Alfonso Maruccia

Android, il malware è marginale

Nel suo nuovo rapporto sullo stato della sicurezza mobile, Google descrive una situazione più rosea di quella che sembra trasparire dalle cronache. L'OS sarà ancora più sicuro, promette Mountain View

Roma - Mountain View ha pubblicato il rapporto sullo "Stato dell'Unione" della sicurezza Android relativo al 2014, un anno in cui le infezioni identificate dagli strumenti automatici della corporation sono risultate marginali rispetto all'enorme parco di dispositivi attivi. Non solo: in futuro quella cifra marginale si ridurrà ancora di più.

Nel 2014 Google ha eseguito una scansione di sicurezza - 200 milioni di volte al giorno - sul miliardo e più di dispositivi basati su Android, protetti dai servizi dello store Google Play, dice il rapporto, individuando app potenzialmente pericolose (Potentially Harmful App, o PHA) come backdoor, spyware, trojan e altro ancora solo nell'1 per cento dei casi.

Il grosso delle infezioni da PHA, sostiene Google, riguarda poi gli utenti che scaricano e installano app da store online alternativi a Play: senza far riferimento a questi store alternativi, la percentuale di infezioni identificate da Mountain View scenderebbe allo 0,15 per cento.
La percentuale di PHA installati sui dispositivi Android nel 2014 si è ridotta del 50 per cento, dice Google, mentre per quanto riguarda le vulnerabilità la corporation ha rilasciato 79 patch, nessuna delle quali classificata come critica; più di 25mila app vulnerabili sono state aggiornate dai rispettivi sviluppatori dopo un'imbeccata di Google.

Android è insomma un sistema operativo sicuro, dice Google, e nel 2015 lo sarà ancora di più: la corporation sarà ancora più attenta a identificare le app che violano la policy di Play, appronterà protezioni aggiuntive per quelle regioni del mondo ad alto rischio PHA e rafforzerà l'impiego di Verify Apps e Safety Net, meccanismi di scansione anti-PHA di Google Play rispettivamente dedicati alle app scaricate dallo store ufficiale e a quelle scaricate dagli store di terze parti.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
39 Commenti alla Notizia Android, il malware è marginale
Ordina
  • Che poi già Play è piuttosto libero e non vedo la necessità di usare uno store alternativo... ne ho scaricato uno e non si trova niente di più o di meno che in quello ufficiale. Forse i puzzle porno? bah
    L'unica di interessante che ho trovato è Sopcast, ma l'ho scaricato dal sito ufficiale.
  • idem

    ho provato aptoide e onestamente è incasinato all'ennesima potenza

    a parte che si trovano N versioni dello stesso programma, alcune sono semplicemente dei trojan, altre non funzionano ( perchè??? boh ), poi non è chiaro quale sarebbe l'ultima/la migliore/quella ufficiale

    e poi ti costringe ad installare altri store perchè in quello di default non ci sono certe app e allora diventa un casino di store su store ficcati dentro
    non+autenticato
  • Le uniche volte che sono dovuto passare per store alternativi è stato quando il Play Store ha deciso che il mio tablet (un Archos) non è compatibile con alcune app.

    Stessa app recuperata da Aptoide o simili invece funziona (quelle volte che si trova).

    Capisco che installare un'app da telefono sul tablet non sia l'ideale, ma ci sono casi in cui quella c'è e quella voglio usare. Piuttosto ok per il warning sul fatto che "potrebbe" non essere compatibile, ma lasciami provare almeno
    non+autenticato
  • - Scritto da: il solito bene informato
    > Che poi già Play è piuttosto libero e non vedo la
    > necessità di usare uno store alternativo...

    È utile se vuoi un'installazione di Android senza avere un account Google. Quindi sostanzialmente se vuoi Android e la Privacy contemporaneamente. Occhiolino
    non+autenticato
  • Da uno studio riservato si apprende che il 92,45% delle infezioni da malware su Android a livello mondiale è dovuto a Ruppolo, Maxsix e gli altri macachi di PI che si comprano lo smartphone Android apposta per infettarseloCon la lingua fuori
    Funz
    13000
  • - Scritto da: aphex_twin
    > http://forensics.spreitzenbarth.de/android-malware
    >
    > http://www.kaspersky.com/about/news/virus/2014/Num
    >
    > http://www.forbes.com/sites/gordonkelly/2014/03/24
    >
    > quindi mi raccomando ....
    >
    > http://www.androidauthority.com/best-antivirus-and
    >
    > Meglio se rivedi un po' il "tuo studio riservato".
    >
    > AnnoiatoAnnoiatoAnnoiatoAnnoiatoAnnoiato

    poverino, non ti rendi nemmeno conto quando ti prendono per il sedereCon la lingua fuori

    comunque 1-10-800 malware contano assolutamente zero (tanto per parafrasare qualcunoCon la lingua fuori), visto che le diffusioni e gli usi malevoli effettivi sono assolutamente marginali al limite dell'inesistente.

    Cito da uno degli articoli che linki:
    Android does account for 97% of all mobile malware, but it comes from small, unregulated third party app stores predominantly in the Middle East and Asia. By contrast the percentage of apps carrying malware on Google’s official Play Store was found to be just 0.1% and F-Secure acknowledges rigorous checks mean “malware encountered there tends to have a short shelf life.”

    Insomma, ti smentisci da solo. Vedi di rivedere le tue priorità e di smettere di spargere FUD inutile.
    Funz
    13000
  • Quello che cerchi di sicuro c'è! Tutto il resto è marginale!

    33
    non+autenticato
  • Bella forza dire "Android è sicuro perché i programmi su Google Play sono controllati"... peccato che si possano usare anche altri repository, non altrettanto sicuri.
    Quanti problemi in meno avrebbe la Microsoft se in Windows permettesse di installare solo programmi scaricati dal loro Store?
  • - Scritto da: Skywalkersenior
    > Bella forza dire "Android è sicuro perché i
    > programmi su Google Play sono controllati"...
    > peccato che si possano usare anche altri
    > repository, non altrettanto
    > sicuri.
    > Quanti problemi in meno avrebbe la Microsoft se
    > in Windows permettesse di installare solo
    > programmi scaricati dal loro
    > Store?

    Sara' anche vero, ma devi tener conto che l'utente M$ e' abituato da oltre 30 anni a raccattare software in giro, essendo quello di M$ totalmente inutile e insicuro.

    Un ipotetico store M$ sarebbe deserto.
  • - Scritto da: panda rossa

    >
    > Sara' anche vero, ma devi tener conto che
    > l'utente M$ e' abituato da oltre 30 anni a
    > raccattare software in giro, essendo quello di M$
    > totalmente inutile e
    > insicuro.

    In effetti Office non lo usa quasi nessuno

    > Un ipotetico store M$ sarebbe deserto.

    Microsoft è arrivata con colpevole ritardo al concetto di uno Store tipo quello di Apple o Google (essendo comunque entrata molto più tardi nell'universo smartphone), e nello Store ci sono solo una frazione delle App rispetto agli altri due (però bisognerebbe anche fare un calcolo al netto degli innumerevoli cloni e degli inutili stupidi giochini) ma presumo che, soprattutto con l'avvento delle Universal Apps che gireranno indifferentemente su smartphone o pc, le cose cambieranno parecchio. Spero solo non faccia la catzata di aprire alle App di Android, altrimenti ciao ciao volontà di sviluppare per Windows. Se uno sviluppatore può lavorare una volta sola producendo per il mercato più corposo, nella fattispecie quello di Android, perché faticare due volte per sviluppare anche per Windows, visto che l'App per Android va già bene così (anche se sicuramente non funzionerà al 100%)?
  • - Scritto da: Skywalkersenior
    > - Scritto da: panda rossa
    >
    > >
    > > Sara' anche vero, ma devi tener conto che
    > > l'utente M$ e' abituato da oltre 30 anni a
    > > raccattare software in giro, essendo quello
    > di
    > M$
    > > totalmente inutile e
    > > insicuro.
    >
    > In effetti Office non lo usa quasi nessuno

    Office e' solo la conseguenza di lustri di lock-in ed e' stato sostenuto da una recente politica di bloatware preinstallato.

    > > Un ipotetico store M$ sarebbe deserto.
    >
    > Microsoft è arrivata con colpevole ritardo al
    > concetto di uno Store tipo quello di Apple o
    > Google (essendo comunque entrata molto più tardi
    > nell'universo smartphone),

    Lo store, come concetto, esiste da ben prima degli smartphone.
    Linux da quando e' stato diffuso alla massa ha un repository che garantisce facile reperibilita' e sicurezza di tutto il suo parco software.

    > e nello Store ci sono
    > solo una frazione delle App rispetto agli altri
    > due (però bisognerebbe anche fare un calcolo al
    > netto degli innumerevoli cloni e degli inutili
    > stupidi giochini) ma presumo che, soprattutto con
    > l'avvento delle Universal Apps che gireranno
    > indifferentemente su smartphone o pc, le cose
    > cambieranno parecchio.

    Speriamo.
    Bisogna arrivare a separare il software dal ferro.
    Solo cosi' ci sara' vera concorrenza e totale liberta'.

    > Spero solo non faccia la
    > catzata di aprire alle App di Android, altrimenti
    > ciao ciao volontà di sviluppare per Windows.

    Io invece spero proprio il contrario.
    Cosi' finalmente non sara' piu' necessario svilippare per winsozz.
    Come abbiamo smesso da anni di fare pagine apposta per IE.

    > Se
    > uno sviluppatore può lavorare una volta sola
    > producendo per il mercato più corposo, nella
    > fattispecie quello di Android, perché faticare
    > due volte per sviluppare anche per Windows, visto
    > che l'App per Android va già bene così (anche se
    > sicuramente non funzionerà al
    > 100%)?

    Appunto.
    Cosi' finalmente potremmo scolpire sulla lapide la data di estinzione di winsozz e cominciare una nuova era.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Skywalkersenior
    > > - Scritto da: panda rossa
    > >
    > > >
    > > > Sara' anche vero, ma devi tener conto
    > che
    > > > l'utente M$ e' abituato da oltre 30
    > anni
    > a
    > > > raccattare software in giro, essendo
    > quello
    > > di
    > > M$
    > > > totalmente inutile e
    > > > insicuro.
    > >
    > > In effetti Office non lo usa quasi nessuno
    >
    > Office e' solo la conseguenza di lustri di
    > lock-in ed e' stato sostenuto da una recente
    > politica di bloatware
    > preinstallato.
    >
    > > > Un ipotetico store M$ sarebbe deserto.
    > >
    > > Microsoft è arrivata con colpevole ritardo al
    > > concetto di uno Store tipo quello di Apple o
    > > Google (essendo comunque entrata molto più
    > tardi
    > > nell'universo smartphone),
    >
    > Lo store, come concetto, esiste da ben prima
    > degli
    > smartphone.
    > Linux da quando e' stato diffuso alla massa ha un
    > repository che garantisce facile reperibilita' e
    > sicurezza di tutto il suo parco
    > software.
    Compreso bash...A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Hop
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: Skywalkersenior
    > > > - Scritto da: panda rossa
    > > >
    > > > >
    > > > > Sara' anche vero, ma devi tener
    > conto
    > > che
    > > > > l'utente M$ e' abituato da oltre 30
    > > anni
    > > a
    > > > > raccattare software in giro,
    > essendo
    > > quello
    > > > di
    > > > M$
    > > > > totalmente inutile e
    > > > > insicuro.
    > > >
    > > > In effetti Office non lo usa quasi
    > nessuno
    > >
    > > Office e' solo la conseguenza di lustri di
    > > lock-in ed e' stato sostenuto da una recente
    > > politica di bloatware
    > > preinstallato.
    > >
    > > > > Un ipotetico store M$ sarebbe
    > deserto.
    > > >
    > > > Microsoft è arrivata con colpevole
    > ritardo
    > al
    > > > concetto di uno Store tipo quello di
    > Apple
    > o
    > > > Google (essendo comunque entrata molto
    > più
    > > tardi
    > > > nell'universo smartphone),
    > >
    > > Lo store, come concetto, esiste da ben prima
    > > degli
    > > smartphone.
    > > Linux da quando e' stato diffuso alla massa
    > ha
    > un
    > > repository che garantisce facile
    > reperibilita'
    > e
    > > sicurezza di tutto il suo parco
    > > software.
    > Compreso bash...A bocca aperta

    Compreso bash e tutte le sue alternative LIBERAMENTE UTILIZZABILI.

    Quello che il servo non capisce e' che liberta' significa che nulla e' obbligatorio.

    Una componente non funziona? L'uomo libero ne sceglie una diversa, il servo non solo china la testa al padrone e continua ad usare cio' che e' obbligato ad usare, ma va a cercare le invisibili pagliuzze negli occhi altrui pur di non sentire l'enorme trave nel proprio oculo.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Hop
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > - Scritto da: Skywalkersenior
    > > > > - Scritto da: panda rossa
    > > > >
    > > > > >
    > > > > > Sara' anche vero, ma devi
    > tener
    > > conto
    > > > che
    > > > > > l'utente M$ e' abituato da
    > oltre
    > 30
    > > > anni
    > > > a
    > > > > > raccattare software in giro,
    > > essendo
    > > > quello
    > > > > di
    > > > > M$
    > > > > > totalmente inutile e
    > > > > > insicuro.
    > > > >
    > > > > In effetti Office non lo usa quasi
    > > nessuno
    > > >
    > > > Office e' solo la conseguenza di lustri
    > di
    > > > lock-in ed e' stato sostenuto da una
    > recente
    > > > politica di bloatware
    > > > preinstallato.
    > > >
    > > > > > Un ipotetico store M$ sarebbe
    > > deserto.
    > > > >
    > > > > Microsoft è arrivata con colpevole
    > > ritardo
    > > al
    > > > > concetto di uno Store tipo quello
    > di
    > > Apple
    > > o
    > > > > Google (essendo comunque entrata
    > molto
    > > più
    > > > tardi
    > > > > nell'universo smartphone),
    > > >
    > > > Lo store, come concetto, esiste da ben
    > prima
    > > > degli
    > > > smartphone.
    > > > Linux da quando e' stato diffuso alla
    > massa
    > > ha
    > > un
    > > > repository che garantisce facile
    > > reperibilita'
    > > e
    > > > sicurezza di tutto il suo parco
    > > > software.
    > > Compreso bash...A bocca aperta
    >
    > Compreso bash e tutte le sue alternative
    > LIBERAMENTE
    > UTILIZZABILI.

    Da te e da tutti gli ospiti indesiderati sul tuo server...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Hop
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: Hop
    > > > - Scritto da: panda rossa
    > > > > - Scritto da: Skywalkersenior
    > > > > > - Scritto da: panda rossa
    > > > > >
    > > > > > >
    > > > > > > Sara' anche vero, ma devi
    > > tener
    > > > conto
    > > > > che
    > > > > > > l'utente M$ e' abituato
    > da
    > > oltre
    > > 30
    > > > > anni
    > > > > a
    > > > > > > raccattare software in
    > giro,
    > > > essendo
    > > > > quello
    > > > > > di
    > > > > > M$
    > > > > > > totalmente inutile e
    > > > > > > insicuro.
    > > > > >
    > > > > > In effetti Office non lo usa
    > quasi
    > > > nessuno
    > > > >
    > > > > Office e' solo la conseguenza di
    > lustri
    > > di
    > > > > lock-in ed e' stato sostenuto da
    > una
    > > recente
    > > > > politica di bloatware
    > > > > preinstallato.
    > > > >
    > > > > > > Un ipotetico store M$
    > sarebbe
    > > > deserto.
    > > > > >
    > > > > > Microsoft è arrivata con
    > colpevole
    > > > ritardo
    > > > al
    > > > > > concetto di uno Store tipo
    > quello
    > > di
    > > > Apple
    > > > o
    > > > > > Google (essendo comunque
    > entrata
    > > molto
    > > > più
    > > > > tardi
    > > > > > nell'universo smartphone),
    > > > >
    > > > > Lo store, come concetto, esiste da
    > ben
    > > prima
    > > > > degli
    > > > > smartphone.
    > > > > Linux da quando e' stato diffuso
    > alla
    > > massa
    > > > ha
    > > > un
    > > > > repository che garantisce facile
    > > > reperibilita'
    > > > e
    > > > > sicurezza di tutto il suo parco
    > > > > software.
    > > > Compreso bash...A bocca aperta
    > >
    > > Compreso bash e tutte le sue alternative
    > > LIBERAMENTE
    > > UTILIZZABILI.
    >
    > Da te e da tutti gli ospiti indesiderati sul tuo
    > server...


    Bravo! Hai detto bene. Sul mio server.
    Tu non puoi dire altrettanto, visto che non hai alcuna autorita' ne' alcun controllo sul sistema che hai pure pagato.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Hop
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > - Scritto da: Hop
    > > > > - Scritto da: panda rossa
    > > > > > - Scritto da: Skywalkersenior
    > > > > > > - Scritto da: panda rossa
    > > > > > >
    > > > > > > >
    > > > > > > > Sara' anche vero,
    > ma
    > devi
    > > > tener
    > > > > conto
    > > > > > che
    > > > > > > > l'utente M$ e'
    > abituato
    > > da
    > > > oltre
    > > > 30
    > > > > > anni
    > > > > > a
    > > > > > > > raccattare software
    > in
    > > giro,
    > > > > essendo
    > > > > > quello
    > > > > > > di
    > > > > > > M$
    > > > > > > > totalmente inutile e
    > > > > > > > insicuro.
    > > > > > >
    > > > > > > In effetti Office non lo
    > usa
    > > quasi
    > > > > nessuno
    > > > > >
    > > > > > Office e' solo la conseguenza
    > di
    > > lustri
    > > > di
    > > > > > lock-in ed e' stato sostenuto
    > da
    > > una
    > > > recente
    > > > > > politica di bloatware
    > > > > > preinstallato.
    > > > > >
    > > > > > > > Un ipotetico store
    > M$
    > > sarebbe
    > > > > deserto.
    > > > > > >
    > > > > > > Microsoft è arrivata con
    > > colpevole
    > > > > ritardo
    > > > > al
    > > > > > > concetto di uno Store
    > tipo
    > > quello
    > > > di
    > > > > Apple
    > > > > o
    > > > > > > Google (essendo comunque
    > > entrata
    > > > molto
    > > > > più
    > > > > > tardi
    > > > > > > nell'universo
    > smartphone),
    > > > > >
    > > > > > Lo store, come concetto,
    > esiste
    > da
    > > ben
    > > > prima
    > > > > > degli
    > > > > > smartphone.
    > > > > > Linux da quando e' stato
    > diffuso
    > > alla
    > > > massa
    > > > > ha
    > > > > un
    > > > > > repository che garantisce
    > facile
    > > > > reperibilita'
    > > > > e
    > > > > > sicurezza di tutto il suo
    > parco
    > > > > > software.
    > > > > Compreso bash...A bocca aperta
    > > >
    > > > Compreso bash e tutte le sue alternative
    > > > LIBERAMENTE
    > > > UTILIZZABILI.
    > >
    > > Da te e da tutti gli ospiti indesiderati sul
    > tuo
    > > server...
    >
    >
    > Bravo! Hai detto bene. Sul mio
    >

    > server.
    > Tu non puoi dire altrettanto, visto che non hai
    > alcuna autorita' ne' alcun controllo sul sistema
    > che hai pure
    > pagato.
    è quello che credi tu...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Hop
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: Hop
    > > > - Scritto da: panda rossa
    > > > > - Scritto da: Hop
    > > > > > - Scritto da: panda rossa
    > > > > > > - Scritto da:
    > Skywalkersenior
    > > > > > > > - Scritto da: panda
    > rossa
    > > > > > > >
    > > > > > > > >
    > > > > > > > > Sara' anche
    > vero,
    > > ma
    > > devi
    > > > > tener
    > > > > > conto
    > > > > > > che
    > > > > > > > > l'utente M$ e'
    > > abituato
    > > > da
    > > > > oltre
    > > > > 30
    > > > > > > anni
    > > > > > > a
    > > > > > > > > raccattare
    > software
    > > in
    > > > giro,
    > > > > > essendo
    > > > > > > quello
    > > > > > > > di
    > > > > > > > M$
    > > > > > > > > totalmente
    > inutile
    > e
    > > > > > > > > insicuro.
    > > > > > > >
    > > > > > > > In effetti Office
    > non
    > lo
    > > usa
    > > > quasi
    > > > > > nessuno
    > > > > > >
    > > > > > > Office e' solo la
    > conseguenza
    > > di
    > > > lustri
    > > > > di
    > > > > > > lock-in ed e' stato
    > sostenuto
    > > da
    > > > una
    > > > > recente
    > > > > > > politica di bloatware
    > > > > > > preinstallato.
    > > > > > >
    > > > > > > > > Un ipotetico
    > store
    > > M$
    > > > sarebbe
    > > > > > deserto.
    > > > > > > >
    > > > > > > > Microsoft è
    > arrivata
    > con
    > > > colpevole
    > > > > > ritardo
    > > > > > al
    > > > > > > > concetto di uno
    > Store
    > > tipo
    > > > quello
    > > > > di
    > > > > > Apple
    > > > > > o
    > > > > > > > Google (essendo
    > comunque
    > > > entrata
    > > > > molto
    > > > > > più
    > > > > > > tardi
    > > > > > > > nell'universo
    > > smartphone),
    > > > > > >
    > > > > > > Lo store, come concetto,
    > > esiste
    > > da
    > > > ben
    > > > > prima
    > > > > > > degli
    > > > > > > smartphone.
    > > > > > > Linux da quando e' stato
    > > diffuso
    > > > alla
    > > > > massa
    > > > > > ha
    > > > > > un
    > > > > > > repository che garantisce
    > > facile
    > > > > > reperibilita'
    > > > > > e
    > > > > > > sicurezza di tutto il suo
    > > parco
    > > > > > > software.
    > > > > > Compreso bash...A bocca aperta
    > > > >
    > > > > Compreso bash e tutte le sue
    > alternative
    > > > > LIBERAMENTE
    > > > > UTILIZZABILI.
    > > >
    > > > Da te e da tutti gli ospiti
    > indesiderati
    > sul
    > > tuo
    > > > server...
    > >
    > >
    > > Bravo! Hai detto bene. Sul mio
    > >

    > > server.
    > > Tu non puoi dire altrettanto, visto che non
    > hai
    > > alcuna autorita' ne' alcun controllo sul
    > sistema
    > > che hai pure
    > > pagato.
    > è quello che credi tu...
    no è quello che è scritto sulla licenza dei software proprietari. Hai i sorgenti di Windows?
    non+autenticato
  • - Scritto da: alkmist
    > - Scritto da: Hop
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > - Scritto da: Hop
    > > > > - Scritto da: panda rossa
    > > > > > - Scritto da: Hop
    > > > > > > - Scritto da: panda rossa
    > > > > > > > - Scritto da:
    > > Skywalkersenior
    > > > > > > > > - Scritto da:
    > panda
    > > rossa
    > > > > > > > >
    > > > > > > > > >
    > > > > > > > > > Sara' anche
    > > vero,
    > > > ma
    > > > devi
    > > > > > tener
    > > > > > > conto
    > > > > > > > che
    > > > > > > > > > l'utente M$
    > e'
    > > > abituato
    > > > > da
    > > > > > oltre
    > > > > > 30
    > > > > > > > anni
    > > > > > > > a
    > > > > > > > > > raccattare
    > > software
    > > > in
    > > > > giro,
    > > > > > > essendo
    > > > > > > > quello
    > > > > > > > > di
    > > > > > > > > M$
    > > > > > > > > > totalmente
    > > inutile
    > > e
    > > > > > > > > > insicuro.
    > > > > > > > >
    > > > > > > > > In effetti Office
    > > non
    > > lo
    > > > usa
    > > > > quasi
    > > > > > > nessuno
    > > > > > > >
    > > > > > > > Office e' solo la
    > > conseguenza
    > > > di
    > > > > lustri
    > > > > > di
    > > > > > > > lock-in ed e' stato
    > > sostenuto
    > > > da
    > > > > una
    > > > > > recente
    > > > > > > > politica di bloatware
    > > > > > > > preinstallato.
    > > > > > > >
    > > > > > > > > > Un ipotetico
    > > store
    > > > M$
    > > > > sarebbe
    > > > > > > deserto.
    > > > > > > > >
    > > > > > > > > Microsoft è
    > > arrivata
    > > con
    > > > > colpevole
    > > > > > > ritardo
    > > > > > > al
    > > > > > > > > concetto di uno
    > > Store
    > > > tipo
    > > > > quello
    > > > > > di
    > > > > > > Apple
    > > > > > > o
    > > > > > > > > Google (essendo
    > > comunque
    > > > > entrata
    > > > > > molto
    > > > > > > più
    > > > > > > > tardi
    > > > > > > > > nell'universo
    > > > smartphone),
    > > > > > > >
    > > > > > > > Lo store, come
    > concetto,
    > > > esiste
    > > > da
    > > > > ben
    > > > > > prima
    > > > > > > > degli
    > > > > > > > smartphone.
    > > > > > > > Linux da quando e'
    > stato
    > > > diffuso
    > > > > alla
    > > > > > massa
    > > > > > > ha
    > > > > > > un
    > > > > > > > repository che
    > garantisce
    > > > facile
    > > > > > > reperibilita'
    > > > > > > e
    > > > > > > > sicurezza di tutto il
    > suo
    > > > parco
    > > > > > > > software.
    > > > > > > Compreso bash...A bocca aperta
    > > > > >
    > > > > > Compreso bash e tutte le sue
    > > alternative
    > > > > > LIBERAMENTE
    > > > > > UTILIZZABILI.
    > > > >
    > > > > Da te e da tutti gli ospiti
    > > indesiderati
    > > sul
    > > > tuo
    > > > > server...
    > > >
    > > >
    > > > Bravo! Hai detto bene. Sul mio
    > > >

    > > > server.
    > > > Tu non puoi dire altrettanto, visto che non
    > > hai
    > > > alcuna autorita' ne' alcun controllo sul
    > > sistema
    > > > che hai pure
    > > > pagato.
    > > è quello che credi tu...
    > no è quello che è scritto sulla licenza dei
    > software proprietari. Hai i sorgenti di
    > Windows?
    E tu ti sei compilato i sorgenti della distro che usi?
    Dopo averli controllati ovviamente?
    non+autenticato