Alfonso Maruccia

Se il Datagate Ŕ un brevetto violato

Una piccola societÓ privata denuncia le autoritÓ federali per l'infrazione di tre brevetti hi-tech, usati in esclusiva per migliorare il tecnocontrollo e abusati da NSA e compagnia per spiare il mondo intero

Roma - Non bastassero i guai economici, legali, politici e diplomatici scaturiti dallo scandalo Datagate, alle autorità federali USA tocca ora fare i conti anche con una velenosa causa legale avviata da 3rd Eye Surveillance e riguardante 3 brevetti sulle tecnologie di sorveglianza. Il governo avrebbe violato tecnologie brevettate dal valore di 1 miliardo di dollari, dice l'accusa.

Le proprietà intellettuali alla base del caso sono state create nel 2002 da James Otis Faulkner, fondatore di Discovery Patents, e concesse in licenza esclusivamente a 3rd Eye; Faulkner dice di essere partito dall'idea di migliorare i sistemi di sorveglianza in tempo reale in seguito agli attentati alle torri gemelle dell'11 settembre del 2001, e non era certo previsto che le sue idee venissero sfruttate in maniera così estesa dal governo di Washington per mettere sotto controllo le comunicazioni di mezzo mondo.

I brevetti, riguardanti l'invio e la condivisione in tempo reale di video, immagini, audio e dati biometrici per il riconoscimento facciale attraverso un collegamento di rete, sono serviti a costruire un business (3rd Eye, appunto) che fa affari con 10 diverse istituzioni e aziende private.
La causa contro il governo, invece, accusa le autorità USA di aver "adoperato sistemi di sorveglianza non autorizzati attraverso numerosi consulenti e contractor": gli avvocati di 3rd Eye, azienda che ultimamente si è data parecchio da fare sul fronte legale, hanno deciso di citare in giudizio il Departement of Homeland Security (DHS), la NSA, l'FBI, lo U.S. Strategic Command e altre agenzie governative.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàNSA, tutto per la cybersicurezza nazionaleI poteri di spionaggio e tecnocontrollo dell'intelligence statunitense sono aumentati per contrastare le minacce hacker straniere, rivelano gli ultimi documenti di Snowden. Gli incidenti sui network federali, attribuiti ai soliti cinesi, dimostrano la scarsa efficacia delle misure invasive del governo
2 Commenti alla Notizia Se il Datagate Ŕ un brevetto violato
Ordina