Alfonso Maruccia

Raspberry Pi, ora c'è anche lo schermo touch

Nuovo accessorio per la popolare board di sviluppo: la risoluzione non è granché, e il prezzo è allineato al costo dell'hardware di base. Il mercato delle board si fa sempre più affollato e competitivo

Roma - La fondazione Raspberry Pi ha messo in vendita il primo display "ufficiale" per la omonima schedina di sviluppo ARM dal prezzo ultra-economico, un dispositivo che arricchisce ulteriormente il mercato degli "accessori" per Raspberry Pi e che naturalmente sposa la vocazione low cost della board amata da programmatori e "maker" assortiti.


Il display per Raspberry Pi arriva a non molta distanza dal case ufficiale Construct, costa 48 sterline o 60 dollari ed è compatibile con i tre modelli Raspberry di ultima "generazione" (Model A+, Model B+, Raspberry Pi 2 Model B); i possessori di una revisione hardware precedente saranno costretti a "sobbarcarsi" l'upgrade, prima di poter usare il nuovo accessorio.

Parlando di caratteristiche tecniche, il display ufficiale di Raspberry Pi può vantare 7 pollici di diagonale, controlli touch per 10 dita in contemporanea e risoluzione 800x480, si connette alla board tramite porta GPIO (per l'alimentazione) e porta DSI facendo "sparire" la schedina ARM sul retro.

Per quanto riguarda il software, infine, i driver necessari ai controlli capacitivi e alla tastiera virtuale saranno integrati nella prossima release dell'OS ufficiale (Raspbian OS) e richiederanno quindi un ulteriore update - questa volta gratuito.

Il mercato delle board di sviluppo "nude" o variamente accessoriate si fa sempre più affollato, un risultato riconducibile in buona parte proprio a Raspberry Pi e che include - tra le altre - anche i prodotti della linea Orange Pi: Orange Pi PC, l'ultimo modello della board, può vantare un SoC con CPU quad-core Cortex-A7, GPU Mali-400 e 1 GB di RAM integrata, varie porte di interconnessione (HDMI, USB) e compatibilità con Raspberry Pi tramite l'apposita porta a 40 pin.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaRaspberry Pi, il case ufficialeLa fondazione britannica annuncia uno scatolotto di plastica con cui imbrigliare la board di sviluppo ARM, un case estremamente economico nel pieno rispetto della filosofia Raspberry Pi
  • TecnologiaWindows 10, da IoT Core agli update problematiciMicrosoft rilascia la versione pubblica della variante per maker del suo OS universale, un "work in progress" che ancora necessita di aggiornamenti per potersi definire completo. Altrove, su PC, gli update forzati creano reboot infiniti
  • AttualitàArduino è Genuino negli StatesIl pioniere del movimento dei maker ha annunciato un nuovo contratto USA, un modo per avere nuovamente accesso al mercato statunitense con una produzione locale. In attesa di risolvere le questioni legali in tribunale
8 Commenti alla Notizia Raspberry Pi, ora c'è anche lo schermo touch
Ordina
  • Perché io ne ho acquistato uno 5 anni fa, da usare come server casalingo.
    Dopo qualche tempo ho caricato un pochettino l'USB con una stampante e un disco (alimentazione esterna) e la memoria flash ha incominciato a corrompersi.

    Ho dovuto disinstallare la stampante per evitare il sovraccarico del BUS, adesso funziona bene ma certe cose non dovrebbero succedere, quindi ho pensato ad un problema mio.

    Poi ho ricevuto una mail da un mio amico che mi chiedeva secondo me il motivo per cui il suo Raspberry aveva problemi di corruzione della memoria di massa e allora ho capito che forse non era solo un problema mio.

    Poi ultimamente parlando con un altro mio amico anche lui con il Raspberry PI-B è saltato fuori che non funzionava bene perché se caricava la rete e l'USB gli si rovinava la memoria dal che ho capito che sotto sforzo sti cosi non reggono proprio.

    Cona una breve indagine su Internet nei vari forum (in inglese possibilmente) si può poi capire che oltre all'esperienza diretta da me fatta c'è qualcosina di pìu.

    Nonostante questo, stavo a questo punto per comprare il PI-2 per vedere se era meglio, ma è saltata fuori la famosa storia dei componenti fotosensibili (e la conseguente richiesta di non sottoporlo a luci forti), e allora mi è venuto in mente che forse il problema non delle schede in se ma di chi le progetta o del fatto che le fanno al risparmio.

    Ho cercato qualcosa di alternativo e ho scoperto che ce ne sono diversi, allora ho ripiegato su uno di questi, ovviamente open, ovviamente con la sua Debian , che costava meno del PI-2 poi agli inizi non si riusciva nemmeno ad acquistare, comunque attualmente controlla una VPN, la stampante e un disco NAS senza il mimino problema.

    Capisco che qualcuno dirà che a lui non è mai successo nulla, che è tutto bellissimo e che funziona meravigliosamente, ma siccome quello che ho riportato è vero e tre riscontri diversi non sanno molto di coincidenza (anche perché sono stati comprati in momenti diversi) ma il mio consiglio è di andarci calmi perché con questi dispositivi che sono molto "raw", non sempre il prodotto più pubblicizzato è unico e tanto meno il migliore.
    non+autenticato
  • Mi piacerebbe un bel tabblet alternativo ad Android e iOS
    non+autenticato
  • e schermo touch: finalmente quasi una tv, presto un proto cellulare, manca la gestione sim ma verra, vorra un upgrade, ecc.
    non+autenticato
  • - Scritto da: roberto
    > e schermo touch: finalmente quasi una tv, presto
    > un proto cellulare, manca la gestione sim ma
    > verra, vorra un upgrade,
    > ecc.

    Tipo questa ?

    https://www.pi-shop.ch/raspberry-pi-sim900-gsm-gpr...
  • - Scritto da: roberto
    > e schermo touch: finalmente quasi una tv, presto
    > un proto cellulare, manca la gestione sim ma
    > verra, vorra un upgrade,
    > ecc.

    Guarda che se ci metti una chiavetta USB , possibilmente senza HiLink, sul raspberry gira perfettamente. Anzi sulla Debian Jessie per PC funzionano anche molte chiavette HiLink, nel senso che le inserisci e le vedi subito nel network manager, scegli il provider e ti connetti. Non so come sia lo stato del Raspbian ma sono in molti quelli che ci collegano una chiavetta USB e una Wi-FI e lo usano come router 3G casalingo.
    non+autenticato
  • ... di prenderlo per collegarlo al mio Raspino con Windows 10 e VMWare!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: TwinMOS
    > con Windows 10 e VMWare!!!

    ma poi ci gira almeno l'hello world? Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • che dire di piu'......Con la lingua fuori
    non+autenticato