Alfonso Maruccia

Regin, super-malware contro la Cancelleria tedesca

Le autorità hanno avviato le indagini su una possibile infezione informatica ad altissimo profilo: qualcuno, forse la NSA, ha compromesso il laptop di un alto ufficiale spiandone le mosse

Roma - La notizia di un'indagine avviata dall'Ufficio del Procuratore Federale fornisce ulteriori dettagli sul livello delle (tuttora ipotetiche) infiltrazioni dell'intelligence statunitense nei punti chiave delle istituzioni tedesche, uno spionaggio informatico che a quanto pare non si fa scrupoli nel mettere sotto stretto controllo le attività di un paese teoricamente "amico" come la Germania post-Guerra Fredda.

Stando a quanto rivelano i quotidiani tedeschi, i magistrati sono intervenuti dopo la scoperta del malware Regin sul portatile del responsabile della Cancelleria Federale: Regin è noto da tempo per essere un vero e proprio "super-malware", una cyber-arma estremamente sofisticata, pericolosa e capace di fare praticamente qualsiasi cosa con i dati e le periferiche (telecamere e microfono inclusi) presenti sul PC infetto.

Il codice di Regin è imparentato con altre cyber-armi come Stuxnet, Flame e Duqu, ed è stato seguendo le sue tracce che gli analisti di Kaspersky hanno svelato al mondo l'esistenza di Equation Group, un team di hacker dalle capacità senza precedenti direttamente connesso all'intelligence americana (NSA).
La nuova infezione di Regin - che va ad aggiungersi alle altre 100 o poco più scoperte da Kaspersky - sarebbe insomma la riprova del fatto che il governo americano spiava le autorità tedesche senza alcun pudore, anche se al momento i magistrati federali non si sbottonano visto che l'indagine è appena agli inizi.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
9 Commenti alla Notizia Regin, super-malware contro la Cancelleria tedesca
Ordina