Alfonso Maruccia

Windows 10, da IoT Core agli update problematici

Microsoft rilascia la versione pubblica della variante per maker del suo OS universale, un "work in progress" che ancora necessita di aggiornamenti per potersi definire completo. Altrove, su PC, gli update forzati creano reboot infiniti

Roma - La corporation di Redmond ha annunciato l'arrivo della "public release" di Windows 10 IoT Core, una delle sette edizioni di Windows 10 pensata per la creazione di codice e progetti software su board di sviluppo economiche e compatibile, almeno per il momento, solo con Raspberry Pi 2 e MinnowBoard Max.

I maker potranno scaricare e usare la prima release pubblica di Windows 10 IoT Core a costo zero, anche se necessiteranno anche dell'accesso a una "macchina di sviluppo" su cui è installata la build finale (10240) di Windows 10 in versione desktop.

La nuova release di Windows 10 IoT Core introduce novità importanti rispetto alle versioni precedenti, inclusi il supporto migliorato per Python e libreria Node.js, un incremento nella performance GPIO su Raspberry Pi 2, supporto per convertitori analogico-digitali (ADC) e chip PWM e le API Universal Windows Platform (UWP). UWP, precedentemente nota come "Metro", è anche l'unica GUI disponibile su Windows 10 IoT Core.
Tra i problemi che ancora limitano le funzionalità del Windows per schedine ARM/x86 ci sono driver grafici non ancora perfetti, un supporto limitato per le fotocamere/videocamere e la parziale incompatibilità con alcuni marchi di tastiere e mouse USB. Oltre a un PC desktop con Windows 10, l'uso dell'OS "Core" necessita inoltre della disponibilità obbligatoria dell'IDE Visual Studio 2015.

Microsoft pensa a (sotto)sviluppare Windows 10 per adattarlo al mercato delle board di sviluppo e della Internet delle Cose (IoT), una presunta invasione di dispositivi, sensori, RFID e "cose" interconnesse e onnipresenti che secondo le previsioni di Gartner dovrebbero raggiungere il numero di 25 miliardi da qui a 5 anni.

Quale che siano gli sviluppi per IoT e prodotti connessi, a Redmond non hanno intenzione di abbandonare gli utenti di gadget un po' più simili ai computer propriamente detti: il tanto vociferato aggiornamento (Update 3) per i dispositivi ARM basati su Windows RT arriverà presto (settembre) con alcuni elementi di Windows 10 (Start Menu e lock screen).

Per i PC, infine, c'è la questione aggiornamenti obbligatori che continua a far discutere, a far tremare le vene e i polsi dei professionisti dell'IT e a dare semplicemente fastidio agli utenti finali: i potenziali problemi degli update obbligatori e non rimandabili erano già emersi nei giorni scorsi, e ora un non meglio precisato numero di consumatori denuncia di essere finito in un limbo di "reboot infiniti" a causa del primo update cumulativo di Windows 10 che non viene installato come dovrebbe. La soluzione parziale, in attesa di un fix di Microsoft, è mettere mano al Registro per disabilitare l'update incriminato.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaWindows 10: dall'universale al particolareMicrosoft ha comunicato la declinazione delle diverse edizioni in cui verrà commercializzato il nuovo sistema operativo, una politica tradizionalmente adottata con tutte le release di Windows e a cui non sfugge nemmeno l'OS "universale"
  • TecnologiaWindows 10, update e freemiumArriva il primo, misterioso aggiornamento cumulativo per Windows 10, mentre la corporation di Redmond continua a vendere funzionalità a pagamento prima incluse nel pacchetto. Mentre il Menu Start viene premiato dai designer
125 Commenti alla Notizia Windows 10, da IoT Core agli update problematici
Ordina
  • salve a tutti, porto il mio (piccolo) contributo.
    Nella mia azienda abbiamo una trentina di client (ci sono anche installazioni server ma non sono Windows). Proprio oggi abbiamo completato il passaggio a Windows 10.

    Su trenta postazioni il numero dei problemi rilevati è: zero.
    non+autenticato
  • puoi definire meglio il parco macchine? Ovvero quanti client erano Vista, quanti 7, quanti 8/8.1? Qual'è la macchina più scrausa che avete aggiornato e come si comporta?
    non+autenticato
  • - Scritto da: gnammolo
    > puoi definire meglio il parco macchine? Ovvero
    > quanti client erano Vista, quanti 7, quanti
    > 8/8.1? Qual'è la macchina più scrausa che avete
    > aggiornato e come si
    > comporta?

    Tutti da windows 7.

    Il parco client è abbastanza omogeneo (il singolo PC viene sostituito a cadenza triennale). Sono tutte macchine Lenovo anche se in diverse configurazione hardware.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Giuseppe Rossi
    > Per chi non ha le idee chiare
    >
    > http://www.computing.co.uk/ctg/opinion/2412117/fes

    è puro FUD in quanto i dati sono criptati, sia alla partenza che all'arrivo, nessuno, nemmeno i dipendenti Microsoft, può sapere il vostro nome e cognome. L'unico che vi conosce è il programma informatico che gestisce il sistema, ma per lui siete un numero, non c'è assolutamente associata la vostra reale identità.
    non+autenticato
  • Beh,non è che ci voleva tanto per capirlo.
    non+autenticato
  • Mi sa che vivete in un mondo di pura fantasia. Però è una opinione personale, comunque se ho una informazione veramente importante, non la conservo e non la trattato su macchine Win, specialmente W10.

    E in ogni caso si parlava del fatto che la 10 è un buon 8 rimarchiato 10 con una buona verniciata per gli utonti, che infatti prendono benissimo e felicemente l'update.

    Per fare un sistema operativo nuovo ci vogliono anni, invece da qualche tempo Microsoft rivernicia quello che ha e la gente "bello bello!".

    Beh che dire chi è causa del suo mal pianga sè stesso!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Giuseppe Rossi
    > E in ogni caso si parlava del fatto che la 10 è
    > un buon 8 rimarchiato 10 con una buona verniciata
    > per gli utonti, che infatti prendono benissimo e
    > felicemente
    > l'update.
    >
    > Per fare un sistema operativo nuovo ci vogliono
    > anni, invece da qualche tempo Microsoft
    > rivernicia quello che ha e la gente "bello
    > bello!".

    Dai, per cortesia prima di scrivere certe cose in "Panda style" documentatevi, e non su siti come quello riportato, dove definire quell'articolo come "amatoriale" è fare un complimento all'autore.

    Che cosa bisogna inventare ancora di OS? Personalmente credo che abbia più senso rivedere delle cose che non hanno convinto (es. la GUI di 8, che a me piace ma a molti, anche per pigrizia, no), o implementare nuove features appoggiate al sistema operativo.

    Da Vista in poi di features nuove ne sono uscite a decine nelle varie nuove versioni di OS. E quelle mica nascono da sole, qualcuno le sviluppa...
    Se poi uno non le usa (perchè non gli servono o non le conosce) non significa che non ci siano:
    https://en.wikipedia.org/wiki/Features_new_to_Wind...
    https://en.wikipedia.org/wiki/Features_new_to_Wind...
    https://en.wikipedia.org/wiki/Features_new_to_Wind...
    https://en.wikipedia.org/wiki/Windows_8.1#New_and_...
    https://en.wikipedia.org/wiki/Windows_10#Features
    (l'ultima è parziale, ne mancano alcune come per esempio la nuova versione di Hyper-V)

    Ovviamente dietro a 10 c'è anche la volontà di Microsoft di liberarsi definitivamente di XP e Vista, e far scendere anche 7, che è comunque abbastanza datato (5 anni).
    Ci aveva provato con 8.1 e non ci è riuscita, proprio a causa della interfaccia, perchè di fatto 8.1 funziona molto meglio di 7 (zero BSOD, ed è molto più veloce e stabile di 7). Ci prova ora con una interfaccia più "digeribile" a chi non ha voglia di cambiare abitudini.
    Ma da qui a dire che da anni non ci sono novità, beh dai...Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Max

    > Ci aveva provato con 8.1 e non ci è riuscita,
    > proprio a causa della interfaccia, perchè di
    > fatto 8.1 funziona molto meglio di 7 (zero BSOD,
    > ed è molto più veloce e stabile di 7).

    Zero BSOD? Newbie, inesperto

    http://somethingk.com/main/?p=781
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Max
    >
    > > Ci aveva provato con 8.1 e non ci è riuscita,
    > > proprio a causa della interfaccia, perchè di
    > > fatto 8.1 funziona molto meglio di 7 (zero
    > BSOD,
    > > ed è molto più veloce e stabile di 7).
    >
    > Zero BSOD? Newbie, inesperto
    >
    > http://somethingk.com/main/?p=781

    se lo leggevi anche oltre a linkarlo scoprivi che il problema era legato ai driver intel della scheda madre
    non+autenticato
  • Non eravate voi che "su windows non ci sono problemi di drivers"? Ma allora sono tutte balle!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Max
    > Dai, per cortesia prima di scrivere certe cose in
    > "Panda style" documentatevi, e non su siti come
    > quello riportato, dove definire quell'articolo
    > come "amatoriale" è fare un complimento
    > all'autore.

    Un pò di onesta intellettuale non farebbe male eh....

    > Che cosa bisogna inventare ancora di OS?
    > Personalmente credo che abbia più senso rivedere
    > delle cose che non hanno convinto (es. la GUI di
    > 8, che a me piace ma a molti, anche per pigrizia,
    > no), o implementare nuove features appoggiate al
    > sistema operativo.

    Fare un sistema più snello e reattivo ?
    Togliere il registro di sistema ed utilizzare unicamente la cartella del programma installato come unica zona dove ha libero accesso ?
    Un file system diverso ?
    Smetterla di insistere nel fare un ibrido tra un OS per desktop e un tablet ?
    Dare la possibilità di scegliere certe opzioni all'utente invece di avere delle imposizioni dall'alto ?

    > Da Vista in poi di features nuove ne sono uscite
    > a decine nelle varie nuove versioni di OS.

    Infatti si è visto anche il bel risultato che si è ottenuto,un OS pachiderma.

    > E quelle mica nascono da sole, qualcuno le
    > sviluppa...

    Infatti da Vista in poi praticamente Windows non è cambiato nella sostanza.

    > Se poi uno non le usa (perchè non gli servono o
    > non le conosce) non significa che non ci
    > siano:
    > https://en.wikipedia.org/wiki/Features_new_to_Wind
    > https://en.wikipedia.org/wiki/Features_new_to_Wind
    > https://en.wikipedia.org/wiki/Features_new_to_Wind
    > https://en.wikipedia.org/wiki/Windows_8.1#New_and_
    > https://en.wikipedia.org/wiki/Windows_10#Features
    > (l'ultima è parziale, ne mancano alcune come per
    > esempio la nuova versione di
    > Hyper-V)

    Sono di fatto revisioni dello stesso OS con tagli e/o modifiche.

    > Ovviamente dietro a 10 c'è anche la volontà di
    > Microsoft di liberarsi definitivamente di XP e
    > Vista, e far scendere anche 7, che è comunque
    > abbastanza datato (5 anni).

    Questo sicuramente ma forse c'è anche qualcosa sotto per il futuro,se porti tutti gli utenti ad una sola versione....
    Forse ci si dovrebbe chiedere come mai XP sia stato tanto apprezzato,anche dopo la sua dismissione,ci sarà un motivo,no ?

    > Ci aveva provato con 8.1 e non ci è riuscita,
    > proprio a causa della interfaccia, perchè di
    > fatto 8.1 funziona molto meglio di 7 (zero BSOD,
    > ed è molto più veloce e stabile di 7).

    Ci ha provato ed è stato un flop,la gente che aveva XP anzichè passare a Win 8 e passata a 7. 8.1 funziona meglio di 7 ? in base a cosa ?
    Io i BSOD tranne nel caso di driver,conflitti tra alcuni programmi o danni all'hardware non ne ho mai avuti neanche con XP,idem con 7.
    La maggiore velocità di 8 è una pura illusione,basta vedere i trucchetti per il boot e lo spegnimento... nel secondo caso ti da l'impressione che sia più veloce,invece spegne prima il monitor e poi il PC vero e proprio,una scemenza assurda.

    > Ci prova ora con una interfaccia più "digeribile" a chi
    > non ha voglia di cambiare
    > abitudini.

    Allora ha floppato anche questa volta,prima era solo l'interfaccia che ora è ibrida e non se ne capisce il senso se non fare la pubblicità per WinPhone e Surface ,ora persino le impostazioni sono diventate tablet style..

    > Ma da qui a dire che da anni non ci sono novità,
    > beh dai...
    >Occhiolino

    Oh andiamo siamo seri, Win Vista -> Win 7-> Win 8 -> Win 10 ,sono praticamente molto simili tra loro,Ms non ha fatto altro che togliere o aggiungere componenti e sfornarli come OS nuovi di zecca.
    Addirittura dato il flop di Win 8 hanno saltato Win 9 per passare direttamente a Win 10,operazione mediatica per mettere una certa distanza dal precedente OS,poi hanno dato lo zuccherino che era gratis per far passare in massa a Win 10,in caso contrario c'era di nuovo l'ennesimo flop del 2012...
    non+autenticato
  • Abbiamo aggiunto la reclame su desktop e cosa vuoi di più!!! Pian piano infileremo la pubblicità ovunque dacci tempo.
    non+autenticato
  • In quel caso sarà la fine di windows...
    non+autenticato
  • io ho risolto cosi'

    format c:

    adesso uso

    atp-get upgrade

    mai avuto un problema
    non+autenticato
  • Senza dimenticare il sudo prima di apt-get upgrade....Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: W Linux
    > Senza dimenticare il sudo prima di apt-get
    > upgrade....Occhiolino

    di sudo neanche l'ombra ho l'aria condizionata Ficoso
    non+autenticato
  • - Scritto da: truciolo

    > atp-get upgrade
    >
    > mai avuto un problema

    mi da denied access.
    non+autenticato
  • - Scritto da: suc
    > - Scritto da: truciolo
    >
    > > atp-get upgrade
    > >
    > > mai avuto un problema
    >
    > mi da denied access.

    Si sara accorto che non hai il numero sufficiente di neuroni per utilizzare quel sistema.

    Torna pure al tuo clicca/tappa e goditi il reboot infinito.
  • - Scritto da: panda rossa
    > Si sara accorto che non hai il numero sufficiente
    > di neuroni per utilizzare quel
    > sistema.

    è questione di cattiva implementazione, perché da Vista in avanti è il sistema che ti mostra in automatico una mascherina per elevare i tuoi privilegi quando quel determinato comando o programma lo richiede. Linux invece spesso ti dà un secco "denied access".
    non+autenticato
  • - Scritto da: suc
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Si sara accorto che non hai il numero
    > sufficiente
    > > di neuroni per utilizzare quel
    > > sistema.
    >
    > è questione di cattiva implementazione, perché da
    > Vista in avanti è il sistema che ti mostra in
    > automatico una mascherina per elevare i tuoi
    > privilegi quando quel determinato comando o
    > programma lo richiede. Linux invece spesso ti dà
    > un secco "denied
    > access".

    Certo.
    Perche' linux e' un sistema piu' diretto.
    Tu invochi un comando e quello ti dice che non sei autorizzato.

    Windows invece ha l'intermediazione del sistema operativo per qualunque cosa, il quale interviene ad imboccarti quando non riesci ad infilarti il cucchiaino con l'omogeneizzato in bocca da solo.
  • - Scritto da: panda rossa
    > Certo.
    > Perche' linux e' un sistema piu' diretto.
    > Tu invochi un comando e quello ti dice che non
    > sei
    > autorizzato.
    >
    > Windows invece ha l'intermediazione del sistema
    > operativo per qualunque cosa, il quale interviene
    > ad imboccarti quando non riesci ad infilarti il
    > cucchiaino con l'omogeneizzato in bocca da
    > solo.

    Ma non diciamo fesserie: in Linux l'accesso negato ti esce perchè non usi un utente root, e su Windows se usi uno user semplice e non amministratore accade esattamente la stessa cosa, devi immettere le credenziali di un amministratore.
    Solo se usi un administrator ti appare lo UAC a chiedere conferma senza chiedere null'altro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Max
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Certo.
    > > Perche' linux e' un sistema piu' diretto.
    > > Tu invochi un comando e quello ti dice che
    > non
    > > sei
    > > autorizzato.
    > >
    > > Windows invece ha l'intermediazione del
    > sistema
    > > operativo per qualunque cosa, il quale
    > interviene
    > > ad imboccarti quando non riesci ad infilarti
    > il
    > > cucchiaino con l'omogeneizzato in bocca da
    > > solo.
    >
    > Ma non diciamo fesserie: in Linux l'accesso
    > negato ti esce perchè non usi un utente root,

    Ti esce perche' non hai il permesso.
    root non c'entra. Puo' anche essere il file di un altro utente che non ti ha dato i permessi a te.

    > e
    > su Windows se usi uno user semplice e non
    > amministratore accade esattamente la stessa cosa,
    > devi immettere le credenziali di un
    > amministratore.

    Appunto: ti esce il popup che ti imbocca.
    E il popup lo fa uscire il sistema operativo.

    > Solo se usi un administrator ti appare lo UAC a
    > chiedere conferma senza chiedere
    > null'altro.

    Se sei un administrator, su un sistema serio non deve uscire niente.
    A meno che non si presuma che in realta' ci sia un idiota tra sedia e tastiera che anche se sta usando un account amministrativo e' utonto e va avvisato.
  • - Scritto da: panda rossa
    > Ti esce perche' non hai il permesso.
    > root non c'entra. Puo' anche essere il file di un
    > altro utente che non ti ha dato i permessi a
    > te.

    Grazie della lezione...Occhiolino
    Ovvio, genericamente è così. Il mio esempio era calato sulla discussione sullo UAC, che esce solo per un utente administrator. Non mischiare cipolle e patate: se si parla di UAC si parla di amministratori, viceversa per gli user normali servono credenziali adeguate.

    E di fatto anche in Win è così: se utilizzi uno user e cerchi di accedere a dati/comandi/file di cui non hai autorizzazione ti esce un "Accesso negato", o nel caso di comandi la richiesta di credenziali autorizzate al comando. Che non è detto che debbano essere per forza amministrative del sistema.


    > Appunto: ti esce il popup che ti imbocca.
    > E il popup lo fa uscire il sistema operativo.

    E chi lo doveva dar uscire? Mia sorella?

    > Se sei un administrator, su un sistema serio non
    > deve uscire
    > niente.
    > A meno che non si presuma che in realta' ci sia
    > un idiota tra sedia e tastiera che anche se sta
    > usando un account amministrativo e' utonto e va
    > avvisato.

    Appunto, siccome certi sistemi li utilizza anche la "casalingha di Voghera" ci sono 3 possibilità:
    1) Non fare usare un PC alla "casalinga di Voghera".
    2) Insegnare concetti di sicurezza alla "casalinga di Voghera", e darle un sistema che non usi di default un amministratore ma uno user normale, e istruirla su quando e come fare escalation di privilegi.
    3) Mettere uno strumento che protegga il più possibile la "casalinga di Voghera" da operazioni tipiche di chi non ha nozioni di informatica (punto 2) e per uso tipico domestico utilizza un account amministratore.

    Secondo te, quale è l'opzione più fattibile? La più semplice da attuare e recepire per un utente? La 1, la 2, o la 3?Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Max

    > > Appunto: ti esce il popup che ti imbocca.
    > > E il popup lo fa uscire il sistema operativo.
    >
    > E chi lo doveva dar uscire? Mia sorella?

    Il comando che hai invocato.
    Se scrivi rm -r /
    e' il comando rm a restituirti l'errore "Permission denied".
    Il comando non si pone problemi, tu chiedi, lui fa.
    Se non riesce a fare, ti torna il messaggio di errore e fine della storia.

    > > Se sei un administrator, su un sistema serio
    > non
    > > deve uscire
    > > niente.
    > > A meno che non si presuma che in realta' ci
    > sia
    > > un idiota tra sedia e tastiera che anche se
    > sta
    > > usando un account amministrativo e' utonto e
    > va
    > > avvisato.
    >
    > Appunto, siccome certi sistemi li utilizza anche
    > la "casalingha di Voghera" ci sono 3
    > possibilità:

    La casalinga di Voghera non deve usare il suo sistema come amministratore.

    > 1) Non fare usare un PC alla "casalinga di
    > Voghera".
    > 2) Insegnare concetti di sicurezza alla
    > "casalinga di Voghera", e darle un sistema che
    > non usi di default un amministratore ma uno user
    > normale, e istruirla su quando e come fare
    > escalation di
    > privilegi.

    No. Se vuole, la istruisci su come funziona il sistema.
    L'escalation di privilegi in tal caso e' implicita.

    > 3) Mettere uno strumento che protegga il più
    > possibile la "casalinga di Voghera" da operazioni
    > tipiche di chi non ha nozioni di informatica
    > (punto 2) e per uso tipico domestico utilizza un
    > account
    > amministratore.

    Chi non ha nozioni di informatica NON DEVE UTILIZZARE UN ACCOUNT DI AMMINISTRATORE.
    L'informatica non ammette ignoranza.
    Se sei ignorante e vuoi restare tale, usi una utenza che ti fa accedere in modalita' lavatrice e non in modalita' amministrativa.

    > Secondo te, quale è l'opzione più fattibile? La
    > più semplice da attuare e recepire per un utente?
    > La 1, la 2, o la 3?
    >Occhiolino

    L'opzione piu' fattibile e' quella che c'e' l'utenza amministrativa (root) che usa solo l'amministratore quando deve amministrare.
    E poi ogni utente ha la sua utenza.
    Fine.
  • Gli articoli in cui si parla di questo si riferiscono a questo messaggio nel forum di supporto:

    http://answers.microsoft.com/en-us/windows/forum/w...

    Nel forum viene indicata una soluzione.
    Se volete una versione più breve leggete qua:

    http://www.zdnet.com/article/windows-10-cumulative.../

    A questo punto sarebbe interessante conoscere a quanti è capitato. Per esempio io ho già migrato una ventina di PC e non mi è successo.

    E poi calcolare la percentuale di incidenza. Mi sa che sarebbe molto bassa visti post sul forum. Da qui una serie di ragionamenti sull'incidenza probabile in una azienda.

    Si rischia meno ad installare aggiornamenti che a non installare.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 11 agosto 2015 21.47
    -----------------------------------------------------------
  • A me è successo horca paletta!
    non+autenticato
  • Ci credo assolutamente!
  • Assolutamente si o assolutamente no deciditi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Zucca Vuota
    > Gli articoli in cui si parla di questo si
    > riferiscono a questo messaggio nel forum di
    > supporto:
    >
    > http://answers.microsoft.com/en-us/windows/forum/w
    >
    > Nel forum viene indicata una soluzione.
    > Se volete una versione più breve leggete qua:
    >
    > http://www.zdnet.com/article/windows-10-cumulative
    >
    > A questo punto sarebbe interessante conoscere a
    > quanti è capitato. Per esempio io ho già migrato
    > una ventina di PC e non mi è
    > successo.

    Azz! Ben 20.
    Una percentuale estremamente significativa rispetto al parco macchine mondiale.

    > E poi calcolare la percentuale di incidenza. Mi
    > sa che sarebbe molto bassa visti post sul forum.

    Il fatto che la gente che ha il pc impallato non riesce a scrivere sul forum proprio non ti passa per la testa, vero?

    > Da qui una serie di ragionamenti sull'incidenza
    > probabile in una
    > azienda.

    Una azienda non fara' mai trapelare di avere problemi informatici, anche se e' evidente colpa di M$, a meno che la cosa non sia percepibile all'esterno.

    > Si rischia meno ad installare aggiornamenti che a
    > non installare.

    Mettila come vuoi, ma hai appena confermato che installare aggiornamenti e' un rischio.
    La dici ai tuoi clienti questa cosa, oppure una volta che hai venduto sono tutti cavoli loro?
  • - Scritto da: panda rossa

    > Azz! Ben 20.
    > Una percentuale estremamente significativa
    > rispetto al parco macchine
    > mondiale.

    I dati non li ho ma scommetto che la percentuale di quelli a cui è capitato è veramente risibile. Vista poi la natura del problema...

    > Il fatto che la gente che ha il pc impallato non
    > riesce a scrivere sul forum proprio non ti passa
    > per la testa,
    > vero?

    Il fatto che oggi nessuno ha solamente un PC non ti è venuto in testa?

    > Mettila come vuoi, ma hai appena confermato che
    > installare aggiornamenti e' un
    > rischio.

    Qualsiasi cosa è un rischio. Il fatto di prendersi Conficker dopo anni che era uscita una patch non è un rischio? O CodeRed? Perchè, se vai a vedere questi trojan, ti accorgi che si sono diffusi ben dopo l'uscita del patch.

    > La dici ai tuoi clienti questa cosa, oppure una
    > volta che hai venduto sono tutti cavoli
    > loro?

    I nostri clienti pagano (ebbene sì - sono un piazzista e venduto che ama portare a casa lo stipendio per mantenere la famiglia) un servizio di assistenza ampio che copre anche i server Linux che possiedono. E ti assicuro che anche su quelli ogni tanto qualche problema di aggiornamento c'è.

    Ti ricordo sempre che un corso di amministrazione Windows ti farebbe bene. Secondo me ti passerebbe anche questa rabbia che ti rode dentro. La conoscenza aiuta la comprensione.
  • - Scritto da: Zucca Vuota
    > - Scritto da: panda rossa
    >
    > > Azz! Ben 20.
    > > Una percentuale estremamente significativa
    > > rispetto al parco macchine
    > > mondiale.
    >
    > I dati non li ho ma scommetto che la percentuale
    > di quelli a cui è capitato è veramente risibile.
    > Vista poi la natura del
    > problema...
    >
    > > Il fatto che la gente che ha il pc impallato
    > non
    > > riesce a scrivere sul forum proprio non ti
    > passa
    > > per la testa,
    > > vero?
    >
    > Il fatto che oggi nessuno ha solamente un PC non
    > ti è venuto in
    > testa?

    Tu vivi in un mondo di fantasia markettara. Un mondo tutto tuo.

    C'e' UNA VALANGA di persone che hanno un solo pc e sono, generalmente, anche quelle con un livello di cultura informatica molto basso.
    Sono quelle che, a causa di questa genialata degli aggiornamenti obbligatori (qualcuno alla Microzozz deve consumare quantita' abnormi di LSD) che causano problemi diffusi, chiamano in massa il supporto bestemmiando come un veneto incrociato con un toscano.
    E sono tante ma tante proprio.
    Sia le persone che le bestemmie A bocca aperta

    PS
    Ogni tanto esci dai Meeting de qua, meeting de la, marketing su and giu, and all this old usual marketing bullshit.
    C'e' un mondo intero fuori.
    non+autenticato
  • > Ti ricordo sempre che un corso di amministrazione
    > Windows ti farebbe bene. Secondo me ti passerebbe
    > anche questa rabbia che ti rode dentro. La
    > conoscenza aiuta la
    > comprensione.

    Mai fu detta cosa piu vera
    non+autenticato
  • - Scritto da: Zucca Vuota
    > Gli articoli in cui si parla di questo si
    > riferiscono a questo messaggio nel forum di
    > supporto:
    >
    > http://answers.microsoft.com/en-us/windows/forum/w
    >
    > Nel forum viene indicata una soluzione.
    > Se volete una versione più breve leggete qua:
    >
    > http://www.zdnet.com/article/windows-10-cumulative
    >
    > A questo punto sarebbe interessante conoscere a
    > quanti è capitato. Per esempio io ho già migrato
    > una ventina di PC e non mi è
    > successo.
    >
    > E poi calcolare la percentuale di incidenza. Mi
    > sa che sarebbe molto bassa visti post sul forum.
    > Da qui una serie di ragionamenti sull'incidenza
    > probabile in una
    > azienda.
    >
    > Si rischia meno ad installare aggiornamenti che a
    > non
    > installare.

    Può anche darsi, ma il punto è che non hai scelta, e la cosa fa incavolare tutti quelli che non sono disposti ad essere schiavi delle imposizioni di M$.

    Dimmi, in presenza di ciclo di reboot appurato su configurazione simile alla tua, cosa puoi fare per evitare di caderci dentro? E se (inevitabilmente) ci cadi, come ne esci?
    Forse per te è normale su sistemi M$ reinstallare tutto, magari passando da Win7/8,1 e da update a win10, sperando che nel frattempo sia disponibile e risolutiva la patch della patch incriminata.

    Abbi pazienza, non sarebbe meglio aspettare che le cornate le diano altri ansiosi di esporsi a loro rischio e pericolo?
    Già, peccato che l'utente consumer su 10 non può più farlo: complimenti M$, grazie di tutto (UEFI e Sec,Boot compresi...)!
  • - Scritto da: rockroll

    > Forse per te è normale su sistemi M$ reinstallare
    > tutto, magari passando da Win7/8,1 e da update a
    > win10, sperando che nel frattempo sia disponibile
    > e risolutiva la patch della patch
    > incriminata

    Da windows 8 in poi non si formatta piu' e con win10, nei casi gravi, bastano 10 minuti di unita' di ripristino e nessuna perdita di dati. (Serve una pendrive da 8 gb)
    Windows questo sconosciuto, eh!
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 12 agosto 2015 09.12
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: anverone99
    > - Scritto da: rockroll
    >
    > > Forse per te è normale su sistemi M$
    > reinstallare
    > > tutto, magari passando da Win7/8,1 e da update a
    > > win10, sperando che nel frattempo sia
    > disponibile
    > > e risolutiva la patch della patch
    > > incriminata
    >
    > Da windows 8 in poi non si formatta piu' e con
    > win10, nei casi gravi, bastano 10 minuti di
    > unita' di ripristino e nessuna perdita di dati.
    > (Serve una pendrive da 8
    > gb)
    > Windows questo sconosciuto, eh!
    > [IMG]http://i15.photobucket.com/albums/a365/DiViNe
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 12 agosto 2015 09.12
    > --------------------------------------------------

    oppure un dd if=/dev/virts/win7pro-backup bs=524288 | pv | dd of=/dev/virts/win7pro bs=131072

    questione di gustiSorride
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)