Alfonso Maruccia

SpaceX: buono il lancio, pessimo il rientro

La societÓ statunitense invia una capsula Dragon verso la ISS con i rifornimenti, mentre il razzo vettore che avrebbe dovuto atterrare dolcemente impatta rovinosamente con l'obiettivo. Faremo meglio in futuro, promette Elon Musk

Roma - ╚ stato un weekend agrodolce per SpaceX, una delle principali protagoniste del nascente business spaziale privato a stelle e strisce: una nuova missione di rifornimento per la Stazione Spaziale Internazionale è partita con successo dalla rampa di lancio di Cape Canaveral, ma la parte successiva (e sperimentale) del lancio non è andata esattamente come previsto.


La missione ha lanciato nello spazio una capsula Dragon piena di 2 tonnellate di materiale ed esperimenti scientifici, a bordo di un razzo vettore Falcon 9 che secondo i piani sarebbe dovuto tornare indietro e atterrare su una chiatta galleggiante grazie alla nuova configurazione alla X-Wing recentemente testata da SpaceX.



A comunicare l'insuccesso del rientro è stato lo stesso Elon Musk, amministratore della corporation: l'atterraggio del vettore è avvenuto nel punto previsto (cioè su una chiatta nell'oceano) ma è stato un po' troppo "duro" rispetto al previsto, ha spiegato Musk, e ora si tratta di identificare con precisione i motivi del fallimento tramite i dati telemetrici e quel che resta del razzo dopo il disastro.
Il razzo Falcon 9 "riutilizzabile" farà meglio la prossima volta, promette SpaceX, e proseguono i piani di partnership pubblico-privata già stretti con NASA: entro il 2017 dovrebbe partire la prima missione Dragon con astronauti a bordo, e a quel punto l'agenzia spaziale dovrebbe riacquisire la capacità di lanciare missioni di trasporto di personale umano dal suolo statunitense.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaSpaceX e i razzi X-WingElon Musk, l'imprenditore innamorato dello spazio, annuncia che SpaceX ha fatto crescere le ali al razzo-vettore Falcon 9, e prepara un ammaraggio morbido con chiatte che si muovono autonomamente
  • AttualitàCassandra Crossing/ La Storia Futura inizia oggidi M. Calamari - La fantascienza aveva immaginato una corsa allo spazio portata avanti da imprenditori, sognatori e testardi. Lo Stato ha conquistato la Luna con budget illimitati, ma sono i privati, ora, a guardare oltre l'orizzonte
51 Commenti alla Notizia SpaceX: buono il lancio, pessimo il rientro
Ordina
  • Questo Musk sembra sempre più il più grande venditore di fumo dei nostri tempi. Certo ha avuto successo con le auto (ha anche preso il momento giusto) ma poi le spara sempre più grosse...e becca fiaschi.
    Chi crede che nel razzo ci fossero molti soldi suoi non ha idea di cosa succederebbe alle sue aziende dopo un flop del genere (e se le borse non lo puniscono vuol dire che ha le spalle coperte)quando basta uno starnuto dell'AD di un'altra per farla fallire
    non+autenticato
  • > Chi crede che nel razzo ci fossero molti soldi
    > suoi non ha idea di cosa succederebbe alle sue
    > aziende dopo un flop del genere (e se le borse
    > non lo puniscono vuol dire che ha le spalle
    > coperte)

    Ehm, ti informo che SpaceX, l'azienda responsabile di questo progetto, non è quotata in borsa.
  • Ok! Questo spiega il mancato crollo (in teoria il flop doveva coinvolgere le aziende di Musk quotate)
    non+autenticato
  • - Scritto da: surak 2.0
    > Questo Musk sembra sempre più il più grande
    > venditore di fumo dei nostri tempi. Certo ha
    > avuto successo con le auto (ha anche preso il
    > momento giusto) ma poi le spara sempre più
    > grosse...e becca fiaschi.

    Co-fondatore di Paypal e proprietario della prima società aerospaziale privata della storia, capace di fornire i servizi di rifornimento alla stazione a un decimo del prezzo dei concorrenti. E' l'imprenditore di maggiore successo dell'ultimo secolo, nessuno è stato capace di fare altrettanto.
  • - Scritto da: bradipao
    > - Scritto da: surak 2.0
    > > Questo Musk sembra sempre più il più grande
    > > venditore di fumo dei nostri tempi. Certo ha
    > > avuto successo con le auto (ha anche preso il
    > > momento giusto) ma poi le spara sempre più
    > > grosse...e becca fiaschi.
    >
    > Co-fondatore di Paypal e proprietario della prima
    > società aerospaziale privata della storia, capace
    > di fornire i servizi di rifornimento alla
    > stazione a un decimo del prezzo dei concorrenti.

    Leggo, correggi se mancano passaggi:
    da wikipedia:
    Musk fonda SpaceX nel 2002 e al 2006 ci ha messo 100 milioni dei suoi soldi (20-25 milioni l'anno ...spiccioli nel settore)... nel 2006 vince una gara del Governo USA per i privati e riceve dei fondi (quanto è incerto, Wiki parla di 278 milioni..sarebbero 3 volte quasi l'investimento personale, ma non è detto che siano soldi ricevuti tutti quell'anno.
    Nel 2008 prende un altro appalto da 1600 milioni... in sostanza è stata incubata e cresciuta a furia di appalti (quindi finanziamenti ottenibili)per fare quel che la Nasa faceva già da anni.
    Costa meno? Certo chi mette le infrastrutture? Chi non ha i vechi impianti da mantenere? Un po' come i privati nella sanità costano meno perchè se gli vai in coma sotto i ferri ti spedisocno nell'ospedale pubblico e scaricano il costo del rischio)

    > E' l'imprenditore di maggiore successo
    > dell'ultimo secolo, nessuno è stato capace di
    > fare
    > altrettanto.

    vediamo quanto dura questo rilancio
    non+autenticato
  • - Scritto da: surak 2.0
    > in sostanza è stata incubata e
    > cresciuta a furia di appalti (quindi
    > finanziamenti ottenibili)per fare quel che la
    > Nasa faceva già da
    > anni.

    I competitor sono russi, francesi e cinesi.
    Anche i francesi di ArianeSpace usano infrastrutture governative per fare lanci privati, lo spazioporto francese in Guyana dubito sia una proprietà privata.
    Da questo punto di vista Arianespace è l'equivalente europeo di SpaceX.
    A quanto ho capito, oltre le strutture Arianespace ha eredito anche i razzi, che sono stati progettati dall'ESA, mentre SpaceX ha fatto tutto in casa.
    Da questo punto di vista ArianeSpace è la prima compagnia privata, ma SpaceX ha il primo vettore privato.

    E' prevedibile che gli americani abbiano aiutato un'azienda "di casa", probabilmente sentivano la concorrenza con gli europei.
    E a me sembra normale che alla NASA non vogliano occuparsi di lanci "commerciali" così come l'ESA ha deciso di lasciare il compito ad ArianeSpace.
    2678
  • > Anche i francesi di ArianeSpace usano
    > infrastrutture governative per fare lanci
    > privati, lo spazioporto francese in Guyana dubito
    > sia una proprietà
    > privata.

    Ma nemmeno Arianespace è realmente privata. Il capitale sociale del 34 % è in mano alla francese CNES, che proprio indipendente dallo Stato francese non mi pare; piccole quote le ha anche l'italiana Avio, che da qualche anno è di proprietà di Finmeccanica, e lì è perfino peggio.

    Da quando l'UE ha severamente proibito gli aiuti di Stato, tutti sono diventati molto bravi a far apparire come azienda privata una società statale.A bocca storta
  • - Scritto da: surak 2.0
    > Questo Musk sembra sempre più il più grande
    > venditore di fumo dei nostri tempi. Certo ha
    > avuto successo con le auto (ha anche preso il
    > momento giusto) ma poi le spara sempre più
    > grosse...e becca
    > fiaschi.
    > Chi crede che nel razzo ci fossero molti soldi
    > suoi non ha idea di cosa succederebbe alle sue
    > aziende dopo un flop del genere (e se le borse
    > non lo puniscono vuol dire che ha le spalle
    > coperte)quando basta uno starnuto dell'AD di
    > un'altra per farla
    > fallire

    Che flop? La missione è stata un successo, la Dragon è arrivata sull'ISS. L'atterraggio morbido era solo un di più, che esula dal contratto con la NASA.
    non+autenticato
  • - Scritto da: surak 2.0
    > Questo Musk sembra sempre più il più grande
    > venditore di fumo dei nostri tempi. Certo ha
    > avuto successo con le auto (ha anche preso il
    > momento giusto) ma poi le spara sempre più
    > grosse...e becca
    > fiaschi.
    > Chi crede che nel razzo ci fossero molti soldi
    > suoi non ha idea di cosa succederebbe alle sue
    > aziende dopo un flop del genere (e se le borse
    > non lo puniscono vuol dire che ha le spalle
    > coperte)quando basta uno starnuto dell'AD di
    > un'altra per farla
    > fallire

    la situazione è più o meno questa. L'atterraggio non è andato bene. Ma le previsioni dello stesso Musk davano il successo al 50%. Non è forse nemmeno andato malissimo. Il vettore è da buttare? Pazienza. Sarebbe andato comunque distrutto. Non ha perso niente. Ha guadagnato esperienza per il prossimo tentativo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: surak 2.0
    > Questo Musk sembra sempre più il più grande
    > venditore di fumo dei nostri tempi. Certo ha
    > avuto successo con le auto (ha anche preso il
    > momento giusto) ma poi le spara sempre più
    > grosse...e becca
    > fiaschi.
    > Chi crede che nel razzo ci fossero molti soldi
    > suoi non ha idea di cosa succederebbe alle sue
    > aziende dopo un flop del genere (e se le borse
    > non lo puniscono vuol dire che ha le spalle
    > coperte)quando basta uno starnuto dell'AD di
    > un'altra per farla
    > fallire

    tu non hai la minima idea di quello che dici Rotola dal ridere
    tu non riusciresti a ottenere un millesimo dei successi di Musk nemmeno se campassi mille anni.
    La penultima: https://en.wikipedia.org/wiki/Gigafactory
    Inizia a guadagnare tu alcuni miliardi di $ da reinvestire in un progetto del genere.
    Ovviamente, solo negli USA. Da noi sarebbe semplicemente impossibile anche per colpa di atteggiamenti come il tuo.
    Funz
    12996
  • "A comunicare l'insuccesso del rientro è stato lo stesso Elon Musk, amministratore della corporation: l'atterraggio del vettore è avvenuto nel punto previsto (cioè su una chiatta nell'oceano) ma è stato un po' troppo "duro" rispetto al previsto, ha spiegato Musk..."

    Non si tratta di omonimia, è lo stesso Elon Musk dell'Iron Man:

    http://punto-informatico.it/3878863/PI/News/elon-m...

    e dell'Hyperloop:

    http://punto-informatico.it/3871892/PI/News/hyperl...

    E di una decina di altri progetti, incidentalmente tutti presi dai fumetti della Marvel.
    Siamo tutti contenti che l'esperimento non abbia causato né danni materiali, a parte al vettore stesso, né morti o feriti, non c'era equipaggio. Però possiamo immaginare che accadrebbe se mezzi o dispositivi su terra e in mezzo alle abitazioni fossero sperimentati con la stessa approssimazione con cui vengono sperimentati nello spazio. Sorpresa

    Secondo me alla NASA lo lasciano fare perché ha il grano, mentre i fondi al centro spaziale statale da parte del governo vengono lesinati sempre di più.
  • - Scritto da: Leguleio

    > Secondo me alla NASA lo lasciano fare perché ha
    > il grano, mentre i fondi al centro spaziale
    > statale da parte del governo vengono lesinati
    > sempre di
    > più.

    La NASA non c'entra niente. Questi test li fa con i soldi suoi. Lui viene pagato per portare il Dragon in orbita (operazione riuscita con successo) e il suo razzo è già di gran lunga il più economico nel farlo ANCHE buttando il primo stadio. Come si è sempre fatto.
    Ma ora vuole arrivare allo step successivo: ai razzi dei fumetti. Quelli che tornano alla base sulle loro zampette. La NASA ci aveva rinunciato da tempo a farlo. Non penso i russi o altri ci abbiano mai neanche provato. Musk ce la farà di certo.
  • > > Secondo me alla NASA lo lasciano fare perché ha
    > > il grano, mentre i fondi al centro spaziale
    > > statale da parte del governo vengono lesinati
    > > sempre di
    > > più.
    >
    > La NASA non c'entra niente. Questi test li fa con
    > i soldi suoi.

    C'entra eccome. Come riporta l'articolo è in atto una collaborazione pubblico-privato, e il pubblico è la NASA (o l'ESA), mentre il privato è Elon Musk. La rampa di lancio di Cape Canaveral è del governo americano, non appartiene a Elon Musk.


    > Ma ora vuole arrivare allo step successivo: ai
    > razzi dei fumetti. Quelli che tornano alla base
    > sulle loro zampette. La NASA ci aveva rinunciato
    > da tempo a farlo. Non penso i russi o altri ci
    > abbiano mai neanche provato. Musk ce la farà di
    > certo.

    Poi quando ci scappa il morto rivedono certe collaborazioni basate sul risparmio economico e il ritorno mediatico. Finché son soldi di un privato, e danni subiti da un privato, se ne possono lavare le mani.
  • - Scritto da: Leguleio
    > C'entra eccome. Come riporta l'articolo è in atto
    > una collaborazione pubblico-privato, e il
    > pubblico è la NASA (o l'ESA), mentre il privato è
    > Elon Musk. La rampa di lancio di Cape Canaveral è
    > del governo americano, non appartiene a Elon
    > Musk.

    Ma che c'entra? Musk LAVORA per la NASA. Viene pagata da essa. La NASA ormai non ha neanche più un razzo da mandare in orbita (porelli).

    > Poi quando ci scappa il morto rivedono certe
    > collaborazioni basate sul risparmio economico e
    > il ritorno mediatico. Finché son soldi di un
    > privato, e danni subiti da un privato, se ne
    > possono lavare le
    > mani.

    Ma che morto? Stiamo parlando del primo stadio di un razzo multistadio. Cioè un GROSSO SERBATOIO con dei motori. Non c'è nessuno lì dentro. E poi non hai visto che hanno fatto una piattaforma marina per il rientro? Neanche ci provano a farlo rientrare a terra. Anche perché (penso) proprio il razzo è lanciato sopra l'oceano per motivi di sicurezza (sai com'è, non è raro esplodino).
  • > > C'entra eccome. Come riporta l'articolo è in
    > atto
    > > una collaborazione pubblico-privato, e il
    > > pubblico è la NASA (o l'ESA), mentre il
    > privato
    > è
    > > Elon Musk. La rampa di lancio di Cape
    > Canaveral
    > è
    > > del governo americano, non appartiene a Elon
    > > Musk.
    >
    > Ma che c'entra? Musk LAVORA per la NASA. Viene
    > pagata da essa. La NASA ormai non ha neanche più
    > un razzo da mandare in orbita (porelli).

    Quindi ammetti: c'è uno stretto rapporto di collaborazione, nessuno dei due potrebbe fare alcunché senza l'altro. La frase "La NASA non c'entra niente" è tua, non è mia.
    Come tutti gli accordi si possono rivedere o annullare; e la cosa avviene in genere quando qualcosa inizia a girare male, quando una delle due parti coinvolge l'altra nelle proprie follie, ad esempio.



    > > Poi quando ci scappa il morto rivedono certe
    > > collaborazioni basate sul risparmio
    > economico
    > e
    > > il ritorno mediatico. Finché son soldi di un
    > > privato, e danni subiti da un privato, se ne
    > > possono lavare le
    > > mani.
    >
    > Ma che morto? Stiamo parlando del primo stadio di
    > un razzo multistadio. Cioè un GROSSO SERBATOIO
    > con dei motori. Non c'è nessuno lì dentro. E poi
    > non hai visto che hanno fatto una piattaforma
    > marina per il rientro? Neanche ci provano a farlo
    > rientrare a terra. Anche perché (penso) proprio
    > il razzo è lanciato sopra l'oceano per motivi di
    > sicurezza (sai com'è, non è raro
    > esplodino).

    Esplodano.
    Elon Musk non lavora solo al razzo multistadio. Elon Musk lavora anche al turismo nello spazio per i privati. E lì il morto ci può scappare ancora più facilmente.
  • - Scritto da: Leguleio

    > Esplodano.
    > Elon Musk non lavora solo al razzo multistadio.
    > Elon Musk lavora anche al turismo nello spazio
    > per i privati. E lì il morto ci può scappare
    > ancora più
    > facilmente.

    La NASA nel progetto Shuttle ha perso 14 astronauti, non mi sembra che dopo i due distastri del Challenger e del Columbia abbia smesso di far volare gli shuttle.
    Stai andando nello spazio, mica al supermercato.
    2678
  • - Scritto da: gerry
    > La NASA nel progetto Shuttle ha perso 14
    > astronauti, non mi sembra che dopo i due
    > distastri del Challenger e del Columbia abbia
    > smesso di far volare gli shuttle.

    ah no..?
    non+autenticato
  • > > Esplodano.
    > > Elon Musk non lavora solo al razzo
    > multistadio.
    > > Elon Musk lavora anche al turismo nello
    > spazio
    > > per i privati. E lì il morto ci può scappare
    > > ancora più
    > > facilmente.
    >
    > La NASA nel progetto Shuttle ha perso 14
    > astronauti, non mi sembra che dopo i due
    > distastri del Challenger e del Columbia abbia
    > smesso di far volare gli shuttle.

    Assolutamente sí: è stato l'ultimo volo per gli Space Shuttle, il 28 gennaio 1986; poi la NASA, dopo molti anni, è tornata a missioni suborbitali con equipaggio umano lanciando lo Space Shuttle Endeavour, che era diverso.
  • - Scritto da: Leguleio
    > > > Esplodano.
    > > > Elon Musk non lavora solo al razzo
    > > multistadio.
    > > > Elon Musk lavora anche al turismo nello
    > > spazio
    > > > per i privati. E lì il morto ci può
    > scappare
    > > > ancora più
    > > > facilmente.
    > >
    > > La NASA nel progetto Shuttle ha perso 14
    > > astronauti, non mi sembra che dopo i due
    > > distastri del Challenger e del Columbia abbia
    > > smesso di far volare gli shuttle.
    >
    > Assolutamente sí:

    Assolutamente si cosa ?
    ha smesso dopo il primo disastro ? Ha smesso dopo ?

    > è stato l'ultimo volo per gli Space
    > Shuttle, il 28 gennaio 1986; poi la
    > NASA, dopo molti anni, è tornata a
    > missioni suborbitali con equipaggio
    > umano lanciando lo Space Shuttle
    > Endeavour, che era diverso.

    In che cosa era uno Space Shuttle diverso ?
    non+autenticato
  • > > > > Esplodano.
    > > > > Elon Musk non lavora solo al razzo
    > > > multistadio.
    > > > > Elon Musk lavora anche al turismo
    > nello
    > > > spazio
    > > > > per i privati. E lì il morto ci può
    > > scappare
    > > > > ancora più
    > > > > facilmente.
    > > >
    > > > La NASA nel progetto Shuttle ha perso 14
    > > > astronauti, non mi sembra che dopo i due
    > > > distastri del Challenger e del Columbia
    > abbia
    > > > smesso di far volare gli shuttle.
    > >
    > > Assolutamente sí:
    >
    > Assolutamente si cosa ?
    > ha smesso dopo il primo disastro ? Ha smesso dopo
    > ?

    Ha smesso per ben due anni e mezzo dopo il disastro del 28 gennaio 1986; l'invio successivo di astronauti nello spazio sarebbe avvenuta solo il 29 settembre 1988. Certo a guerra fredda ancora in pieno svolgimento non sono andati a dire alla stampa "guardate, occorre un ripensamento sulle strategie e sui materiali di costruzione, ci fermiamo per un paio d'anni e poi vi facciamo sapere".
    La cronologia è più eloquente di mille comunicati stampa.
    Idem con il disastro dello Space Shuttle Columbia del 1° febbraio 2003: le missioni spaziali sono state bloccate fino al 26 luglio 2005, anche lì due anni e mezzo di pausa.



    > > è stato l'ultimo volo per gli Space
    > > Shuttle, il 28 gennaio 1986; poi la
    > > NASA, dopo molti anni, è tornata a
    > > missioni suborbitali con equipaggio
    > > umano lanciando lo Space Shuttle
    > > Endeavour, che era diverso.
    >
    > In che cosa era uno Space Shuttle diverso ?

    http://www.princeton.edu/~achaney/tmve/wiki100k/do...
    http://www.princeton.edu/~achaney/tmve/wiki100k/do...
  • - Scritto da: Leguleio

    >
    > Ha smesso per ben due anni e mezzo dopo il
    > disastro del 28 gennaio 1986; l'invio successivo
    > di astronauti nello spazio sarebbe avvenuta solo
    > il 29 settembre 1988. Certo a guerra fredda
    > ancora in pieno svolgimento non sono andati a
    > dire alla stampa "guardate, occorre un
    > ripensamento sulle strategie e sui materiali di
    > costruzione, ci fermiamo per un paio d'anni e poi
    > vi facciamo
    > sapere".
    > La cronologia è più eloquente di mille comunicati
    > stampa.

    Ok, hanno avuto un problema tecnico, hanno perso un veicolo, e hanno avuto bisogno di un paio d'anni per costruirne uno nuovo, verificarlo, fare dei test ed evitare che il problema si ripresenti.

    Quindi che cosa vuoi dire? Che 2 anni sono troppi o sono troppo pochi?

    Potresti usare come unita' di tempo per il confronto, quello di una qualunque opera pubblica italiana a tua scelta.

    Per esempio potresti scrivere che sono stati fermi per un decimo del tempo richiesto per realizzare la salerno-reggio calabria.

    > Idem con il disastro dello Space Shuttle Columbia
    > del 1° febbraio 2003: le missioni spaziali
    > sono state bloccate fino al 26 luglio 2005, anche
    > lì due anni e mezzo di pausa.

    Pausa?
    Cioe' stai dicendo che avrebbero potuto effettuare un nuovo lancio l'indomani ma hanno preferito una pausa di riflessione, nella quale hanno fatto tutt'altro che ricostruire, testare, verificare, migliorare, etc.

    Due anni alle hawaii in attesa del fischio del capo progetto che dice "Raga, tutti a i propri posti. Domani facciamo un altro lancio, e speriamo che questa volta vada meglio."
  • Era il primo tentativo. Ci sono andati vicini al successo. "Se non cadi mai, significa che non hai osato abbastanza" [-- un windsurfista figo, non mi ricordo quale]
  • - Scritto da: MacGeek
    > Era il primo tentativo. Ci sono andati vicini al
    > successo. "Se non cadi mai, significa che non hai
    > osato abbastanza" [-- un windsurfista figo, non
    > mi ricordo quale]

    Eh, ti aspetti che il lettore medio lo capisca?
  • - Scritto da: bradipao
    > - Scritto da: MacGeek
    > > Era il primo tentativo. Ci sono andati vicini al
    > > successo. "Se non cadi mai, significa che non
    > hai
    > > osato abbastanza" [-- un windsurfista figo, non
    > > mi ricordo quale]
    >
    > Eh, ti aspetti che il lettore medio lo capisca?

    Ci frega qualcosa a noi del lettore medio?
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: bradipao
    > > - Scritto da: MacGeek
    > > > Era il primo tentativo. Ci sono andati
    > vicini
    > al
    > > > successo. "Se non cadi mai, significa
    > che
    > non
    > > hai
    > > > osato abbastanza" [-- un windsurfista
    > figo,
    > non
    > > > mi ricordo quale]
    > >
    > > Eh, ti aspetti che il lettore medio lo
    > capisca?
    >
    > Ci frega qualcosa a noi del lettore medio?

    Pressapoco quanto ci frega della tua opinione direi...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lettore medio
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: bradipao
    > > > - Scritto da: MacGeek
    > > > > Era il primo tentativo. Ci sono
    > andati
    > > vicini
    > > al
    > > > > successo. "Se non cadi mai,
    > significa
    > > che
    > > non
    > > > hai
    > > > > osato abbastanza" [-- un
    > windsurfista
    > > figo,
    > > non
    > > > > mi ricordo quale]
    > > >
    > > > Eh, ti aspetti che il lettore medio lo
    > > capisca?
    > >
    > > Ci frega qualcosa a noi del lettore medio?
    >
    > Pressapoco quanto ci frega della tua opinione
    > direi...

    Nessuno ti obbliga a leggerla, la mia opinione.
    Ti registri, mi inserisci in black list, e vivi felice.

    Io non posso mica farmi carico dell'incompetenza del lettore medio, ignorante in ambito informatico, che anche quando gli do' disinteressati consigli per miglirare la sua esperienza, preferisce ignorarli e restare col colapasta preinstallato.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Lettore medio
    > > > Ci frega qualcosa a noi del lettore
    > > > medio?

    > > Pressapoco quanto ci frega della tua opinione
    > > direi...

    > Nessuno ti obbliga a leggerla, la mia opinione.
    > Ti registri, mi inserisci in black list, e vivi
    > felice.

    E perchè non lo puoi fare tu con il lettore medio ?

    > Io non posso mica farmi carico dell'incompetenza
    > del lettore medio, ignorante in ambito
    > informatico, che anche quando gli do'
    > disinteressati consigli per miglirare la sua
    > esperienza, preferisce ignorarli e restare col
    > colapasta preinstallato.

    Tu sei competente in ogni campo ? Puoi darmi una consulenza notarile ? Ah avrei anche due domande di contabilità a livello internazionale, posso chiederti ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lettore medio
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: Lettore medio
    > > > > Ci frega qualcosa a noi del lettore
    > > > > medio?
    >
    > > > Pressapoco quanto ci frega della tua
    > opinione
    > > > direi...
    >
    > > Nessuno ti obbliga a leggerla, la mia
    > opinione.
    > > Ti registri, mi inserisci in black list, e
    > vivi
    > > felice.
    >
    > E perchè non lo puoi fare tu con il lettore medio
    > ?

    Perche' il lettore medio non essendo registrato sul forum, non e' blacklistabile.

    > > Io non posso mica farmi carico
    > dell'incompetenza
    > > del lettore medio, ignorante in ambito
    > > informatico, che anche quando gli do'
    > > disinteressati consigli per miglirare la sua
    > > esperienza, preferisce ignorarli e restare
    > col
    > > colapasta preinstallato.
    >
    > Tu sei competente in ogni campo ?

    Questo forum non e' ogno campo.

    > Puoi darmi una consulenza notarile ?

    Vai a chiedere su punto-notarile.it

    > Ah avrei anche due domande
    > di contabilità a livello internazionale, posso
    > chiederti
    > ?

    Puoi scrivere sul forum di punto-contabilita.it
  • - Scritto da: MacGeek
    > Era il primo tentativo. Ci sono andati vicini al
    > successo. "Se non cadi mai, significa che non hai
    > osato abbastanza" [-- un windsurfista figo, non
    > mi ricordo
    > quale]

    insomma: hanno lanciato una capsula in orbita a trentamila km/h, poi il primo stadio *è tornato indietro da solo*, ha centrato una chiatta di qualche decina di m di grandezza, di notte con la nebbia e magari pure il mare mosso, solo l'atterraggio non è riuscito.
    l'atterraggio è la cosa che hanno provato e riprovato con successo partendo da terra.
    https://www.google.it/search?q=grasshopper+spacex&...
    Funz
    12996