Alfonso Maruccia

Windows 10, nuovo hardware a rapporto

Microsoft ha svelato la line-up di dispositivi e PC che avrà il compito di accompagnare l'arrivo di Windows 10 nelle case e nelle tasche degli utenti. Parola d'ordine: ridefinire del mercato

« Indietro
Foto 1 di 9

Windows 10, nuovo hardware a rapportoRoma - Come già anticipato il mese scorso, Microsoft ha presentato i PC, gli smartphone e i gadget progettati per fornire la migliore "esperienza Windows 10" possibile: tante le parole roboanti usate da Redmond per definire le nuove offerte e per quella che viene descritta senza modestia come "una nuova era" nel campo dell'elettronica di consumo basata sul succitato OS "universale". L'universalità, almeno per il momento, coincide a quanto pare con le app per Facebook e Instagram.


La nuova era dei dispositivi di Windows 10 si apre quindi con Surface Book, il "tablet definitivo" che in realtà è un convertibile x86 con tastiera fisica collegabile all'occorrenza, schermo PixelSense da 13,5" con 3000x2000 pixel e supporto touch, processori Intel Core (i5 o i7) con microarchitettura Skylake, GPU NVIDIA e una batteria che dura 12 ore. Il prezzo? A partire da 1.500 dollari, con preordini già disponibili negli USA.

Sempre al brand Surface - una linea che ha cominciato a dare soddisfazioni economiche solo nelle ultime trimestrali di Microsoft - appartiene Surface Pro 4, un tablet ultra-sottile (il Surface più sottile mai creato, dice Microsoft) ma sufficientemente potente da poter "sostituire il laptop" dell'utente con schermo PixelSense da 12,3" e risoluzione da 2736x1824 pixel, processore Intel Core Skylake (M3, i5 o i7), da 4 a 16 Gigabyte di RAM, coppia di videocamere fronte-retro, stilo digitale e tastiera accessorie. Il prezzo in Italia parte da 1.029 euro.

Surface Pro 4 viene ora descritto come un tablet in grado di fare concorrenza (a livello di specifiche hardware ma anche di prezzo) alla nuova offerta di Apple e Google, anche se in realtà sono queste ultime ad aver reagito all'arrivo di Surface con i nuovi gadget ARM dedicati all'utenza "professionale".

Sistemata la questione PC e convertibili, Microsoft ha poi presentato un trittico di smartphone equipaggiati con Windows 10 e funzionalità Continuum: Lumia 950 e Lumia 950XL rappresentano i nuovi terminali "high-end" del brand che una volta fu di Windows Phone, il prezzo e le specifiche hardware sono allineate al segmento di mercato (mega schermi, mega risoluzioni e SoC ultra-potenti) e comunque ben lontane da Lumia 550, il terminale pensato per garantire un'esperienza Windows 10 (Continuum, Edge, 4G LTE ecc.) a prezzi più contenuti.

La nuova era dei dispositivi Windows 10 comprende infine la versione riveduta e corretta del gadget indossabile per fitness Band (2), ora più "intelligente" che mai, un'offerta ludica per Xbox One arricchita di nuovi giochi e nuovi bundle, la retrocompatibilità estesa con i titoli per Xbox 360 e la nuova GUI basata sul nuovo OS con supporto alle app universali. Microsoft ha offerto infine un assaggio delle applicazioni in realtà aumentata accessibili grazie agli occhialini-computer HoloLens, con i primi kit per sviluppatori in arrivo all'inizio del 2016 al (molto) poco accessibile prezzo di 3.000 dollari.

Oltre ai terminali mobile, al videoludo e al computing, Microsoft ha poi fornito un po' di notizie spicce sul mercato e gli orizzonti tecnologici futuri di Windows 10: l'OS gratuito (per il primo anno) è ora installato su 110 diversi dispositivi e più di 8 milioni di PC aziendali, sebbene le ultime statistiche di utilizzo fornite da StatCounter e NetApplications descrivano un sistema che ha esaurito la sua spinta propulsiva presso gli early adopter ed è ben lontano dal raggiungere l'obiettivo fissato da Microsoft di "1 miliardo di dispositivi" in tempi brevi.

Interessante, inoltre, notare come dopo tutte le parole spese a glorificare l'universalità di Windows 10, la capacità di far girare le stesse app su schermi, form factor e persino architettura di CPU diverse, Microsoft descriva ora le app per accedere a un paio di social network (Facebook e Instagram) come i pinnacoli di questa vocazione universale. Le visite allo Store Windows sono in ogni caso arrivate a 1,25 miliardi, rivela infine Redmond.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaWindows 10, hardware e gatti ninjaMicrosoft dissemina inviti per un prossimo evento dedicato all'hardware basato su Windows 10, occasione in cui la corporation dovrebbe presentare un elemento importante per la strategia commerciale del nuovo OS. Senza dimenticare il mobile
  • TecnologiaLumia, a ottobre sui nuovi schermiPer l'autunno a Redmond stanno lavorando a molte novità. Ci saranno nuovi smartphone, wearable e probabilmente anche un nuovo Surface. E potrebbe esserci anche un annuncio Xbox
  • BusinessNadella: Microsoft fa di tutto per il mobileA partire dalla valorizzazione della propria utenza desktop, e dagli strumenti offerti agli sviluppatore per trasformare le app in soluzioni universali, Windows 10 sarà la leva di tutto il business di Redmond
68 Commenti alla Notizia Windows 10, nuovo hardware a rapporto
Ordina
  • Basta e avanza per 3/4 degli italiani.
    Detto questo c'è da dire che su windwos 10, a differenza di iOS e Android, ci puoi mettere un sacco di software che non prendi dallo store, quindi sta cosa delle app e che tutto deve funzionare con le app mi fa anche un po' pena ed è una cosa che da un PC "fisso" eviterò il più a lungo possibile
    non+autenticato
  • se si sostituisci app con applicazione o programma ( meglio ancora ) e store con repository, vedrai che la cosa non ti farà più schifo

    mi ricordo di un tipo su HU che insisteva sul fatto che le "appettine" non sono programmi

    cioè basta che il marketing s'inventi un altro programma che la gente crede che il mondo sia andato sottosopra
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > se si sostituisci app con applicazione o
    > programma ( meglio ancora ) e store con
    > repository, vedrai che la cosa non ti farà più
    > schifo

    Ni.

    Da informatico capisco anche io che le app è software, ma il problema è che stanno cercando di far passare il software attraverso gli store, e da li a fare come su iOS che c'è un unico store con applicazioni controllate il passo è breve anche per MS (o già lo fanno?)

    nche ubuntu ha un repository, come si chiama, application center o qualcosa del genere se non sbaglio... ma è solo un aiuto ad installare applicazioni che potresti prendere da altre parti, mi sembra una cosa un po' diversa.

    Capisco che il computer deve essere poco più di un elettrodomestico per la maggior parte delle persone, ma ho paura che si stia cercando di banalizzare e semplificare un po' troppo a scapito della libertà di utilizzo della macchina.

    ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: Normale
    > - Scritto da: collione
    > > se si sostituisci app con applicazione o
    > > programma ( meglio ancora ) e store con
    > > repository, vedrai che la cosa non ti farà
    > più
    > > schifo
    >
    > Ni.
    >
    > Da informatico capisco anche io che le app è
    > software,

    E' software concepito in modo distorto.

    > ma il problema è che stanno cercando di
    > far passare il software attraverso gli store, e
    > da li a fare come su iOS che c'è un unico store
    > con applicazioni controllate il passo è breve
    > anche per MS (o già lo
    > fanno?)

    Gia' lo fanno, gia' lo fanno.

    > nche ubuntu ha un repository, come si chiama,
    > application center o qualcosa del genere se non
    > sbaglio... ma è solo un aiuto ad installare
    > applicazioni che potresti prendere da altre
    > parti, mi sembra una cosa un po'
    > diversa.

    Ti sembra?
    E' una cosa diversa.

    > Capisco che il computer deve essere poco più di
    > un elettrodomestico per la maggior parte delle
    > persone,

    No, io non lo capisco, e non lo accetto.
    Il computer e' uno strumento nelle mani di chi lo sa usare.

    > ma ho paura che si stia cercando di
    > banalizzare e semplificare un po' troppo a
    > scapito della libertà di utilizzo della
    > macchina.

    Esatto. Vogliono che diventi una lavatrice, come fa apple.

    Alla fine restera' solo linux a restituire la liberta'.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Normale
    > > ma il problema è che stanno cercando di
    > > far passare il software attraverso gli
    > store,
    > e
    > > da li a fare come su iOS che c'è un unico
    > store
    > > con applicazioni controllate il passo è breve
    > > anche per MS (o già lo
    > > fanno?)
    >
    > Gia' lo fanno, gia' lo fanno.

    Oddio, allora il mio PC non lo sa... Proprio oggi ho installato un software senza passare da alcuno store. Tantomeno quello di Microsoft...
    Prozac
    5083
  • - Scritto da: Prozac
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: Normale
    > > > ma il problema è che stanno cercando di
    > > > far passare il software attraverso gli
    > > store,
    > > e
    > > > da li a fare come su iOS che c'è un
    > unico
    > > store
    > > > con applicazioni controllate il passo è
    > breve
    > > > anche per MS (o già lo
    > > > fanno?)
    > >
    > > Gia' lo fanno, gia' lo fanno.
    >
    > Oddio, allora il mio PC non lo sa... Proprio oggi
    > ho installato un software senza passare da alcuno
    > store. Tantomeno quello di
    > Microsoft...

    Che cosa vorresti dimostrare con questo?
    Che non esiste alcuno store?
    O che c'e' ancora per poco la possibilita' di scaricare da altrove?

    Perche', sai, forse non te ne sarai accorto, ma con win10 c'e' una piastrella bella grossa che induce i neo utenti a credere che il software si scarica solo da loro e che va anche pagato.
  • - Scritto da: panda rossa
    > Che cosa vorresti dimostrare con questo?

    Che la tua affermazione è falsa.
    Prozac
    5083
  • - Scritto da: Prozac

    > Oddio, allora il mio PC non lo sa... Proprio oggi
    > ho installato un software senza passare da alcuno
    > store. Tantomeno quello di
    > Microsoft...

    Non so, ho letto da queste parti cose incredibili su windows 10, tipo che ti obbliga a loggarti sul loro server, che i servizi non si possono disabilitare eccetera.

    Siccome avevo un 7 home che non uso perché sul disco nuovo c'è altro, l'ho reinserito per fare l'update per scopi diciamo "accademici", cioè capire quale è il futuro secondo Microsoft, viste tutte queste cose mostruose che mi venivano dette.

    A parte la 20a di ore tra crash, reset e aggiornamenti (capita se non aggiorni 7 da un annetto) , quando finalmente sono riuscito a ripatchare tutto e ad installarlo, mi son detto : quale è il problema ?

    A metà chiede se vuoi i settaggi di default, basta che gli dici di no (c'è una scrittina in piccolo sotto) , e già lì hai un po` di switch da mettere in off che disabilitano i servizi e i sync.

    Altra cosa importante quando ti chiede l'utente, invece di cascarci, c'è la solita scrittina (in viola su blu) con skip, allora ti chiede SOLO l'utente locale e sicuramente non può memorizzare nulla di tuo nel cloud (visto che non sei loggato).

    Ho scaricato firefox dal suo sito, l'ho installato e configurato, quindi di che si sta parlando ?

    Persino il solitario funziona senza manco loggarti, te lo chiede, gli dici di no ed è finita lì.

    Poi ok ci sono alcune cose orribili, che non si possono sopportare, come la pubblicità che è sparsa ovunque e ok.

    In generale non mi piace per nulla la grafica. Inseguono come tutte le interfacce moderne l'utilizzo col touch, e per far questo riducono al minimo le opzioni, e tutto sembra diventato un giocattolo.

    Che il disco frulli è vero, ma non penso che si tratti della localizzazione come ho letto da queste parti, anche perché la sono un paio di coordinate e non fanno frullare i dischi.

    Forse è per il fatto che oltre agli aggiornamenti rolling, i contenuti dei tiles e le notifiche sono dinamici , quindi il router continua a scambiare dati. Disattivando per esempio i tiles, ho visto che le luci del router sono quasi fisse, quindi di che si parla ?

    Insomma il 90% di quello che ho letto da queste parti, non mi sembra vero ed è strano, perché da un qualsiasi utonto, mi aspetto che clicchi sempre su SI ma qui dovremmo essere su Punto Informatico e quindi mi aspetto che ci commenti gente che almeno quando installa qualcosa ci sta un attimino attenta, e poi non venga qui a lamentarsi che la obbligano a cose impensabili o sbaglio ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Boh
    > Poi ok ci sono alcune cose orribili, che non si
    > possono sopportare, come la pubblicità che è
    > sparsa ovunque e
    > ok.

    Per curiosità, dove la vedi la pubblicità?
    Sarò cecato, ma finora non c'ho mai fatto caso...

    > Insomma il 90% di quello che ho letto da queste
    > parti, non mi sembra vero ed è strano, perché da
    > un qualsiasi utonto, mi aspetto che clicchi
    > sempre su SI ma qui dovremmo essere su Punto
    > Informatico e quindi mi aspetto che ci commenti
    > gente che almeno quando installa qualcosa ci sta
    > un attimino attenta, e poi non venga qui a
    > lamentarsi che la obbligano a cose impensabili o
    > sbaglio
    > ?

    Si chiama FUD.
    È il passatempo preferito di hater e prezzolati FSF.
    Prozac
    5083
  • - Scritto da: Prozac

    > Per curiosità, dove la vedi la pubblicità?
    > Sarò cecato, ma finora non c'ho mai fatto caso...
    >

    Beh insomma ... potremmo definirlo "born to be dangerous" , è il suo scopo in fondo.

    Altro che gelocalizzazione (che poi ho disabilitato durante l'istallazione senza problemi, mah !) qui siamo in pieno trappolone commerciale grande come una casa e non si è MAI visto in un sistema operativo una roba così, manco nei peggiori bloatware di Cuba !

    Solo a partire nel menì principale (della mia home) al posto del solitario ti ritrovi CCS, quel fantastico giochino con le caramelle e 42 pagine di disclaimer che però devi dichiarare di avere 13 anni che ogni tanto ti dice : "vuoi comprare altre 5 mosse per completare il livello ?" e te le scala dalla carta di credito. Pensa un po` un bambino che danni può farti. Ah già ma è vero che i bambini non sono attratti dalle caramelle non ci pensavo ... già che c'erano ci mettevano la APP del casinò online ed eravamo a posto.

    Poi tutto il resto da Trip Advisor, alle riviste commerciali , tutta roba che è lì e non sai se stai usando edge o un'app come quella di Twitter. I Tiles che ruotano in considerazioe inviando dati a manetta, tutto mischiato alle funzionalità del sistema operativo e ai programmi locali, in modo indistinguibile, in modo che se non ci stai attento usi un servizio online invece di offline e spari dati a destra e a manca e paghi.

    È un bel casino da quel punto di vista e lo devi "epurare" dettagliatamente sperando che non ti reinstallino tutto al prossimo upgrade e forse ci sarà anche gente che si arrabbierà (sebbene ormai sembra che nessuno si arrabbi più ).

    Una volta epurato comunque è un sistema operativo normale che non ti chiede manco il login in rete, ma come ho detto, devi spegnere tutti gli switch delle APP e non le devi usare, altrimenti poi è inutile lamentarsi, perché è ovvio che quelle sono studiate apposta per fare soldi.

    Ah .. a me Cortana no nè manco spuntata una volta, probabilmente perché non ho creato il profilo online, quindi chi ha detto che dava fastidio ?
    non+autenticato
  • E' proprio il lavoro di "epurazione" - io lo chiamo personalizzazione - che al momento è complesso: ad esempio, il bianco smagliante della title bar dopo un po' mi risulta fastidioso, e le cornici sono troppo fini, causando confusione tra le finestre. Perchè non è presente la facoltà di personalizzare l'interfaccia, come è stato possibile fino a Windows 7 ? Si può fare qualcosa con i soliti trucchetti e programmini di tweaking, ma modificando qualcosa in un punto, si creano problemi in un altro.
  • La versione con la scheda gpu nvidia non e' disponibile in Italia sul sito localizzato in italiano non compare, su quello americano si, e' possibile avere dei chiarimenti?
    non+autenticato
  • Dato un' occhiata al suface pro 4.

    Fa schifo, non prestano attenzione ai dettagli, basta un colpo d' occhio per notare le solite barbonate M$.

    Continua il design Frankenstein, al posto delle cuciture ci stanno le calamite, tutto sembra instabile, la prima impressione è quella di un notebook che non ce la fa a stare in piedi, infatti come i modelli precedenti è munito di stampelle.

    La scelta cromatica azzurro più bianco della tastiera non da il giusto risalto alle lettere. I tardoni, immagino sia quello il target di mercato data la bruttezzae il prezzo dell' oggetto, sono ciechi, con una simile tastiera sono tagliati fuori. Come se non bastasse quando è in posizione rialzata sembra coprire la barra di windoz:

    https://www.microsoft.com/surface/en-us/devices/su..." target='_blank' rel='nofollow'>https://www.microsoft.com/surface/en-us/devices/su..." alt='Clicca per vedere le dimensioni originali'>

    Spero sia un difeto della foto fatta da una cattiva angolazione, comunque questa è un' immagine presa dal loro sito. Voglio dire... un minimo di professionalità no eh?! Dopotutto è un VOSTRO (M$) prodotto non costava nulla fare una foto decente... o un dispositivo decente, per saperlo bisognebbe dare uno sguardo al ferro di persona e comprovare. Fosse anche solo un bordo di un pixel di spessore sarebbe inguardabile.

    Il pennino, troppo cicciotto, il colore come sempre stona col resto, per di più non sanno proprio dove infilarlo: praticamente un corpo estraneo appiccicato al bordo del monitor tramite una calamita (si! Un' altra!).

    Il nome c---o va cambiat, fa schifo! Surface??? Cos' è un davanzale? Una marca di piastrelle (LoL).

    Con tutta questa cura nei dettagli deve essere proprio un bidone.
    non+autenticato
  • CVD, foto del sito M$ postata su un sito asp = non va.
    non+autenticato
  • E' un aggeggio partorito nell' era Ballmer...
    non+autenticato
  • - Scritto da: olmo
    > E' un aggeggio partorito nell' era Ballmer...

    non avresti dovuto dirlo

    adesso, per qualche ragione, ho fissa nella mente l'immagine di Ballmer che partorisce quel coso DelusoDelusoDeluso
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > - Scritto da: olmo
    > > E' un aggeggio partorito nell' era Ballmer...
    >
    > non avresti dovuto dirlo
    >
    > adesso, per qualche ragione, ho fissa nella mente
    > l'immagine di Ballmer che partorisce quel coso
    >DelusoDeluso
    >Deluso
    io me lo immagino mentre dice "si-puoooo-faaaaareee"Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > - Scritto da: collione
    > > - Scritto da: olmo
    > > > E' un aggeggio partorito nell' era
    > Ballmer...
    > >
    > > non avresti dovuto dirlo
    > >
    > > adesso, per qualche ragione, ho fissa nella
    > mente
    > > l'immagine di Ballmer che partorisce quel coso
    > >DelusoDeluso
    > >Deluso
    > io me lo immagino mentre dice
    > "si-puoooo-faaaaareee"
    >Sorride

    Che cosa ti immagini?
    Ballmer e' calvo!

    A me viene piu' in mente lo zio Fester con la lampadina in bocca.
    Clicca per vedere le dimensioni originali
  • L'hardware sarà anche valido e può essere anche un buon prodotto tuttavia 1500$ sono un pò troppi visto che sul mercato ci sono già soluzioni simili, tipo quelle della ASUS

    Smartband, come altre del loro genere di una inutilità galattica, tutte le persone incontrate che facevano sport a malapena avevano un orologio con cronometro altro che queste idiozie prodotte solo per convincere la gente ad un ulteriore spesa.
    non+autenticato
  • Per carità lascia stare i prodotti della ASUS. Saranno pure validi ma quanto ad assistenza post-vendita sono all'uccinanti. Io ho preso un anno fa un notoobook da 1100€ e da metà settembre che aspetto il corriere....lasciamo stare va...un ferma carte sul tavolo da oltre mille € ed è pure ancora in garanzia.
    non+autenticato
  • allucinanti*
    non+autenticato
  • I prodotti fanno veramente schifo, i notebook montano processori sovradimensionati o mal refrigerati perennemente in throttling, le schede madri/video cessano di funzionare con un anno di uso, personalmente non compro più i loro prodotti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: bully

    > refrigerati perennemente in throttling, le schede

    azz, dovresti scriverlo su hu o tomshw, visto che i trollini di quelle parti continuano a ripetere che "il surface è un pc", "ci fai girare autocad o pure inventor", "ci programmi con eclipse e visual studio"

    certo, tra un throttling e l'altro e qualche pizza cotta direttamente sul retro del surface
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > - Scritto da: bully
    >
    > > refrigerati perennemente in throttling, le
    > schede
    >
    > azz, dovresti scriverlo su hu o tomshw, visto che
    > i trollini di quelle parti continuano a ripetere
    > che "il surface è un pc", "ci fai girare autocad
    > o pure inventor", "ci programmi con eclipse e
    > visual
    > studio"
    >
    > certo, tra un throttling e l'altro e qualche
    > pizza cotta direttamente sul retro del
    > surface


    Sei sicuro che non stia parlando degli ASUS?
    Prozac
    5083
  • Ehm, si mi riferivo agli asus, colpa mia che non ho specificato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: bully
    > Ehm, si mi riferivo agli asus, colpa mia che non
    > ho
    > specificato.

    Beh, era in risposta a un commento su Asus, si capiva beneSorride

    Io ho un T300 (un trasformabile con i7). Mi ci trovo bene. Ha anche aumentato di valore!!! Preso su Amazon a meno di 900€ ora, sempre su Amazon, lo vendono a quasi 2000€!!!

    Lo uso come tablet per cazzeggiare, ma anche come notebook per lavorare. Non sostituisce il mio desktop, ma in emergenza si comporta molto bene.

    Purtroppo non ha avuto un aggiornamento felice a Windows 10. Hanno sbagliato il driver del touchpad. Quello per Windows 10 non funziona e quello per Windows 8.1 non è pienamente compatibileTriste
    Prozac
    5083
  • - Scritto da: Prozac
    > Sei sicuro che non stia parlando degli ASUS?

    pure dei surface pro ho letto parecchio di throttling e calore eccessivo

    e pure dei macbook air se vogliamo dirla tutta ( 80 gradi appena aperto Netbeans non sono affatto pochi )
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > e pure dei macbook air se vogliamo dirla tutta (
    > 80 gradi appena aperto Netbeans non sono affatto
    > pochi
    > )

    Non parlarmene... Io non ho un MacBook Air, ma un MacBook Pro (2009).
    Mi ricordo che era impossibile lavorare con NetBeans...
    Ventole al massimo e case da ustione...
    Prozac
    5083
  • ?? Sarà un problema dei prodotti attuali. Per quanto mi riguarda, Asus P5K-E, usata a tamburo battente dal 2008 con due CPU diverse, svariate combinazioni di RAM, SSD, due schede TV contemporaneamente, controller USB3, SATA3 e quant'altro ... sempre perfetta !
  • quando vedo questi gadget non posso non chiedermi a quale mercato si rivolgono:

    1) l'utente comune? no costa troppo
    2) il radical chic? quello compra apple a rate
    3) il figlio di papà pieno di soldi? anche apple ma in contanti
    4) lo smanettone cantinaro? non ci gira linux
    5) il cacciavitaro col debole per MS? non se lo può permettere
    non+autenticato
  • già, il notebook è veramente ben fatto ma il prezzo è osceno

    capisco il non voler pestare ai piedi agli OEM ( stessa ragione per cui gli ultimi Nexus costano uno sproposito ), però così non si capisce chi li dovrebbe comprare

    almeno Intel li fa e poi dà le specifiche agli OEM che possono costruirseli da soli, ma qui sembra che non sia possibile farlo
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > quando vedo questi gadget non posso non chiedermi
    > a quale mercato si
    > rivolgono:
    >
    > 1) l'utente comune? no costa troppo
    > 2) il radical chic? quello compra apple a rate
    > 3) il figlio di papà pieno di soldi? anche apple
    > ma in
    > contanti
    > 4) lo smanettone cantinaro? non ci gira linux
    > 5) il cacciavitaro col debole per MS? non se lo
    > può
    > permettere

    Per quello che ho visto passarmi sotto gli occhi:

    6) famiglie benestanti con figli in età "scuola dell'obbligo" che frequentano scuole private o d'elite (ovviamente i figli hanno ANCHE un iPad)

    7) professionisti di big corporation che hanno passato i 50 anni: usano MS da una vita, per loro esiste solo quello e non hanno intenzione di imparare altro (per capirci, quelli che fanno qualsiasi cosa con Excel)

    8) tutti quei professionisti che hanno avuto il loro imprinting informatico fra la fine degli 80 e l'inizio dei 90, che poi si sono concentrati sulla loro carriera non-informatica e hanno lasciato indietro tutto il resto (quelli che ancora oggi vanno in giro con il portatile impolverato, con qualche tasto mancante e rigorosamente con Windows XP o precedenti)

    Just my two cents
    --
    TheJackRackham
  • - Scritto da: TheJackRackham

    >
    > Per quello che ho visto passarmi sotto gli occhi:
    >
    > 6) famiglie benestanti con figli in età "scuola
    > dell'obbligo" che frequentano scuole private o
    > d'elite (ovviamente i figli hanno ANCHE un
    > iPad)

    Troppo pochi per essere un target sighificativo

    > 7) professionisti di big corporation che hanno
    > passato i 50 anni: usano MS da una vita, per loro
    > esiste solo quello e non hanno intenzione di
    > imparare altro (per capirci, quelli che fanno
    > qualsiasi cosa con
    > Excel)

    Costoro non saprebbero usare Office coi ribbon

    >Ficoso tutti quei professionisti che hanno avuto il
    > loro imprinting informatico fra la fine degli 80
    > e l'inizio dei 90, che poi si sono concentrati
    > sulla loro carriera non-informatica e hanno
    > lasciato indietro tutto il resto (quelli che
    > ancora oggi vanno in giro con il portatile
    > impolverato, con qualche tasto mancante e
    > rigorosamente con Windows XP o
    > precedenti)

    E quindi mai abbandonerebbero XP per un sistema completamente diverso dalle loro abitudini.

    >
    > Just my two cents

    Anche i tuoi 2 cents non sono serviti a chiarirci le idee.
  • > > rigorosamente con Windows XP o
    > > precedenti)
    >
    > E quindi mai abbandonerebbero XP per un sistema
    > completamente diverso dalle loro
    > abitudini.
    >

    E infatti il mio Windows 7 è reso molto simile a XP. Per dirla tutta, ci ho provato anche con Windows 10, ma ho trovato svariati malfunzionamenti qua e là, e non ancora "maturi" i software di personalizzazione, pertanto la migrazione definitiva è rimandanta al futuro !
  • Hai proprio ragione Joe. Sorride
    non+autenticato
  • Oh ... GrazieSorride
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > quando vedo questi gadget non posso non chiedermi
    > a quale mercato si
    > rivolgono:
    >
    > 1) l'utente comune? no costa troppo
    > 2) il radical chic? quello compra apple a rate
    > 3) il figlio di papà pieno di soldi? anche apple
    > ma in
    > contanti
    > 4) lo smanettone cantinaro? non ci gira linux
    > 5) il cacciavitaro col debole per MS? non se lo
    > può
    > permettere

    Le aziende. Surface ormai cominci a vederlo in giro al posto degli ipad in mano a manager vari mentre Lumia è dato spesso come telefono aziendale.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > - Scritto da: Nome e cognome
    > > quando vedo questi gadget non posso non
    > chiedermi
    > > a quale mercato si
    > > rivolgono:
    > >
    > > 1) l'utente comune? no costa troppo
    > > 2) il radical chic? quello compra apple a
    > rate
    > > 3) il figlio di papà pieno di soldi? anche
    > apple
    > > ma in
    > > contanti
    > > 4) lo smanettone cantinaro? non ci gira linux
    > > 5) il cacciavitaro col debole per MS? non se
    > lo
    > > può
    > > permettere
    >
    > Le aziende. Surface ormai cominci

    "Ormai cominci"? Chi sei giggi?

    > a vederlo in
    > giro al posto degli ipad in mano a manager vari

    "in mano ai manager vari"? Che è, sfilano sotto casa tua?

    > mentre Lumia è dato spesso come telefono
    > aziendale.

    "è dato spesso Spesso"? E' anche dato spesso come disperso nel mercato mobile.
    non+autenticato
  • > "Ormai cominci"? Chi sei giggi?

    E' il mio secondo nome

    > "in mano ai manager vari"? Che è, sfilano sotto
    > casa
    > tua?

    No, ma ci troviamo spesso nelle lounge degli aeroporti. Sono stanze simili a cantine, ma con le finestre dove ti danno caffè e brioche gratis.

    > "è dato spesso Spesso"? E' anche dato spesso come
    > disperso nel mercato
    > mobile.

    E' dura spiegare certe dinamiche a chi ha come obiettivo di vita la ricompilazione del kernel, ma le aziende sono un mercato in termini di numeri molto marginale, tuttavia molto redditizio. Presumo sia inutile tentare di spiegarti che dare un lumia a 8000 dipendenti non cambia le % di un mercato di un miliardo di dispositivi, ma quegli 8000 dipendenti avranno anche portatili con windows, e nel caso si dotino di tablet avranno un surface. Non penso di doverti ricordare come e perché nelle nostre case c'è un PC e non un mac o un amiga, giusto?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > quando vedo questi gadget non posso non chiedermi
    > a quale mercato si
    > rivolgono:
    >
    > 1) l'utente comune? no costa troppo
    > 2) il radical chic? quello compra apple a rate
    > 3) il figlio di papà pieno di soldi? anche apple
    > ma in
    > contanti
    > 4) lo smanettone cantinaro? non ci gira linux
    > 5) il cacciavitaro col debole per MS? non se lo
    > può
    > permettere

    ho in armadio 3 portatili dualcore ancora da smaltire, finiti quelli ne tra qualche anno avro' altri in regalo da vari amici e parenti "inorriditi" dal'idea si usare meno di un optacore con 32 GB per andare su facebook. non compro un portatile nuovo da.... non mi ricordo.
    non+autenticato