Claudio Tamburrino

Android Wear si affaccia su iPhone?

Mentre scocca l'ora di Apple Watch, pronto ad integrarsi nell'ecosistema chiuso della Mela, Google pensa alla trasversalitÓ, e ad insidiare Cupertino integrandosi con i dispositivi iOS

Roma - Google sarebbe quasi pronta a lanciare una versione di Android Wear per iPhone: la sua piattaforma per smartwatch, dunque, diventerebbe compatibile con i dispositivi con la Mela, estendendo il suo possibile target ed entrando in competizione diretta con Cupertino proprio nel momento dell'esordio dell'orologio intelligente di Apple.

Apple Watch, infatti, è disponibile per i pre-ordini da oggi per i clienti australiani, canadesi, cinesi, francesi, tedeschi, giapponesi, britannici, statunitensi e quelli di Hong Kong e viene mostrato in prova negli Apple Store locali ed in altri negozi autorizzati come la Galleria Lafayette di Parigi e Selfrigdes a Londra. Inoltre, le prime recensioni a superare il livello di produzione di Apple, sapientemente tarato soddisfare il desiderio di esclusività dei primi acquirenti.

La guerra per i wearable, in ogni caso, non si chiuderà con questa prima ondata di Apple Watch ma si giocherà presumibilmente sugli effetti di rete e sull'interoperabilità: come dimostrano l'interesse di Google per la trasversalità e la scelta di Pebble, che funziona sia in combinazione con Android che con iOS, nonché il tentativo di Apple e di altri operatori di creare un proprio ambiente entro cui legare tutti i dispositivi adottati da un utente, sembra questo l'ambito trono da conquistare.
Per questo Google starebbe ora cercando un modo per interfacciarsi con iPhone come fa ora con i dispositivi Android integrandosi alle schede di Google Now, ai sistemi di ricerca e ai comandi vocali. All'attuale stato di sviluppo, sembra funzionare attraverso un'app per iPhone che ne supporta le funzioni basilari di notifica.
Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • TecnologiaApple Watch, l'ora è vicinadi D. Galimberti - Il lancio Ŕ ormai prossimo e le aspettative si fanno sempre pi¨ pressanti. Tra autonomia limitata e ecosistema chiuso, moda e dipendenza dall'iPhone, le strategie della Mela per creare un mercato per il gadget indossabile
  • TecnologiaDesign unificato e salute cloud al prossimo Google I/OMountain View si prepara a svelare due nuovi progetti per i dispositivi Android e il wearable computing, con un occhio alle interfacce comuni tra app, OS e Web e un altro ai gadget indossabili pensati in ottica fitness
20 Commenti alla Notizia Android Wear si affaccia su iPhone?
Ordina
  • Hanno il 99% del mercato shipped cosa vogliono da noi.
    maxsix
    9891
  • Hanno il 99% del mercato shipped cosa vogliono da noi.
    maxsix
    9891
  • - Scritto da: maxsix
    >
    > mercato shipped

    Rotola dal ridere

    > cosa vogliono da noi.

    hanno un milione di motivi per farlo A bocca aperta
  • - Scritto da: bertuccia
    > - Scritto da: maxsix
    > >
    > > mercato shipped
    >
    >   Rotola dal ridere
    >
    > > cosa vogliono da noi.
    >
    > hanno un milione di motivi
    > per farlo
    >A bocca aperta

    Passare la vita nel recinto vi ha fatto dimenticare i vantaggi dell'interoperabilità?
    Shiba
    4018
  • - Scritto da: Shiba

    > > > cosa vogliono da noi.
    > >
    > > hanno un milione di
    > motivi
    > > per farlo
    > >A bocca aperta
    >
    > Passare la vita nel recinto vi ha fatto
    > dimenticare i vantaggi dell'interoperabilità?

    T'è sfuggita la sottile presa per il c*lo.
    FDG
    10933
  • - Scritto da: maxsix

    > Hanno il 99% del mercato shipped cosa vogliono da
    > noi.

    Tranquillo, tanto tra non molto realizzano il sogno dei fandroidi: bloccare l'accesso ai servizi google ai terminali Apple...

    Non c'è la faccina per il facepalm?
    FDG
    10933
  • i vostri soldi, visto come li buttate a destra e a manca in putt..nate
    non+autenticato
  • se fossi google chiuderei tutti i servizi per chi ha dispositivi apple, giusto per vedere che succede
    non+autenticato
  • - Scritto da: gensi
    > se fossi google chiuderei tutti i servizi per chi
    > ha dispositivi apple, giusto per vedere che
    > succede

    Ghgh, sarebbe uno spasso A bocca aperta
  • - Scritto da: gensi
    > se fossi google chiuderei tutti i servizi per chi
    > ha dispositivi apple, giusto per vedere che
    > succede
    Sarebbe uno spasso per Apple e Microsoft... dato che per ogni servizio Google, esistono corrispettivi dei concorrenti... e spesso sono anche migliori.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > - Scritto da: gensi
    > > se fossi google chiuderei tutti i servizi per
    > chi
    > > ha dispositivi apple, giusto per vedere che
    > > succede
    > Sarebbe uno spasso per Apple e Microsoft... dato
    > che per ogni servizio Google, esistono
    > corrispettivi dei concorrenti... e spesso sono
    > anche
    > migliori.

    Non diciamo castronerie. Prova a togliere a qualche iSheep i servizi di Google per una settimana (motore di ricerca, gmail, maps, per iniziare) e li vedrai con i forconi in piazza. Stendiamo, per il resto, un velo pietoso su Bing.
  • - Scritto da: Elrond
    > - Scritto da: Etype
    > > - Scritto da: gensi

    > Non diciamo castronerie. Prova a togliere a
    > qualche iSheep i servizi di Google per una
    > settimana (motore di ricerca, gmail, maps, per
    > iniziare) e li vedrai con i forconi in piazza.
    > Stendiamo, per il resto, un velo pietoso su
    > Bing.
    Le castronerie sono tue.
    Bing funziona bene.
    A te SEMBRA che google ricerchi meglio, semplicemente perché lo usi da più tempo e ha imparato a mettere ai primi risultati quel che serve a te. Con Bing succede la medesima cosa se lo usi.
    Puoi stendere il velo pietoso su Gmail, che uso da una vita e che sto vedendo peggiorare di giorno in giorno. Molto meglio, mi spiace dirtelo, Hotmail che, tra le altre cose, funziona anche con Exchange. Anche questo molto meglio dell'IMAP non standard utilizzato su gmail.

    Per le mappe, utilizzo sia quelle di google, sia quelle di Apple e quelle Apple hanno una voce che è ben più ponderata e corretta durante la navigazione. Usali entrambi e te ne accorgerai.
    Il problema delle mappe di Apple è nella ricerca dei locali, perché in quell'ambito si stanno muovendo solo ora. Tant'è che a me capita di cercare il luogo su GMaps e poi di avviare il navigatore con le mappe Apple. Ma si può fare la medesima cosa con le mappe di Bing/Nokia, dato che per iOS sviluppano TUTTI.

    Ti consiglio di utilizzare i vari servizi per un po' di tempo, perché su iOS hai moltissime alternative ai servizi Google.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > - Scritto da: Elrond
    > > - Scritto da: Etype
    > > > - Scritto da: gensi
    >
    > > Non diciamo castronerie. Prova a togliere a
    > > qualche iSheep i servizi di Google per una
    > > settimana (motore di ricerca, gmail, maps,
    > per
    > > iniziare) e li vedrai con i forconi in
    > piazza.
    > > Stendiamo, per il resto, un velo pietoso su
    > > Bing.
    > Le castronerie sono tue.
    > Bing funziona bene.
    > A te SEMBRA che google ricerchi meglio,
    > semplicemente perché lo usi da più tempo e ha
    > imparato a mettere ai primi risultati quel che
    > serve a te. Con Bing succede la medesima cosa se
    > lo
    > usi.
    > Puoi stendere il velo pietoso su Gmail, che uso
    > da una vita e che sto vedendo peggiorare di
    > giorno in giorno. Molto meglio, mi spiace
    > dirtelo, Hotmail che, tra le altre cose, funziona
    > anche con Exchange. Anche questo molto meglio
    > dell'IMAP non standard utilizzato su
    > gmail.
    >
    > Per le mappe, utilizzo sia quelle di google, sia
    > quelle di Apple e quelle Apple hanno una voce che
    > è ben più ponderata e corretta durante la
    > navigazione. Usali entrambi e te ne
    > accorgerai.
    > Il problema delle mappe di Apple è nella ricerca
    > dei locali, perché in quell'ambito si stanno
    > muovendo solo ora. Tant'è che a me capita di
    > cercare il luogo su GMaps e poi di avviare il
    > navigatore con le mappe Apple. Ma si può fare la
    > medesima cosa con le mappe di Bing/Nokia, dato
    > che per iOS sviluppano
    > TUTTI.
    >
    > Ti consiglio di utilizzare i vari servizi per un
    > po' di tempo, perché su iOS hai moltissime
    > alternative ai servizi
    > Google.

    Io di Apple non voglio usare nulla. Nemmeno gratis. Lascio a voi il piacere. Che sparlate tanto però son sicuro che avete il search engine di default su google.com.

    p.s. che sia chiaro che di Google me ne frega tanto quanto. Però sarebbe uno spasso vedervi rosicare (di più).
  • - Scritto da: gensi

    > se fossi google chiuderei tutti i servizi per chi
    > ha dispositivi apple, giusto per vedere che
    > succede

    Il sogno di tutti i troll fandroidi...
    FDG
    10933
  • - Scritto da: FDG
    > - Scritto da: gensi
    >
    > > se fossi google chiuderei tutti i servizi
    > per
    > chi
    > > ha dispositivi apple, giusto per vedere che
    > > succede
    >
    > Il sogno di tutti i troll fandroidi...

    Mah. L'incubo di tutti gli altri, piuttosto.
  • - Scritto da: Elrond

    > > Il sogno di tutti i troll fandroidi...
    >
    > Mah. L'incubo di tutti gli altri, piuttosto.

    Si? E perché non lo fanno?
    FDG
    10933
  • - Scritto da: FDG
    >
    > Si? E perché non lo fanno?

    perchè fortunatamente le aziende di quel calibro hanno dei sistemi collaudati per tenere la gente come lui ben lontana dalle stanze dove si prendono le decisioni.

    mi ricorda il tizio che se lo taglia per far dispetto alla moglie A bocca aperta
  • - Scritto da: bertuccia
    > - Scritto da: FDG
    > >
    > > Si? E perché non lo fanno?
    >
    > perchè fortunatamente le aziende di quel calibro
    > hanno dei sistemi collaudati per tenere la gente
    > come lui ben lontana dalle stanze dove si
    > prendono le
    > decisioni.
    >
    > mi ricorda il tizio che se lo taglia per far
    > dispetto alla moglie
    >A bocca aperta


    Niente. Non ci arrivate. Fesso io che ci provo.