Alfonso Maruccia

OnePlus 2, ambizioni da fascia alta

OnePlus svela il nuovo smartphone alternativo a prezzo modico, un gadget basato su una implementazione custom di Android e che nasce da presupposti molto diversi rispetto all'originale

« Indietro
Foto 1 di 7

Roma - OnePlus ha presentato ufficialmente OnePlus 2, smartphone basato su una versione personalizzata di Android che intende sfidare i telefonini di alto profilo con specifiche tecniche di tutto rispetto e - soprattutto - un prezzo a dir poco conveniente rispetto alla concorrenza.


OnePlus 2 è il "flagship killer" del 2016, sostiene il produttore cinese OnePlus, un terminale nato dal successo inaspettato del primo modello ma con una prospettiva molto più ampia sia nelle possibilità di vendite che nei mercati raggiungibili in tutto il mondo.

In sostanza, OnePlus 2 è uno smartphone con sistema operativo OxygenOS - vale a dire Android 5.1 meno i servizi di Google - e una fascia di prezzo compresa fra i 300 e i 400 dollari, o fra i 339 e i 399 euro in Italia e nel Vecchio Continente. Il SoC alla base del terminale è un chip octa-core Qualcomm Snapdragon 810 a 64-bit e 1,8 GHz di frequenza, la RAM disponibile è di 3 o 4 Gigabyte, lo storage interno di 16 o 64GB, il display è un 5,5" Full HD, la fotocamera principale è da 14 megapixel mentre quella sul fronte è da 5 mp.
Oltre al solito mix di sensori, accelerometri e giroscopi integrati, OnePlus 2 può vantare anche la presenza di un lettore di impronte digitali e una porta USB di tipo C, caratteristiche in genere disponibili su terminali molto più blasonati e dal prezzo decisamente superiore a quello del "piccolo" terminale cinese.

Di piccolo, OnePlus, ha in realtà ben poco: la società cinese ha deciso di trasmettere la presentazione ufficiale di OnePlus tramite una app con streaming in realtà virtuale (di cartone) e approccio anticonvenzionale, mettendo a frutto l'enorme crescita che l'azienda ha sperimentato in questi due anni - da un team di 10 persone a 900 dipendenti in diversi continenti. L'ex-start-up cinese si è preparata al gran salto, da alternativa sconosciuta a nuovo marchio sulla bocca di tutti gli appassionati di gadget Android.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaOnePlus One, l'Android davvero low-costLa startup si prepara a commercializzare il suo primo terminale mobile con sistema operativo Android, moddato CyanogenMod. Hardware da primo della classe a meno 300 euro
  • TecnologiaOxygenOS, Android secondo OnePlusL'azienda cinese avvia la distribuzione della sua mod custom di Android, un firmware nato dalla necessità e che intende differenziarsi sia dalla versione standard dell'OS mobile che dalle altre mod esistenti
  • BusinessCyanogen e OnePlus, divorzio con alimentiLa modification Android americana annuncia la fine del rapporto con il produttore cinese OnePlus, evento che coincide con l'avvio della ricerca di nuovi partner, sempre cinesi, desiderosi di affacciarsi sul mercato internazionale
10 Commenti alla Notizia OnePlus 2, ambizioni da fascia alta
Ordina
  • In rapporto al suo costo è un gran bel telefonoSorride
    non+autenticato
  • Vero, ma il processore invece di cambiarlo dopo i problemi mostrati di grosso surriscaldamento hanno pensato bene di castrarlo riducendone la potenza. Pessima scelta. Se è difettoso lo dovete cambiare. È come se su una Ferrari mettessi un l'imitatore al motore per farla andare come una 500 perché per un errore di progettazione il motore fonderebbe.
    non+autenticato
  • Limitatore. Correttore del cavolo
    non+autenticato
  • Quella mica è colpa del produttore di smartphone,è stata una leggerezza di Qualcomm e che ha negato fino all'ultimo.

    L'unica cosa che non mi piace è il fatto di non avere lo slot microSD,pazienza.
    non+autenticato
  • La pensavo come te fino ad un po' di tempo fa, gli smartphone senza slot SD e/o batteria rimovibile erano automaticamente out.
    Poi ho smesso di portarmi dietro le batterie di ricambio cariche, e di fare lo swap costantemente quando caricavo il telefono, ma se prevedo di abusarne semplicemente uso il battery pack da 10000mAh; morale della storia, non apro più la back cover del mio note 3 da secoli, anche se si pianta e devo forzare il riavvio basta tenere premuto il pulsante di accensione abbastanza a lungo, nessun bisogno di togliere e mettere la batteria (ma sarebbe sciocco volerla accessibile solo per questo).
    E poi, se hai una memoria interna da 64GB equivalente come prestazioni e versatilità ad un SSD, che può essere formattata in ext4 e criptata, cosa te ne fai di una schedina che massimo arriva a 10mb/s, accetta praticamente solo FAT32 (salvo vari hack) e chiunque ti ruba il telefono la può estrarre per controllare cosa ci hai salvato sopra? Giusto se ti piace portar dietro la collezione di telefilm... ma in quel caso l'abbinata pennetta usb esterna e battery pack funziona comunque benissimoOcchiolino
  • - Scritto da: ephestione
    > La pensavo come te fino ad un po' di tempo fa,
    > gli smartphone senza slot SD e/o batteria
    > rimovibile erano automaticamente
    > out.

    Hanno ancora i loro bei vantaggi....

    > Poi ho smesso di portarmi dietro le batterie di
    > ricambio cariche, e di fare lo swap costantemente
    > quando caricavo il telefono, ma se prevedo di
    > abusarne semplicemente uso il battery pack da
    > 10000mAh

    Si certo è una soluzione se non hai la batteria usurataOcchiolino

    > morale della storia, non apro più la
    > back cover del mio note 3 da secoli, anche se si
    > pianta e devo forzare il riavvio basta tenere
    > premuto il pulsante di accensione abbastanza a
    > lungo

    Ci sono casi in cui questo non è sufficiente.

    > nessun bisogno di togliere e mettere la
    > batteria (ma sarebbe sciocco volerla accessibile
    > solo per
    > questo).

    Ci sono anche altri motivi.

    > E poi, se hai una memoria interna da 64GB
    > equivalente come prestazioni e versatilità ad un
    > SSD, che può essere formattata in ext4 e
    > criptata, cosa te ne fai di una schedina che
    > massimo arriva a 10mb/s, accetta praticamente
    > solo FAT32 (salvo vari hack) e chiunque ti ruba
    > il telefono la può estrarre per controllare cosa
    > ci hai salvato sopra?

    Semplicemente non è saldata,significa che posso passare il contenuto ad altro smartphone o cellulare evoluto senza stare li a fare trasferimenti con wireless e bluetooth,così come posso trasferire il contenuto al pc senza collegare per forza anche il telefono,sopratutto decidi tu qual'è la capienza massima che ci vuoi aggiungere (compatibilmente con il massimo che supporta il device) ed hai sempre 2 memorie separate che fa sempre comodo e che puoi riutilizzare per altri device.

    Puoi cifrare le informazioni importanti sulla microSD per quello.

    > Giusto se ti piace portar
    > dietro la collezione di telefilm... ma in quel
    > caso l'abbinata pennetta usb esterna e battery
    > pack funziona comunque benissimo
    >Occhiolino

    La pennetta USB è iù incombrante di una microSD che invece è contenutta all'interno del telefono e non la puoi perdere,inontre non tutti i telefoni hanno l'OTG...
    non+autenticato
  • Ammetto le che tue obbiezioni sono ragionevoli sulla scheda SD, nei casi d'uso elencati fa comodo (non ci ho pensato perché non sarebbe per me un problema non averla), nel mio caso per trasferire dati da un telefono all'altro -ammesso che il primo non sia fritto e quindi inutilizzabile- userei il pc come ponte USB dall'uno all'altro, e sarebbe comunque più rapido che passare i dati del primo telefono dalla memoria interna alla SD (siccome li terrei lì a prescindere, è molto più veloce) e poi dalla SD al nuovo telefono.
    Per la batteria... vale il discorso dell'obsolescenza programmata, normalmente ben prima che diventi inutilizzabile hai già rivenduto il telefono per comprartene uno più nuovoOcchiolino
    Obiezione accolta anche per la batteria, dai, ho dato una lettura soggettivaCon la lingua fuori
  • - Scritto da: ephestione
    > Ammetto le che tue obbiezioni sono ragionevoli
    > sulla scheda SD, nei casi d'uso elencati fa
    > comodo (non ci ho pensato perché non sarebbe per
    > me un problema non averla), nel mio caso per
    > trasferire dati da un telefono all'altro -ammesso
    > che il primo non sia fritto e quindi
    > inutilizzabile-

    Anche questo è il problema,se è solo rotto lo schermo puoi ancora accederci collegandolo al PC,se invece è danneggiata anche il resto dell'elettronica hai perso tutto o quasi.
    Poi personalmente a me piace avere più qualche possibilità in più che una in meno.

    > userei il pc come ponte USB
    > dall'uno all'altro, e sarebbe comunque più rapido
    > che passare i dati del primo telefono dalla
    > memoria interna alla SD (siccome li terrei lì a
    > prescindere, è molto più veloce) e poi dalla SD
    > al nuovo
    > telefono.

    Mah io preferisco sacrificare la velocità alla capacitàSorride

    > Per la batteria... vale il discorso
    > dell'obsolescenza programmata, normalmente ben
    > prima che diventi inutilizzabile hai già
    > rivenduto il telefono per comprartene uno più
    > nuovo
    >Occhiolino

    Mai rivenduto un telefonoSorride

    > Obiezione accolta anche per la batteria, dai, ho
    > dato una lettura soggettiva
    >Con la lingua fuori

    Anche la mia è soggettiva,al massimo può essere condivisibile da altri utenti un pò avanzati e che amano avere qualche possibilità in piùSorride
    non+autenticato
  • ... Ma io mi ritengo avanzato, solo che sono un tipo di avanzato pigroOcchiolino
    Comunque titanium è configurato per fare i backup su SD, in in telefono senza slot perderei capra e cavoli se morisse
  • - Scritto da: ephestione
    > ... Ma io mi ritengo avanzato, solo che sono un
    > tipo di avanzato pigro
    >Occhiolino
    abbhe abbiamo capito "avanzato" come l'insalata di pollo che si fa coi rimasugli della cena della sera prima...
    A bocca aperta
    non+autenticato