Gaia Bottà

UberPop, lo stop non ferma Uber

Le auto di UberPop torneranno ad essere ordinari mezzi di trasporto personali, ma l'azienda non si scoraggia e cavalca la visibilità garantita dall'inibitoria

Roma - Il Tribunale di Milano non ha fatto marcia indietro: Uber aveva tentato di far revocare l'inibitoria emessa nei giorni scorsi dal giudice del capoluogo lombardo nei confronti di UberPop, ma il presidente della sezione specializzata in materia di impresa Marina Tavassi, dopo la discussione di ieri in camera di consiglio, ha confermato l'ordinanza di fermo.

L'app e il relativo servizio dedicati alla condivisione di passaggi a bordo di auto di guidatori non professionisti sono stati giudicati responsabili di concorrenza sleale nei confronti dei servizi offerti dai tassisti: questo il motivo che ha determinato il segnale di stop, confermato nonostante i segnali di apertura mostrati nella recente segnalazione al Parlamento da parte dell'Authority dei Trasporti e nonostante le argomentazioni rese al Tribunale di Milano dai consumatori di Altroconsumo.

A Uber, per non trasgredire ostentando ostilità, e per non rischiare i 20mila di multa per ogni giorno di violazione, non è restato che adeguarsi: a Milano, Padova, Torino e Genova, nonostante sul sito l'offerta risulti ancora disponibile, le automobili messe a disposizione degli autisti di UberPop torneranno ad essere semplici mezzi di trasporto strettamente personali. "Siamo dispiaciuti per la decisione del giudice - ha riferito la General Manager di Uber Italia Benedetta Arese Lucini - ovviamente la rispetteremo, ma continueremo a batterci legalmente affinché le persone possano continuare ad avere un'alternativa affidabile sicura ed economica per spostarsi in tante città. E perché non venga negata a migliaia di driver una risorsa economica".
L'appuntamento in Tribunale per discutere del ricorso di Uber è fissato per il 7 luglio: mentre i tassisti festeggiano, Uber non rinuncia alla propria campagna social per coinvolgere cittadini e istituzioni nella battaglia per giocare un ruolo di peso nella cosiddetta sharing economy. Dopo l'intervento avverso del Tribunale di Milano l'interesse dimostrato dai potenziali utenti rispetto al suo ventaglio di servizi non fa che crescere.

Gaia Bottà
Notizie collegate
  • AttualitàUberPop, i consumatori reclamano strade spianateAltroconsumo si schiera contro l'ordinanza con cui il Tribunale di Milano ha decretato il blocco dell'app per la condivisione di passaggi. Secondo l'associazione, in alcun modo confrontabile con le attività professionali prestate dai tassisti
  • AttualitàItalia, la svolta per UberDopo le sentenze rallentavano le sue applicazioni, l'Autorità dei Trasporti italiana apre al servizio dell'azienda statunitense, nel nome della sharing economy. Con diversi limiti
  • AttualitàUber Pop, blocco italianoIl Tribunale di Milano dà ragione ai tassisti e inibisce in Italia l'app che lavora sul mercato dei passaggi in auto
23 Commenti alla Notizia UberPop, lo stop non ferma Uber
Ordina
  • Bisogna urgentemente legiferare in proposito contemplando sanzioni economiche rilevanti e confisca dei mezzi dei tassisti abusivi di Uber. Altrimenti si legittima il diritto di tutti i lavoratori autonomi di cancellarsi dalla camera di commercio e di fare la professione abusivamente senza pagare le tasse.
    non+autenticato
  • - Scritto da: angelo cherubini
    > Bisogna urgentemente legiferare in proposito
    > contemplando sanzioni economiche rilevanti e
    > confisca dei mezzi dei tassisti abusivi di Uber.

    Uber non sono tassisti e quindi non sono abusivi.
    Quello che c'e' da fare in proposito e' elminare quel mercato delle vacchie della compravendita delle licenze taxi.

    > Altrimenti si legittima il diritto di tutti i
    > lavoratori autonomi di cancellarsi dalla camera
    > di commercio e di fare la professione

    Che vista la crisi, non sarebbe male.

    > abusivamente
    Perche' abusivamente?

    > senza pagare le tasse.
    e che c'entrano le tasse?
  • - Scritto da: angelo cherubini
    > Bisogna urgentemente legiferare in proposito
    > contemplando sanzioni economiche rilevanti e
    > confisca dei mezzi dei tassisti abusivi di Uber.
    Perchè?
    Perchè i tassisti sono belli e tutti gli altri sono brutti?

    > Altrimenti si legittima il diritto di tutti i
    > lavoratori autonomi di cancellarsi dalla camera
    > di commercio e di fare la professione
    > abusivamente senza pagare le
    > tasse
    Perchè ti risulta che per pagare le tasse bisogna essere tassisti?

    Rotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: angelo cherubini
    > Bisogna urgentemente legiferare in proposito
    > contemplando sanzioni economiche rilevanti e
    > confisca dei mezzi dei tassisti abusivi di Uber.
    > Altrimenti si legittima il diritto di tutti i
    > lavoratori autonomi di cancellarsi dalla camera
    > di commercio e di fare la professione
    > abusivamente senza pagare le
    > tasse.

    Quindi io, proprietario della mia macchina, non posso portare gente per la citta' e farmi pagare la benzina perche' senno' voi poverini andate falliti? Cominciate a calare i prezzi voi che attivate il tassametro all'arrivo della chiamata poi ne riparliamo! Intanto vergognatevi voi!!! Uber per sempre!!!
    non+autenticato
  • La storia l'abbiamo gia' vissuta una volta.

    Le caste medievali si erano tutte coalizzate contro Napoleone.
    Inghilterra, Germania, Russia, Austria, Borboni...
    E alla fine hanno pensato di aver vinto a Waterloo e sconfitto la democrazia per sempre.

    Hanno restaurato le corone sui troni, le caste, e tutto quanto.

    E hanno festeggiato pensando di essere riusciti ad arrestare la storia e il progresso.

    Il risultato e' che le monarchie assolute sono scomparse sotto il peso dei moti rivoluzionari.

    E con Uber sara' lo stesso.

    Il progresso non si ferma con le carte bollate.
  • - Scritto da: panda rossa
    > La storia l'abbiamo gia' vissuta una volta.

    uhm... sei pluricentenario?

    > Le caste medievali si erano tutte coalizzate contro Napoleone.
    > Inghilterra, Germania, Russia, Austria, Borboni...
    > E alla fine hanno pensato di aver vinto a
    > Waterloo e sconfitto la democrazia per sempre.

    la democrazia???????????????
    ma chi? Napoleone? quello che fu Imperatore dei francesi e Re d'Italia?...

    > Hanno restaurato le corone sui troni, le caste, e
    > tutto quanto.

    hanno semplicemente messo i loro culi al potere piuttosto che quello di un altro

    > E hanno festeggiato pensando di essere riusciti
    > ad arrestare la storia e il progresso.
    >
    > Il risultato e' che le monarchie assolute sono
    > scomparse sotto il peso dei moti rivoluzionari.

    scomparse???
    ma la storia che conosci te la sei sognata la notte?

    > E con Uber sara' lo stesso.

    ma speriamo proprio di no!
    uber e tanti altri sedicenti "servizi" "innovativi" non sono altro che le "moderne" forme di sfruttamento neocapitalista / neoliberista / neofascista, e con le tutte le peggiori aggravanti possibili rispetto al passato...
    questa sarebbe la democrazia???

    > Il progresso non si ferma con le carte bollate.

    progresso???
    precarizzazione a vita, azzeramento di qualsiasi tutela del lavoratore "cottimista" usa-e-getta schiavo della multinazionale di turno con la furmula del tu-lavori-per-un-tozzo-di-pane / e-io-guadagno-soldi-a-palate (e-senza-fare-un-cazzo), tecnocontrollo biopolitico h24 ecc. ecc.
    questo sarebbe il progresso???
    non+autenticato
  • - Scritto da: la storia
    > - Scritto da: panda rossa
    > > La storia l'abbiamo gia' vissuta una volta.
    >
    > uhm... sei pluricentenario?

    Io sono eterno!

    > > Le caste medievali si erano tutte coalizzate
    > contro
    > Napoleone.
    > > Inghilterra, Germania, Russia, Austria,
    > Borboni...
    > > E alla fine hanno pensato di aver vinto a
    > > Waterloo e sconfitto la democrazia per
    > sempre.
    >
    > la democrazia???????????????
    > ma chi? Napoleone? quello che fu Imperatore dei
    > francesi e Re d'Italia?...

    Esattamente.
    Eletto dal popolo, a differenza degli altri regnanti, e che ha costruito una societa' meritocratica che premiava quelli bravi e non i nobili.

    > > Hanno restaurato le corone sui troni, le
    > caste,
    > e
    > > tutto quanto.
    >
    > hanno semplicemente messo i loro culi al potere
    > piuttosto che quello di un
    > altro
    >
    > > E hanno festeggiato pensando di essere
    > riusciti
    > > ad arrestare la storia e il progresso.
    > >
    > > Il risultato e' che le monarchie assolute
    > sono
    > > scomparse sotto il peso dei moti
    > rivoluzionari.
    >
    > scomparse???
    > ma la storia che conosci te la sei sognata la
    > notte?

    Me la saro' sognata, visto che tu sarai sicuramente in grado di elencare tutte le monarchie assolute che oggi regnano in europa.

    > > E con Uber sara' lo stesso.
    >
    > ma speriamo proprio di no!
    > uber e tanti altri sedicenti "servizi"
    > "innovativi" non sono altro che le "moderne"
    > forme di sfruttamento neocapitalista /
    > neoliberista / neofascista, e con le tutte le
    > peggiori aggravanti possibili rispetto al
    > passato...
    > questa sarebbe la democrazia???

    La democrazia e' un concetto tale che CHIUNQUE possa mettersi ad offrire un servizio di trasporto alla gente, e non solo gli appartenenti ad una casta.

    Quando CHIUNQUE puo' offrire un servizio, ci sara' spazio solo per quelli capaci di farlo.

    > > Il progresso non si ferma con le carte
    > bollate.
    >
    > progresso???

    Si, progresso: poter impostare la destinazione, l'orario e poter visualizzare il costo, e quindi confermare con un click.

    > precarizzazione a vita, azzeramento di qualsiasi
    > tutela del lavoratore
    > "cottimista" usa-e-getta schiavo della
    > multinazionale di turno con la furmula del
    > tu-lavori-per-un-tozzo-di-pane /
    > e-io-guadagno-soldi-a-palate
    > (e-senza-fare-un-cazzo), tecnocontrollo
    > biopolitico h24 ecc.
    > ecc.
    > questo sarebbe il progresso???

    Se questo e' il tuo punto di vista, nessuno vorra' fare quel tipo di servizio, quindi non hai nulla da temere.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: la storia
    > > - Scritto da: panda rossa

    > > la democrazia???????????????
    > > ma chi? Napoleone? quello che fu Imperatore
    > dei
    > > francesi e Re d'Italia?...
    >
    > Esattamente.
    > Eletto dal popolo, a differenza degli altri
    > regnanti, e che ha costruito una societa'
    > meritocratica che premiava quelli bravi e non i nobili.

    ti serve proprio un ripassone, ma di quelli grossi...

    > > > Il risultato e' che le monarchie assolute sono
    > > > scomparse sotto il peso dei moti rivoluzionari.
    > >
    > > scomparse???
    > > ma la storia che conosci te la sei sognata la
    > > notte?
    >
    > Me la saro' sognata, visto che tu sarai
    > sicuramente in grado di elencare tutte le
    > monarchie assolute che oggi regnano in europa.

    no no certo, hai ragione... adesso infatti in tutta l'europa ci sono vere democrazie, in cui il potere reale e solo nelle mani del popolo... mica stati in cui il popolo non conta democraticamente una mazza e dominano oligarchie parassitarie e il potere reale è in mano a pochissime entità burocratiche/finanziarie senza alcun controllo popolare...
    e tutto grazie a napoleone!

    > > questa sarebbe la democrazia???
    >
    > La democrazia e' un concetto tale che CHIUNQUE
    > possa mettersi ad offrire un servizio di
    > trasporto alla gente, e non solo gli appartenenti
    > ad una casta.
    > Quando CHIUNQUE puo' offrire un servizio, ci
    > sara' spazio solo per quelli capaci di farlo.

    stai dicendo che chiunque dovrebbe poter offrire servizi di trasporto aereo "tipo uber" solo perché sa guidare un aereo?

    stai dicendo che chiunque dovrebbe poter offrire servizi di trasporto navale "tipo uber" solo perché sa portare una barca?

    stai dicendo che chiunque dovrebbe poter offrire servizi sanitari così come gli pare perché dice di saper curare la gente?

    ecc. ecc.

    democrazia non vuol dire che chiunque fa il c..o che gli pare

    quello di cui parli si chiama anarco-capitalismo, che è il peggior volto possibile del liberismo capitalista (tutt'altro che l'anarchismo libertario vecchio e nuovo "stile") e che non ha nulla a che fare con la cosiddetta "democrazia"

    > > > Il progresso non si ferma con le carte
    > > bollate.
    > >
    > > progresso???
    >
    > Si, progresso: poter impostare la destinazione,
    > l'orario e poter visualizzare il costo, e quindi
    > confermare con un click.

    tutto fattibilissimo anche con i taxi tradizionali, basterebbe volerlo fare... ma è un'altro discorso... che ha a che fare -questo sì- con la democrazia "vera"... e che non ha nulla a che fare con uber o con il (falso) progresso...

    ma anziché parlare di questo, si parla di uber e del progresso = anziché adoperarsi per "aggiustare" cose che non "funzionano" bene (come la gestione dei trasporti, taxi inclusi) si fa la "rivoluzione napoleonica" che sostituisce una (per usare le tue parole) "casta" (i taxisti) con un'altra "casta" (le multinazionali tecnofinanziarie) che è MOLTO peggiore della prima in termini -guarda caso- di democrazia

    > > precarizzazione a vita, azzeramento di
    > qualsiasi
    > > tutela del lavoratore
    > > "cottimista" usa-e-getta schiavo della
    > > multinazionale di turno con la furmula del
    > > tu-lavori-per-un-tozzo-di-pane /
    > > e-io-guadagno-soldi-a-palate
    > > (e-senza-fare-un-cazzo), tecnocontrollo
    > > biopolitico h24 ecc.
    > > ecc.
    > > questo sarebbe il progresso???
    >
    > Se questo e' il tuo punto di vista, nessuno
    > vorra' fare quel tipo di servizio, quindi non hai
    > nulla da temere.

    certo certo... tranquillo che il "mercato" si regola da solo...
    tra te e le multinazionali finanziarie globalizzate (non soggetet ad alcun controllo popolare / pubblico / democratico), indivina chi è che finisce a prendersela in quel posto?
    non+autenticato
  • - Scritto da: la storia

    > certo certo... tranquillo che il "mercato" si
    > regola da solo...
    No dire che ci sono delle regole (uguali per tutti tassiti, biondi, mori ecc.) è diverso dal dire che la regola è un regime concessorio in cui alcuni sono "più uguali degli altri" quello non si chiama "regola" si chiama "favore elettorale"...
    Che è tutto un altro film.
    non+autenticato
  • - Scritto da: la storia
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: la storia
    > > > - Scritto da: panda rossa
    >
    > > > la democrazia???????????????
    > > > ma chi? Napoleone? quello che fu
    > Imperatore
    > > dei
    > > > francesi e Re d'Italia?...
    > >
    > > Esattamente.
    > > Eletto dal popolo, a differenza degli altri
    > > regnanti, e che ha costruito una societa'
    > > meritocratica che premiava quelli bravi e
    > non i
    > nobili.
    >
    > ti serve proprio un ripassone, ma di quelli
    > grossi...

    Comincia pure, che prendo appunti.


    > > > > Il risultato e' che le monarchie
    > assolute
    > sono
    > > > > scomparse sotto il peso dei moti
    > rivoluzionari.
    > > >
    > > > scomparse???
    > > > ma la storia che conosci te la sei
    > sognata
    > la
    > > > notte?
    > >
    > > Me la saro' sognata, visto che tu sarai
    > > sicuramente in grado di elencare tutte le
    > > monarchie assolute che oggi regnano in
    > europa.
    >
    > no no certo, hai ragione... adesso infatti in
    > tutta l'europa ci sono vere democrazie, in cui il
    > potere reale e solo nelle mani del popolo... mica
    > stati in cui il popolo non conta democraticamente
    > una mazza e dominano oligarchie parassitarie e il
    > potere reale è in mano a pochissime entità
    > burocratiche/finanziarie senza alcun controllo
    > popolare...
    > e tutto grazie a napoleone!

    Quindi queste monarchie assolute?

    > > > questa sarebbe la democrazia???
    > >
    > > La democrazia e' un concetto tale che
    > CHIUNQUE
    > > possa mettersi ad offrire un servizio di
    > > trasporto alla gente, e non solo gli
    > appartenenti
    > > ad una casta.
    > > Quando CHIUNQUE puo' offrire un servizio, ci
    > > sara' spazio solo per quelli capaci di farlo.
    >
    > stai dicendo che chiunque dovrebbe poter offrire
    > servizi di trasporto aereo "tipo uber" solo
    > perché sa guidare un
    > aereo?

    Se ha un aereo e una patente di volo, direi proprio di si'.
    Anzi, mi risulta proprio che molta gente che ha un aereo e una patente di volo, lo faccia.

    > stai dicendo che chiunque dovrebbe poter offrire
    > servizi di trasporto navale "tipo uber" solo
    > perché sa portare una
    > barca?

    Se uno possiede una barca e una patente nautica, direi proprio di si', anzi, mi risulta che molta gente che possiede una barca e una patente nautica faccia lo skipper e dia passaggi ai turisti.

    > stai dicendo che chiunque dovrebbe poter offrire
    > servizi sanitari così come gli pare perché dice
    > di saper curare la
    > gente?

    Se uno ha uno studio medico, una laurea in medicina e una abilitazione, direi proprio di si', anzi mi risulta che molta gente con quei requisiti lo faccia.

    > ecc. ecc.

    Quindi spiegaci perche' uno che possiede un'auto e ha la patente di guida non potrebbe mettersi a disposizione di chi ha bisogno di un passaggio auto.

    > democrazia non vuol dire che chiunque fa il c..o
    > che gli
    > pare

    Democrazia vuol dire che non ci devono essere caste e che tutti debbano avere le stesse opportunita'.

    > quello di cui parli si chiama anarco-capitalismo,
    > che è il peggior volto possibile del liberismo
    > capitalista (tutt'altro che l'anarchismo
    > libertario vecchio e nuovo "stile") e che non ha
    > nulla a che fare con la cosiddetta
    > "democrazia"

    Sentiamo la tua definizione di democrazia, allora.

    > > > > Il progresso non si ferma con le
    > carte
    > > > bollate.
    > > >
    > > > progresso???
    > >
    > > Si, progresso: poter impostare la
    > destinazione,
    > > l'orario e poter visualizzare il costo, e
    > quindi
    > > confermare con un click.
    >
    > tutto fattibilissimo anche con i taxi
    > tradizionali, basterebbe volerlo fare...

    Esatto.
    Quindi chi vuole farlo lo faccia.
    E soprattutto chi non vuole, non impedisca a chi vuole di farlo.

    > ma è
    > un'altro discorso... che ha a che fare -questo
    > sì- con la democrazia "vera"... e che non ha
    > nulla a che fare con uber o con il (falso)
    > progresso...
    >
    > ma anziché parlare di questo, si parla di uber e
    > del progresso = anziché adoperarsi per
    > "aggiustare" cose che non "funzionano" bene (come
    > la gestione dei trasporti, taxi inclusi) si fa la
    > "rivoluzione napoleonica" che sostituisce una
    > (per usare le tue parole) "casta" (i taxisti) con
    > un'altra "casta" (le multinazionali
    > tecnofinanziarie) che è MOLTO peggiore della
    > prima in termini -guarda caso- di
    > democrazia

    Dal mio punto di vista di passeggero e' una opportunita' in piu' di trasporto pubblico.
    Dal mio punto di vista di proprietario di auto con patente e' una opportunita' in piu' di lavorare, mantenere la mia famiglia, produrre reddito, etc.

    Questi sono i punti di vista che contano.


    > > Se questo e' il tuo punto di vista, nessuno
    > > vorra' fare quel tipo di servizio, quindi
    > non
    > hai
    > > nulla da temere.
    >
    > certo certo... tranquillo che il "mercato" si
    > regola da solo...

    Io sono tranquillissimo.

    > tra te e le multinazionali finanziarie
    > globalizzate (non soggetet ad alcun controllo
    > popolare / pubblico / democratico), indivina chi
    > è che finisce a prendersela in quel
    > posto?

    Ma che cosa c'entrano le multinazionali.
    Qui c'e' una persona che deve andare in piazza Garibaldi e una opportunita' in piu' per raggiungere piazza Garibaldi.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: la storia
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > - Scritto da: la storia
    > > > > - Scritto da: panda rossa
    > >
    > > > > la democrazia???????????????
    > > > > ma chi? Napoleone? quello che fu
    > > Imperatore
    > > > dei
    > > > > francesi e Re d'Italia?...
    > > >
    > > > Esattamente.
    > > > Eletto dal popolo, a differenza degli
    > altri
    > > > regnanti, e che ha costruito una
    > societa'
    > > > meritocratica che premiava quelli bravi
    > e
    > > non i
    > > nobili.
    > >
    > > ti serve proprio un ripassone, ma di quelli
    > > grossi...
    >
    > Comincia pure, che prendo appunti.

    Cioè secondo te Napoleone fu eletto dal popolo in elezioni democratiche? Ma ci sei o ci fai?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...

    >
    > Cioè secondo te Napoleone fu eletto dal popolo in
    > elezioni democratiche? Ma ci sei o ci
    > fai?

    Le elezioni non c'erano ancora.
    Ma Napoleone fu scelto come condottiero dai suoi soldati, e per estensione da tutto il popolo francese non nobile.

    Quando fuggi' dall'Elba e gli mandarono contro l'esercito per arrestarlo, i soldati che dovevano arrestarlo non appena lo videro dissero "Bentornato generale!"
    Si misero sotto il suo comando e marciarono tutti assieme fino a Parigi. e tutti i paesi che hanno attraversato lo hanno salutato festanti.

    Non erano elezioni, ma trovami qualcuno dei governanti di oggi che vanta un credito simile tra la popolazione.
  • - Scritto da: panda rossa

    > La democrazia e' un concetto tale che CHIUNQUE
    > possa mettersi ad offrire un servizio di
    > trasporto alla gente, e non solo gli appartenenti
    > ad una
    > casta.
    ahem ... Panda quella è la libertà non la democrazia...
    La libertà è quella cosa che impedisce alla democrazia di trasformarsi in dittatura della maggioranza (o populismo che è in definitiva la stessa cosa).

    In realtà la democrazie non sopravvive senza libertà e viceversa ci sono diritti che non possono essere conculcati neanche col 99% dei consensi.
    Quindi un equilibrio tra le due deve essere trovato.

    Hai presente la frase (falsamente attribuita a franklin) "“Democracy has been described as four wolves and a lamb voting on what to have for lunch”? la libertà invece sarebbe un agnello col fucile che si oppone...
    Che è una idea un pochino troppo "americana" ispirata dai venditori di fucili... (vedi NRA)
    A bocca aperta
    In realtà invece secondo i nostri "cugini francesi" ciò che deve temperare l'equilibrio si chiamano ugualianza e fraternità (Libertè, Egalitè, Fraternitè).

    Io francamente sono per questa versione alla "francese" di tutta la faccenda.

    Il che ovviamente contempla giustamente anche il diritto di mettere in discussione le rendite di posizione e di casta.

    È bene tenere sempre presente che la dittatura della maggioranza non è libertà (si potrebbe magari chiamare populismo) in realtà il concetto va tenuto in equilibrio con alcuni (pochi) altri principi che stabiliscono alcuni principi base universali e "un paio" di inalienabili diritti individuali e collettivi (solitamente garantiti in modo costituzionale e quindi non "semplicemente" legislativo).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Er Poppolo Sovrano
    > La libertà è quella cosa che impedisce alla
    > democrazia di trasformarsi in dittatura della
    > maggioranza (o populismo che è in definitiva la
    > stessa cosa).
    >
    > In realtà la democrazie non sopravvive senza
    > libertà e viceversa ci sono diritti che non
    > possono essere conculcati neanche col 99% dei
    > consensi.
    > Quindi un equilibrio tra le due deve essere
    > trovato.
    >

    Eppure questo presuppone che un 1% della popolazione debba aver ragione sul restante 99%, presumibilmente per diritto divino o per maggiore lungimiranza, consapevolezza, cultura, ovviamente meriti autoattribuiti.
    Personalmente preferisco i lupi a cena con l'agnello, quella che descrivi tu la chiamo al massimo oligarchia, certo non democrazia. By definition.
    Izio01
    4255
  • Non ha capito nulla vero?
    Forse è meglio che rileggi.
    La maggioranza comanda ma deve avere dei limiti che non significano che comanda la minoranza ma che significa che non puoi far passare per il camino di auschwitz quelli che la pensano in altro modo.
    N.B.
    Hitler aveva l'appoggio della famosa maggioranza (elezioni federali tedesche del 1933) ... e Mussolini pure...
    non+autenticato