Alfonso Maruccia

Windows 10 e i ritmi dell'update

Microsoft spiega come gestisce la distribuzione di nuove build di Windows 10, si giustifica per la mancanza di codice fresco e promette release pių veloci. Non mancano i leak, su desktop e mobile

Roma - Il blog ufficiale di Windows interviene in risposta alle lamentele degli utenti in merito alle frequenze di aggiornamento delle build preliminari di Windows 10, con Microsoft ora accusata di non rispettare le promesse fatte inizialmente sulla distribuzione "veloce" di nuovo codice per sviluppatori e utenti appassionati.

L'ultima build di Windows 10 risale a gennaio, e da allora Microsoft non ha rilasciato alcuna nuova versione dell'OS: il team di sviluppatori di Redmond ammette di essere forse stato "troppo cauto" rispetto alla distribuzione pubblica del codice fresco, promettendo di velocizzare i tempi soprattutto per gli utenti che hanno scelto le modalità di aggiornamento più frequenti del sistema ad anelli previsto dal programma Windows Insider.

Windows Insider

Gli sviluppatori realizzano e testano di continuo nuove build di Windows 10, spiega Redmond, e poi le distribuisce a migliaia di impiegati Microsoft per i test interni; quello che la corporation non intende fare, però, è stabilire pubblicamente una data di rilascio per le future build. In questo modo la pressione sul team Windows aumenterebbe e i lavori sul codice rallenterebbero.
Microsoft non pubblica nuove versioni di Windows 10 da gennaio, ma qualche novità in tal senso arriva dalle solite fughe di informazioni e di immagini tratte dalla build 10031: poche le novità con un Menu Start dallo sfondo trasparente, qualche pulsante spostato qua e là e poco altro. Del browser Spartan ancora nessuna traccia.

Con Windows 10 Microsoft sembra volersi imbarcare in una operazione di redesign molto simile a quanto fatto da Google con il design Material, visto che le icone e gli elementi di interfaccia del nuovo OS hanno cominciato a fare capolino anche sulla homepage Web di Microsoft.

Di nuove immagini riferite a una build privata (10038.12518) si parla infine anche per Windows 10 mobile, sistema ancora in divenire che cambia costantemente nella grafica e nelle impostazioni (ora "pinnabili" sullo schermo Start).

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • SicurezzaWindows 10, autenticazione biometricaMicrosoft abbraccia le specifiche dedicate all'autenticazione biometrica di FIDO Alliance: un passo importante verso la creazione di un ecosistema basato sugli standard della coalizione?
3 Commenti alla Notizia Windows 10 e i ritmi dell'update
Ordina
  • ...di chi no riesce a vedere il futuro reale, ma solo le proprie aspettative.
    Nella realtà, windows (e non solo) cercherà di guidare l'utente a rimanere dentro il suo silos, scoraggiando con mancanza di supporto o con piccole seccature di uso il software di terzi e incoraggiando il software che passerà dalle proprie autorizzate pagine delle app.
    Infatti andremo verso un futuro di "app", le quali vogliono i nostri dati personali per funzionare, diversamente dai "programmi" attuali.
    E posso vedere ancora più in là, quando non solo i dati, ma nemmeno le app risiederanno interamente sui nostri bei terminali intelligenti (non più computer stand-alone).
    Per fare questo occorre che Internet sia più veloce e capillare rispetto ad ora, e guarda un po', si va dappertutto proprio in questa direzione, anche con sovvenzioni pubbliche (cioè soldi nostri).
    Per il diletto del cliente, mica per il vantaggio dei pochi silos (microsoft, apple, google...).
    Gombloddo?
    Forse, ma a pensare male...
    non+autenticato
  • Yawn... noioso. Perchè usi il futuro? Il quadretto che descrivi tu è già passato bello e buono.
    Gombloddo? Si dell' utente pollo che continua a farsi fregare dai soliti noti.
    E si che all' amico sarchiapone sono 20 anni che le cose gli vengono spiegate pian pianino per non provocare sovraccarico cognitivo, col disegnino e tanto amore, ma niente da fare.
    La palla di cristallo lasciala al mago othelma, pensa a pararti il sederino e a limitare i danni.
    non+autenticato
  • Ma è una preview,neanche una beta !
    Che diamine di aggiornamento di build volete ?
    Ma ci tenete così tanto a fare gli alfatester ?
    non+autenticato