Alfonso Maruccia

Fiji, le GPU AMD di nuova generazione

Sunnyvale ha svelato le sue nuove schede grafiche discrete, una linea di prodotti che si avvantaggia di un nuovo processo produttivo e offre tutto il necessario per videogiocare in Ultra HD a 60 fps

Roma - Approfittando del palco dell'E3 2015, AMD ha presentato ufficialmente le nuove Radeon R9 ed R7 che andranno presto a coprire tutte le fasce di prezzo nel mercato delle GPU discrete; Fiji, l'architettura di ultima generazione alla base delle GPU, dovrebbe garantire (secondo la corporation) prestazioni superiori alla risoluzione Ultra HD/4K.

Con Fiji AMD adotta finalmente un nuovo processo produttivo a 28nm, fatto che favorisce la riduzione dei consumi e un incremento di performance per Watt che Sunnyvale non manca di sottolineare nel mostrare le sue nuove GPU.


La "nuova era del gaming su PC", come l'ha definita AMD, comincia prima di tutto con la scheda Radeon R9 Fury X, un "mostro" di potenza con raffreddamento a liquido, architettura di memoria 3D HBM (High-Bandwidth Memory) e prestazioni per Watt 3 volte superiori rispetto alla generazione precedente. Evidentemente, Fury X è pensata per scontrarsi direttamente con la GeForce GTX 980 Ti al vertice del mercato con un prezzo adeguato all'offerta (649 dollari).
Le Radeon Rx 300 di rango inferiore abbandonano la memoria HBM e il raffreddamento a liquido per un design costruttivo più tradizionale, offrendo prestazioni ancora adeguate al gioco in Ultra HD (R9 Fury, R9 390X, R9 390 ed R9 380) oppure pensate per un solido livello di frame al secondo in Full HD (Radeon R7 370, R7 360); i prezzi vanno dai 549 dollari della Radeon R9 Fury ai 109 della Radeon R7 360. Indipendentemente dalle performance, poi, tutte le schede sono dotate di pieno supporto per le librerie grafiche DirectX 12 in arrivo assieme a Windows 10.


AMD ha presentato le nuove Radeon nell'ambito di un evento dedicato in esclusiva ai videogiochi su PC, un gradito ritorno all'E3 dei tempi che furono, quando le console non avevano ancora monopolizzato il settore, e che ha anche offerto la possibilità di mostrare un prototipo di sistema ultra-pompato e compatto su cui stanno lavorando gli ingegneri di Sunnyvale.

Project Quantum, questo il nome del prototipo, dovrebbe integrare due GPU Fiji in uno chassis unico (magari della linea Radeon Fury Nano, con un raddoppio delle performance per watt rispetto al passato in metà dello spazio di PCB) per far girare "qualsiasi gioco" in Ultra HD ad almeno 60 frame al secondo. Considerando il possibile vantaggio delle nuove architetture APU per quanto riguarda lo streaming di titoli da Xbox One, AMD dovrebbe avere una line-up adeguata a sfidare NVIDIA e Intel in ambito ludico.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • HardwareHBM, la memoria 3D per le GPU di AMDSunnyvale spiega in dettaglio come funziona la configurazione di memoria tridimensionale che verrà adottata sulle nuove Radeon e non solo, uno sviluppo tecnologico importante che può migliorare ancora
  • TecnologiaGTX 980 Ti, una Titan a prezzo calmieratoNVIDIA ha annunciato la nuova GeForce di fascia alta, capace di performance che inseguono la recentemente commercializzata Titan X, ma a un costo sensibilmente inferiore. E G-SYNC arriva anche sui portatili
9 Commenti alla Notizia Fiji, le GPU AMD di nuova generazione
Ordina
  • 1.
    dopo le ultime cacate sul fronte cpu (phenom, bulldozer) continuo a tenermi stretta la mia 5870 e me ne sto bello bello alla finestra a vedere gli altri utenti andare al macello....

    2.
    28nm e' ancora troppo, devono scerede aa 22 o meglio a 16nm: non faro' mai piu la cazzata di comprare delle scehde video che mi fanno un +30% sulla bolletta enel...
    non+autenticato
  • i phenom II mica facevano schifo.
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > i phenom II mica facevano schifo.

    Poi collegare gli insuccessi delle ultime CPU alle nuove GPU non ha molto senso. Tra l'altro se il suo problema sono i consumi, se si procurasse una scheda di nuova generazione equivalente ad una hd 5870 (r9 260-270?) di sicuro consumerebbe molto di meno.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ces
    > - Scritto da: Sg@bbio
    > > i phenom II mica facevano schifo.
    >
    > Poi collegare gli insuccessi delle ultime CPU
    > alle nuove GPU non ha molto senso.

    ha senso nell'ottica in cui la politica generale di amd, tal punto di vista dello sviluppo, e' degradata: negli ultimi anni molti ingegneri/progettisti se ne sono andati. uno di loro rilascio' un'intervista dove spigava che la progettazione non manteneva piu' elevati standard qualitativi ma si affidavva a tool automatici (infriori come "capacita'" alla progettazione manuale umana) che generava risultati scarsi: 20% di transistor in piu e 20% di performnces in meno. insomma i marchettari comandano, (fate cpu nuove velocemente!) e non i tecnici (e' pronto quando e' pronto). il disastro e' consequenziale, e i risultati si sono visti : cpu sgrause. temo lo stesso modo di fare sia stato esteso anche alla progettazione gpu, ed ecco il motivo del mio post.
    > Tra l'altro se
    > il suo problema sono i consumi, se si procurasse
    > una scheda di nuova generazione equivalente ad
    > una hd 5870 (r9 260-270?) di sicuro consumerebbe
    > molto di
    > meno.
    questa scheda qui prevede 375W .... per come la vedo io, non ha senso comprarla (poi ognuno e' ovviamente libero di fare come gli pare)
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: ces
    > > - Scritto da: Sg@bbio
    > > > i phenom II mica facevano schifo.
    > >
    > > Poi collegare gli insuccessi delle ultime CPU
    > > alle nuove GPU non ha molto senso.
    >
    > ha senso nell'ottica in cui la politica generale
    > di amd, tal punto di vista dello sviluppo, e'
    > degradata: negli ultimi anni molti
    > ingegneri/progettisti se ne sono andati. uno di
    > loro rilascio' un'intervista dove spigava che la
    > progettazione non manteneva piu' elevati standard
    > qualitativi ma si affidavva a tool automatici
    > (infriori come "capacita'" alla progettazione
    > manuale umana) che generava risultati scarsi: 20%
    > di transistor in piu e 20% di performnces in
    > meno. insomma i marchettari comandano, (fate cpu
    > nuove velocemente!) e non i tecnici (e' pronto
    > quando e' pronto). il disastro e' consequenziale,
    > e i risultati si sono visti : cpu sgrause. temo
    > lo stesso modo di fare sia stato esteso anche
    > alla progettazione gpu, ed ecco il motivo del mio
    > post.
    > > Tra l'altro se
    > > il suo problema sono i consumi, se si procurasse
    > > una scheda di nuova generazione equivalente ad
    > > una hd 5870 (r9 260-270?) di sicuro consumerebbe
    > > molto di
    > > meno.
    > questa scheda qui prevede 375W .... per come la
    > vedo io, non ha senso comprarla (poi ognuno e'
    > ovviamente libero di fare come gli
    > pare)

    Anch'io non ho nessun problema con la mia hd6870 se non il fatto che ha solo 1gb di vram
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sg@bbio
    > i phenom II mica facevano schifo.

    infatti ho detto phenom, non phenom 2.
    non+autenticato
  • anche io mi tengo cara la mia hd 5770 che va benissimo anche con gli emulatori ed è silenziosissima. Una volta all'anno sbuffata di aria compressa e torna nuova. L'accoppiata con l'esacore Phoenom II X6 1055T la trovo ottima.
    non+autenticato
  • Personalmente ho trovato le architetture multicore assai più efficienti con Linux che con altri OS.
    Probabilmente lo scheduling è fatto meglio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Aziz Fharlock Jihad
    > Personalmente ho trovato le architetture
    > multicore assai più efficienti con Linux
    > che con altri OS.
    > Probabilmente lo scheduling è fatto meglio.

    Sarà che a cotribuire agli scheduler sono direttamente i produttori di cpu ?A bocca aperta
    non+autenticato