Claudio Tamburrino

Scuola, un pieno di fondi per la digitalizzazione

Tra nuovi investimenti e fondi europei, sono previsti 600 milioni per connettività e laboratori, 200 per rinnovare la didattica, 140 per la formazione del personale

Roma - Ha fatto il suo esordio ufficialmente l'atteso Piano Nazionale Scuola Digitale, composto dal programma e dai bandi per spendere i fondi a disposizione per la scuola frutto degli stanziamenti previsti dal Governo e dai fondi europei a disposizione per il settore.

Piano Nazionale Scuola Digitale

Presentato presso la Sala della Comunicazione dal Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Stefania Giannini come "un piano di innovazione non solo infrastrutturale, ma anche di contenuti", esso porta in dote un miliardo di euro in cinque anni in investimenti nel settore digitale, ovvero per "riposizionare il modello educativo nazionale all'interno di una società che ha il digitale come elemento pervasivo".

Come spiega il Ministro Giannini: "Partiamo da una situazione per cui in una scuola su due la connessione Internet non raggiunge le classi. In questo quadro è la prima volta che un governo inserisce in una legge dello stato una politica così specifica e che mette la digitalizzazione e l'innovazione all'interno di una strategia nazionale". In pratica il Piano prosegue la strada imboccata dalla riforma Buona Scuola: l'obiettivo è quello di continuare la trasformazione scelta nel nome della digitalizzazione e della modernizzazione.
Così, mentre con la Buona Scuola sono arrivati investimenti per cercare di far aggiornare il personale e per una riorganizzazione dell'istituzione (forse il punto più criticato), il Piano nazionale per la Scuola Digitale si articola in formazione, infrastrutture e contenuti.
Per la formazione assumeranno un ruolo rilevante i cosiddetti digital champion che insieme a dei tutor che saranno istituiti in ogni scuola opereranno da supporto ai docenti: questi saranno così seguiti (idealmente) lungo tutta la carriera per perfezionarne ed armonizzarne le competenze. Per tale compito sono stati stanziati altri 140 milioni oltre a quelli della formazione della Buona Scuola.

Per quanto riguarda le infrastrutture oltre a quanto già previsto nel piano banda ultralarga, il Piano per la scuola ha previsto 30 milioni di euro ogni anno (90 nel 2015) per la digitalizzazione che servirà a dare strumenti tecnologici agli istituti tra cui: banda ultra larga alla porta di ogni scuola (per cui sono disponibili 600 milioni di euro in 5 anni), ambienti digitali per la didattica e sistemi di amministrazione digitale per le segreterie.

Per questi ultimi due aspetti, nel dettaglio, saranno stanziati 80 milioni in tre anni per atelier creativi e laboratori per la competenze chiave e 140 milioni per "il rafforzamento in chiave digitale degli indirizzi professionalizzanti della scuola secondaria di secondo grado", nonché stanziamenti ad hoc per creare spazi funzionali all'agevolazione dell'introduzione del "digitale leggero" legato ai device mobile portati dai singoli studenti.

L'impegno sul fronte dei contenuti, infine, dovrebbe dare subito i suoi frutti nel perseguire diversi obiettivi tra cui: creazione di identità digitali di studenti e professori su una piattaforma online; progressiva abilitazione di contenuti digitali che sostituiscano la carta muovendo dal basso e da reti di scuole; introduzione del coding per imparare a essere non solo utilizzatori della tecnologia.

Tutti questi stanziamenti sono oggetto del nuovo avviso pubblicato nell'ambito del Pon - Programma Operativo Nazionale 2014-2020 legato alla gestione dei fondi europei FSE e FESR e rivolto alle scuole del I e II ciclo, che avranno tempo fino al 18 novembre per presentare i progetti. "È essenziale - ha spiegato il ministro Giannini - che le scuole colgano l'opportunità dei nuovi bandi Pon che non riguardano più solo il Sud ma l'intero Paese".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
30 Commenti alla Notizia Scuola, un pieno di fondi per la digitalizzazione
Ordina
  • Come sempre accade per i fondi UE, saranno spesi male (leggi: sperperati) e specialmente il problema sarà la manutenzione successiva, come SEMPRE accade.
    non+autenticato
  • Fan Linux Spero che si adoperi principalmente software open source
    non+autenticato
  • - Scritto da: pdsupporter
    > > Non ti montare la testa.
    > > Tu non sei una persona, sei un piddino.
    > > Uno scarafaggio da schiacciare sotto le
    > suole.
    >
    > Questa tecnica serve a farsi cancellare il post,
    > così cancelli le fesserie che dici, prendo
    > atto.

    Il post non lo cancellano se non vai a piangere.

    > > Non mi stanco di dirti in faccia quello che
    > sei.
    > >
    >
    > Posso anche essere l'ultimo dei camorristi ma se
    > dico che 2+2 fa 4 ho ragione, certo che se non
    > hai argomenti fa comodo deviare il
    > discorso.

    Se sei l'ultimo dei camorristi, prima paghi il tuo debito con la societa', poi dimostri di essere diventato una persona onesta, e solo allora discuteremo di quanto fa 2+2. Se avrai ragione, avrai ragione.

    > > Da piddini.
    > >
    >
    > Direi da renzi in persona, è lui che a messo
    > l'intonaco

    E tu a scuola non ci sei mai andato, evidentemente.

    > > Il piddi'.
    >
    > Vedi che ci arrivi?
    >
    > > Gli stessi che hanno fatto le stesse cose nel
    > > comune di
    > > roma.
    > > Piddini.
    >
    > Continui a deviare il dicorso, mi fa piacere,
    > vuol dire che ho centrato il punto.

    Non sto affatto deviando il discorso.
    Sto seguendo la discussione che tu hai cominciato.

    > > Domanda sbagliata.
    >
    > Scusa per non rispondere.

    Ho risposto. Impara a leggere, che per imparare a scrivere ormai non c'e' piu' speranza.

    > >La domanda giusta e': di
    > > solito cosa votano quelli che vincono gli
    > appalti
    > > per l'edilizia pubblica, si magnano il 90%
    > della
    > > somma erogata e poi col rimanente finanziano
    > i
    > > lavori?
    > > La risposta e' piddi'.
    >
    > Quindi stai dicendo che altri partiti non
    > erogherebbeo i soldi per evitare di foraggiare il
    > PD? No ne esci a quanto
    > vedo

    Gli altri partiti erogano soldi per finanziare il loro.
    Che poi e' lo stesso partito unico.
    Prova ne e' che al governo Renzi siede con Alfano e governa coi voti di Verdini.

    Qualcuno, come Civati, ha avuto la decenza di vergognarsi di tutto questo e se n'e' andato. Gli altri sono tutti rimasti a magnare.

    > > Se quei soldi fossero finiti alle scuole, non
    > > sarebbero
    > > crollate.
    >
    > L'appalto lo ha assegnato il PD? dai che ce fai...

    Si fa in fretta a verificare le tessere, sai.

    > > La realta' e' che i tuoi sono incapaci e
    > rubano.
    > > E' tempo di lasciare che siano i cittadini ad
    > > occuparsi dei loro
    > > affari.
    > > Basta coi politicanti e coi loro galoppini!
    >
    > Si, giusto, basta!!! Facciamo decidere ai
    > cittadini che sono esperti in tutto, dai vaccini
    > alle scie chimiche.

    Continui a buttarla in caciara.
    La parola ONESTA' proprio non appartiene al tuo DNA.

    > > E ovviamente su queste obiezioni sei rimasto
    > > zitto e hai incassato il
    > > colpo!
    >
    > No, mi sembra di averti risposto con un link su
    > tutti i tagli che sono stati fatti nel settore
    > voli. Hanno già tagliato il
    > post?

    Io vedo solo che Renzie si e' fatto un aereo personale di cui non si sentiva il bisogno, perche' quando faceva voli privati in elicottero lo hanno sgamato.

    > Comunque, a differenza tua, io non sostengo che
    > ilgoverno sia perfetto,

    Dov'e' che io sostengo che lo sia???

    > io sostengo che sta
    > facendo qualcosa, più di chi li ha preceduti
    > negli ultimi anni.

    Nella direzione sbagliata.

    > Non ha ancora fatto tutto, ad
    > esempio manca una riforma seria della giustizia
    > che va ancora a
    > rilento.

    La riforma della giustizia deve cominciare dall'eliminaizone della prescrizione quando i processi sono in corso, e non deve toccare le intercettazioni, che invece si sta preoccupando di far sparire per difendere gli amichetti suoi.

    > Ma, ribadisco, non sono preoccupato per il futuro
    > perché il prossimo governo sarà fatto di
    > cittadini onesti ed io ne trarrò solo vantaggio,
    > io non sono contro le tue idee (per quanto
    > diverse populiste e/o impraticabili), io sono per
    > costruire qualcosa di buono, secondo te lo può
    > fare solo qualcun altro ed è per quest oche
    > guardi il bicchiere sempre mezzo vuoto,

    Lo DEVE fare qualcun altro.
    Questi, tutti quanti, hanno dimostrato che stanno li' solo a farsi i loro sporchi interessi.

    La politica deve diventare come il servizio civile.
    Un anno obbligatorio per tutti a prestare servizio civile nel proprio comune, cosi' si costruisce coscienza sociale nei giovani e si risparmia.

    E poi l'onesta' deve essere un prerequisito per accedere alle cariche elettive: basta prendere gli stessi criteri con cui si accede all'arma dei carabinieri.

    E infine limite ai mandati elettivi. Due mandati e poi arrivederci e grazie.

    Basta poco per fare pulizia nelle istituzioni.

    > io invece
    > dico "questa cosa l'ha fatta il PD, questa cosa
    > l'ha fatta il partito x" e mi prendo i vantaggi
    > di tutti, a differenza tua non ho nessun problema
    > nei confronti delle buone idee riuscite a
    > concretizzarsi,

    E quali sarebbero queste buone idee?
    Mandare gli insegnanti a centinaia di km di distanza?

    > qua chi cerca di offendere
    > denigrare il lavoro degli altri sei tu, non
    > io.

    Quale lavoro?

    > E adesso ti saluto, devo andare a prendere
    > mazzette e far crollare muri ecc
    > ecc

    Dura la vita, a quanto pare.
  • soldi completamente sprecati
    non+autenticato
  • Tra 10 anni, si piange o si ride?
    non+autenticato
  • Una risposta del menga, scusami.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)