Alfonso Maruccia

LibreOffice 5, trampolino per il mobile e la nuvola

La suite di produttività open source è ora più veloce e "bella" che mai, con miglioramenti importanti anche sul fronte della compatibilità con la concorrenza a pagamento. L'interfaccia, invece, continua a essere "ribbon-free"

Roma - The Document Foundation (TDF) ha annunciato l'arrivo di LibreOffice 5.0, suite di produttività gratuita e a codice aperto che sancisce l'avvio di un terzo ciclo di sviluppo per un pacchetto software originariamente nato come fork di OpenOffice.

Libre Office 5.0

LibreOffice 5.0 è infatti il risultato di un ciclo (3.x) pensato per ripulire il codice dal materiale obsoleto, spiega TDF, e della famiglia 4.x dedicata a rendere la suite più performante e reattiva; ora, con il ciclo 5.x, LibreOffice diventa più "smart" sia in termini di interfaccia che in tutto il resto.

Disponibile in versioni da 32 e 64-bit per i maggiori sistemi operativi desktop (Windows XP escluso) e per i nuovi arrivati come Windows 10, LibreOffice 5.0 include quindi una nuova interfaccia che si rinnova nel rispetto della tradizione - niente "ribbon" in stile Microsoft, insomma - nuove icone qua e là e un posizionamento diverso dei controlli più usati.
Migliorate anche le performance e le capacità dei singoli software inclusi nella suite, sostiene TDF, con Calc (il foglio di calcolo) che ora supporta formule complesse e nuove funzioni, Writer che si arricchisce di un'estensione AutoCorrect - con la semplificazione dell'aggiunta dei caratteri Unicode come gli onnipresenti Emoji - sottolineatura del testo compatibile con Microsoft Word e altro ancora.

Aggiornamenti sono presenti anche sul fronte dell'interoperabilità con i pacchetti della concorrenza come Microsoft Office e Apple iWork, dice TDF, con una migliore precisione nell'importazione ed esportazione di documenti da e verso altre applicazioni.

A ulteriore dimostrazione della maturità raggiunta dalla propria suite, The Document Foundation anticipa che LibreOffice 5.0 rappresenterà la base di partenza da cui sviluppare le nuove versioni del software per gadget mobile e la già preannunciata estensione cloud di LibreOffice Online.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaLibreOffice, presto anche su cloudQuasi pronta al debutto la piattaforma telematica per la produttività basata sulla nota suite open source, un obiettivo già fissato da tempo e raggiunto con la collaborazione di aziende terze
53 Commenti alla Notizia LibreOffice 5, trampolino per il mobile e la nuvola
Ordina
  • Spero che ci siano dei miglioramenti anche su Base, fino alle versioni precedenti è impossibile lavorare in modo produttivo.
  • Le linee guida nel programma draw funzionano ad intermittenza, purtroppo è da openoffice 1.1.5 che danno problemi ;(.

    Calc importa le date da DBF, ma se poi converto la celle in "data" mi rovina i campi inserendo un apostrofo iniziale per ogni campo.
    Se non ricordo male questo bug è stato inserito con la versione 4 di LO.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 06 agosto 2015 20.54
    -----------------------------------------------------------
  • Ho smesso di leggere quando ho letto la parola "nuvola" nel titolo.
    Nuvola = qualcuno si vuole fare i cazzi miei = merda.

    Se dopo la triade pro-NSA (microsoft, apple, google) anche il mondo open finisce tra le nuvole allora è proprio un incubo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: NoNuvole
    > Ho smesso di leggere quando ho letto la parola
    > "nuvola" nel titolo.
    > Nuvola = qualcuno si vuole fare i cazzi miei =
    > merda.

    Ounclowd e passa la paura.

    > Se dopo la triade pro-NSA (microsoft, apple,
    > google) anche il mondo open finisce tra le nuvole
    > allora è proprio un
    > incubo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Un altro
    > Ounclowd e passa la paura.

    Wow, uno scambio di posizione tra caratteri di ben 5 posti!!!

    O u nclo w dA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    Prozac
    5083
  • - Scritto da: Prozac
    > - Scritto da: Un altro
    > > Ounclowd e passa la paura.
    >
    > Wow, uno scambio di posizione tra caratteri di
    > ben 5 posti!!!

    > O u
    > nclo w
    >
    dA bocca apertaA bocca aperta
    >A bocca aperta

    Mi capita ogni volta, saràà l'età Rotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Un altro
    > Mi capita ogni volta, saràà l'età Rotola dal ridereRotola dal ridere

    Eheheheh, una super-comboOcchiolino
    Prozac
    5083
  • - Scritto da: NoNuvole
    > Ho smesso di leggere quando ho letto la parola
    > "nuvola" nel titolo.

    Devi considerare che tu stesso sei parte della nuvola. Sei connesso in rete e ne fai parte. Tenere un dato nel PC connesso alla nuvola o in un altro che ti offre il servizio nella nuvola non è automaticamente un rischio maggiore. Potrebbe esserlo effettivamente, ma potrebbe anche essere il contrario.
    Se la tua fobia è che l'operatore di libre office in cloud ti legga i documenti di nascosto, mentre tu saresti un amministratore perfetto e i tuoi dati sensibili sarebbero in una fortezza informatica (connessa alla rete? Sorride allora il cloud per te non è realmente vantaggioso.
    non+autenticato
  • - Scritto da: NoNuvole
    > Ho smesso di leggere quando ho letto la parola
    > "nuvola" nel
    > titolo.
    > Nuvola = qualcuno si vuole fare i cazzi miei =
    > merda.

    oddio! ma allora c'e' ancora vita intelligente su PI! non sono solo! fratello!!!

    >
    > Se dopo la triade pro-NSA (microsoft, apple,
    > google) anche il mondo open finisce tra le nuvole
    > allora è proprio un incubo.
    non+autenticato
  • In effetti il "cloud" non è altro che il computer di qualcun altro.
    Ma LibreOffice NON ha integrato il cloud nel suo programmone, sta semplicemente progettando un altro software per chi vorrà il cloud.
    non+autenticato
  • Spero che la scelta di non introdurre quelle immani porcherie di ribbon non sia solo temporanea.
    non+autenticato
  • Davvero! Lo dicevo su un'altro forum, sui monitor 16/9 la ribbon ti occupa 1/3 dello schermo e sei sempre dietro a scrollare su e giù per il documento, non capisco come Microsoft abbia potuto concepire un obbrobrio simile di una scomodità spaventosa se devi essere produttivo! In ufficio stiamo migrando da Office 2010 ad OOo e nessuno dico nessuno si è lamentato della GUI, anzi, a molti la barra laterale è piaciuta. Sarebbe bello potersene creare una personalizzata, ma spero ci si arriverà prima o poi.
    non+autenticato
  • Se in ufficio avete scehrmi 1280x720 allora ci credo che sia scomoda.
    Ma se si usa Office su schermi decenti la ribbon è comodissima.
    Dei miei conoscenti con un'età inferiore ai 40 anni non ho mai trovato uno che si è lamentato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nicola Ramoso
    > Se in ufficio avete scehrmi 1280x720 allora ci
    > credo che sia scomoda.
    >
    > Ma se si usa Office su schermi decenti la ribbon
    > è
    > comodissima.
    > Dei miei conoscenti con un'età inferiore ai 40
    > anni non ho mai trovato uno che si è
    > lamentato.

    Aspetta che ne abbiano 40 e cominceranno: se aumenti troppo la risoluzione poi non vedi più bene i caratteri.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Un altro

    > Aspetta che ne abbiano 40 e cominceranno: se
    > aumenti troppo la risoluzione poi non vedi più
    > bene i
    > caratteri.

    Aumenti la dimensione dei caratteri e degli elementi. Ovvio che se sei rimasto ad XP molto non riesci a fare. Io di anni ne ho più di 50 e uso monitor ad alta risoluzione con il giusto fattore di correzione senza problemi.
  • Tutto dipende, openoffice è un discreto prodotto ed è gratis.. ci sono delle cose che office fa meglio soprattutto in excel, il ribbon è comodo e ha permesso a utenti principianti di scoprire tante cose (gli stili, la stampa unione...).
    Molto dipende da cosa si fa con office.
    Tuttavia concordo con Nicola, se il ribbon ti occupa mezzo schermo, forse è ora di cambiare i monitor.
  • - Scritto da: saverio_ve
    > Tutto dipende, openoffice è un discreto prodotto
    > ed è gratis.. ci sono delle cose che office fa
    > meglio soprattutto in excel, il ribbon è comodo e
    > ha permesso a utenti principianti di scoprire
    > tante cose (gli stili, la stampa
    > unione...).
    > Molto dipende da cosa si fa con office.
    > Tuttavia concordo con Nicola, se il ribbon ti
    > occupa mezzo schermo, forse è ora di cambiare i
    > monitor.

    l'idea invece di sfanculare il software ribbon non vi sfiora nemanco l'anticamera (dell'ipotetico) cervell(in)o ? eh?
    No e' il mio HW che si deve adattare al SW, ma l'esatto contrario.
    ah, i figli della generazione del "compralo nuovo", eccoli qua. Che tristezza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: saverio_ve
    > > Tutto dipende, openoffice è un discreto prodotto
    > > ed è gratis.. ci sono delle cose che office fa
    > > meglio soprattutto in excel, il ribbon è comodo
    > e
    > > ha permesso a utenti principianti di scoprire
    > > tante cose (gli stili, la stampa
    > > unione...).
    > > Molto dipende da cosa si fa con office.
    > > Tuttavia concordo con Nicola, se il ribbon ti
    > > occupa mezzo schermo, forse è ora di cambiare i
    > > monitor.
    >
    > l'idea invece di sfanculare il software ribbon
    > non vi sfiora nemanco l'anticamera
    > (dell'ipotetico) cervell(in)o ?
    > eh?
    > No e' il mio HW che si deve adattare al SW, ma
    > l'esatto
    > contrario.
    > ah, i figli della generazione del "compralo
    > nuovo", eccoli qua. Che
    > tristezza.

    Mi spiace constatare che quando qualcuno fa un commento che non piace deve sempre scattare l'insulto. Ti assicuro che qui di "cervellini" non ce ne sono. Non voglio star qui a postare il mio curriculum ma ti basti sapere che ho 45 anni e che quindi non sono figlio di nessuna generazione "compralo nuovo".
    I monitor (grazie alla diffusione dei tv lcd e led) sono una delle tecnologie che ha fatto i progressi maggiori, un monitor 2015 è incredibilmente migliore di un monitor 2000? 2005? Si guadagna nella vista e nella produttività e costa pochi euro. Parliamo di un qualcosa che fissiamo per 8 ore al giorno 5 giorni alla settimana (quando va bene)!
    Secondo il tuo ragionamento potevi restare con office 2000 e non avresti i ribbon.
    Dopodiché se tu sei di quelli che pensano che una tastiera da 5 euro vada più che bene per un impiegato... non so che dirti. Nelle aziende che ho visto io agli operai comprano i cacciaviti beta, perché devono lavorarci non giocarci.
    Questa è una consulenza che ti faccio a titolo gratuito, visto che non è richiesta puoi prenderla in considerazione oppure ignorarla, ma ti inviterei ad essere sempre educato e rispettoso.

    Saluti
  • - Scritto da: saverio_ve
    > - Scritto da: ...
    > > - Scritto da: saverio_ve
    > > > Tutto dipende, openoffice è un discreto
    > prodotto
    > > > ed è gratis.. ci sono delle cose che
    > office
    > fa
    > > > meglio soprattutto in excel, il ribbon
    > è
    > comodo
    > > e
    > > > ha permesso a utenti principianti di
    > scoprire
    > > > tante cose (gli stili, la stampa
    > > > unione...).
    > > > Molto dipende da cosa si fa con office.
    > > > Tuttavia concordo con Nicola, se il
    > ribbon
    > ti
    > > > occupa mezzo schermo, forse è ora di
    > cambiare
    > i
    > > > monitor.
    > >
    > > l'idea invece di sfanculare il software
    > ribbon
    > > non vi sfiora nemanco l'anticamera
    > > (dell'ipotetico) cervell(in)o ?
    > > eh?
    > > No e' il mio HW che si deve adattare al SW,
    > ma
    > > l'esatto
    > > contrario.
    > > ah, i figli della generazione del "compralo
    > > nuovo", eccoli qua. Che
    > > tristezza.
    >
    > Mi spiace constatare che quando qualcuno fa un
    > commento che non piace deve sempre scattare
    > l'insulto. Ti assicuro che qui di "cervellini"
    > non ce ne sono. Non voglio star qui a postare il
    > mio curriculum ma ti basti sapere che ho 45 anni
    > e che quindi non sono figlio di nessuna
    > generazione "compralo
    > nuovo".
    > I monitor (grazie alla diffusione dei tv lcd e
    > led) sono una delle tecnologie che ha fatto i
    > progressi maggiori, un monitor 2015 è
    > incredibilmente migliore di un monitor 2000?
    > 2005? Si guadagna nella vista e nella
    > produttività e costa pochi euro. Parliamo di un
    > qualcosa che fissiamo per 8 ore al giorno 5
    > giorni alla settimana (quando va
    > bene)!
    > Secondo il tuo ragionamento potevi restare con
    > office 2000 e non avresti i
    > ribbon.
    > Dopodiché se tu sei di quelli che pensano che una
    > tastiera da 5 euro vada più che bene per un
    > impiegato... non so che dirti. Nelle aziende che
    > ho visto io agli operai comprano i cacciaviti
    > beta, perché devono lavorarci non
    > giocarci.
    > Questa è una consulenza che ti faccio a titolo
    > gratuito, visto che non è richiesta puoi
    > prenderla in considerazione oppure ignorarla, ma
    > ti inviterei ad essere sempre educato e
    > rispettoso.
    >
    > Saluti

    beh, non per difender il suddetto treppunti, ma la tendenza a non ottimizzare il software per l'hardware esistente e' ormai consolidata da piu' di un decennio. e non solo in casa microsoft, ma un po' dappertutto.

    a me onestamente gira il cujo quando vedo uno snapdragon 1.2Ghz quad core che arranca sull'app di facebook...
    non+autenticato
  • - Scritto da: saverio_ve
    > I monitor (grazie alla diffusione dei tv lcd e
    > led) sono una delle tecnologie che ha fatto i
    > progressi maggiori, un monitor 2015 è
    > incredibilmente migliore di un monitor 2000?
    > 2005? Si guadagna nella vista e nella
    > produttività e costa pochi euro. Parliamo di un
    > qualcosa che fissiamo per 8 ore al giorno 5
    > giorni alla settimana (quando va
    > bene)!

    Scusa eh,ma tu cambi hardware per una suite da ufficio ?
    In genere si cambiano i monitor o quando devi fare lavori particolari dove sono richiesti dimensioni maggiori o quando si guastano.

    > Secondo il tuo ragionamento potevi restare con
    > office 2000 e non avresti i
    > ribbon.

    O potevano lasciare l'opzione per avere entrambe le modalità.

    > Dopodiché se tu sei di quelli che pensano che una
    > tastiera da 5 euro vada più che bene per un
    > impiegato...

    Ed infatti è così...

    > non so che dirti. Nelle aziende che
    > ho visto io agli operai comprano i cacciaviti
    > beta, perché devono lavorarci non
    > giocarci.

    Ma per favore,basta che non gli compri untensili cinesi che si spaccano appena ci metti un pò più di forza...neanche chi fa il professionista ha tutto il materiale di marca.
    non+autenticato
  • Non sono convinto che tu sia tanto disposto ad ascoltare ma proverò a spiegartelo meglio:

    Un impiegato costa ad un'azienda tra i 25 e i 35000 euro l'anno (a seconda della qualifica e dell'anzianità).
    Una buona postazione di lavoro (monitor e software compreso) cosa intorno ai 1000 euro ed è da aggiornare circa ogni 3/4 anni.
    Una postazione reattiva aumenta l'efficienza dell'impiegato del 20%.
    Una buona tastiera aumenta la velocità di digitazione del 30%.
    Un buon monitor 22" FHD consente di dimezzare gli scrolling (word excel) aumentando l'efficienza dell'impiegato del 15% e tutelando la sua vista.
    Applica queste percentuali al costo annuo dell'impiegato e capirai che non aggiornare le postazioni significa risparmiare 350 euro ma perderne almeno 5000 in produttività.
    Nel mondo del lavoro (quello vero) i conti si fanno così. Poi se volete smanettare nel tempo libero usate pure quello che volete anche un commodore 64 con un tv a tubo in b/n.