Alfonso Maruccia

Windows 10, upgrade per sbaglio

Il sistema operativo universale è particolarmente insistente con gli aggiornamenti, al punto da spingere un numero non precisato di utenti a cominciare l'installazione senza avvertimenti. E l'advertising sul menu Start? Solo consigli

Roma - Il comportamento di Microsoft nell'operazione Windows 10 non fa che incrementare le occasioni di polemica sulle caratteristiche e il modello di business del nuovo sistema operativo, con gli utenti che si trovano costretti a subire una forzatura dopo l'altra e la corporation che non trova altro modo di giustificarsi se non chiamando in causa il solito "errore non intenzionale".

Dopo aver imposto il download coatto dei file di installazione dell'OS, in queste ore Microsoft è finita di nuovo sulla graticola per aver apparentemente imposto anche l'avvio del processo di installazione vero e proprio: un numero non specificato di utenti delle vecchie versioni di Windows ha denunciato online di essersi trovato davanti all'invito a riavviare e installare Windows 10, pur senza aver mai deciso di procedere in tal senso.

La risposta di Microsoft? Un errore in buona fede, perché la corporation ama i suoi utenti e vuole che tutti passino a Windows 10: l'upgrade al nuovo OS universale, cloud e mobile compare sul pannello di controllo di Windows Update, e nell'ultima gragnola di aggiornamenti tale upgrade era stato selezionato di default per errore.
Ovviamente è sempre possibile disabilitare gli aggiornamenti automatici di Windows Update, anche se Microsoft continua a descrivere il servizio come una fonte sicura a cui gli utenti possono rivolgersi con fiducia per tenere il proprio sistema sempre al passo coi tempi.

Il dato di fatto è che, con l'uscita Windows 10, Microsoft ha mutato in maniera radicale il proprio comportamento e si è trasformata in una corporation che pare avere ben chiaro cosa sia meglio per gli utenti, magarsi sostituendosi al loro libero arbitrio. La disabilitazione di un update potenzialmente problematico negli aggiornamenti cumulativi di Windows 10? Scordatevela, ribadisce Microsoft, il "Windows-come-servizio" è cosa di Redmond e di nessun altro.

Nel mondo nuovo delle app social universali, l'inserimento degli update forzati nel cloud e delle altre novità di Windows 10 anche l'advertising non può più essere chiamato tale, sostiene Microsoft: a chi ha fatto notare che ora, nella nuova build Insider dell'OS, il Menu Start include anche una voce di app "consigliate" basate sui dati e le app già usate dagli utenti, Redmond ha risposto che i consigli per gli acquisti non possono essere considerati come advertising e che sono pensati solo per il bene degli utenti. La loro "esperienza Windows 10" ne gioverà di sicuro.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
132 Commenti alla Notizia Windows 10, upgrade per sbaglio
Ordina
  • Il sistemista windows NON esiste in quanto tutto il lavoro si limita al punta e clicca non documentato. Con l' AD (activvv daireccctory WOW) su azzurre quello che restava del sistemista è andato affancloud.

    Chi generalmente è additato nell' azienda come sistemista windows generalmente è l' ultima ruota del carro che guadagna una miseria facendo helpdesk, praticamente lo spazzino informatico.
    non+autenticato
  • Faccio solo un esempio eh !

    Vivo tranquillo con il mio sistema Debian, stando attento a dove navigo, proteggendo il browser e cercando di avere un minimo di privacy, per lo meno nei miei fatti privati.

    Però comunico e comunico per esempio con un commercialista, che hai miei dati personali e finanziari.

    Poi capita la segretaria del commercialista che riceve una mail da paypal, la apre, c'è un ZIP e dentro lo ZIP cosa c'è ? C'è un exe, così lei clicca sull'exe.

    E lì ci sono 3 possibilità :

    - O sta usando XP perché gli hanno detto che funziona benissimo.
    - O ha un sistemista geniale che come molti su questo sito hanno consigliato, gli ha disabilitato l'UAC (perché tanto non serve a nulla e poi il cliente ti chiama in continuazione) .
    - O l'UAC gli ha detto : stai installando un eseguibile da origine sconosciuta, sei sicuro di volerlo installare ? E lei ha detto SI.

    ora i miei dati privati li hanno gli hacker russi e la copia del mio documento di identità è utile per creare passaporti falsi agli esuli siriani.

    Di chi è la colpa ?

    - Della segretaria che ha aperto una mail da Paypal ?
    - Del sistemista che ha consigliato di disabilitare l'UAC e lasciar stare l'antivirus perché rallenta il computer.
    - Della Microsoft che fa sistemi operativi dove uno può diventare amministratore con un click.
    - Mio che uso Debian e che mi pongo il problema ?

    Mah !
    non+autenticato
  • - Scritto da: Licaone
    > - Della Microsoft che fa sistemi operativi dove
    > uno può diventare amministratore con un
    > click.

    Non puoi diventare amministratore con un click.

    > - Mio che uso Debian e che mi pongo il problema ?
    >
    > Mah !

    Sì, la colpa è tua che ti affidi a un commercialista che non sa cosa sia questo:

    http://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stat...=
    Prozac
    4973
  • - Scritto da: Prozac
    > - Scritto da: Licaone
    > > - Della Microsoft che fa sistemi operativi
    > > dove uno può diventare amministratore con un
    > > click.

    > Non puoi diventare amministratore con un click.

    In effetti ai virus non serve neanche un clickA bocca aperta

    > > - Mio che uso Debian e che mi pongo il
    > problema
    > ?
    > >
    > > Mah !
    >
    > Sì, la colpa è tua che ti affidi a un
    > commercialista che non sa cosa sia
    > questo:
    >
    > http://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stat
    non+autenticato
  • - Scritto da: Passante
    > In effetti ai virus non serve neanche un clickA bocca aperta

    A loro noOcchiolino

    Ma l'utente non amministratore non può diventare amministratore senza inserire la password di un utente amministratore.
    Prozac
    4973
  • - Scritto da: Prozac
    > - Scritto da: Licaone
    > > - Della Microsoft che fa sistemi operativi
    > dove
    > > uno può diventare amministratore con un
    > > click.
    >
    > Non puoi diventare amministratore con un click.
    >

    Allora quando L'UAC ti dice : "questa operazione richiede PRIVILEGI AMMINISTRATIVI premi Continua per proseguire" senza manco la richiesta di una password sta solo cazzeggiando ?

    > > - Mio che uso Debian e che mi pongo il
    > problema
    > ?
    > >
    > > Mah !
    >
    > Sì, la colpa è tua che ti affidi a un
    > commercialista che non sa cosa sia
    > questo:
    >
    > http://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stat

    Ah già perché quella risolve tutto vero ?

    Mo' facciamo una denuncia alla Procura che poi passa la pratica all'Interpol che si mette a caccia di sedicenti hacker che si collegano a server .ru da paesi sconosciuti magari attraverso la rete TOR ... certo come no.
    non+autenticato
  • > Allora quando L'UAC ti dice : "questa operazione richiede PRIVILEGI
    > AMMINISTRATIVI premi Continua per proseguire" senza manco la richiesta
    > di una password sta solo cazzeggiando ?

    Se non chiede la password significa che l' utente e' UN AMMINISTRATORE.
    Ha scazzato l' amministratore di sistema nel dare un account amministratore a una segretaria.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Baastaaaa
    > > Allora quando L'UAC ti dice : "questa
    > operazione richiede PRIVILEGI
    >
    > > AMMINISTRATIVI premi Continua per proseguire"
    > senza manco la richiesta
    >
    > > di una password sta solo cazzeggiando ?
    >
    > Se non chiede la password significa che l' utente
    > e' UN
    > AMMINISTRATORE.
    > Ha scazzato l' amministratore di sistema nel dare
    > un account amministratore a una
    > segretaria.

    Qualsiasi SO una volta tunato a sufficienza diventa decente, a costo di riscriverlo da capo, il che non implica che sia un SO fatto bene, anzi, se richiede di queste modifiche dal comportamento di default...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Licaone
    > - Scritto da: Prozac
    > > - Scritto da: Licaone
    > > > - Della Microsoft che fa sistemi operativi
    > > dove
    > > > uno può diventare amministratore con un
    > > > click.
    > >
    > > Non puoi diventare amministratore con un click.
    > >
    >
    > Allora quando L'UAC ti dice : "questa operazione
    > richiede PRIVILEGI AMMINISTRATIVI premi Continua
    > per proseguire" senza manco la richiesta di una
    > password sta solo cazzeggiando
    > ?

    Semplicemente stai utilizzando un utente amministratore.
    L'utente amministratore ha già eseguito l'autenticazione (inserendo la password). UAC sta, semplicemente dicendo: quest'azione ha bisogno di privilegi d'amministratore. Signor amministratore, vuoi continuare?

    Differente, invece, se ti sei autenticato come utente standard (non amministratore). In quel caso se vuoi eseguire un comando che ha bisogno di privilegi d'amministratore, UAC ti chiede di inserire la password di un utente amministratore. Se non la inserisci non vai avanti.

    > > > - Mio che uso Debian e che mi pongo il
    > > problema
    > > ?
    > > >
    > > > Mah !
    > >
    > > Sì, la colpa è tua che ti affidi a un
    > > commercialista che non sa cosa sia
    > > questo:
    > >
    > >
    > http://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stat
    >
    > Ah già perché quella risolve tutto vero ?

    Già. Quel documento obbliga chi gestisce i tuoi dati a utilizzare delle procedure particolari.

    > Mo' facciamo una denuncia alla Procura che poi
    > passa la pratica all'Interpol che si mette a
    > caccia di sedicenti hacker che si collegano a
    > server .ru da paesi sconosciuti magari attraverso
    > la rete TOR ... certo come
    > no.

    Beh, visto che TU hai fatto la leggerezza di andare da un commercialista che non sa gestire i tuoi dati, alla fine, non ti resta che piangere sulle TUE pessime scelte.

    Ah, e ti sei dimenticato di accendere il bat-segnale.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 20 ottobre 2015 14.17
    -----------------------------------------------------------
    Prozac
    4973
  • - Scritto da: Prozac
    > - Scritto da: Licaone
    > > - Scritto da: Prozac
    > > > - Scritto da: Licaone
    > > > > - Della Microsoft che fa sistemi
    > operativi
    > > > dove
    > > > > uno può diventare amministratore
    > con
    > un
    > > > > click.
    > > >
    > > > Non puoi diventare amministratore con
    > un
    > click.
    > > >
    > >
    > > Allora quando L'UAC ti dice : "questa
    > operazione
    > > richiede PRIVILEGI AMMINISTRATIVI premi
    > Continua
    > > per proseguire" senza manco la richiesta di
    > una
    > > password sta solo cazzeggiando
    > > ?
    >
    > Semplicemente stai utilizzando un utente
    > amministratore.
    > L'utente amministratore ha già eseguito
    > l'autenticazione (inserendo la password). UAC
    > sta, semplicemente dicendo: quest'azione ha
    > bisogno di privilegi d'amministratore. Signor
    > amministratore, vuoi continuare?

    E io che pensavo fosse solo scritto male... Invece è peggioA bocca aperta

    Pure gli amministratori che non sanno di esserlo ci sono e il sistema glie lo deve ricordare Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Passante
    > E io che pensavo fosse solo scritto male...
    > Invece è peggioA bocca aperta

    Perché sarebbe peggio il fatto che vieni avvisato quando un'applicazione vuole eseguire operazioni che necessitano di permessi da amministratore?
    Prozac
    4973
  • - Scritto da: Prozac
    > - Scritto da: Passante
    > > E io che pensavo fosse solo scritto male...
    > > Invece è peggioA bocca aperta
    >
    > Perché sarebbe peggio il fatto che vieni avvisato
    > quando un'applicazione vuole eseguire operazioni
    > che necessitano di permessi da amministratore?

    Perchè sei amministratore e non sai di esserlo, il che implica una serie di cose. Se non lo fossi e basta con meccanismo di sudo sarebbe, a mio parere, molto meglio.
    non+autenticato
  • Uhm, che bontà questo pasticcio. Lo chef lo conosciamo bene. Mi domando come avrà fatto a partorire una simile leccornia? Per sbaglio? Per sbaglio! Per sbagliooo (shhh piano)...

    Mai che mai per sbaglio si faccia un qualcosa di utile anche per gli utenti o mi sbaglio? Perchè quelli di Redmond non sbagliano mai il "per sbaglio". Sono dei pasticceri dello sbaglio come nessuno al mondo!
    non+autenticato
  • a casa mia l'errore non intenzionale si chiama comunque negligenza. Senza dolo.
    non+autenticato
  • "non intenzionale" e "microsoft" stanno terribilmente male, assieme. Occhiolino
    865
  • ma se questo disabilita tutto windows update come fai poi? gli aggiornamenti di sicurezza sono importanti !
  • - Scritto da: user_

    > gli aggiornamenti di sicurezza sono
    > importanti

    e stai ancora su windows? se per te la sicurezza è importante, la prima cosa da fare è passare a qualche OS un pelino più sicuro
    non+autenticato
  • - Scritto da: user_
    > ma se questo disabilita tutto windows update come
    > fai poi? gli aggiornamenti di sicurezza sono
    > importanti
    > !

    Ma cosa dici ?

    Questo posto è pieno di gente che ti consiglia di lavorare ancora con XP perché funziona benissimo, che disabilita l'UAC perchè è noioso e che appunto disabilita gli aggiornamenti di sicurezza, perché poi gli hanno detto che non funziona più nulla.

    Siamo tra professionisti qui !
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)