Claudio Tamburrino

Samsung, presentati Galaxy S6 Edge Plus e Galaxy Note 5

I due phablet condividono molte caratteristiche hardware, dallo schermo al processore. L'azienda snocciola dettagli e date per Samsung Pay e mostra una cover munita di tastiera

« Indietro
Foto 1 di 11

Roma - Samsung ha presentato a New York i suoi nuovi dispositivi Galaxy S6 Edge+ e Galaxy Note 5, insieme a nuovi servizi. Agosto, dunque, si conferma un mese caldissimo per la coreana: oltre al preannunciato esordio dei nuovi tablet Galaxy Tab S2 e Galaxy Note 4, faranno il loro esordio entro settembre i nuovi device di punta e viene tra l'altro svelato l'atteso Samsung Pay.


Sia Galaxy S6 Edge+ che Galaxy Note 5 sono caratterizzati da uno schermo di alta qualità e grandi dimensioni, il Quad HD Super AMOLED da 5,7 pollici, e da processore Exynos 7420 octa-core, due fattori che insieme permettono di impiegare i device comodamente anche in multitasking, per esempio vedendo un video e contemporaneamente prendendo appunti.
Grazie ad uno spessore limitato ed alla lieve curvatura sulla parte posteriore della scocca, i dispositivi sembrano - come riferiscono i primi testimoni diretti - particolarmente ergonomici.

A livello di hardware entrambi sono poi caratterizzati da fotocamera frontale da 5MP, posteriore da 16 MP, processore Exynos Octa Core con due CPU, una da da 2,1 GHz più una da 1,56 GHz, a 64 bit ed una batteria da 3.0000 mAh. Inoltre, come anticipato dalle indiscrezioni, non sono dotati di slot per la memoria interna espandibile e la batteria non è rimovibile

Nel dettaglio Galaxy S6 Edge+, poi, con le sue linee curve, ha uno spessore di 6,9 mm per 153 grammi di peso ed è pensato per la produzione ed il consumo di contenuti multimediali: sono state ottimizzate le capacità di catturare video, grazie per esempio allo stabilizzatore di video digitali Steady Video collegato sia alla fotocamera frontale che a quella posteriore e alla modalità Video Collage che permette agli utenti di registrare e montare piccoli filmati, tra l'altro con la possibilità di scegliere tra diversi effetti.


Galaxy Note 5 è stato presentato come la nuova punta di diamante della serie Galaxy Note ed è invece pensato per il lavoro: con 7,6 mm di spessore e 171 grammi di peso è dotato di un'ampia gamma di strumenti di produttività e l'interazione con lo schermo touchscreen è resa più versatile anche grazie al supporto ed alla dotazione della quinta generazione del pennino S Pen, che facilita la propensione al multitasking e funzioni come gli appunti a mano libera (facilitati anche dalla già descritta ergonomia delle linee) e gli strumenti Air Command.

Per porre ulteriore accento sulla produttività, peraltro, Samsung ha lanciato una simil-cover per entrambi di dispositivi che - ammiccando il look-and-feel dei device BlackBerry - costituisce una tastiera hardware da sovrapporre a quella digitale.

Entrambi dispositivi sono poi dotati poi di diverse tecnologie a supporto delle fotocamere a disposizione, che permettono tra l'altro la registrazione di video 4K(UHD). Questa dà la possibilità agli utenti di vedere live streaming video Full HD e di condividerli in diretta con altri utenti o gruppi di contatto, in stile Periscope, oppure per pubblicare contenuti tramite YouTube Live.

Inoltre tutti e due i dispositivi hanno integrata una tecnologia di ricarica wireless compatibile con qualsiasi caricatore senza fili disponibile al momento sul mercato e capacità fast-charging che permettono di arrivare al 100 per 100 della batteria in circa 90 minuti.

Infine tra gli strumenti per la produttività disponibili vi è SideSync, funzione che permette il collegamento via cavo o wireless al PC e le tecnologie per i pagamenti NFC e MST: con i due dispositivi, non casualmente, la coreana ha lanciato (a partire dal 28 settembre e dagli Stati Uniti) anche Samsung Pay, il suo atteso servizio destinato ad entrare in competizione con Apple Pay e gli altri suoi omologhi.

Per entrambi i dispositivi, che arriveranno sul mercato statunitense entro agosto, sono già stati aperti i pre-ordini e saranno disponibili due versioni, una da 32 ed una 64 GB (con una probabile terza versione da 128 GB), e quattro colori: bianco perla, nero, oro o argento titanio. Per l'Italia non sono ancora confermati i prezzi, ma per Galaxy S6 Edge Plus sembra aggirarsi intorno agli 800 euro, con disponibilità dalla fine di settembre. Galaxy Note 5 verrà inizialmente lanciato su mercati statunitensi e asiatici, e l'azienda si riserva di stabilire in seguito se aprire le vendite su altri mercati.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessSamsung paga per far pagareContinua la rincorsa ad Apple Pay: la coreana punta su LoopPay, una startup che ambisce a rappresentare l'evoluzione delle tradizionali carte di credito
  • BusinessSamsung, il mobile non è più quello di una voltaRisultati trimestrali ancora negativi per la corporation sudcoreana, con i dispositivi "premium" che non vendono più come un tempo e la conseguente necessità di aggiustare i prezzi. Anche i tablet piangono
  • TecnologiaSnapdragon 820, potere alla GPUQualcomm ha svelato le novità che caratterizzeranno la sua piattaforma mobile (SoC) di prossima generazione, un prodotto che mira a conquistare la fiducia di nuovi clienti dopo l'abbandono dei vecchi, e i danni che ne sono conseguiti
81 Commenti alla Notizia Samsung, presentati Galaxy S6 Edge Plus e Galaxy Note 5
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)