Claudio Tamburrino

Per Google, non ha l'età

Un candidato ultrasessantenne accusa Mountain View di discriminare gli aspiranti lavoratori sulla base dell'età. La media dei suoi dipendenti è di 29 anni: questo può essere una colpa?

Roma - Google è stata accusata di discriminare i possibili candidati ad un posto di lavoro presso i suoi uffici in base all'età.

A depositare la denuncia, tale Robert Heath, programmatore ultra-60enne che nel 2011 propose il suo curriculum a Google venendo rifiutato "nonostante - si legge negli atti presentati al giudice - fosse altamente competente e qualificato" ed uno dei reclutatori di Mountain View lo avesse definito "un grande candidato".

Heath, insomma, sembrava destinato ad entrare col tesserino nel Googleplex. Almeno prima di uno strano colloquio telefonico che, dai racconti di Heath, sembra essersi svolto attraverso un interfono dalla qualità audio bassa, con un intervistatore che "parlava un Inglese appena discreto" e con la richiesta di dettare attraverso la cornetta del codice appena compilato invece di inviarlo attraverso Google Docs o email.
A sostegno della tesi dell'accusa, alcuni numeri legati allo staff di Mountain View, incidentalmente in passato accusata anche di preferire i candidati WASP: tra il 2007 ed il 2013 la sua forza lavoro è cresciuta da 9.500 dipendenti a più di 28mila e la sua media di età si attesta intorno ai 29 anni, rispetto alla media generale degli Stati Uniti relativa alla categoria dei programmatori che è di 43 anni. I dati sono frutto di una indagine condotta da Payscale attraverso un sondaggio online offerto ai lavoratori per avere un'idea del valore del proprio lavoro sul mercato ed in un certo senso sembrano sostenere la tesi dell'accusa: in ogni caso la denuncia pecca di poca verificabilità, e potrebbe scontrarsi con un altro caso simile già archiviato n passato.

Inoltre sarebbe opportuno guardare al settore in cui opera Google: se la statistica generale per gli informatici negli Stati Uniti parla di una media di 43 anni di età, i dati per le altre aziende ITC appaiono in linea con quelli riscontrati a Mountain View. Nel dettaglio la media a Facebook è di 28 anni, a Linkedin di 29, presso Amazon, Apple e Yahoo di 31. In generale la media sembra alzarsi solo all'interno di società dalle origini più lontane: IBM e Oracle arrivano a 38 anni ed HP a 39.

Tuttavia la questione della discriminazione in fase di assunzione è presa terribilmente sul serio negli Stati Uniti, dove - per esempio - nei curriculum vitae l'indicazione dell'età è solo opzionale.

Per il momento Google si è limitata ad esprimere fiducia nella giustizia e nello svolgersi del processo, nel corso del quale ritiene "verrà riconosciuta la totale mancanza di fondatezza dell'accusa".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
10 Commenti alla Notizia Per Google, non ha l'età
Ordina
  • Commento cancellato per un termine ad alta connotazione espressiva. Ih, ma che pruderie .

    Dicevo, l'articolo ha un suo interesse per sottolineare la difficoltà di trovare un nuovo lavoro a chi lo perde dopo una certa età. E vale per tutto, anche se si riporta la notizia che riguarda un informatico perché siamo su Punto informatico .

    Le possibilità che possa vincere una causa del genere sono sotto zero, almeno basandosi sulla situazione come descritta dai giornali, perché da che mondo è mondo un privato assume chi gli pare, in base a criteri puramente discrezionali. Non è mica un ente pubblico!
  • - Scritto da: Leguleio

    > Le possibilità che possa vincere una causa del
    > genere sono sotto zero

    Peccato che il giudice la abbia giudicata ammissibile.
    Puoi sempre scrivergli magari diventerà un lettore appassionato dei tuoi post su PI
    non+autenticato
  • Google è un'azienda giovane se è quella l'età media dei suoi dipendenti non ci può fare granchè,è l'azienda che stabilisce i criteri d'assunzione.

    Capisco la sua frustrazione ma anche altrove le cose non cambiano poi molto,già superati i 30 anni per il mondo del lavoro sei ritenuto vecchio o comunque dal punto di vista contrattuale non conveniente per l'azienda.

    Quest'uomo dovrebbe far causa idealmente alla società che ci ritroviamo,nno alla singola azienda.
    non+autenticato
  • In USA c'è una legge che impedisce la discriminazione in base all'età (oltre che sesso etnia ecc.) sia nel trattamento dei dipendenti sia nelle assunzioni di dipendenti.

    Come andrà il processo è difficile dirlo ma intanto occorre aspettare il giudizio la legge c'è e il giudice ha giudicato ammissibile la causa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Age Discrimina tion
    > In USA c'è una legge che impedisce la
    > discriminazione in base all'età (oltre che sesso
    > etnia ecc.) sia nel trattamento dei dipendenti
    > sia nelle assunzioni di
    > dipendenti.

    Si certo in teoria,nella pratica nessuno prenderebbe un dipendente con quella età,hai visto anche quelle delle altre aziende ? Non ci trovi gente dall'età avanzata.

    > Come andrà il processo è difficile dirlo ma
    > intanto occorre aspettare il giudizio la legge
    > c'è e il giudice ha giudicato ammissibile la
    > causa.

    Dovrebbe dimostrare che c'è stata discriminazione,un pò difficile...
    Il rischio poi è quello di creare un rpecendete per le altre aziende e quasi pensionati che fanno domande di assunzione....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype

    > Il rischio poi è quello di creare un rpecendete
    > per le altre aziende e quasi pensionati che fanno
    > domande di
    > assunzione....
    1) Non è un "rischio" è la regola nella "common law".
    2) Non vedo il problema curriculum A 22 anni laurea in fisica curriculm B 59 anni 26 anni come ricercatore INFN.
    Il ruolo è come direttore scientifico del reparto ricerca sulle alte energie di Areva.
    Se tu fossi Areva chi assumeresti?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Google è un'azienda giovane se è quella l'età
    > media dei suoi dipendenti non ci può fare
    > granchè,è l'azienda che stabilisce i criteri
    > d'assunzione.
    >
    > Capisco la sua frustrazione ma anche altrove le
    > cose non cambiano poi molto,già superati i 30
    > anni per il mondo del lavoro sei ritenuto vecchio
    > o comunque dal punto di vista contrattuale non
    > conveniente per
    > l'azienda.
    >
    > Quest'uomo dovrebbe far causa idealmente alla
    > società che ci ritroviamo,nno alla singola
    > azienda.

    Se da domani mattina mi danno la pensione per la mia vetustà non avrei nulla da eccepire.A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123

    > Se da domani mattina mi danno la pensione per la
    > mia vetustà non avrei nulla da eccepire.
    >A bocca aperta
    Non è questo il punto in questione ma una legge che dice che tra il curriculum A e quello B non puoi discriminare in base all'età.
    non+autenticato
  • Ma se c'è già la discriminazione tra uommo e donna vuoi che non ci siano quelli tra giovani e chechi nel lavoro ?
    Un pò come quelle aziende che non vogliono prendere donne che poi dopo un paio di mesi vanno in maternità ritrovandosi di nuovo il problema per l'assunzione di un sostituto.
    Persino ai colloqui chiedono ad una donna se in futuro vuole avere dei figli,eppure nella pratica...
    Oppure il fatto che prendendo i giovani hai sgravi e li puoi pagare 2 soldi almeno in Italia....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Oppure il fatto che prendendo i giovani hai
    > sgravi e li puoi pagare 2 soldi almeno in Italia....
    Verissimo, con il vantaggio di assumere persone con zero esperienza e da formare. Dopo qualche anno avrai persone con esperienza e formate che ti manderanno a ca..re e andranno dalla concorrenza, ma va bene così ...
    non+autenticato