Linux e PA, teoria francese e pratica tedesca

Il Governo di Parigi sembra pronto a passare dalla teoria alla pratica dando il via ad una graduale migrazione verso il software open source. Una migrazione che in Baviera incontra qualche ostacolo. Ecco perché

Linux e PA, teoria francese e pratica tedescaRoma - Il Governo francese, che quattro anni fa fu tra i primi a considerare l'adozione del software open source all'interno della pubblica amministrazione, sembra ora intenzionato a muovere i primi, concreti passi verso le piattaforme aperte.

Come parte di un progetto, chiamato ADELE, per l'informatizzazione degli enti pubblici, la Francia ha pianificato, entro il 2007, la migrazione di un significativo numero dei propri computer desktop verso Linux e applicazioni open source.

Jacques Sauret, direttore dell'ufficio governativo francese per lo sviluppo dell'amministrazione elettronica, non ha snocciolato cifre precise, tuttavia ha pronosticato che, durante i prossimi tre anni, Linux potrebbe girare sul 10-15% dei computer desktop utilizzati negli uffici pubblici francesi.
"Se queste previsioni saranno confermate - ha commentato Sauret - il nostro Governo potrà dire di aver raggiunto un traguardo molto importante verso l'indipendenza della pubblica amministrazione dal software proprietario. Basti pensare che oggi Windows gira su oltre il 98% dei nostri PC".

L'introduzione del software open source all'interno delle pubbliche amministrazioni viene comunemente vista dai governi come un'opportunità per risparmiare sui costi delle licenze, contrattare con un maggior numero di fornitori, confrontare interoperabilità e cicli di vita, e guadagnare maggior controllo sulla piattaforma software grazie alla possibilità di vedere e modificare il codice sorgente.

"Oggi abbiamo a che fare con un mercato chiuso in gabbia", ha detto Sauret. "Attualmente l'unica possibilità che abbiamo per ottenere dei prezzi di favore è quello di tentare, applicando un'economia di scala, di contrattare con Microsoft grossi volumi di licenze da distribuire poi ai vari enti locali". Una politica che, secondo il funzionario francese, risulta però poco flessibile sia sotto il profilo economico che sotto quello funzionale.

Il processo di avvicinamento alle piattaforme open source, specie in ambito desktop, potrebbe però rivelarsi tutt'altro che una passeggiata. Lo sta scoprendo la città di Monaco di Baviera che, dopo la decisione dello scorso anno di migrare gradualmente i propri sistemi informatici da Windows a Linux, pare ora scontrarsi con tutti gli ostacoli e le resistenze che questo passaggio comporta.

Il problema più grosso sembra essere di natura finanziaria. La transizione verso il software open source richiederà infatti un investimento di quasi 30 milioni di euro, dieci in più della somma proposta da Microsoft per l'aggiornamento dei sistemi a nuove versioni dei propri software.

I costi della transizione sono soprattutto legati, secondo un rapporto pubblicato dal giornale tedesco Computerwoche, dalla necessità di testare la stabilità e l'affidabilità del software, verificare la compatibilità della nuova piattaforma con la vecchia, formare il personale, riprogettare diversi componenti software.

Nonostante l'offerta di Microsoft, e a dispetto delle difficoltà nel trovare i fondi necessari all'operazione, i responsabili del piano di migrazione tedesco, detto LiMux, si sono detti intenzionati a proseguire lungo la strada tracciata la scorsa primavera e, seppure con tempi probabilmente più lunghi di quelli fissati in partenza, rimpiazzare le vecchie versioni di Windows con Linux su oltre 14.000 PC desktop e notebook.

IBM e Novell/SuSE, due fra le più dirette interessate al cambio di rotta in atto all'interno della pubblica amministrazione tedesca, hanno già offerto il proprio aiuto per minimizzare i costi legati alla migrazione e per aiutare gli sviluppatori a prendere confidenza con il nuovo ambiente.

Per facilitare il passaggio da Windows a Linux, soprattutto per gli impiegati, il progetto LiMux sta anche prendendo in considerazione la possibilità di far girare, all'interno di Linux, alcune applicazioni Windows in emulazione.
200 Commenti alla Notizia Linux e PA, teoria francese e pratica tedesca
Ordina
  • Ho installato 2 volte Mandrake Linux 9.1 e il cursore del mouse, sia un normale mouse PS2 con rotellina (no optical, no wireless) che un secondo banale mouse senza rotellina, E' INVISIBILE !

    Ma che cavolo !

    Non c'è verso di sistemare la cosa !
    Come si fa a parlare di alternativa a windows se poi un "niubbo" si trova bloccato ?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ho installato 2 volte Mandrake Linux 9.1 e
    > il cursore del mouse, sia un normale mouse
    > PS2 con rotellina (no optical, no wireless)
    > che un secondo banale mouse senza rotellina,
    > E' INVISIBILE !
    >
    > Ma che cavolo !
    >
    > Non c'è verso di sistemare la cosa !
    > Come si fa a parlare di alternativa a
    > windows se poi un "niubbo" si trova bloccato
    > ?

    il programma di installazione ha un test per il mouse, l'hai fatto ? e che risultati hai avuto ?
    non+autenticato
  • Durante l'installazione si vedeva un bel cursore a freccia "nero" e nel test del mouse cui ti riferisci funzionavano benissimo sia i tasti che la rotellina !

    Aggiungo che sul sito "mandrake" esistono numerose segnalazioni di questo "problema", ma le soluzioni indicate non sono servite.
    In particolare, rispolverando le mie vecchi conoscenze di hp-ux, sono riuscito a editare (col vi) il file indicato in alcuni post, XF86Config-4, ma senza venire a capo del problema !

    Sono rimasto molto deluso, perchè ho perso 2 pomeriggi per cercare di venirne fuori.
    Se non ti va il mouse, puoi ben capire quanto sia difficile anche lavorare per correggere l'errore !
    non+autenticato
  • E che ragionamento e' questo ?
    Io ho installato mandrake da quando e' apparsa sino alla beta 10 : mai avuto un problema su nessun pc ne fisso ne portatile.
    Installato viarie redhat su server e anche li sono sempre andati.
    mai avuto problemi con scanner masterizzatori e usb.
    E quindi allora che cosa vuol dire ? Se a te non va (e solo a te) un mouse questo vuol dire che il sistema fa schifo ?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > E quindi allora che cosa vuol dire ? Se a te
    > non va (e solo a te) un mouse questo vuol
    > dire che il sistema fa schifo ?

    si ma tu sei un

    Troll         Troll   Fan LinuxFan LinuxFan LinuxFan Linux   Fan WindowsFan WindowsFan Windows        Fan AppleFan AppleFan Apple
    TrollTroll     Troll   Fan Linux                 Fan Windows         Fan Windows   Fan Apple         Fan Apple
    TrollTrollTrollTroll   Fan LinuxFan LinuxFan LinuxFan Linux   Fan WindowsFan WindowsFan Windows        Fan Apple         Fan Apple
    Troll     TrollTroll   Fan Linux                 Fan Windows     Fan Windows        Fan Apple         Fan Apple
    Troll         Troll   Fan LinuxFan LinuxFan LinuxFan Linux   Fan Windows         Fan Windows   Fan AppleFan AppleFan Apple

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > E quindi allora che cosa vuol dire ? Se
    > a te
    > > non va (e solo a te) un mouse questo
    > vuol
    > > dire che il sistema fa schifo ?
    >
    > si ma tu sei un
    >
    > Troll     &n
    > TrollTroll    
    > Troll   Fan Linux &
    > TrollTrollTrollTroll   
    > Troll    
    > TrollTroll   Fan Linux
    > Troll     &n
    >

    sei solo un fanatico M$ che rovina il forum con queste icone!
    noioso!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Non c'è verso di sistemare la cosa !
    > Come si fa a parlare di alternativa a
    > windows se poi un "niubbo" si trova bloccato
    > ?

    Onestamente ho dei seri dubbi.
    non+autenticato
  • Durante l'installazione si vedeva un bel cursore a freccia "nero" e nel test del mouse cui ti riferisci funzionavano benissimo sia i tasti che la rotellina !

    Aggiungo che sul sito "mandrake" esistono numerose segnalazioni di questo "problema", ma le soluzioni indicate non sono servite.
    In particolare, rispolverando le mie vecchi conoscenze di hp-ux, sono riuscito a editare (col vi) il file indicato in alcuni post, XF86Config-4, ma senza venire a capo del problema !

    Sono rimasto molto deluso, perchè ho perso 2 pomeriggi per cercare di venirne fuori.
    Se non ti va il mouse, puoi ben capire quanto sia difficile anche lavorare per correggere l'errore !
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Durante l'installazione si vedeva un bel
    > cursore a freccia "nero" e nel test del
    > mouse cui ti riferisci funzionavano
    > benissimo sia i tasti che la rotellina !

    Quindi il mouse viene visto....è strano che non venga configurato correttamente...


    > Aggiungo che sul sito "mandrake" esistono
    > numerose segnalazioni di questo "problema",
    > ma le soluzioni indicate non sono servite.
    > In particolare, rispolverando le mie vecchi
    > conoscenze di hp-ux, sono riuscito a editare
    > (col vi) il file indicato in alcuni post,
    > XF86Config-4, ma senza venire a capo del
    > problema !

    Dovresti verificare se la sezione relativa al mouse è simile a questa:

    --8<-------------------------------------
    Section "InputDevice"
        Identifier    "Mouse1"
        Driver    "mouse"
        Option "Protocol"     "IMPS/2"
        Option "Device"       "/dev/psaux"
        Option "ZAxisMapping" "4 5"
    EndSection
    --8<-------------------------------------

    in particolare controlla che il protocollo sia imps/2 e che il device /dev/psaux esista. Il device potrebbe infatti essere un altro. Non so cosa utilizzi la Mandrake, ma a volte ho visto usare /dev/mouse

    Controlla inoltre che nella sezione "ServerLayout"
    ci sia il riferimento al mouse con l'dentificatore utilizzato precedentemente:

    --8<-------------------------------------
        InputDevice "Mouse1" "CorePointer"
    --8<-------------------------------------

    Se continua a non funzionare allora dovresti guardare se ci sono dei messaggi di errore. Prova a vedere cosa ti restituisce il comando "dmesg".
    TeX
    957
  • Grazie TEX, continuo a rivedere questi post nella speranza di risolvere il problema che mi sembra beffardo !
    non+autenticato
  • Meglio pochi ma OTTIMI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > senza parole ...
    > digilander.libero.it/prc.cadorago/sl.htm

    Purtroppo tocca sempre assistere agli avvoltoi che tentano di appropriarsi delle idee e del lavoro altrui per fare sporca propaganda ai propri porci interessi...
    non+autenticato
  • a me invece sembra tutto chiaro..
    berlusconi un po' di tempo fa disse


    le mozioni/iniziative per il software libero sono tutte del prc,verdi,ds.....


    javascript:emo('Fan Linux','')
    javascript:emo('Fan Linux','')
    - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > senza parole ...
    > > digilander.libero.it/prc.cadorago/sl.htm
    >
    > Purtroppo tocca sempre assistere agli
    > avvoltoi che tentano di appropriarsi delle
    > idee e del lavoro altrui per fare sporca
    > propaganda ai propri porci interessi...
    Fan LinuxFan LinuxFan LinuxFan LinuxFan LinuxFan LinuxFan Linux
    non+autenticato
  • a me invece sembra tutto chiaro..
    berlusconi un po' di tempo fa disse
    "ho chiesto a bill gates come fare ad ammodernare l'italia"

    le mozioni/iniziative per il software libero sono tutte del prc,verdi,ds.....


    javascript:emo('Fan Linux','')
    javascript:emo('Fan Linux','')
    - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > senza parole ...
    > > digilander.libero.it/prc.cadorago/sl.htm
    >
    > Purtroppo tocca sempre assistere agli
    > avvoltoi che tentano di appropriarsi delle
    > idee e del lavoro altrui per fare sporca
    > propaganda ai propri porci interessi...
    Fan LinuxFan LinuxFan LinuxFan LinuxFan LinuxFan LinuxFan Linux
    non+autenticato
  • Ragazzi...
    la politica non c'entra niente
    con linux,chi ha idee rosse,nere
    gialle(liberali),verdi,rosa,blu...
    se le tenga per se!
    :D
    E forza linux!!
    non+autenticato
  • Giusto,
    Per toutatis!!
    Fan Linux
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > le mozioni/iniziative per il software libero
    > sono tutte del prc,verdi,ds.....

    questo è palesemente falso:
    http://www.antoniomaconi.it/news/articoli/comunica...

    il provvedimento descritto nel comunicato è attualmente bloccato perchè la maggioranza di centro-sinistra si è finora rifiutata di approvarlo
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > le mozioni/iniziative per il software
    > libero
    > > sono tutte del prc,verdi,ds.....
    >
    > questo è palesemente falso:
    > www.antoniomaconi.it/news/articoli/comunicato
    >
    > il provvedimento descritto nel comunicato
    > è attualmente bloccato perchè
    > la maggioranza di centro-sinistra si
    > è finora rifiutata di approvarlo

    come da subject...

    Fan Linux

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > a me invece sembra tutto chiaro..

    Un consiglio: prima di imparare Linux (e soprattutto prima di trascinarlo in volgari beghe politiche...) impara le regole del quoting...

    non+autenticato
  • guarda che in realtà stai facendo propaganda ai comunisti!!!
    ...se ti leggi il testo di quello che hai publicizzato, ti renderai conto che non ci sono scritte solo stronzate! (anzi ne ho trovate poche ahime!)

    viva il software LIBERO (no gratis)

    non critichiamo i comunisti se dicono qualcosa di giusto!!
    ...l' open source e la battaglia contro palladium sono posizioni LIBERALI, quindi tradizionalmente non-comuniste... se anche loro divetano LIBERALI, ben vengano (ci credo poco)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > guarda che in realtà stai facendo
    > propaganda ai comunisti!!!
    > ...se ti leggi il testo di quello che hai
    > publicizzato, ti renderai conto che non ci
    > sono scritte solo stronzate! (anzi ne ho
    > trovate poche ahime!)

    Bravo.
    Ora potresti prendere in considerazione il fatto che la destra italiana e' assai meno liberale di Rifondazione.
    non+autenticato
  • LOL

    30 milioni di euro per passare a linux???

    Meno male che doveva essere gratuito. Ma scusate, pagare per pagare mi tengo Microsoft, eccome, ho un'assistenza e un'azienda alla spalle
    non+autenticato

  • > 30 milioni di euro per passare a linux???
    >
    > Meno male che doveva essere gratuito. Ma
    > scusate, pagare per pagare mi tengo
    > Microsoft, eccome, ho un'assistenza e
    > un'azienda alla spalle

    cominciamo con dire una cosa:

    Aziene le ha anche linux:

    IBM,
    suse,
    mandrake,
    red-hat,
    ........

    Assistenza in genere l'assistenza non è la casa che produce il sistema che la da (tranne nel caso di patch), ma è la ditta con la quale si fa il contratto (ed in molti casi sono ditte che con MS hanno ben poco a che fare, nel caso di clienti piccoli).

    qua si parla solo di Windows e di Linux, ma qualcuno si dimentica che loro sono solo la basel del sistema, poi sopra a questi ci sono i programmi che possono essere prodotti da chiunque, cosa che in genere sfugge (qua molti vedono solo OS+Programma Office).

    ciao

    p.s. certo che un winaro (io) che difendo linux........

    p.s.2.: sono mesi che sto cercando un programma per la gestione della biblioteca comunale, sapete se esiste qualcosa per linux.

    Le caratteristiche:
    Economico
    Quasi a prova di utonto (i bibliotecari, che sono volontari, vedono il PC due volte al mese e non sono proprio esperti, anzi....).
    Non mi serve Client/Server,
    Deve gestire solo: Archivio libri, archivio utenti, prestiti.

    Il Pc fornito ha 16MB e pentium 75

    ciao
  • >
    > p.s.2.: sono mesi che sto cercando un
    > programma per la gestione della biblioteca
    > comunale, sapete se esiste qualcosa per Linux

    Io ne ho realizzato uno se ti interessa posso mandartelo, ma il migliore open source e' Khoa, purtroppo pero' non e' in italiano.
    se ti interessa scrivimi a ulisside@ibero.it (naturalmente è libero, ma per evitare lo spam....Sorride
    ciao
    Marco
    non+autenticato
  • > p.s.2.: sono mesi che sto cercando un
    > programma per la gestione della biblioteca
    > comunale, sapete se esiste qualcosa per
    > linux.
    >
    > Le caratteristiche:
    > Economico
    > Quasi a prova di utonto (i bibliotecari, che
    > sono volontari, vedono il PC due volte al
    > mese e non sono proprio esperti, anzi....).
    > Non mi serve Client/Server,
    > Deve gestire solo: Archivio libri, archivio
    > utenti, prestiti.


    http://obiblio.sourceforge.net/

    Mai provato.
    ciao

    > ciao
    Fan Linux
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > LOL
    >
    > 30 milioni di euro per passare a linux???
    >
    > Meno male che doveva essere gratuito. Ma
    > scusate, pagare per pagare mi tengo
    > Microsoft, eccome, ho un'assistenza e
    > un'azienda alla spalle

    Cambiare implica sempre un sacrificio, e non mi riferisco al solo denaro. Nessuno ha mai parlato di "gratis" in relazione al software libero, chi lo fa evidentemente non ha chiaro il concetto e farebbe bene a documentarsi (non intendo dilungarmi sulla eterna questione di "free" inteso come libertà anzichèe gratuità...) Comunque trascuri un dettaglio non banale: quei 30 milioni di euro rappresentano un'una tantum, mentre i 20 richiesti da Microsoft sono solo una delle n-esime richieste di adeguamento. Quando XP non andrà più bene, ce ne saranno altrettanti da spendere per il prossimo adeguamento.
    Almeno con il software libero si avrà sempre tutto sotto controllo a livello di sorgente, senza confidare nella "buona fede" inesistente di Gates e compagni
    non+autenticato



  • Allora, secondo il tuo ragionamento ci installiamo tutti una mandrake 2 e vivamo felici per l'eternita'.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    >
    > Allora, secondo il tuo ragionamento ci
    > installiamo tutti una mandrake 2 e vivamo
    > felici per l'eternita'.

    Una volta formato il personale su Linux, l'interfaccia resta coerente con delle innovazioni e tutte le versioni successive sono libere e in quasi tutti i casi gratuite. Nessuno ti obblighera' ad upgradare se non e' necessario, le aziende Linux nno praticano l'obsolescenza programmata.

    --
    Ciao.
    Mr. Mechano
  • Primo:

    Anche se dovesse "vincere" windows, qualcosa si è mosso, da quanto ho capito ha dovuto limare bene il prezzo.
    E non è detto che Linux (nel senso di distro e non di kernel) non incominci a prendere piede (anche poco, ma meglio di niente).

    Secondo:
    E' OT, ma provate a guardare:
    http://uptime.netcraft.com/up/graph?site=www.sco.i...
    Sorride

    ciao
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 24 discussioni)