranno più chiare nel 2015

Roma - Samsung sembra pronta a lanciare nel 2015 un proprio sistema di pagamento contanctless, sulla scia di quanto già fatto da grandi operatori del settore tra cui Google ed Apple.

Apple ha esordito con il suo sistema da poche settimane con il rilascio di iOS 8.1, e da allora ne ha esteso il supporto al 90 per cento delle carte di credito attive negli Stati Uniti. Apple Pay parrebbe stare iniziando a prendere piede nei negozi: secondo quanto riferisce McDonald (senza però dare cifre di riferimento) il 50 per cento delle sue transazioni NFC sono arrivate da Apple Pay.

Come il sistema della concorrente, quello di Samsung è basato sull'uso della connessione NFC e per svilupparlo starebbe collaborando con la startup per i pagamenti mobile LoopPay che al momento utilizza un dispositivo hardware ad hoc da collegare al proprio smartphone. Naturalmente l'obiettivo è di integrare tutto all'interno del telefono.
Il vantaggio del servizio di LoolPay rispetto a quello di Apple, inoltre, è che potrebbe funzionare con i normali lettori di carte di credito già presenti alle casse dei negozi. E quindi dovrebbe avere un potenziale di diffusione molto maggiore.

Oltre ad Apple, Samsung trova sulla sua strada diversi concorrenti tra cui Square, startup che ha predisposto un sistema hardware ad hoc per implementare i pagamenti contactless collegati al cellulare, MCX, consorzio nato dagli sforzi comuni tra gli altri di Walmart, Target, Kmart, 7-Eleven, che ha fatto esordire (per il momento con poco successo) il servizio CurrentC, Google Wallet (già implementato da diversi dispositivi Samsung), nonché Amazon che sta pensando ad un sistema che faccia a meno della connessione NFC.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessGli avversari di Apple PayCupertino non è stata certo la prima a pensare a un meccanismo di pagamento senza contante. E la lotta oltreoceano si è fatta senza quartiere, cercando di tenere la Mela fuori dai grandi magazzini
  • BusinessAnche Amazon vuole farsi pagareL'azienda di Jeff Bezos prova la sua soluzione per i pagamenti in mobilità. Con un lettore di carte di credito, un'app, e prezzi concorrenziali. È la fine di NFC? Non ancora, sembrerebbe
  • BusinessApple Pay, debutto difficile?Il sistema di pagamenti contactless di Cupertino si scontra con l'insorgere di concorrenti con alleati potenti come CurrentC. La diffusione è poco capillare, e ci sono rivenditori che declinano l'offerta
2 Commenti alla Notizia Samsung vuole la sua fetta dei pagamenti elettronici
Ordina
  • For years, tech companies have dreamed of a future in which people ditch their wallets and pay for things with their smartphones. And for years, that has not happened.

    But Apple may be on to something.

    In the three weeks since the company released Apple Pay [...] Whole Foods, the high-end grocery chain, said it had processed more than 150,000 Apple Pay transactions. McDonald’s said Apple Pay accounted for 50 percent of its tap-to-pay transactions.

    http://www.nytimes.com/2014/11/15/technology/apple...


    E samsung che fa? Si inventa un metodo che concettualmente è tale e quale al fallimentare NFC presente su molti smartphone, ovvero un metodo che alla fin fine è tale e quale a strisciare la carta
  • - Scritto da: bertuccia
    > For years, tech companies have dreamed of a
    > future in which people ditch their wallets and
    > pay for things with their smartphones. And for

    e continueranno a sognare ancora a lungo, mi sa...

    > years, that has not
    > happened.


    il perché è ovvio.

    > But Apple may be on to something.

    sentiamo...

    > In the three weeks since the company released
    > Apple Pay [...] Whole Foods, the high-end grocery
    > chain, said it had processed more than 150,000
    > Apple Pay transactions. McDonald’s said Apple Pay

    50mila alla settimana in tutti i 14000 ristoranti McDonald's? Meno di uno al giorno per ristorante! Niente! E vi esaltate per queste cifre ridicole?A bocca aperta

    > accounted for 50 percent of its tap-to-pay
    > transactions.

    50 percento di un ca**o è mezzo ca**oCon la lingua fuori

    > http://www.nytimes.com/2014/11/15/technology/apple

    leggi tutto
    first faint signs of a mainstream willingness to stray from cash and "cards"
    molto faint, davvero...

    “Apple Pay is going to be a slow-burn success,” Mr. Dawson said. “Until then, it will be something of a novelty and something that most consumers use occasionally if they use it at all. That’s still enormous progress.”


    vaabbé, consoliamoci per un balzo del 500% su cifre irrisorie.

    > E samsung che fa? Si inventa un metodo che
    > concettualmente è tale e quale al fallimentare
    > NFC presente su molti smartphone, ovvero un
    > metodo che alla fin fine è tale e quale a
    > strisciare la
    > carta

    ma fammi capire: quale sarebbe la differenza con Apple Pay?
    Funz
    13021