Gaia Bottà

Windows 10, una sola piattaforma

Spartan e Cortana, smartphone e tablet, Surface giganti, Xbox e ologrammi: trasversalità e flessibilità sono le parole d'ordine per il nuovo sistema operativo di Redmond. Aggiornamento gratuito previsto (quasi) per tutti

Windows 10, una sola piattaformaRoma - Presentato alla fine dello scorso mese di settembre, tanto ambizioso da voler accelerare la numerazione per proiettarsi nella generazione successiva a quella corrente, Windows 10 si è mostrato alla stampa e al mondo nell'evento Windows 10: Next Chapter trasmesso in streaming dal quartier generale di Redmond.


Windows 10 è qui per cambiare il concetto di personal computing, per estenderlo alle appendici mobile e alla tecnologia che pervade la quotidianità, per garantire la maggiore naturalezza possibile nell'interagire con diversi paradigmi e nel muoversi dall'uno all'altro. Per questo si propone come "un'esperienza che accomuna diversi dispositivi", questa la definizione del CEO Satya Nadella: in sostanza, un servizio trasversale, una piattaforma unica e familiare che anima e supporta le esigenze di diversi utenti alle prese con diversi device.
Windows 10




Per incoraggiare gli utenti a lasciarsi avvolgere da Windows 10, Microsoft ha promesso che l'upgrade nel primo anno di disponibilità sarà gratuito per gli utenti di Windows 7 e di Windows 8.1, sistemi operativi che tutto sommato hanno dovuto molto alle spinte del mercato che si sono accompagnate alla fine dell'era Windows XP. Lo stesso discorso vale per Windows Phone 8.1: "una volta che un dispositivo è stato aggiornato a Windows 10, lo terremo al passo fino a quando non sarà più supportato, a costo zero" ha spiegato Terry Myerson, vicepresidente esecutivo dell'Operating Systems Group di Microsoft. Non è esattamente chiaro il modello di business previsto per il sistema operativo allo scadere del primo anno di vita: Microsoft "non ha ancora deciso" cosa proporre agli utenti che sceglieranno di temporeggiare.

Oltre a mostrare degli assaggi del nuovo Start Screen, del nuovo Action Center e della flessibilità dell'interfaccia, declinata anche nella funzione Continuum dedicata ai dispositivi ibridi, Microsoft ha confermato l'avvento di Cortana per i PC e i tablet, dopo la prima apparizione su Windows Phone 8.1: l'assistente digitale si appresta a diventare "quasi come un altro membro della famiglia" rintanato nell'angolo in basso a sinistra dello schermo, con il quale interagire in maniera naturale ponendo domande e impartendo comandi. Cortana imparerà a conoscere l'utente conservando e analizzando le informazioni che lo riguardano, e l'utente potrà scegliere di agire sulla memoria di Cortana per guidarla nell'apprendimento. Cortana sarà trasversale nella piattaforma di Windows 10: agirà tanto sul desktop quanto sui dispositivi mobile, per affiancare l'utente senza soluzione di continuità.


Altro atteso protagonista dell'evento di Redmond è stato Project Spartan, il "nuovo browser per un web moderno" che, spiega Joe Belfiore, si prepara a sostituire Explorer: non si manifesterà nelle prime build ma si dovranno attendere "i prossimi mesi" e impiegherà più tempo ancora ad approdare sugli smartphone, ma porterà in dote annotazioni testuali e in punta di dita, funzioni dedicate alla lettura offline, agevole condivisone, nonché l'integrazione di Cortana.
Spartan


La trasversalità mostrata per Cortana e Spartan non sono che esempi della strategia che Microsoft persegue con Windows 10: se le anteprime mostrate finora e finora proposte con l'avvicendarsi delle Technical Preview erano dedicate ai dispositivi a partire dagli 8 pollici di diagonale per arrivare agli 84 pollici del mastodontico e collaborativo Surface Hub, in occasione dell'evento delle scorse ore Microsoft ha offerto un'anteprima di Windows 10 per smartphone e piccoli tablet, altresì noto come Windows Phone, e della convergenza e dell'integrazione offerta dalla nuova piattaforma su dispositivi diversi. Si prospetta dunque la possibilità di sincronizzazione per le notifiche, di una maggiore integrazione con Skype, dell'immediato allineamento di contenuti gestiti su dispositivi diversi, facendo perno su OneDrive. Ma si profilano all'orizzonte anche le cosiddette Universal App, come quelle incluse nella suite Office e previste gratuitamente a bordo del sistema operativo mobile, quali Word, Excel e PowerPoint. O l'applicazione Photos che, spiega Belfiore, poggia "sullo stesso codice, gira su dispositivi diversi, ma è formattata per adattarsi allo schermo".

La dimostrazione della centralità di Windows continua con Xbox e lo streaming videoludico, affiancato a nuove funzioni per la condivisione, e con la meraviglia suscitata da Windows Holographic che, accompagnata dall'headset Hololens e dalle API che saranno messe a disposizione degli sviluppatori di hardware e software, permetterà di traslare l'esperienza del sistema operativo fuori dagli schermi.


"Vogliamo fare in modo che le persone usino Windows non perché non ne possono fare a meno, ma perché scelgono Windows e amano Windows" ha annunciato programmaticamente nel corso dell'evento il CEO Nadella. Per ora l'entusiasmo nei confronti del sistema operativo è stato dimostrato dagli Insider che hanno aderito alla fase di testing, che si contano in 1,7 milioni: nel corso della settimana prossima verrà messa a loro disposizione una nuova build di Windows 10, mentre per la prima build dedicata agli smartphone sarà necessario attendere il mese di febbraio.


Gaia Bottà
Notizie collegate
  • TecnologiaWindows 10, OS in attesaUltime indiscrezioni su Windows 10 prima del debutto ufficiale della versione consumer del nuovo sistema operativo, un OS che presenta parecchie novità per le app, i gadget mobile, l'interfaccia e tutto quanto
  • TecnologiaWindows 10, a gennaio è il turno di ContinuumMicrosoft conferma un evento pubblico programmato per il 21 del prossimo mese. Secondo le voci di rito sarà il momento giusto per svelare le novità consumer della prossima major release del suo OS
  • TecnologiaBUILD2014/ Windows Phone e la nascita di CortanaL'assistente personale digitale di Microsoft è la novità principale della release 8.1. Ma a Redmond hanno fatto parecchio per tentare di soddisfare le richieste della clientela
  • TecnologiaWindows 10, doppio browser?Il prossimo sistema operativo di Microsoft, secondo indiscrezioni, conterrà ben due browser, uno per questioni di compatibilità (il classico Internet Explorer) e l'altro per meglio contrastare la concorrenza di Firefox e Chrome
701 Commenti alla Notizia Windows 10, una sola piattaforma
Ordina
  • sarebbe meglio chiamarla piattafrolla.
    non+autenticato
  • - Scritto da: billy cancelli
    > sarebbe meglio chiamarla piattafrolla.

    Sono d'accordo...
    Ma anche il 10 avrà quella fantastica funzione arrivata con il 7 che se lasci il pc a fare qualcosa la sera il gg te la trovi riavviata per gli aggiornamenti e quello che l'avevi lasciato fare sen'è antato a male ?
    non+autenticato
  • Ok, dopo queste risposte bimbo dell'asilo e le razzate sull'impianto frenante che non c'entra con lo spazio di frenata sono arrivato alla conclusione che é normale che tu queste cose non le sappia. Non hai mai guidato essendo tu un bamboccio.

    Tra qualche anno capirai anche che é meglio stare zitti che parlare per forza e fare le figure di palta che stai facendo.

    Ti stanno prendendo a sberloni tutti quanti. Ficoso
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 28 gennaio 2015 14.28
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: aphex_twin
    > Ok, dopo queste risposte bimbo dell'asilo

    Tipo DIMOSTRALO ?A bocca aperta

    > e le razzate sull'impianto frenante che non c'entra
    > con lo spazio di frenata

    Bimbetto pronto ?
    Io ti ho detto che avere i dischi bagnati (e non che hai la macchina un metro sott'acqua,tanto per specificare) non c'entra un fico secco con lo spazio di frenata. Dopo un paio di giri della ruota in cui le pastiglie fanno attrito sui dichi (durante la frenata sempre meglio specificare visto il tuo basso QI) l'acqua è bella che andata.
    Quello che ti tiene "incollato" all'asfalto (oltre agli ammortizzatori) sono i pneumatici,hai un impianto supercazzuto della Brembo ma perdi aderenza sull'asfalto per via di acqua,ghiaccio,ghiaia,ecc ? Toh ti vai sfracellare contro un muro ugualmenteOcchiolino

    Neanche la macchina più economica tenuta in perfetta efficienza fa un incidente perchè ha i dischi dei freni bagnati,non ci hai mai pensato ?A bocca aperta

    Ora lo so che tu essendo un applefan abituato al merketing tendi a difendere a priori quello che ti viene propinato perchè altrimenti t'icavoli di aver pagato stupidaggini come queste,ma è un tuo problema,non il mio.

    > sono arrivato alla
    > conclusione che é normale che tu queste cose non
    > le sappia. Non hai mai guidato essendo tu un
    > bamboccio.

    Infatti i bambocci usano stupidi sistemi apple e si comprano una mercedes per apparire migliori di quello che sono,proprio come te e in tuo amichetto sparaballeA bocca aperta

    > Tra qualche hanno capirai anche che é meglio
    > stare zitti che parlare per forza e fare le
    > figure di palta che stai
    > facendo.

    ah sta parlando colui che non sapeva che le pastiglie dei freni sfiorano leggermente i dischiA bocca aperta
    Povero newbieA bocca aperta

    > Ti stanno prendendo a sberloni tutti quanti. Ficoso

    ma stai zitto ridicolo MinchiofanA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > - Scritto da: aphex_twin
    > > Ok, dopo queste risposte bimbo dell'asilo
    >
    > Tipo DIMOSTRALO ?
    >

    Leggiti.

    > > e le razzate sull'impianto frenante che non
    > c'entra
    > > con lo spazio di frenata
    >
    > Bimbetto pronto ?
    > Io ti ho detto che avere i dischi bagnati (e non
    > che hai la macchina un metro sott'acqua,tanto per
    > specificare) non c'entra un fico secco con lo
    > spazio di frenata.

    No, non c'entrano nulla, sono solo una delle parti piú importanti dell'impianto frenante e non c'entra nulla se son bagnati.

    > Dopo un paio di giri della
    > ruota in cui le pastiglie fanno attrito sui dichi
    > (durante la frenata sempre meglio specificare
    > visto il tuo basso QI) l'acqua è bella che
    > andata.

    E su un cerchio del 19 sono giá piú di due metri. Io mi fermo a ridosso del muro , tu pieghi la macchina.

    > Quello che ti tiene "incollato" all'asfalto
    > (oltre agli ammortizzatori) sono i pneumatici,

    Qui stai parlando di TENUTA DI STRADA. Lo SPAZIO DI FRENATA é un'altra cosa.

    > hai
    > un impianto supercazzuto della Brembo ma perdi
    > aderenza sull'asfalto per via di
    > acqua,ghiaccio,ghiaia,ecc ? Toh ti vai
    > sfracellare contro un muro ugualmente
    >

    Stai cambiando discorso.

    > Neanche la macchina più economica tenuta in
    > perfetta efficienza fa un incidente perchè ha i
    > dischi dei freni bagnati,non ci hai mai pensato ?
    >

    Come parlare con un muro. Stiamo parlando di metri , forse fermarsi 2 metri prima o dopo un passaggio pedonale per te non ha importanza. Il bimbo che ti cozza sul muso invece avrebbe gradito un impianto frenante migliore.

    > > sono arrivato alla
    > > conclusione che é normale che tu queste cose non
    > > le sappia. Non hai mai guidato essendo tu un
    > > bamboccio.
    >
    > Infatti i bambocci usano stupidi sistemi apple e
    > si comprano una mercedes per apparire migliori di
    > quello che sono,proprio come te e in tuo
    > amichetto sparaballe
    >

    Guarda che il fegato ne soffre, occhio.

    > > Tra qualche hanno capirai anche che é meglio
    > > stare zitti che parlare per forza e fare le
    > > figure di palta che stai
    > > facendo.
    >
    > ah sta parlando colui che non sapeva che le
    > pastiglie dei freni sfiorano leggermente i dischi
    > Povero newbie
    >

    "Nei freni a disco le pastiglie dei freni toccano sempre leggermente i dischi"

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
  • Windows 10, un solo Silos
    non+autenticato
  • Ma a che serve Spartan?
    Perché questo sforzo produttivo di un browser che è l'equivalente di un Midori o Dillo per Linux?

    Cioè, io nel browser ho ormai di irrinunciabili un paio di estensioni come adblock, flash block, e mi sollazzo spesso con Youtube downloader e Youtube video to mp3 converter e queste ultime su Chrome sono castrate. E Spartan come estensioni usa quelle di Chrome.

    A quale scopo avere da Microsoft quest'altro piccolo pezzo di inutile software?

    Non potevano fare qualche utility come una clipboard avanzata, o un editor grafico più semplificato di Gimp per elaborare immagini prima di postarle nei social network?

    Microsoft l'azienda delle inutilities.
    iRoby
    7834
  • Non credo che sia una inutlity.
    C'è sen'altro un perverso ragionamento e una conseguente strategia dietro questa faccenda.
    Integrazione trasversale, motore per usi anche fuori dal "normale" computing, magari per apparecchi con poca capacità elaborativa che hanno bisogno di una interfaccia internet "spartana" ma funzionale; chissà...
    non+autenticato
  • Sperando che usi anche meno memoria. Quella schifezza di Exploder ormai è ingestibile penso anche a livello di programmazione.

    Ma tutti i siti della P.A. schifosamente ottimizzati solo per vecchie versioni di IE, e che funzionano solo col nuovo IE in compatibility mode che faranno?

    Veramente questa azienda non si rende conto del danno che ha combinato con quel browser di merda e l'idea di prendersi il web ed obbligare la gente ad avere Windows per poterlo fruire bene...
    iRoby
    7834
  • - Scritto da: iRoby
    > Sperando che usi anche meno memoria. Quella
    > schifezza di Exploder ormai è ingestibile penso
    > anche a livello di
    > programmazione.
    >

    - Scritto da: iRoby
    > Sperando che usi anche meno memoria. Quella
    > schifezza di Exploder ormai è ingestibile penso
    > anche a livello di
    > programmazione.
    >

    Dipende ha molti difetti ma qualche pregio.

    Per esempio, poterlo comandare server side per poter far certe cose è un vantaggio non indifferente.
    Nulla di non fattibile sotto Linux ma il tempo necessario è MOLTO ma MOLTO inferiore.
    maxsix
    9440
  • non crederli fessi, infatti ( leggendo su siti stranieri ) scopro che ci girano le estensioni di chrome

    e il browser è veloce quanto chrome e l'useragent string lo identifica come chrome

    non vorrei essere maligno, ma non è che hanno deciso ( finalmente ) di eliminare quella schifezza di trident e passare a webkit?
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > non crederli fessi, infatti ( leggendo su siti
    > stranieri ) scopro che ci girano le estensioni di
    > chrome
    >
    > e il browser è veloce quanto chrome e l'useragent
    > string lo identifica come
    > chrome
    >
    > non vorrei essere maligno, ma non è che hanno
    > deciso ( finalmente ) di eliminare quella
    > schifezza di trident e passare a
    > webkit?

    Esatto, e a me farebbe ENORMEMENTE piacere.

    O meglio, definisco, mi farebbe ENORMEMENTE piacere avere un browser basato su webkit ma scriptabile esternamente come Internet Explorer.

    Non so se sia possibile (anche perché da come ho capito IE in un modo o nell'altro rimarrà in piedi probabilmente proprio per questo motivo), vedremo.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 26 gennaio 2015 19.42
    -----------------------------------------------------------
    maxsix
    9440
  • Ma non funziona ? Dà problemi ?
    Ho una debian.

    Inoltre a livello aziendale qualcuno ha provato a fare installazione con immagine ? Nel caso cosa avete messo nelle varie richieste di email, iscrizioni ecc ?
    non+autenticato
  • Tu hai problemi non grub2.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Otelma
    > Tu hai problemi non grub2.

    E allora com'è che win8.1 non mi si avvia ma resetta il pc ?

    Mentre se cambio l'ordine di avvio dei dischi e avvio per primo quello di win 8.1 parte normalmente.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Passante

    > Inoltre a livello aziendale qualcuno ha provato a
    > fare installazione con immagine ? Nel caso cosa
    > avete messo nelle varie richieste di email,
    > iscrizioni ecc

    è obbligatorio avere account live per installare?
    Non si può fare un'installazione offline?
    non+autenticato
  • mi rispondo da solo, è come win8: gli si dice "non ho l'account, crealo" e poi nella fase successiva si può annullare.
    E' fatto apposta per farti credere che sia obbligatorio, ma non lo è.
    A parte questo per chi l'ha installato collegando l'account, può andare nelle impostazioni e scollegare l'account online e fare tutto con gli account locali.
    non+autenticato
  • E non ti sembra una stronzata questa procedura ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > E non ti sembra una stronzata questa procedura ?

    sì, ma credo che sopravviverò sai?
    non+autenticato
  • Scommetto che ci sei cascato. Rotola dal ridere
  • a cosa ti riferisci ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > a cosa ti riferisci ?

    Che credevi di parlare con un essere pensante ?
    non+autenticato
  • Ti sei fatto in "account" outlook.com !
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 32 discussioni)