Alfonso Maruccia

Windows 10, i rischi degli aggiornamenti automatici

La nuova politica di update obbligatori imposta da Microsoft comincia a causare problemi agli utenti. Mentre la corporation continua a lavorare al codice in attesa del debutto del nuovo OS, un tool consente di schivarli

Roma - Windows 10 arriverà ufficialmente sul mercato il prossimo 29 luglio, portando in dote una serie di novità di un certo rilievo per l'intero ecosistema degli OS Microsoft. Una di queste novità, vale a dire l'imposizione degli aggiornamenti automatici alla versione consumer dell'OS, ha già cominciato a generare grattacapi e problemi tecnici agli utenti prima ancora della fatidica data.

In molti avevano già previsto quello che sarebbe successo: tra gli update forzosi distribuiti per gli utenti della build 10240 di Windows 10, quello contenente nuovi driver per le schede grafiche GeForce ha causato più di un problema per i possessori delle succitate GPU.
I problemi denunciati dagli utenti dopo l'aggiornamento forzato dei driver grafici includono configurazioni multi-monitor e multi-GPU non funzionanti, sfarfallii nel refresh del display e altro ancora. NVIDIA ha promesso di rilasciare una nuova versione dei driver mondata dai difetti evidenziati dagli utenti in concomitanza con l'arrivo della versione definitiva di Windows 10.



L'imposizione degli aggiornamenti automatici agli utenti consumer è una pessima idea, denunciavano in molti, e quanto sperimentato dai proprietari di GPU NVIDIA potrebbero essere le avvisaglie dei problemi, molto più estesi e gravi, che attendono gli utenti che decideranno di installare Windows 10 dopo il 29 luglio: nella migliore delle ipotesi, sempre parlando di utenti NVIDIA, con le schede GeForce più potenti in circolazione (GTX 980 Ti) l'OS avrebbe problemi nel riconoscere l'hardware.
Sia come sia, Microsoft procede spedita sulla strada degli aggiornamenti frenetici al codice di Windows 10, promettendo di migliorare l'efficienza energetica dell'OS sui sistemi a batteria e forzando gli abbonati al programma Insider a installare l'ultima build pena la perdita dei privilegi di accesso allo Store Windows.

E mentre il software di sicurezza di Symantec non gradisce il nuovo browser Edge per via della mancanza del sistema di estensioni già promesso da Microsoft, i tester di Windows 10 hanno a disposizione una scappatoia per scongiurare i problemi causati dagli update automatici già sperimentati dai possessori di GeForce: un tool scaricabile a parte permette di bloccare selettivamente gli aggiornamenti disponibili. In attesa di verificare il funzionamento dell'utility anche con l'arrivo della versione definitiva del nuovo OS "universale".

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaWindows 10, la build finaleMicrosoft afferma di non voler rilasciare ulteriori build del sistema operativo, anche se ufficialmente la definizione di versione RTM è sfuggente: il codice continuerà ad essere aggiornato
  • BusinessMicrosoft ha i conti in rossoGli ultimi dati trimestrali comunicati da Redmond hanno il segno meno, una novità da attribuire ai PC che non vendono ma soprattutto alla svalutazione degli asset ex-Nokia. La riorganizzazione degli organigrammi continua
40 Commenti alla Notizia Windows 10, i rischi degli aggiornamenti automatici
Ordina
  • ma che me ne frega a me di..... wow! windows 10. Idea! Domani faccio subito l'upgrade. Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Aniello Caputo
    > ma che me ne frega a me di..... wow! windows 10.
    > Idea! Domani faccio subito l'upgrade.
    >Sorride

    Ma a noi che ce ne frega se tu fai l'upgrade?
  • - Scritto da: panda rossa

    > Ma a noi che ce ne frega se tu fai l'upgrade?

    In lacrimeIn lacrimeIn lacrime
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Aniello Caputo
    > > ma che me ne frega a me di..... wow!
    > windows
    > 10.
    > > Idea! Domani faccio subito l'upgrade.
    > >Sorride
    >
    > Ma a noi che ce ne frega se tu fai l'upgrade?


    A voi linari? Ve ne frega, ve ne frega eccome. E vi rode molto il successone che avrà windows 10.


    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • Mi auguro un super successone così finalmente potrete tornale all' ovile, soprattutto smetterla di installare in dual boot le millemila derivate di *futumbu ed impestare i nostri forum con richieste d' aiuto riguardo argomenti terra terra ampiamente discussi nelle FAQ.

    Ma poi a dir la verità sui forum di utumbu le soluzioni scarseggiano e quelle poche presenti le postano con grande eleganza ed umiltà i rarissimi slackers/BSD_masters ancora disposti ad avere contatti con il mondo esterno, purtroppo regolarmente bannati da moderatori primedonne invidiosissimi.

    Mint-umbu poi non ne parliamo: proprio una "bella" community, un misto fra arroganza appliana (admins) ed incompetenza winara (utenza).

    P.S.: questa non è una campagna RTFM, ma un' azione promossa dal comitato "Salviamo il web cantinaro dal dual boot win-tumbu."
    non+autenticato
  • - Scritto da: winaro 2

    > A voi linari? [...]

    12 Marzo 1994, presentato Linux 1.0
    24 agosto 1995, in vendita Windows95

    Vent'anni.

    Vent'anni fa avevo meta' degli anni che ho adesso.
    Vent'anni fa guidavo una Fiat Uno e chi aveva la Tipo Digit era un tipo superwow.
    Vent'anni fa si pagava in lire, l'euro si chiamava Ecu ed era una cosa abbastanza esoterica.
    Vent'anni fa Mancini e Mihajlovic giocavano insieme. A Genova.

    Insomma in vent'anni e' cambiato tutto.

    Ma linari contro winari, no.
    Yawn...
    non+autenticato
  • gia ventanni che sento la frase "questo è l'anno di linux"?
  • - Scritto da: fishbrain
    > gia ventanni che sento la frase "questo è l'anno
    > di
    > linux"?
    ....ed e' da un pezzo che quell'anno e' arrivato. forse eri in catalessi e non lo hai notato?Sorride
    non+autenticato
  • ..non l'aggiustare!!!

    capisco gli aggiornamenti di sicurezza, ma forzare ad installare un driver video e', ad esser buoni, da imbecilli.

    Se ho un lavoro importante potrei decidere di rimandare una "ottimizzazione" come un driver di periferica piuttosto che mettere a rischio una consegna.

    ...mah
    non+autenticato
  • Concordo.
    Sul mio pc di casa mi arriva la notifica e decido _io_ quando scaricarli, perché in quell'istante può servirmi tutta la potenza a disposizione (e gli aggiornamenti ne portano via parecchia).....
    non+autenticato
  • infatti il pc aziendale che ho al lavoro con 8.1 per ora non lo aggiorno,
    stasera aggiorno il desktop a casa che ha l'8.1 e scarico il tool segnalato nell'articolo per vedere come va, poi a casa ho anche un notebook con windows 7 pro, ma lì il problema non si pone, visto che sul 10 pro non ci sono gli aggiornamenti automatici
  • Se gli aggiornamenti partono in automatico e il PC non distingue quando sono collegato ad una linea di terra o in tethering e visto che ultimamente arrivano aggiornamenti da 200MB.
    Chi paga se windows decide di aggiornarsi mentre sono in tethering?
    non+autenticato
  • Certo che distingue. Anche con windows 8.1 puoi difinire che una rete wife è a consumo e lui non scarica gli aggiornamenti
    non+autenticato
  • Quindi un polverone per nulla.

    Basta impostare tutte le reti come a consumo per disabilitare gli update automatici, gli articoli che ho letto fino a ora davano l'allarme contrario.
    non+autenticato
  • Il fatto che tu non possa fare l'aggiornamento non significa che che win10 definitivo ti sarà possibile svolgere tutte le tue attività. Magari potrai fare solo attibità in sola lettura ... la butto così come illazione. D'altronde è un tuo problema se non vuoi/puoi connetterti, Microsoft non c'entra.
    non+autenticato
  • Già casino con gli update a qualche giorno dal rilascio ufficiale ? Andiamo bene...

    Con i driver potevano evitarlo,si sapeva che sarebbe finita in questo modo.

    Con la versione Home ci sarà da divertirsi visto che neanche possono essere disabilitati
    non+autenticato
  • Quale versione home? Sarà ritirato dal mercato! Al più sarà installato da qualche utonto.
    non+autenticato
  • Perché sarà ritirato ?
    non+autenticato
  • E' un errore di Nvidia non di MS. Se non riescono a fare driver decenti, non è colpa loro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bhu
    > E' un errore di Nvidia non di MS. Se non riescono
    > a fare driver decenti, non è colpa
    > loro.

    Vedo che i servi non perdono tempo per venire qui a distrarre o a gettare acqua sul fuoco.

    Qui siamo abituati ad avere a che fare con gli adepti apple, figuriamoci se ci lasciamo distrarre da un servo di M$.
  • Nvidia t'installa i driver a tua insaputa ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bhu
    > E' un errore di Nvidia non di MS. Se non riescono
    > a fare driver decenti, non è colpa
    > loro.

    Questo non giustifica di certo il sopruso degli updates obbligati, non stare a difendere l'indifendibile!
  • Meglio, MS ti obbliga a installare software di terze parti fatto con i piedi!
  • - Scritto da: Etype
    > Già casino con gli update a qualche giorno dal
    > rilascio ufficiale ? Andiamo
    > bene...
    >
    > Con i driver potevano evitarlo,si sapeva che
    > sarebbe finita in questo
    > modo.
    >
    > Con la versione Home ci sarà da divertirsi visto
    > che neanche possono essere
    > disabilitati

    E' si, è molto più divertente aggiornare ubuntu ad una nuova versione, li si che funziona
    non+autenticato
  • > ubuntu

    Hai ragione ma solo perché Ubuntu è "il Windows" di Linux così come MacOSX è "il Windows" di FreeBSD
    non+autenticato
  • > Hai ragione ma solo perché Ubuntu è "il Windows" di Linux

    Non dire eresie!!! Ubuntu non è affatto un Linux!
    Ubuntu è Windows Vista con Unity

    ;-D
    non+autenticato