Alfonso Maruccia

Intel, il business è piatto

Chipzilla comunica i risultati definitivi per il primo trimestre dell'anno fiscale, confermando le aspettative per ricavi piatti. I profitti in ogni caso crescono, i PC scendono ma sono compensati da data center e IoT

Roma - Intel ha pubblicato i risultati economici raggiunti nei primi tre mesi dell'anno, numeri che confermano le previsioni che l'azienda aveva diffuso un mese addietro e danno corpo alle stime delle società di analisi sulla riduzione nel numero di sistemi informatici commercializzati nel trimestre.

Tra gennaio e marzo 2015, Intel dice di aver incamerato ricavi per 12,8 miliardi di dollari, un valore inalterato rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso; i guadagni operativi, invece, salgono del 4 per cento anno su anno fino a 2,6 miliardi di dollari.

La divisione "Client Computing" di Intel - vale a dire i PC consumer propriamente detti - è quella che prevedibilmente soffre di più, con vendite per 7,4 miliardi di dollari e un calo dell'8 per cento anno su anno; risultati invece positivi per il business Data Center Group (3,7 miliardi di dollari e +19 per cento) e decisamente incoraggianti quelli del gruppo Internet of Things (533 milioni di dollari e +11 per cento rispetto anno su anno).
Il PC è morto, recita il solito mantra dei fanatici dell'era post-PC, ma per Intel il PC è tutt'altro fuorché finito: l'evoluzione tecnologica dei microprocessori non si ferma, presto arriverà la sesta generazione di CPU Core (microarchitettura "Skylane" a 14nm) e Chipzilla si aspetta di incamerare risultati migliori sul fronte consumer nella seconda parte dell'anno.

Per quanto riguarda la Internet delle Cose, infine, Intel si aspetta grandi cose dal futuro ma ha apparentemente deciso di fare tutto da sola: la supposta acquisizione di Altera, produttore di PLD e chip SoC che a Santa Clara sarebbe costato più di 10 miliardi di dollari, si è conclusa con un nulla di fatto.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • BusinessPrevisioni Intel, mercato in caloSanta Clara prevede di ridurre sensibilmente i guadagni per i prossimi risultati trimestrali, fatto intimamente connesso alla debolezza strutturale del mercato dei PC. I numeri di IDC confermano: per il 2015 risultati peggiori del previsto
  • BusinessMercato PC, esitazioni di inizio annoDopo i risultati tutto sommato promettenti del 2014, nel primo trimestre del 2015 il mercato PC torna a sanguinare. Colpa di XP, del dollaro e di chissà cos'altro, mentre per il resto dell'anno dovrebbe andare un po' meglio
  • TecnologiaIBM, miliardi per la Internet delle CoseBig Blue ha annunciato un importante investimento in ambito IoT, che servirà a sviluppare nuove soluzioni di connettività distribuita per cloud e sensori. Intel, invece, potrebbe prepararsi ad una acquisizione di lusso
17 Commenti alla Notizia Intel, il business è piatto
Ordina
  • Io ho un PC minitower del 2008 con un processore dual core E8400 con XP sopra, su un'altra partizione ho installato 7, ma visto che non si trovano i driver per lo scanner Epson perfection U640 non lo uso praticamente mai.... ancora mi va benissimo, perchè mai dovrei cambiarlo? Per trovarmi poi con problemi nella gestione di scanner e magari pure della stampante?
    A me dei videogiochi non frega nulla, mi interessa solo che giri bene il mulo, poter masterizzare DVD e gestire/montare filmati amatoriali e foto.
    Non ci sono problemi di batterie che si deteriorano nel tempo... perchè mai dovrei cambiare sistema? Fino a quando non muore l'HD su cui è installato il sistema operativo (nel tempo ho aggiunto al vecchio 500 Mb altri due HD) chi cambia nulla e dopo? Dopo quello che mi scoccia non è tanto cambiare PC, quanto dover cambiare scanner!
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Io ho un PC minitower del 2008 con un processore
    > dual core E8400 con XP sopra, su un'altra
    > partizione ho installato 7, ma visto che non si
    > trovano i driver per lo scanner Epson perfection
    > U640 non lo uso praticamente mai.... ancora mi va
    > benissimo, perchè mai dovrei cambiarlo? Per
    > trovarmi poi con problemi nella gestione di
    > scanner e magari pure della
    > stampante?
    > A me dei videogiochi non frega nulla, mi
    > interessa solo che giri bene il mulo, poter
    > masterizzare DVD e gestire/montare filmati
    > amatoriali e
    > foto.
    > Non ci sono problemi di batterie che si
    > deteriorano nel tempo... perchè mai dovrei
    > cambiare sistema? Fino a quando non muore l'HD
    > su cui è installato il sistema operativo (nel
    > tempo ho aggiunto al vecchio 500 Mb altri due HD)
    > chi cambia nulla e dopo? Dopo quello che mi
    > scoccia non è tanto cambiare PC, quanto dover
    > cambiare
    > scanner!
    Tutto giusto ma è anche un sintomo che negli ultimi anni è rallentata l'evoluzione dell'hardware perchè:
    1) non ci sono richieste reali di maggior potenza, le richieste IT si sono stabilizzate, l'IT ha iniziato una fase di stagnazione,
    2) non ci sono evoluzioni di SW e di OS tali da richedere risorse hw maggiori.
    non+autenticato
  • però i videogiochi di adesso richiedono un cpu quadcore recente, scheda video costosa e 8 gb di ram. e occupano pure molto spazio su hard disk esterni. questo non solo per il fullhd ma anche per risoluzione più basse.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 18 aprile 2015 23.53
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: user_
    > però i videogiochi di adesso richiedono un cpu
    > quadcore recente, scheda video costosa e 8 gb di
    > ram. e occupano pure molto spazio su hard disk
    > esterni. questo non solo per il fullhd ma anche
    > per risoluzione più
    > basse.
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 18 aprile 2015 23.53
    > --------------------------------------------------
    E' da sempre che i videogiochi richiedono più risorse di qualunque attuità home, ma di solito la restante parte del mondo si allineava rapidamente alle richieste di risorse perchè anche la altre attività ususfruivano di tutta la potenza fornita dalle nuova CPU, adesso non più.
    In questo momento è solo il 4K che sta trainando il settore e non a tutti serve.
    non+autenticato
  • la ps4 vende tanto però! e il pc allora si allinea alla ps4 e vende tanto anche di giochi e di hardware.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 19 aprile 2015 15.12
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Mario
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > Io ho un PC minitower del 2008 con un
    > processore
    > > dual core E8400 con XP sopra, su un'altra
    > > partizione ho installato 7, ma visto che non
    > si
    > > trovano i driver per lo scanner Epson
    > perfection
    > > U640 non lo uso praticamente mai.... ancora
    > mi
    > va
    > > benissimo, perchè mai dovrei cambiarlo? Per
    > > trovarmi poi con problemi nella gestione di
    > > scanner e magari pure della
    > > stampante?
    > > A me dei videogiochi non frega nulla, mi
    > > interessa solo che giri bene il mulo, poter
    > > masterizzare DVD e gestire/montare filmati
    > > amatoriali e
    > > foto.
    > > Non ci sono problemi di batterie che si
    > > deteriorano nel tempo... perchè mai dovrei
    > > cambiare sistema? Fino a quando non muore
    > l'HD
    > > su cui è installato il sistema operativo (nel
    > > tempo ho aggiunto al vecchio 500 Mb altri
    > due
    > HD)
    > > chi cambia nulla e dopo? Dopo quello che mi
    > > scoccia non è tanto cambiare PC, quanto dover
    > > cambiare
    > > scanner!
    > Tutto giusto ma è anche un sintomo che negli
    > ultimi anni è rallentata l'evoluzione
    > dell'hardware
    > perchè:
    > 1) non ci sono richieste reali di maggior
    > potenza, le richieste IT si sono stabilizzate,
    > l'IT ha iniziato una fase di stagnazione,
    >
    > 2) non ci sono evoluzioni di SW e di OS tali da
    > richedere risorse hw
    > maggiori.

    Assolutamente vero, le prestazioni di un i7 odierno non hanno lo stesso divario rispetto ad un E8400 rispetto a quello esistente fra un pentium 4 e un core 2 duo!
    Le stampanti... fra una canon pixma ip 4000 di ormai e più anni fa ed una nuova pixma esiste qualche differenza avvertibile di prestazioni? Io a parte l'inserimento degli odiosi chip sulle cartucce non ho visto altre novità tecnologiche.
    Gli scanner... avete visto qualche miglioramento hardware che giustifichi il passaggio ad esempio da un Epson u640 ad uno scanner di oggi?
    In compenso se vuoi cambiare sistema operativo non trovi i driver di tali periferiche altrimenti perfettamente funzionanti e tutto per cosa per dire che hai l'ultimo Sistema operativo di M$ che funziona peggio di XP?
    Eh già secondo me ad ogni giro stanno rovinando l'interfaccia di Windows, già con win 7 ci sono diverse cose che non si possono più fare... ad esempio non posso mettere sulla barra di stato l'accesso diretto ai vari dischi!
    Word da quando sono passati all'interfaccia Ribbon è stato inutilmente appesantito, tant'è che mi tengo stretta la versione 2007, veloce scattante e che fa tutto quello che deve fare... Windows stesso da un'occupazione su HD di 200-300 Mb lo hanno portato ad occupare più di un Gb... ma perchè? Cosa fa in più?
  • il mercato non tira, il mercato e' piatto... ma che si credevano, che ci sarebbero stati aumenti "a due cifre" anno su anno? dopo un po' il mercato si satura! che, devo cambiare PC/tablet/cellulare una volta ogni sei mesi per ingrassare ancora di piu intel e soci? se lo possono scordare! fottesega se stanno a 14nm, il microprocessore a 40nm che ho fa ancora il suo porco lavoro e continuera' a farlo nel lustro a venire.
    non+autenticato
  • Non capisco chi dice che il PC e' morto...mah
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gino
    > Non capisco chi dice che il PC e' morto...mah
    non è morto, sta solo sparendo la fetta home e in parte quella aziendale in favore dei tablet.
    non+autenticato
  • > parte quella aziendale in favore dei
    > tablet.

    I tablet sono dei televisori interattivi o poco piu' possono sostituire un manuale al massimo nel mondo del lavoro cosa diversa sono gli smartphone molto piu' portatili stanno in una tasca (gli iphone 6 pero' e' meglio non metterli li dopo tutto quello che e' successo) ma non e' una questione di tablet pc o altro e' propio la figura dell'impiegato che sta sparendo.
    Nell'uso domestico ritorneranno con forza gli ibridi molto piu' utili inoltre l'effetto moda sta svanendo sui tablet e le industrie hanno margini ridotti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Piccolo

    > tutto quello che e' successo) ma non e' una
    > questione di tablet pc o altro e' propio la
    > figura dell'impiegato che sta
    > sparendo.
    Sbagli a te sembra (dopo che sono scomparse "le tute blu") che stiano sparendo.
    In realtà nei paesi che producono beni e prodotti ci sono e anzi aumentano.
    Evidentemente vivi in un paese cosiddetto a "capitalismo maturo".
    Cioè un paese in cui il tuo compito è essenzialmente consumare e possibilmente farlo a debito (dato che non produci praticamente più quasi nulla) tuo personale o dello stato (cioè alla fine sempre tuo).
    Il debito viene trasformato in carta straccia (le banche la chiamano "leva finanziaria") e la carta straccia alimenta l'economia "finanziaria" che dal debito di carta straccia ne produce altra ancora (circa 14 volte il PIL mondiale attualmente secondo i dati ONU) questa carta viene poi concentrata in pochissime mani (tipo top 500 "FORTUNE") i quali ovviamente la cedono in parte (poco per volta altrimenti il potenziale inflattivo sarebbe esplosivo dato il volume) ai paesi che producono (dove ancora ci sono gli impiegati e le tute blu) che poi la usano per comprare (usandone acarriolate di questa carta) le "materie prime" che servono nel processo industriale.
    Una altra parte (della carta) sempre a "piccole dosi" la rivendono al tuo stato in forma di derivati titoli tossici ecc. che servono a produrre altra carta..... che poi ffinisce nelle solite mani.... ecc.. ecc... ecc..
    Hai capito adesso perchè a te sembra che l'impiegato sparisca?
    Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Piccolo
    > > parte quella aziendale in favore dei
    > > tablet.
    >
    > I tablet sono dei televisori interattivi o poco

    Non esageriamo, hanno un display ridicolo rispetto ai televisori.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Piccolo
    > > parte quella aziendale in favore dei
    > > tablet.
    >
    > I tablet sono dei televisori interattivi o poco
    > piu' possono sostituire un manuale al massimo nel
    > mondo del lavoro cosa diversa sono gli smartphone
    > molto piu' portatili stanno in una tasca (gli
    > iphone 6 pero' e' meglio non metterli li dopo
    > tutto quello che e' successo) ma non e' una
    > questione di tablet pc o altro e' propio la
    > figura dell'impiegato che sta
    > sparendo.
    > Nell'uso domestico ritorneranno con forza gli
    > ibridi molto piu' utili inoltre l'effetto moda
    > sta svanendo sui tablet e le industrie hanno
    > margini
    > ridotti.
    Gli ibridi non hanno mai avuto successo e non ne stanno avendo nemmeno ora, e probabilmente non ne avranno mai, tablet e computer sono cose diverse fatte per fare cose diverse
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pietro

    > non è morto, sta solo sparendo la fetta home

    Semmai sta sparendo quella degli "utonti", che è ben diverso.
    Perché dal power-user in sù, il PC a casa lo vogliono ancora. (me compreso)
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: Pietro
    >
    > > non è morto, sta solo sparendo la fetta home
    >
    > Semmai sta sparendo quella degli "utonti", che è
    > ben
    > diverso.
    > Perché dal power-user in sù, il PC a casa lo
    > vogliono ancora. (me
    > compreso)
    4 gatti, la massa, quella che fa il business delle grandi societá IT sta passando ai tablet
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pietro

    > 4 gatti,

    4 gatti sono i guru.
    I power-users sono un bel po' di più.
    non+autenticato