Luca Annunziata

Windows 10 coatto per tutti

Assieme agli aggiornamenti del Patch Tuesday viene scaricato anche tutto quanto serve a installare il nuovo OS? - UPDATE

Roma - Windows 10 è un aggiornamento gratuito per chi possieda già una licenza Windows 7 o Windows 8, ma non tutti gli utenti potrebbero gradire l'update: ciò nonostante, Microsoft pare abbia iniziato a scaricare su tutti i PC eleggibili per la procedura una copia completa del nuovo sistema operativo. La spiegazione a questo comportamento offerta da Redmond è l'opportunità per chi dovesse decidere successivamente di effettuare l'upgrade di semplificare i passaggi necessari.

L'insolito comportamento è stato segnalato su The Inquirer, che ha chiesto spiegazioni a Microsoft ottenendo le giustificazioni descritte: "Chi ha scelto di ricevere aggiornamenti automatici tramite Windows Update, viene aiutato a rendere i dispositivi aggiornabili pronti con il download dei file necessari se decidesse di aggiornare. Quando l'aggiornamento è pronto, all'utente viene chiesto se installare Windows 10 sul device".

Più nel dettaglio, precisa un portavoce di Microsoft, "Per coloro che hanno deciso di prenotare l'upgrade a Windows 10 e per chi ha abilitato la ricezione automatica dei Windows Update, predisponiamo i dispositivi all'aggiornamento a Windows 10 scaricando i file necessari per l'installazione futura. Questo ci permette di offrire un'esperienza di upgrade più fluida e allo stesso tempo di garantire che il dispositivo riceva il software più aggiornato": in altre parole il meccanismo dovrebbe essere attivo solo per chi, più o meno consapevolmente (ovvero c'è chi potrebbe aver cliccato "Sì" pur di liberarsi della finestra di dialogo apposita), ha scelto di prenotare l'ultima versione del sistema operativo appena rilasciata.
Una scelta che non è priva di effetti collaterali: l'immagine ISO pesa da 3 a 6 gigabyte nello storage, una questione ininfluente se si dispone di 1 terabyte di spazio disco ma decisamente più complessa se il dispositivo in ballo è un tablet o un convertibile con a bordo un SSD da 32 o 64GB. In quest'ultimo caso, infatti, si potrebbe esaurire o quasi lo spazio a disposizione per l'archiviazione: senza contare che non tutti dispongono di connessioni veloci o illimitate, circostanza nella quale si potrebbero registrare rallentamenti o peggio blocchi se si raggiunge il limite di banda fissata per il mese in corso.

Microsoft non è la prima azienda a scegliere questa strada: anche Apple in passato faceva lo stesso con iOS, complicando la vita a chi possiede un iPhone o un iPad con 8 o 16GB di spazio di archiviazione. A Cupertino hanno scelto una strada differente, in seguito, anche e soprattutto riducendo in modo significativo la dimensione dei pacchetti di aggiornamento da scaricare e lasciando all'utente finale la decisione su quando farlo. Ci sono poi questioni relative allo storage lasciato libero dai sempre più ingombranti sistemi operativi sempre più accessoriati, ma in questo caso la faccenda è differente.

Per verificare se anche il proprio PC avesse iniziato a scaricare la nuova versione di Windows, basta cercare nella cartella ~BT sul proprio hard disk: lì si trovano i file relativi alle patch che Windows Update scarica, e lì potrebbe esserci anche l'immagine di Windows 10 pronta a essere installata. Per il momento non ci sono indicazioni che Microsoft pensi di cambiare questa procedura.

Luca Annunziata

Aggiornato il 15 settembre per includere la precisazione di Microsoft sulle modalità di download
274 Commenti alla Notizia Windows 10 coatto per tutti
Ordina
  • Ma ci siete o ci fate? L'aggiornamento lo scarica solo chi lo ha prenotato (ed a mia memoria lo diceva pure). Infatti io ho accendo il computer raramente e dopo qualche giorno mi ha detto che l'upgrade era pronto, upgrade che non ho lanciato al momento.
    Non vedo tutti questi problemi, se lo hai prenotato te lo scarica e poi aggiorni quando vuoi, per me va bene così piuttosto che beccarmi tot giga tutti in un colpo solo.
    non+autenticato
  • E tu dovresti leggere i link esterni citati nell' articolo. Non so a casa tua, ma dalle mie parti chi decide come/quando/quanto usare banda e storage sono io.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > E tu dovresti leggere i link esterni citati nell'
    > articolo. Non so a casa tua, ma dalle mie parti
    > chi decide come/quando/quanto usare banda e
    > storage sono
    > io.


    Infatti, ma veniva spiegato quando prenotavi l'upgrade, guarda qua ad esempio: http://www.pianetacellulare.it/images/fotonews/201...

    Dall'articolo non sembra emergere che il download sia avvenuto anche a chi non voleva windows 10.

    A me quelle istruzioni sembrano chiare, non so a te. Se non vuoi il download in backgroud non devi prenotare windows 10.
    non+autenticato
  • Ma allora non capisci niente?!?!

    "MICROSOFT HAS CONFIRMED that Windows 10 is being downloaded to computers whether or not users have opted in."

    Questo è postato nell' aricolo di Annunziata, ecco un altro link:

    http://www.pcworld.com/article/2983162/windows/did...

    Qui c' è scritto: "The download occurs even if users haven’t opted in through the Windows 10 reservation dialog."

    In sintesi tu hai il winchinotto win7, dico NO all' update e loro te lo sparano uguale. Hai capito adesso?
    non+autenticato
  • "Ci sono poi questioni relative allo storage lasciato libero occupato dai sempre più ingombranti sistemi operativi sempre più accessoriati"

    Si chiama munnezzaware: serve a vendere il ferro accompagnato da altre nuove e costose licenze.
    non+autenticato
  • HAHAHA il winaro messo sotto torchio dal viscido windows 9. E disabilita, disinstalla, reinstalla, e click-click, aspetta e spera, ricomincia da zero, spunta qui, togli la spunta lì, arghhhh... Andate alla cieca, come al solito, in puro stile -alla CDC- HAHHAHAAHA.

    Ad ogni nuova release è sempre la stessa storia: tutti giù a spippolare senza capire un accidente di cosa stiano facendo HAHAHAH. Memoria corta... la vostra!

    Questa volta però non è un problemino risolvibile con una tardiva patch di mamma microsoft, è un cambio di direzione radicale, vogliono "monetizzarvi" perchè sanno che avete sempre craccato tutto e si sono finalmente stufati!

    Avete usato i loro sistemi a sgrascio per decenni, ora è arrivato il momento di essere "riconoscenti" HAHAHAHAH.
    non+autenticato
  • IIS che ci vuoi fare...
    non+autenticato
  • sicuro?

    HTTP/1.1 400 Bad Request
    Server: nginx/1.0.6
    Date: Mon, 14 Sep 2015 15:30:16 GMT
    Content-Type: text/html
    Content-Length: 172
    Connection: close
    non+autenticato
  • https://www.microsoft.com/it-it/windows/windows-10...

    Gli aggiornamenti di Windows Update sono automaticamente disponibili per
    gli utenti di Windows 10 Home. Gli utenti di Windows 10 Pro e Windows 10
    Enterprise hanno la possibilità di rinviare gli aggiornamenti. Gli
    utenti di Windows 10 Pro possono posticipare gli aggiornamenti per un
    periodo di tempo limitato.
    ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

    Per completare l'aggiornamento, potrebbe essere necessario inserire un'unità
    flash USB.

    Per eseguire l'aggiornamento è richiesta una connessione Internet.
    Windows 10 è un file di grandi dimensioni (circa 3 GB), il cui download
    è soggetto ai normali costi del servizio Internet.
               ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

    Per quanto riguarda le applicazioni antimalware, Windows verificherà che
    il tuo abbonamento sia attivo (non scaduto) e compatibile durante
    l'aggiornamento.

    Se l'applicazione antimalware non è compatibile, verrà disinstallata ma
    ne verranno mantenute le impostazioni. Al termine dell'aggiornamento, se
    il provider dell'applicazione antimalware avrà comunicato a Microsoft
    l'esistenza di una versione compatibile per l'abbonamento attivo,
    Windows ti segnalerà di installare la versione più recente disponibile
    con le impostazioni configurate prima dell'aggiornamento

    Se il tuo abbonamento antimalware non è attivo (scaduto), l'applicazione
    verrà disinstallata e verrà abilitato Windows Defende

    ---------------------------------------------------------

    Funzionalità rimosse:

    Windows Media Center verrà rimosso. Per un periodo di tempo limitato
    ("periodo di idoneità"), sui sistemi aggiornati a Windows 10 da una di
    queste versioni precedenti ("sistema qualificato") verrà installata
    un'app per la riproduzione di DVD ("lettore DVD Windows")


    Nota: il lettore DVD di Windows non potrà essere installato
    immediatamente ma solo dopo il primo utilizzo di Windows

    Durante l'installazione di Windows 10, i gadget per il desktop di
    Windows 7 saranno rimossi

    Per le unità floppy eventualmente in uso, è necessario scaricare il
    driver più recente da Windows Update o dal sito Web del produttore

    ---------------------------------------------------------

    Requisiti aggiuntivi per l'utilizzo di alcune funzionalità:

    Per alcune funzionalità è necessario un account Microsoft.

    Windows Hello richiede una fotocamera a infrarossi illuminata
    specializzata per il riconoscimento facciale o il rilevamento dell'iride
    oppure un lettore di impronte digitali che supporti Windows Biometric
    Framework. Windows Hello con una fotocamera Intel® RealSense™ (F200)
    richiede un aggiornamento software per funzionare su dispositivi Windows
    8.1 dopo l'aggiornamento a Windows 10. Si prevede che questo
    aggiornamento sarà presto disponibile.
    non+autenticato
  • - Scritto da: umby
    > https://www.microsoft.com/it-it/windows/windows-10


    Troppo prolisso. Facevano prima a scrivere " facciamo quello che ci pare sul tuo PC ", bello secco e facilmente leggibile.
    non+autenticato
  • - Scritto da: hhhh
    > - Scritto da: umby
    > >
    > https://www.microsoft.com/it-it/windows/windows-10
    >
    >
    > Troppo prolisso. Facevano prima a scrivere "
    > facciamo quello che ci pare sul tuo PC
    >
    ", bello secco e facilmente
    > leggibile.
    Un po di illusione la devono dare se no che gusto c'è?.....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sarcastico

    > Un po di illusione la devono dare se no che gusto
    > c'è?.....


    sì, ma così com'è scritto ora rischiano che un utente vada in tribunale e magari il giudice gli dia pure ragione.
    Se invece usavano l'EULA che ho scritto io, questo rischio non c'era affatto.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 23 discussioni)