Alfonso Maruccia

Marte, NASA recluta nuovi astronauti

L'agenzia statunitense chiama a raccolta i potenziali nuovi volontari per continuare l'esplorazione dello spazio esterno sulla Stazione Spaziale Internazionale e, nel corso dei prossimi decenni, per il viaggio inaugurale su Marte

Roma - NASA ha annunciato l'apertura di un nuovo ciclo di selezioni per gli astronauti del (prossimo) domani, una nuova generazione di reclute che tornerà nello spazio a cavallo di vettori statunitensi per continuare la sperimentazione scientifica sulla Stazione Spaziale Internazionale. E che servirà, sul lungo periodo, da "ispirazione" per i pionieri dell'esplorazione marziana.


Il corpo astronauti a disposizione di NASA conta al momento su 47 membri attivi, 8 dei quali (metà maschi e metà femmine) sono stati scelti nel 2013. Le selezioni appena annunciate si apriranno invece a metà dicembre, dureranno fino alla metà di febbraio 2016 e porteranno all'annuncio delle nuove reclute entro la metà del 2017.

I requisiti indispensabili per ambire al ruolo di astronauta comprendono una laurea in ingegneria, biologia, fisica o matematica, 1.000 ore di esperienza nel pilotaggio di aerei o jet come pilota in comando, un'altezza compresa tra 160 cm circa e 192 cm, una pressione sanguigna di 140/90.
Contrariamente a quanto il senso comune potrebbe dettare, non c'è un limite specifico di età e la media è di 34 anni; la capacità di passare l'esame NASA di stress fisico per i voli spaziali di lunga durata, però, è tutta un'altra storia.

"Il nuovo gruppo di esploratori spaziali americani ispirerà la generazione di Marte nel raggiungere nuove vette", ha dichiarato l'amministratore ed ex-astronauta di NASA Charles Bolden, "e ci aiuteranno a concretizzare l'obiettivo di lasciare impronte di stivali sul Pianeta Rosso".

I nuovi astronauti avranno come obiettivo primario quello di confermare la presenza americana a bordo della Stazione Spaziale Internazionale che ha appena festeggiato i suoi primi 15 anni di attività, viaggiando prima con le capsule commerciali in via di sviluppo e poi con il vascello del progetto Orion.

Anche se Bolden ne sottolinea l'importanza come se fosse un dato oramai acquisito, la prospettiva di inviare una prima missione umana verso Marte deve ancora affrontare e risolvere una serie di incognite ingegneristiche, psicologiche e biologiche mai fronteggiate prima.

Secondo gli ultimi studi di NASA basati sui dati della sonda MAVEN, il Pianeta Rosso ha perso il proprio "scudo magnetico" più di 4 miliardi di anni fa e il vento solare ha letteralmente spazzato via l'atmosfera planetaria; prima del primo uomo sul suolo marziano, ESA invierà il rover della missione ExoMars che è attualmente in fase di test - tramite un modellino in scala comandato da remoto, ancorché sulla Terra - in territorio europeo.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaESA firma per ExoMarsL'agenzia spaziale europea appronta la futura missione verso il Pianeta Rosso assegnando l'ultimo contratto. Le due missioni parleranno italiano, e partiranno nel 2016 e nel 2018
  • AttualitàMars One, Marte deve attendereIntervenuto per cercare di smontare le polemiche legate al processo di selezione dei primi coloni, il CEO alla guida dell'impresa ha annunciato lo slittamento della prima missione
  • TecnologiaNASA, cervelli fritti verso MarteI ricercatori evidenziano i rischi connessi alle future missioni marziane per gli astronauti che dovranno affrontare lo spazio esterno, mentre NASA conferma: ci andremo, e presto. La fantascienza, invece, raccomanda prudenza
  • AttualitàCrew Dragon, destinazione Marte ma con stileSpaceX mostra gli interni rifiniti della nuova Dragon, capsula spaziale riveduta e corretta pensata per trasportare astronauti in carne e ossa sulla ISS ed eventualmente su Marte. Che va bombardato con le atomiche, dice Musk
9 Commenti alla Notizia Marte, NASA recluta nuovi astronauti
Ordina
  • ...visto che hanno mandato in pensione gli Shuttle.
    Con quale vettore li portano su? Continuano a chiedere un passaggio ai russi o gli danno un razzo a pedali?
    I progetti sono tanti (space x, virgin galactic), nessuno pronto e affidabile.
    Ritengo che, per la prima volta nella storia, per diventare 'nauti conviene fare i test con l' ESA anzichè con la NASA.
    non+autenticato
  • - Scritto da: rico

    > Ritengo che, per la prima volta nella storia, per
    > diventare 'nauti conviene fare i test con l' ESA
    > anzichè con la
    > NASA.


    Si occupassero prima dei 50 milioni di poveri altro che NASA!


    http://www.linkiesta.it/it/article/2014/01/26/lame.../
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome

    > Si occupassero prima dei 50 milioni di poveri
    > altro che
    > NASA!

    I poveri possono anche cavarsela da soli, come da migliore tradizione culturale americana. O crepare, il welfare negli USA non esiste come da noi.
    Piuttosto se vogliamo fare benaltrismo, cosa taglierei io tra i 15 B$ della NASA (scienza, esplorazione, sperimentazione di nuove tecnologie civili) e gli 800-900 B$ della Difesa (armi, portaerei, missili intercontinentali, testate atomiche, missioni all'estero, ricerca di nuovi sistemi d'arma, eccetera)?
    Io non ho dubbi che vadano tagliati i secondi. Purtroppo quelli del Congresso USA sono di tutt'altro avviso.
    Funz
    12993
  • > ...visto che hanno mandato in pensione gli Shuttle.
    > Con quale vettore li portano su? Continuano a chiedere
    > un passaggio ai russi o gli danno un razzo a pedali?

    Che male c'e' nell' usare Soyuz? In questo campo la stupidita'
    politica o ideologica dovrebbe rimanere fuori.

    > I progetti sono tanti (space x, virgin galactic),
    > nessuno pronto e affidabile.

    Gia', pero' e' ottimo che stiano lavorandoci su...
    e' importante che l' industria sia coinvolta.

    > Ritengo che, per la prima volta nella storia,
    > per diventare 'nauti conviene fare i test con l' ESA anzichè con la NASA.

    Perche'? Anche ESA usa Soyuz. NASA ha come obiettivo Marte. Una grande missione.
    Senza nulla togliere a ESA in questo mi sento di supportare NASA.
    non+autenticato
  • - Scritto da: rico
    > ...visto che hanno mandato in pensione gli
    > Shuttle.
    > Con quale vettore li portano su? Continuano a
    > chiedere un passaggio ai russi o gli danno un
    > razzo a
    > pedali?
    > I progetti sono tanti (space x, virgin galactic),
    > nessuno pronto e
    > affidabile.
    > Ritengo che, per la prima volta nella storia, per
    > diventare 'nauti conviene fare i test con l' ESA
    > anzichè con la
    > NASA.

    ah, perché, secondo te su marte ci andavano con lo shuttle?
    non+autenticato
  • Con l' Enterprise, appena ho finito di sostituire i cristalli di dilitio partiamo.
    non+autenticato
  • Solo per curiosità, quanti miliardi costa tutto questo ambaradan galattico?

    Spendeteli meglio!
    non+autenticato
  • - Scritto da: qualcuno
    > Solo per curiosità, quanti miliardi costa tutto
    > questo ambaradan
    > galattico?
    >
    > Spendeteli meglio!

    Come?
    Per dare un contentino a qualcuno dei 7 miliardi di esseri umani che sciamano inutilmente per il pianeta Terra? Direi proprio di no.
    Per me sarebbe meglio spenderli per qualcosa che fa avanzare l'umanità nel suo complesso.
    Funz
    12993
  • Forse un po di entrambi, e prima di partire sfileranno davanti al presidente USA al grido di "Ave caesar morituri te salutant".
    non+autenticato