Alfonso Maruccia

Canada, arrestato ai confini per una password

Un uomo ritorna a casa da un viaggio all'estero e gli agenti di frontiera lo arrestano appena arrivato all'aeroporto: si č rifiutato di fornire la password di accesso al cellulare. Sicurezza nazionale batte privacy, anche in Canada

Roma - Spiacevole avventura nelle maglie della legge della sicurezza nazionale per il cittadino canadese Alain Philippon, residente nel Quebec e di ritorno a casa da un viaggio nella Repubblica Dominicana, arrestato all'Halifax Stanfield International Airport per essersi rifiutato di fornire il codice di accesso al suo cellulare.

Gli agenti della Canadian Border Services Agency (CBSA) volevano "ispezionare" il telefonino, ma Philippon si è opposto proteggendo quella che a suo dire era semplicemente riservatezza su informazioni personali.

Dalla CBSA è arrivata la conferma del fermo di Philippon, con la motivazione che l'uomo ha "intralciato" l'ispezione degli agenti secondo quanto stabilisce la sezione 153.1 del Customs Act canadese. La legge autorizza gli agenti a perquisire qualsiasi oggetto elettronico e non in entrata nel paese, e ora il recalcitrante Philippon rischia la galera e una multa compresa fra i 1.000 e i 25.000 dollari.
Stando ai portavoce di CBSA, gli agenti sono addestrati a valutare attentamente quei casi in cui sia opportuna un'ispezione più approfondita rispetto al solito. La vicenda di Philippon e della password negata rappresenta un caso sin qui inedito per il Canada.

Non che gli zelanti agenti di CBSA siano i soli a non farsi scrupoli quando si tratta di violare la privacy dei cittadini in entrata dagli aeroporti: negli USA, dove pure il Quinto Emendamento della Costituzione dovrebbe difendere dalle perquisizioni immotivate e indiscriminate, la dogana ha entrambe le mani occupate a rovistare in PC, cellulari e quant'altro, e il RIPA Act britannico obbliga espressamente a consegnare le password agli inquirenti.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
54 Commenti alla Notizia Canada, arrestato ai confini per una password
Ordina
  • Una bella accoppiata SIM + scheda SD ufficiali da mettere durante il transito alla dogana e il gioco è fatto.

    Ragionare con i legislatori non serve, perché hanno deciso di non essere ragionevoli
    non+autenticato
  • qaundo si va in certi paesi ci si porta una cellulare di scorta che non contiene nulla tranne i pochi numeri necessari e quello buono lo si lascia a casa
    non+autenticato
  • e lasciare a casa il telefono, no?
    non e' che se non ho il cellulare oddio sono un uomo morto. quanto meno, io ce la faccio a vivere senza cellulare, possibile che siate tutti drogati di connessione 24-ore-no-stop? vado in ferie? perfetto, lascio il cell a casa. mi devi rintracciare? no, sono in ferie, non rompetemi i maroni, se ho bisogno chiamo io dal primo servizio pubblico che trovo. pronto, si tutto bene, no non piove, giusto ieri due gocce, dove sono? ma che ti frega a te, si ti richiamo tra qualche giorno, saluta gli atri.. si si, ciao.
    non+autenticato
  • Ormai i servizi pubblici sono sempre meno perchè tutti hanno un cellulre.... il telefono lo puoi sempre portare,basta che non ci metti nulla d'importante dentro quando devi passare i controlli,o al massimo li occulti per bene...
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > e lasciare a casa il telefono, no?
    > non e' che se non ho il cellulare oddio sono un
    > uomo morto. quanto meno, io ce la faccio a vivere
    > senza cellulare, possibile che siate tutti
    > drogati di connessione 24-ore-no-stop? vado in
    > ferie? perfetto, lascio il cell a casa. mi devi
    > rintracciare? no, sono in ferie, non rompetemi i
    > maroni, se ho bisogno chiamo io dal primo
    > servizio pubblico che trovo. pronto, si tutto
    > bene, no non piove, giusto ieri due gocce, dove
    > sono? ma che ti frega a te, si ti richiamo tra
    > qualche giorno, saluta gli atri.. si si,
    > ciao.

    Ma sii serio, su. Se c'è un periodo in cui lo smartphone serve è proprio quando si va in vacanza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ....
    > - Scritto da: ...
    > > e lasciare a casa il telefono, no?
    > > non e' che se non ho il cellulare oddio sono un
    > > uomo morto. quanto meno, io ce la faccio a
    > vivere
    > > senza cellulare, possibile che siate tutti
    > > drogati di connessione 24-ore-no-stop? vado in
    > > ferie? perfetto, lascio il cell a casa. mi devi
    > > rintracciare? no, sono in ferie, non rompetemi i
    > > maroni, se ho bisogno chiamo io dal primo
    > > servizio pubblico che trovo. pronto, si tutto
    > > bene, no non piove, giusto ieri due gocce, dove
    > > sono? ma che ti frega a te, si ti richiamo tra
    > > qualche giorno, saluta gli atri.. si si,
    > > ciao.
    >
    > Ma sii serio, su. Se c'è un periodo in cui lo
    > smartphone serve è proprio quando si va in
    > vacanza.

    ma non dire cagate.
    da ragazzino dovevo scendere alla cabina all'angolo coi gettoni perche il telefono in casa non c'era (adesso dopo 40 anni la capina all'angolo c'e' ancora).

    Adesso e' vero che di cabine ce ne e' meno, ma ancora ci sono. e in stazioni, ospedali, stazioni della metro e altri posti se non ricordo male ci devono essere come pubblico servizio.
    Detto cio', il problema e' un altro: siamo dei culi di piombo, troppa fatica fare 700 mentri, molto piu' facile infilarsi la mano in tasca e tirare fuori lo scatolino.
    senza contare il "devo essere reperibile", e' un bisogno indotto dalla societa' dei consumi. certo e' comodo, ma se non sei un medico o un pilota di bombardiere strategico, la tua reperibilita' non serve. la realta e' che non contiamo un cazzo, ma il cell in tasca ci fa sentire importanti. beh io sono uno ad vere ancora i piedi per terra.

    "Se c'è un periodo in cui lo smartphone serve è proprio quando si va in
    vacanza."... ma vai a cagare. Le tipe da trombare le si trova anche senza cellulare, sta sicuro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: ....
    > > - Scritto da: ...
    > > > e lasciare a casa il telefono, no?
    > > > non e' che se non ho il cellulare oddio sono
    > un
    > > > uomo morto. quanto meno, io ce la faccio a
    > > vivere
    > > > senza cellulare, possibile che siate tutti
    > > > drogati di connessione 24-ore-no-stop? vado in
    > > > ferie? perfetto, lascio il cell a casa. mi
    > devi
    > > > rintracciare? no, sono in ferie, non
    > rompetemi
    > i
    > > > maroni, se ho bisogno chiamo io dal primo
    > > > servizio pubblico che trovo. pronto, si tutto
    > > > bene, no non piove, giusto ieri due gocce,
    > dove
    > > > sono? ma che ti frega a te, si ti richiamo tra
    > > > qualche giorno, saluta gli atri.. si si,
    > > > ciao.
    > >
    > > Ma sii serio, su. Se c'è un periodo in cui lo
    > > smartphone serve è proprio quando si va in
    > > vacanza.
    >
    > ma non dire cagate.
    > da ragazzino dovevo scendere alla cabina
    > all'angolo coi gettoni perche il telefono in casa
    > non c'era (adesso dopo 40 anni la capina
    > all'angolo c'e'
    > ancora).
    >
    > Adesso e' vero che di cabine ce ne e' meno, ma
    > ancora ci sono. e in stazioni, ospedali, stazioni
    > della metro e altri posti se non ricordo male ci
    > devono essere come pubblico
    > servizio.
    > Detto cio', il problema e' un altro: siamo dei
    > culi di piombo, troppa fatica fare 700 mentri,
    > molto piu' facile infilarsi la mano in tasca e
    > tirare fuori lo
    > scatolino.
    > senza contare il "devo essere reperibile", e' un
    > bisogno indotto dalla societa' dei consumi. certo
    > e' comodo, ma se non sei un medico o un pilota di
    > bombardiere strategico, la tua reperibilita' non
    > serve. la realta e' che non contiamo un cazzo, ma
    > il cell in tasca ci fa sentire importanti. beh io
    > sono uno ad vere ancora i piedi per
    > terra.
    >
    > "Se c'è un periodo in cui lo smartphone serve è
    > proprio quando si va
    > in
    > vacanza."... ma vai a cagare. Le tipe da trombare
    > le si trova anche senza cellulare, sta
    > sicuro.

    Stai dicendo troiate, te ne rendi conto? Č ovvio che quando vai in vacanza ti serve più che quando te ne stai in ufficio o a casa, visto che sai come orientarti e conosci il luogo, e se vuoi chiamare qualcuno non ti serve girare come un cretino per cercare un telefono a gettoni. Se ti capita qualcosa alla macchina se sei nei luoghi che conosci sai dove andare o almeno come tornare a casa, se sei in vacanza dove cazzo vai? Ma sii serio per Dio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ....
    > Stai dicendo troiate, te ne rendi conto? È ovvio
    > che quando vai in vacanza ti serve più che quando
    > te ne stai in ufficio o a casa, visto che sai
    > come orientarti e conosci il luogo, e se vuoi
    > chiamare qualcuno non ti serve girare come un
    > cretino per cercare un telefono a gettoni. Se ti
    > capita qualcosa alla macchina se sei nei luoghi
    > che conosci sai dove andare o almeno come tornare
    > a casa, se sei in vacanza dove cazzo vai? Ma sii
    > serio per
    > Dio.

    Chissà come hanno fatto i nostri antenati (e pure noi ultraventenni) a sopravvivere e tramandare i propri geni ai posteri senza la reperibilità totale...
    anzi, pensa che una volta non c'era nemmeno il telefono, né il telegrafo e per mandare un messaggio al paese vicino dovevi mandare qualcuno a portarci una lettera... tutta l'umanità senza un permanganato da fareCon la lingua fuori
    Funz
    12995
  • - Scritto da: Funz
    > Chissà come hanno fatto i nostri antenati (e pure
    > noi ultraventenni) a sopravvivere e tramandare i
    > propri geni ai posteri senza la reperibilità
    > totale...
    > anzi, pensa che una volta non c'era nemmeno il
    > telefono, né il telegrafo e per mandare un
    > messaggio al paese vicino dovevi mandare qualcuno
    > a portarci una lettera... tutta l'umanità senza
    > un permanganato da fare
    >Con la lingua fuori

    E l'aspettativa di vita era di 30 anniOcchiolino
    Qui, praticamente, siamo tutti morti che scrivonoA bocca aperta
    Prozac
    5043
  • - Scritto da: ...
    [...]
    > Adesso e' vero che di cabine ce ne e' meno, ma
    > ancora ci sono. e in stazioni, ospedali, stazioni
    > della metro e altri posti se non ricordo male ci
    > devono essere come pubblico
    > servizio.
    Vero.
    Hai mai provato ad utilizzarle? Quelle a scheda o quelle a Rotola dal ridere monetine?


    > Detto cio', il problema e' un altro: siamo dei
    > culi di piombo, troppa fatica fare 700 mentri,
    > molto piu' facile infilarsi la mano in tasca e
    > tirare fuori lo
    > scatolino.
    Percorrere 700 metri ad andare e altrettanti a tornare sono 1400m vale a dire circa 25 minuti a piedi.
    Spendere 25 minuti del proprio tempo per una telefonata di 5 minuti non è molto intelligente, oltretutto a costi decisamente superiori.
    Costa molto meno chiamare col telefonino, se si è coincisi o si ha un buon piano tariffario.

    > senza contare il "devo essere reperibile", e' un
    > bisogno indotto dalla societa' dei consumi.
    Più che indotto: spesso per organizzarmi con gli amici per il W.E. e non trascorrere il tempo a casa a fare un Ci-a Zeta-due O (permanganato di mioduro) si usa qualche app. di messaggistica (wathsup, telegram o robe simili) e via.


    > certo
    > e' comodo, ma se non sei un medico o un pilota di
    > bombardiere strategico, la tua reperibilita' non
    > serve. la realta e' che non contiamo un cazzo, ma
    > il cell in tasca ci fa sentire importanti. beh io
    > sono uno ad vere ancora i piedi per
    > terra.
    No, no, puoi anche uscire di casa con una bella saccoccia di monetine o una Rotola dal ridere scheda da 10 eur, impiegare 25 minuti di tempo per raggiungere la cabina più vicina, fare tutte le telefonate leggendo i numeri da... dove? La moleskine che hai in tasca, per esempio o (beato te) te li ricordi tutti a memoria e farti le tue belle telefonate.
    Ovviamente se una delle persone che hai contattato desidera richiamarti deve aspettare che tu sia tornato a casa per contattarti, che tanto non ha un (permanganato di mioduro) da fare.


    > "Se c'è un periodo in cui lo smartphone serve è
    > proprio quando si va
    > in
    > vacanza."... ma vai a cagare. Le tipe da trombare
    > le si trova anche senza cellulare, sta
    > sicuro.
    Ecco, sullo smartphone in vacanza sono d'accordo a patto che:
    1) Hai qualcos'altro che ti da le mappe del posto in cui va (tablet?)
    2) Hai un "dumbphone" da quattro soldi su cui metti una sim locale e i numeri di riferimento (soccorso, alberghi, carte di credito ecc...)
    3) Hai comunque un modo per poter telefonare ed essere contattato, eventualmente navigare su internet.

    Lo smartphone, con i suoi servizi di identificazione e il suo alto valore commerciale e' troppo appetibile e facile da rubare. Specie se vai in posti economicamente più deboli.

    GT
    http://c.punto-informatico.it/l/profilo.aspx?n=Guy...

    * Il post è in tema con il thread in cui viene inserito e con il forum
    * Il post non offende la dignità di nessuno
    * Il post non è un commento a come un'altro post è stato scritto da altri, non è focalizzato sul fornire correzioni ortografiche ma è invece produttivo ai fini della discussione in corso e dell'oggetto del post a cui si risponde
    * Il post non contiene materiali pornografici o link a siti a luci rosse
    * Il post è stato copiato su file di testo ed è pronto ad essere re-inserito qualora T1000 dovesse di nuovo sbagliarsi.

    PS: questa è la mia nuova sign.
  • - Scritto da: Guybrush

    > Percorrere 700 metri ad andare e altrettanti a
    > tornare sono 1400m vale a dire circa 25 minuti a
    > piedi.
    > Spendere 25 minuti del proprio tempo per una
    > telefonata di 5 minuti non è molto intelligente

    senza contare che devi essere campione del mondo di udito per sentire lo squillo da 700 metri quando ti chiamano Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: Guybrush
    >
    > > Percorrere 700 metri ad andare e altrettanti
    > a
    > > tornare sono 1400m vale a dire circa 25
    > minuti
    > a
    > > piedi.
    > > Spendere 25 minuti del proprio tempo per una
    > > telefonata di 5 minuti non è molto
    > intelligente
    >
    > senza contare che devi essere campione del mondo
    > di udito per sentire lo squillo da 700 metri
    > quando ti chiamano
    > Rotola dal ridere

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Izio01
    4255
  • - Scritto da: Guybrush

    Tema: pensieri in libertà del venerdi pomeriggioA bocca aperta

    > Percorrere 700 metri ad andare e altrettanti a
    > tornare sono 1400m vale a dire circa 25 minuti a
    > piedi.

    avanti camminare, che fa bene alla salute!A bocca aperta

    > Spendere 25 minuti del proprio tempo per una
    > telefonata di 5 minuti non è molto intelligente,
    > oltretutto a costi decisamente superiori.

    sai che le spese sanitarie future per colpa della tua (nostra!) sedentarietà saranno molto più grandi?Con la lingua fuori

    > No, no, puoi anche uscire di casa con una bella
    > saccoccia di monetine o una Rotola dal ridere scheda da 10

    eh, le schede, sono nella classifica degli orrori degli anni '90A bocca aperta

    > eur, impiegare 25 minuti di tempo per raggiungere
    > la cabina più vicina, fare tutte le telefonate
    > leggendo i numeri da... dove? La moleskine che
    > hai in tasca, per esempio o (beato te) te li
    > ricordi tutti a memoria e farti le tue belle
    > telefonate.

    ecco! Un'altra capacità intellettuale che abbiamo perso, un altro gradino nella discesa verso l'idiocratizzazioneTriste

    > Ecco, sullo smartphone in vacanza sono d'accordo
    > a patto
    > che:
    > 1) Hai qualcos'altro che ti da le mappe del posto
    > in cui va (tablet?)

    ...una cartina? Rotola dal ridere
    Ah, ma hanno levato pure quelle dagli autogrill?
    Come facevo quando da giovane me ne andavo con due amici per l'Europa in treno/bus/nave? Pensa che quando qualcuno mi chiedeva una cartina io gli ripondevo "di dove?" Rotola dal ridere

    > 2) Hai un "dumbphone" da quattro soldi su cui
    > metti una sim locale e i numeri di riferimento
    > (soccorso, alberghi, carte di credito
    > ecc...)
    > 3) Hai comunque un modo per poter telefonare ed
    > essere contattato, eventualmente navigare su
    > internet.

    per quanto mi piaccia starmene spaparanzato sotto l'ombrellone col coso (tecnologico) in mano, non mi piace tanto l'idea di portarmi l'internet-dipendenza pure in vacanza.A bocca aperta
    Funz
    12995
  • e' depennato dalla lista dei paesi in cui andro' in vacanza. segnato.
    non+autenticato
  • Ormai si fa molto prima a fare la lista di quelli in cui andareA bocca aperta
    non+autenticato
  • Per la SIM è sufficiente sbagliare 3 volte la password e possono entrare con il puke standard... Occhiolino
    Per il telefono possono chiedere come fare a chi fabbrica il telefono ... Occhiolino

    Certo che a questi agenti di froniera non gli va di fare una beata mazza tutto il giorno! A bocca aperta
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)