Alfonso Maruccia

Microsoft, il futuro si tocca con mano

Redmond pubblica un nuovo video che descrive la "vision" aziendale per la produttività del futuro, un futuro in cui le tastiere sono quasi scomparse ed è tutto un toccare schermi per scorrere foto a destra e a manca

Roma - La serie Productivity Future Vision di Microsoft si arricchisce di una nuova presentazione a effetto, una clip video in cui l'azienda statunitense sintetizza come le tecnologie emergenti trasformeranno il modo di lavorare, divertirsi, tra 5, 10 anni nel futuro.


Il tema ricorrente della presentazione è ben chiaro, e descrive un mondo in cui qualsiasi cosa è uno schermo con cui interagire tramite comandi touch: fogli di carta piegabili visualizzano pagine dai contenuti modificabili a piacere, foto e pacchetti informativi possono essere trasferiti da un tablet a uno schermo fisso quasi istantaneamente con un semplice tocco dell'indice.

Gli schermi onnipresenti del futuro touch di Microsoft non hanno bordi, l'interfaccia del software non presenta il minimo segno di opzioni, tasti di scelta rapida o personalizzazione. Tutto si tocca, tutto ci parla, tutto è governato da un'infrastruttura tecnologica evanescente priva di confini e dalle potenzialità teoricamente illimitate.
C'è anche qualche ologramma, qua e là, e stupisce la mancanza di caschetti olografici dopo la presentazione, poche settimane fa, del dispositivo di realtà aumentata noto come HoloLens. La visione di Microsoft vorrebbe presentare un modo di lavorare, comunicare e svagarsi realisticamente futuribile, prevedibilmente si tratta di una visione ideale molto cinematografica ma poco consistente e poco adattabile alle reali esigenze di un utente qualsiasi, oggi come tra 10 anni.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
8 Commenti alla Notizia Microsoft, il futuro si tocca con mano
Ordina
  • Caro Maruccia,

    Io interpreto in modo diverso questo filmato (ma forse sono viziato dal fatto che ho già visto quelli precedenti che risalgono almeno al 2008 e che erano prodotti soprattutto dal gruppo Office).

    Più che un mondo con onnipresenti schermi touch mi sembra che si mostri un mondo iperconnesso con strumenti di collaborazione molto avanzati.

    Dal punto di vista dell'interattività ci sono touch screen e ologrammi ma anche penne, interface gestuali, realtà aumentata. Come dispositivi ci sono tablet, wearable devices, telefoni, pareti interattive... persino protesi intelligenti e connesse.
    non+autenticato
  • Questo è del 2010: https://www.youtube.com/watch?v=qO7ICgqV7dM.

    Alcune di queste tecnologie Microsoft le sta già producendo (ad esempio mega schermi touch per collaborare e la traduzione automatica). Nel 2010 erano solo idee. Ora stanno diventando prodotti.
    non+autenticato
  • ... un nuovo video che descrive la "vision" aziendale per la produttività del futuro, un futuro in cui le tastiere sono quasi scomparse ed è tutto un toccare schermi per scorrere foto a destra e a manca.

    Futuro? E' il passato ed i dispositivi li chiamarono tablet!A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123

    > Futuro? E' il passato ed i dispositivi li
    > chiamarono tablet!
    >A bocca aperta

    Guarda il filmato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > un futuro in cui le tastiere sono quasi scomparse ed
    > è tutto un toccare schermi per scorrere foto a
    > destra e a
    > manca.

    Bello il trailer!.. che film e'??
    Quando esce al cinema vado a vederlo! Sorride
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 28 febbraio 2015 00.49
    -----------------------------------------------------------
  • > Bello il trailer!.. che film e'??
    > Quando esce al cinema vado a vederlo! Sorride

    Mi pare che il titolo sia "Keep in Touch, Satia". Un mondo dove lo spazio storage parte da 10PB, la connettività mobile worldwide potremmo chiamarla 400G, e qualunque display sarà 128K. Uscirà quando il cinema sarà a 256K, così da apprezzare davvero le banalità mostrate dal trailer.
    Sarcasmo a parte, 25 anni fa avevo trenta chili di monitor sul tavolo, un 386 con 8MB di ram, il modem a 2400 bps ... e quando vedevo quella selva di pannelli "touch" su Star Trek, mi veniva da ridere!
    ivp
    47
  • - Scritto da: ivp
    [...]
    > Sarcasmo a parte, 25 anni fa avevo trenta chili
    > di monitor sul tavolo, un 386 con 8MB di ram, il
    > modem a 2400 bps ... e quando vedevo quella selva
    > di pannelli "touch" su Star Trek, mi veniva da
    > ridere!

    E adesso sembra abbiano preso ispirazione da Avatar.
    Quello che vedo è il motivo per cui tengo i miei figli lontani dal computer e vicino al prato.
    Abituarli adesso ad una interfaccia che tra 10 anni sarà stramorta è stupido, meglio che abbiano esperienza di cose che tra 10 anni saranno ancora là in attesa di esser godute (si spera).

    GT
    http://c.punto-informatico.it/l/profilo.aspx?n=Guy...

    * Il post è in tema con il thread in cui viene inserito e con il forum
    * Il post non offende la dignità di nessuno
    * Il post non è un commento a come un'altro post è stato scritto da altri, non è focalizzato sul fornire correzioni ortografiche ma è invece produttivo ai fini della discussione in corso e dell'oggetto del post a cui si risponde
    * Il post non contiene materiali pornografici o link a siti a luci rosse
    * Il post è stato copiato su file di testo ed è pronto ad essere re-inserito qualora T1000 dovesse di nuovo sbagliarsi.

    PS: questa è la mia nuova sign.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 02 marzo 2015 11.40
    -----------------------------------------------------------
  • > E adesso sembra abbiano preso ispirazione da Avatar.
    > Quello che vedo è il motivo per cui tengo i miei
    > figli lontani dal computer e vicino al prato.
    > Abituarli adesso ad una interfaccia che tra 10
    > anni sarà stramorta è stupido, meglio che abbiano
    > esperienza di cose che tra 10 anni saranno ancora
    > là in attesa di esser godute (si spera).

    Concordo.
    ivp
    47