Gaia Bottà

Nokia si libererà delle mappe?

La divisione HERE sarà presto messa sul mercato, anticipa Bloomberg: il business delle mappe ha ormai poco a che vedere con le attività su cui punta l'azienda finlandese

Roma - Numerose partnership sono state intrecciate, ma il valore del servizio si è drasticamente ridotto da quando Nokia ha iniziato a costruirlo sulla base dell'acquisizione di Navteq: HERE, il servizio dedicato alle mappe rimasto a diversificare le attività dell'azienda finlandese dal proprio business dedicato al networking, potrebbe presto essere messo in vendita.

Bloomberg lo ha appreso da fonti rimaste anonime, e suggerisce che Nokia abbia già preso contatti con diversi soggetti, da certi fondi di investimento a un gruppo di produttori automobilistici tedesco, probabilmente interessato ad integrare il servizio in ottica automotive, passando per Uber, che potrebbe sfruttare HERE per potenziare la propria offerta. C'è altresì chi specula riguardo ad un intervento da parte di Apple o Yahoo e chi intravede buoni affari per Microsoft: Redmond, che lo scorso anno ha fatto propria la divisione Devices and Services di Nokia ma ha giudicato HERE un investimento troppo costoso, non ha offerto commenti.

Il servizio dedicato alle mappe è ora stimato valere tra i 2 miliardi di euro e i 4,8 miliardi di euro, secondo le variabili stime degli analisti: in ogni caso, meno dei 5,7 miliardi di euro sborsati da Nokia per l'acquisizione di Navteq nel 2008. I conti di Nokia dimostrano però come la divisione sia in crescita, soprattutto grazie alle recenti partnership con numerose case automobilistiche, mentre si lavora senza posa per un'espansione delle platee degli utenti, con il rilancio di app dedicate per iOS e Android.
HERE, ad ogni modo, sembra rappresentare una zavorra per Nokia, ormai concentrata quasi esclusivamente sulla propria divisione dedicata al networking e alla divisione che si occupa di ricerca e gestione della proprietà intellettuale. La cessione di HERE potrebbe infondere denari nelle casse della finlandese, prospettano gli analisti, magari da reinvestire nell'acquisizione della rivale Alcatel-Lucent.

Gaia Bottà
Notizie collegate
  • BusinessAutomotive, la nuova vita NokiaL'azienda finlandese prova a reincarnarsi (di nuovo). Investendo nell'auto intelligente non meno di 100 milioni
  • AttualitàNokia Here, il ritorno su iOSDopo 15 mesi l'app di Nokia trova la strada per tornare sullo store della Mela: mappe offline e servizi di navigazione sono ora al servizio della gran parte degli utenti mobile
  • TecnologiaLe mappe di Nokia per tutti gli androidiHere non è più un'esclusiva Samsung. Anzi, a breve sarà disponibile anche su iOS. A Espoo continuano a investire nel servizio, rinnovando anche il sito
  • BusinessNokia, la crescita dopo MicrosoftQuel che resta della corporation finlandese registra un trimestre superiore alle attese, con ulteriori opportunità di business provenienti dall'aumento della platea di partner HERE. Microsoft, intanto, non entusiasma nemmeno Ballmer
2 Commenti alla Notizia Nokia si libererà delle mappe?
Ordina