Alfonso Maruccia

Windows 10, requisiti e update

Microsoft rivela quali saranno i requisiti minimi per l'installazione di Windows 10, con risvolti potenzialmente inquietanti sul fronte desktop. Novità anche le build della Technical Preview, l'upgrade dai vecchi Windows e il mobile

Roma - Dopo aver fissato per questa estate il lancio di Windows 10, Microsoft è ora impegnata a centellinare le caratteristiche di base del suo nuovo OS. Si comincia ovviamente con i requisiti hardware per l'installazione, sia sul fronte dei computer che su quello dei gadget mobile.

Per essere compatibile con l'installazione di Windows 10, ha rivelato la corporation di Redmond, un PC o un tablet x86 (che in sostanza è un computer con touch screen) necessitano di uno spazio di storage minimo di 16 Gigabyte (32-bit) o 20 GB (64-bit), 1 o 2 Gigabyte di memoria RAM, una GPU con supporto minimo alle DirectX 9, firmware UEFI 2.3.1.
Vagamente inquietante, parlando di firmware, il fatto che Microsoft imponga l'abilitazione della funzionalità Secure Boot dello standard UEFI: l'opzione potrà poi essere disabilitata, ma solo in un secondo tempo dopo aver completato l'installazione. Anche la presenza di un chip Trusted Platform Module (2.0) sarà obbligatoria dopo il primo anno di uscita dell'OS.

Per quanto riguarda i gadget mobile, poi, gli smartphone Windows "Mobile" 10 necessiteranno di un quantitativo minimo di 512 Megabyte di RAM fino a un massimo di 4 Gigabyte per risoluzioni da 2560x2048 pixel, schermo compreso fra i 3 e gli 8 pollici, storage minimo di 4 Gigabyte e tutti i componenti "accessori" tradizionalmente presenti su un gadget mobile come sensori, jack per cuffie, pulsanti per il volume audio e altro ancora.
Capitolo upgrade: gli utenti in possesso di Windows 7 aggiornato al Service Pack 1 o dell'ultima release di Windows 8.1 potranno fare l'aggiornamento a Windows 10 direttamente dal pannello di controllo di Windows Update, conservando i dati e gli applicativi già installati sul disco fisso. Per versioni non aggiornate di Windows 7 e Windows 8 sarà invece necessario l'aggiornamento da zero con una ISO. Per Windows RT non esiste alcuna possibilità di update, come era già noto, e i terminali Windows Phone 8.1 potranno essere aggiornati a "Windows Mobile 10" senza la necessità di collegare il terminale al PC.

Microsoft ha poi confermato l'intenzione di rilasciare una nuova build della Technical Preview di Windows 10 su computer una volta al mese, ed è al lavoro per supportare nuove gesture da trackpad con cui migliorare le possibilità di navigazione nella UI dell'OS senza l'uso di un mouse. Dopo la build 10036 resa pubblica senza autorizzazione, Redmond ha infine distribuito la Technical Preview Build 10041 di Windows 10 con novità per il nuovo menu Start, la gestione dei desktop virtuali, l'estensione del supporto dell'assistente digitale Cortana a nuovi mercati (Italia inclusa) e altro ancora. Manca Spartan, il browser destinato a sostituire IE che dovrebbe finalmente debuttare con la prossima build.

Per quanto riguarda gli aggiornamenti sul fronte mobile, infine, a Redmond lavorano per ridurre drasticamente i tempi di distribuzione dei futuri update (dopo Windows 10) riducendo l'attesa a 4-6 settimane per tutti i terminali Windows. La SKU Mobile del nuovo Windows supporterà un gran numero di funzionalità per le periferiche USB, incluse le periferiche tipiche di un PC (mouse, tastiera), lo storage di massa e il nuovo standard USB di Tipo C.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaMicrosoft, novità per Office e Windows 10Redmond inizia la settimana con nuove build preliminari per Office su desktop, Skype per aziende e Windows 10. In quest'ultimo caso, dagli aggiornamenti P2P alle segnalazioni LED, le novità sono ufficiose
  • TecnologiaLa calda estate di Windows 10Microsoft annuncia il periodo dell'avvento del nuovo sistema operativo, e le nuove iniziative pensate per renderlo subito popolare sia sui PC (upgrade gratis anche per i pirati) che sui gadget mobile. IE e le password? Nonostante Spartan e biometria, avranno ancora lunga vita
52 Commenti alla Notizia Windows 10, requisiti e update
Ordina
  • UEFI? No worries, because Microsoft also mandated that every system MUST HAVE a UEFI configuration setting to turn the protection OFF, allowing booting other operating systems.

    This situation may now change.

    At its WinHEC hardware conference in Shenzhen, China, Microsoft said the setting to allow Secure Boot to be turned off will become OPTIONAL when Windows 10 arrives. Hardware can be "Designed for Windows 10," and offer no way to opt out of the Secure Boot lock down. The choice to provide the setting (or not) will be up to the original equipment manufacturer.

    chissa' il crapone di redhat come la pensera' ora...:P as usual M$ dissemina lock-in crapwareoso mentre sorride a 32 denti
    non+autenticato
  • Ma rilascieranno anche questo in version home zoppa, professional semi-zoppa, super-professional e sti-cazzi?
    non+autenticato
  • e si vocifera che sarà pure gratuito sia per chi ha winzozz 7-8-8.1 pagato che per chi cè l ha "alternativo".

    cosa non si fa pur di continuare a fornire un bel flusso di dati degli altri alla nsa e al goveno usa...
    non+autenticato
  • - Scritto da: osvaldo
    > e si vocifera che sarà pure gratuito sia per chi
    > ha winzozz 7-8-8.1 pagato che per chi cè l ha
    > "alternativo".
    >
    > cosa non si fa pur di continuare a fornire un bel
    > flusso di dati degli altri alla nsa e al goveno
    > usa...

    Da quel che è stato detto, pure chi ha win piratato, potrà fare l'aggiornamento, ma avrà win 10 senza licenza.
  • Guarda che non esistono solo gli usa.
    Al mondo ci sono altre nazioni, e tu credi davvero che siano migliori degli usa?
    Almeno lì molte cose vengono fuori, non si può dire lo stesso altrove...
    Svegliamoci, e basta con nazionalismi e antinazionalismi.
    LA vita è più complicata di così.
    non+autenticato
  • Beh però bisogna anche dire che in Cina la censura la fanno per legge e le leggi sono pubbliche, a differenza di un certo Paese che c'ha leggi e corti segrete.
    non+autenticato
  • avevo letto in passato che l'aggiornamento a Windows 10 era gratuito per un anno... ma passato tale periodo se qualcuno formatta può aggiornare nuovamente o se lo deve comprare?
    non+autenticato
  • Fai un'immagine della partizione, ed il problema non ha senso di esistere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > Fai un'immagine della partizione, ed il problema
    > non ha senso di esistere.

    Appena la avvii lei guarda la data, fa la sottrazione e ti dice picche...
    Oppure puoi tenere il pc con la data errata staccato da internet.
    non+autenticato
  • 1) Io ho wondows 8.0 se una volta uscito win 10 deciderò di aggiornare senza piallare tutto, basta che aggiorno prima a 8.1 e dopo a 10, o dovrò anche scaricare tutti gli aggiornamenti rilasciati da Microsoft per win 8.1?

    2) Ho un portatile del 2013, come faccio a sapere se ha il firmware UEFI 2.3.1. e il chip Trusted Platform Module (2.0)?
  • - Scritto da: IDDQD
    > 1) Io ho windows 8.0 se una volta uscito win 10
    > deciderò di aggiornare senza piallare tutto,
    > basta che aggiorno prima a 8.1 e dopo a 10, o
    > dovrò anche scaricare tutti gli aggiornamenti
    > rilasciati da Microsoft per win
    > 8.1?
    >
    > 2) Ho un portatile del 2013, come faccio a sapere
    > se ha il firmware UEFI 2.3.1. e il chip Trusted
    > Platform Module
    > (2.0)?
    RTFM?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Hop

    > RTFM?
    Orroooreeee!
    Questa è una cosa da cantinaro oprensorciaro!
    non+autenticato
  • - Scritto da: OpenS
    > - Scritto da: Hop
    >
    > > RTFM?
    > Orroooreeee!
    > Questa è una cosa da cantinaro oprensorciaro!

    L'informatica non e' fatta per gli ignoranti.
    La zappa invece non richiede comprensione di manuali, puoi sempre usare quella.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: OpenS
    > > - Scritto da: Hop
    > >
    > > > RTFM?
    > > Orroooreeee!
    > > Questa è una cosa da cantinaro oprensorciaro!
    >
    > L'informatica non e' fatta per gli ignoranti.

    Eppure a leggerti sembra "fatta da ignoranti".

    Meno male che l'informatica é una cosa seria e non vieni preso in considerazione in nessun caso.
  • - Scritto da: aphex_twin
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: OpenS
    > > > - Scritto da: Hop
    > > >
    > > > > RTFM?
    > > > Orroooreeee!
    > > > Questa è una cosa da cantinaro
    > oprensorciaro!
    > >
    > > L'informatica non e' fatta per gli ignoranti.
    >
    > Eppure a leggerti sembra "fatta da ignoranti".
    >
    > Meno male che l'informatica é una cosa seria e
    > non vieni preso in considerazione in nessun
    > caso.

    Sarà ma intanto non gli hai ancora dato un metodo per sapere se ha il bios wefi senza RTFM.
    non+autenticato
  • Il manuale non dice niente a rigurdo, comunque ho trovato che il UEFI è 2.15 quindi sarei a posto, però non so se ho il TPM, perchè eseguendo tpm.msc ho il messaggio: "Impossibile trovare un TPM compatibile nel computer. Verificare che nel computer sia disponibile un TPM con versione 1.2 e che tale TPM sia attivo nel BIOS." però nel UEFI non mi sembra di avere opzioni per attivarlo.

    Bè attenderò altre news, sperando che Microsoft si ravveda, ed estenda la compatibilità prima del rilascio finale.
  • In altri siti hanno specificato bene, che i requisiti riguardano agli OEM, se tu hai un pc con BIOS e senza TPM, lo puoi installare, senza problemi.
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > In altri siti hanno specificato bene, che i
    > requisiti riguardano agli OEM, se tu hai un pc
    > con BIOS e senza TPM, lo puoi installare, senza
    > problemi.
    in compenso oggi :

    No worries, because Microsoft also mandated that every system MUST HAVE a UEFI configuration setting to turn the protection OFF, allowing booting other operating systems.
    This situation may now change.
    At its WinHEC hardware conference in Shenzhen, China, Microsoft said the setting to allow Secure Boot to be turned off will become OPTIONAL when Windows 10 arrives.
    Hardware can be "Designed for Windows 10," and offer no way to opt out of the Secure Boot lock down. The choice to provide the setting (or not) will be up to the original equipment manufacturer.

    Ole'! il crapstatic crapware si diffonde come nella perfetta tradizione M$! siano maledetti
    non+autenticato
  • - Scritto da: IDDQD
    > 1) Io ho wondows 8.0 se una volta uscito win 10
    > deciderò di aggiornare senza piallare tutto,
    > basta che aggiorno prima a 8.1 e dopo a 10, o
    > dovrò anche scaricare tutti gli aggiornamenti
    > rilasciati da Microsoft per win
    > 8.1?
    >
    > 2) Ho un portatile del 2013, come faccio a sapere
    > se ha il firmware UEFI 2.3.1. e il chip Trusted
    > Platform Module
    > (2.0)?

    Quando win10 sara' ufficiale, rilasceranno un programma da scaricare (gratis) che verifica la tua macchina e i programmi installati, e alla fine produce un report di cio' che e' compatibile o no.
    Cosi' puoi decidere se mettere 10 o no.
  • Fantastico, questo dovrebbe evitare un sacco di problemi.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)