Alfonso Maruccia

JPEG, immagini con DRM intorno?

Il comitato promotore dello standard vorrebbe blindare le immagini JPEG con protezioni DRM anti-copia e in difesa del copyright. E' un'idea pessima e inutile, risponde la Electronic Frontier Foundation

Roma - Lo JPEG Committee (JPEGC) lavora all'implementazione di meccanismi di protezione anti-copia e non solo all'interno dello standard di immagini più popolare al mondo, un'idea che vorrebbe difendere il copyright degli autori ma che viene descritta dalla Electronic Frontier Foundation (EFF) come sbagliata, pericolosa e sostanzialmente inutile.

L'idea di far evolvere il formato JPEG in qualcosa di "ostile" agli utenti e specificatamente pensato in funzione delle esigenze di aziende e proprietari del copyright circola da tempo, e consiste - fra le altre cose - nell'implementazione di meccanismi in grado di limitare il numero di utenti autorizzati alla fruizione, limitare il numero massimo di visualizzazioni e altro ancora.

JPEGC vorrebbe aggiornare lo storico formato di immagini digitali - ancora basilare nel moderno mondo interconnesso nonostante i molti e infruttuosi tentativi di pensionamento forzato anticipato - introducendo alcune delle funzionalità già presenti in JPEG 2000, preservando però la compatibilità con il software in grado di interpretare solo le immagini JPEG "lisce".
Sia come sia, per EFF l'idea di aggiungere meccanismi DRM a un formato di immagini non è degna di essere presa in considerazione: i rappresentanti dell'organizzazione che si batte a favore dei diritti digitali sono intervenuti a un meeting del comitato JPEGC spiegando che le DRM non funzionano, sono inutili, sono (molto) malviste dagli utenti e garantiscono solo la comparsa di nuovi grattacapi tecnologici e legali di non poco conto.

Piuttosto che snaturare lo standard di base, propone EFF, JPEGC dovrebbe concentrarsi sullo sfruttamento intelligente dei metadati acclusi alle immagini e sulla realizzazione di una infrastruttura crittografica a chiave pubblica (PKI) in grado di offrire maggiori garanzie per la privacy e la sicurezza.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaWebP, all'attacco di JPEG e PNGIl formato di immagini di Google si aggiorna, e questa volta prende di mira anche le trasparenze di PNG. Mountain View ci crede, ma il supporto del web continua a latitare
  • TecnologiaE se mandassimo in pensione JPEG?L'hacker francese Fabrice Bellard propone il suo algoritmo BPG che mostra capacitÓ e prestazioni decisamente superiori al vecchio formato. L'unico problema sono i soliti brevetti software
  • TecnologiaMicrosoft affonda i giochi con DRM su tutti gli OSDopo aver dichiarato guerra ai giochi protetti con le tecnologie DRM su Windows 10, Redmond decide di fare lo steso anche sulle precedenti versioni del sistema operativo. I driver sono disabilitati di default ma non Ŕ la fine del mondo
  • TecnologiaMozilla cestina i plug-in NPAPIAnche la fondazione del Panda Rosso si dice pronta a pensionare i componenti aggiuntivi per browser. Flash sopravvive, e le tecnologie DRM standard sono qui per restare
97 Commenti alla Notizia JPEG, immagini con DRM intorno?
Ordina
  • Mariuccia chiedo a te perchè su questa terra tutti pensano alle cazz*te sulle jpeg & affini, ma alle cose veramente serie non ci pensa nessuno:
    a quando la emoticon con il cuoricino (zxspectrum) ?Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > Mariuccia chiedo a te perchè su questa terra
    > tutti pensano alle cazz*te sulle jpeg & affini,
    > ma alle cose veramente serie non ci pensa
    > nessuno:
    > a quando la emoticon con il cuoricino
    > (zxspectrum) ?
    >Sorride

    Ti piace questa?
    Clicca per vedere le dimensioni originali
  • Si, andrebbe bene anche una non animata. Sorride
    non+autenticato
  • Ma che senso ha? Se voglio copiarla mi basterebbe comunque fare una cattura dello schermo e incollarla in un programma qualsiasi.

    Ma a chi saltano in mente queste proposte demenziali?
    non+autenticato
  • Sarebbe sufficiente fargli il test del DNA e subito salterebbero agli occhi le evidenti tare genetiche. La genetica non è una opinione. A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > Ma che senso ha? Se voglio copiarla mi basterebbe
    > comunque fare una cattura dello schermo e
    > incollarla in un programma
    > qualsiasi.
    >
    > Ma a chi saltano in mente queste proposte
    > demenziali?

    Ma si, che si scornino pure a cercar soluzioni aggirabili all'istante anche da mia nonna buonanima...
    Per che scopo poi? Per rendere praticamente infruibile qualche miserrima riproduzione a loro tanto cara?
    non+autenticato
  • Non si puo' aggiungere una cosa del genere al jpg standard semplicemente perche' e' un'aggiunta e per chi legge solo standard possono succere solo due cose , o ignora i lucchetti ( quindi lavoro inutile ) o non apre il file quindi pensa ad un difetto del formato , poiche' gia' hanno detto che l'opzione sara' la prima dovrebbero essere sicuri che tutti ma proprio tutti usino solo programmi che supportano il drm , altrimenti il primo che lo apre con un visualizzatore "liscio" lo salva poi liscio e ciao drm ...
    Se poi consideriamo che si puo' fare uno screenshot ...
    non+autenticato
  • Come vorrebbero "limitare" la fruizione di qualcosa che, per sua natura, deve essere acquisita tramite un "canale biologico", cioe' la vista e/o l'udito? Possono mettere qualunque tipo di controllo ma non possono impedirmi di mettere un microfono che rimpiazza il mio orecchio o un telecamera che rimpiazza il mio occhio, ed ecco che la duplicazione e' bella che servita: la qualita' non sara' pari all'originale, ma la duplicazione e' *SEMPRE* possibile.
    non+autenticato
  • "preservando però la compatibilità con il software in grado di interpretare solo le immagini JPEG "lisce"."

    Così lo prendono in saccoccia solo quelli che hanno i dispositivi che gestiscono il DRM, tutti gli altri le jpeg le vedono senza problemi.

    hahahahahahahahahahahahahjahahahahahahahahahahahahahahahahahahahaha!
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > "preservando però la compatibilità con il
    > software in grado di interpretare solo le
    > immagini JPEG
    > "lisce"."

    >
    > Così lo prendono in saccoccia solo quelli che
    > hanno i dispositivi che gestiscono il DRM, tutti
    > gli altri le jpeg le vedono senza
    > problemi.
    >
    > hahahahahahahahahahahahahjahahahahahahahahahahahah

    ma vuoi mettere avere l'ultimo gadget superfigo e supercostoso che implementa le ultime novita DRM? cosi potranno correre fuori dal negozio felici come bimbi quando gridano "primo io, primo io!"
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: prova123
    > > "preservando però la compatibilità con il
    > > software in grado di interpretare solo le
    > > immagini JPEG
    > > "lisce"."

    > >
    > > Così lo prendono in saccoccia solo quelli che
    > > hanno i dispositivi che gestiscono il DRM, tutti
    > > gli altri le jpeg le vedono senza
    > > problemi.
    > >
    > >
    > hahahahahahahahahahahahahjahahahahahahahahahahahah
    >
    > ma vuoi mettere avere l'ultimo gadget superfigo e
    > supercostoso che implementa le ultime novita DRM?
    > cosi potranno correre fuori dal negozio felici
    > come bimbi quando gridano "primo io, primo
    > io!"

    Gia'. L'unico modo per imporre un meccanismo anticopia con una parvenza di funzionalita' sara' solo negli iCosi, dove la blindatura di serie sommata al QI 250 degli utenti (no, non e' il QI medio, ma il QI totale) potra' impedire di fare le copie.

    Con un PC la gente manco si accorgera' che c'e' un DRM.
  • - Scritto da: panda rossa
    > Gia'. L'unico modo per imporre un meccanismo
    > anticopia con una parvenza di funzionalita' sara'
    > solo negli iCosi, dove la blindatura di serie
    > sommata al QI 250 degli utenti (no, non e' il QI
    > medio, ma il QI totale) potra' impedire di fare
    > le
    > copie.

    Non ce la fai proprio a evitare di tirar fuori Apple in ogni singola discussione eh ?!

    Questa é pura ossessione e dovresti curarla, non ti fa bene. Ficoso
  • - Scritto da: aphex_twin
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Gia'. L'unico modo per imporre un meccanismo
    > > anticopia con una parvenza di funzionalita'
    > sara'
    > > solo negli iCosi, dove la blindatura di serie
    > > sommata al QI 250 degli utenti (no, non e'
    > il
    > QI
    > > medio, ma il QI totale) potra' impedire di
    > fare
    > > le
    > > copie.
    >
    > Non ce la fai proprio a evitare di tirar fuori
    > Apple in ogni singola discussione eh
    > ?!
    >
    > Questa é pura ossessione e dovresti curarla, non
    > ti fa bene.
    >Ficoso

    A me fa benissimo.
    Pero' mi sembra che non faccia bene a te, e per questo non ho nessuna intenzione di smettere.
  • Per i pdf, in effetti, è successo così: esiste un drm che impedisce la stampa o il copia&incolla, ma se si usa un visualizzatore open source tali flag vengono semplicemente ignorati.

    L'alternativa sarebbe di mettere la scelta tra avere i files in chiaro o criptati: un file con drm sarebbe criptato, e solo il codice per decriptarlo sarebbe proprietario (quindi, chi ha un visualizzatore che non supporta il drm non potrebbe aprirli: qualcosa di analogo a quello che accade con vlc quandi si cerca di aprire video con drm)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Basilisco di Roko
    > Per i pdf, in effetti, è successo così: esiste un
    > drm che impedisce la stampa o il copia&incolla,
    > ma se si usa un visualizzatore open source tali
    > flag vengono semplicemente
    > ignorati.
    >
    > L'alternativa sarebbe di mettere la scelta tra
    > avere i files in chiaro o criptati: un file con
    > drm sarebbe criptato, e solo il codice per
    > decriptarlo sarebbe proprietario (quindi, chi ha
    > un visualizzatore che non supporta il drm non
    > potrebbe aprirli: qualcosa di analogo a quello
    > che accade con vlc quandi si cerca di aprire
    > video con
    > drm)

    Anche ipotizzando che un simile abominio possa prendere piede, basta UNO SOLO che apre l'immagine, la salva in BMP e la mette a disposizione del mondo.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Basilisco di Roko
    > > Per i pdf, in effetti, è successo così:
    > esiste
    > un
    > > drm che impedisce la stampa o il
    > copia&incolla,
    > > ma se si usa un visualizzatore open source
    > tali
    > > flag vengono semplicemente
    > > ignorati.
    > >
    > > L'alternativa sarebbe di mettere la scelta
    > tra
    > > avere i files in chiaro o criptati: un file
    > con
    > > drm sarebbe criptato, e solo il codice per
    > > decriptarlo sarebbe proprietario (quindi,
    > chi
    > ha
    > > un visualizzatore che non supporta il drm non
    > > potrebbe aprirli: qualcosa di analogo a
    > quello
    > > che accade con vlc quandi si cerca di aprire
    > > video con
    > > drm)
    >
    > Anche ipotizzando che un simile abominio possa
    > prendere piede, basta UNO SOLO che apre
    > l'immagine, la salva in BMP e la mette a
    > disposizione del
    > mondo.

    SSSSHHH! che se a Hollywood lo vengono a sapere e' finita!A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: Basilisco di Roko
    > > > Per i pdf, in effetti, è successo così:
    > > esiste
    > > un
    > > > drm che impedisce la stampa o il
    > > copia&incolla,
    > > > ma se si usa un visualizzatore open source
    > > tali
    > > > flag vengono semplicemente
    > > > ignorati.
    > > >
    > > > L'alternativa sarebbe di mettere la scelta
    > > tra
    > > > avere i files in chiaro o criptati: un file
    > > con
    > > > drm sarebbe criptato, e solo il codice per
    > > > decriptarlo sarebbe proprietario (quindi,
    > > chi
    > > ha
    > > > un visualizzatore che non supporta il drm
    > non
    > > > potrebbe aprirli: qualcosa di analogo a
    > > quello
    > > > che accade con vlc quandi si cerca di
    > aprire
    > > > video con
    > > > drm)
    > >
    > > Anche ipotizzando che un simile abominio possa
    > > prendere piede, basta UNO SOLO che apre
    > > l'immagine, la salva in BMP e la mette a
    > > disposizione del
    > > mondo.
    >
    > SSSSHHH! che se a Hollywood lo vengono a sapere
    > e' finita!
    >A bocca aperta

    Finita che cosa? Questa porcheria che vorrebbero realizzare, spero.
  • Comunque, resta il fatto che se l'immagine deve essere visibile al pubblico (ad esempio su un sito web) il DRM è inutile. E se non è destinata al pubblico, ma a pochi (ad esempio un fotografo professionista che concede in licenza le sue foto solo per usi specifici) il DRM è ugualmente inutile, perché il fotografo sa benissimo i clienti a cui le ha vendute, e in caso di violazioni può rivalersi direttamente su di loro, che quindi saranno molto cauti a divulgare la foto anche se non c'è nessun DRM.

    L'unico ambito in cui il drm può aver senso è sui siti di condivisione di foto (flickr, social network e simili), per fermare i tentativi di condivisione più comuni. Una cosa del genere c'è già per i video mp4.
    non+autenticato
  • "per EFF l'idea di aggiungere meccanismi DRM a un formato di immagini non è degna di essere presa in considerazione" ... è inutile questi signori non la capiscono, non bisogna fare inutili giri di parole, bisogna essere diretti e sintetici:
    non+autenticato