Alfonso Maruccia

Tor, ricercatori ed FBI: smentite che non smentiscono

Dalla Carnegie Mellon University negano, l'FBI nega, nessuno avrebbe insomma "crackato" Tor a beneficio delle indagini contro Silk Road. Le smentite arrivano ma sono prive di argomentazioni

Roma - No, i ricercatori della Carnegie Mellon University non hanno aiutato l'FBI a "crackare" Tor nell'ambito delle indagini contro Silk Road 2.0, un'accusa emersa nei giorni scorsi a opera degli sviluppatori della rete anonimizzatrice e che probabilmente continuerà ad aleggiare nel dibattito sulla privacy online anche dopo le dichiarazioni ufficiali delle parti interessate.

In una "dichiarazione per i media" piuttosto stringata, l'università statunitense nega di aver ricevuto il milione di dollari di compenso citato dai creatori di Tor, dicendo piuttosto di limitarsi a collaborare con autorità e forze dell'ordine nel caso in cui arrivino richieste di accesso con subpoena legalmente emesse dal giudice.

I ricercatori della Carnegie Mellon non sono stati pagati, insomma, però avrebbero dovuto collaborare con l'FBI - secondo quanto lascia intendere la dichiarazione di cui sopra - come previsto dalla legge. Che poi questa collaborazione ci sia poi stata, l'università non lo conferma ma nemmeno lo nega.
La possibile compromissione di Tor dietro mandato federale è una questione destinata a far discutere ancora a lungo a causa delle potenziali conseguenze (tecnologiche e non solo) che il caso porta con sé, tanto più che le dichiarazioni dell'FBI alimentano ulteriormente i dubbi e tengono in vita il sospetto.

Il Bureau statunitense era intervenuto subito dopo la pubblicazione delle accuse degli sviluppatori, con un portavoce che aveva semplicemente definito "impreciso" il presunto pagamento di 1 milione di dollari ai ricercatori della Carnegie Mellon University. Sosa ci sia di erroneo, nelle dichiarazioni del team di Tor, l'FBI non ha premura di chiarirlo.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
11 Commenti alla Notizia Tor, ricercatori ed FBI: smentite che non smentiscono
Ordina
  • Insomma, ma che importa se Tor è craccabile o pure no?
    La radice del problema è questa: CHI UTILIZZA TOR?
    Sicuramente non la gente per bene ma solo delinquenti e pirati informatici.
    Quindi CHIUDIAMOLO !!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Flavio Trevisan
    > Insomma

    ben detto Gennarì!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Flavio Trevisan
    > Insomma, ma che importa se Tor è craccabile o
    > pure no?
    > La radice del problema è questa: CHI UTILIZZA TOR?
    > Sicuramente non la gente per bene ma solo
    > delinquenti e pirati informatici.
    > Quindi CHIUDIAMOLO !!!

    Emmm.... Tor è stato creato dalla marina degli stati uniti per le
    proteggere le comunicazioni dei servizi segreti americani, puoi sempre chiedere loro di chiuderlo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Flavio Trevisan
    > Insomma, ma che importa se Tor è craccabile o
    > pure
    > no?

    ..che se hai bisogno di privacy o di segretezza, quando per esempio sei un oppositore di un regime dittatoriale (presto sui nostri schermi), allora eccome, se te ne importa.

    > La radice del problema è questa: CHI UTILIZZA TOR?
    > Sicuramente non la gente per bene ma solo
    > delinquenti e pirati
    > informatici.

    Sbagliato
    Il fatto che a te non serva, o meglio che tu credi che non ti serva, non vuol dire che non abbia la sua utilità né che chi lo usa siano solo i delinquenti.

    > Quindi CHIUDIAMOLO !!!

    Immaginiamo di vivere in una dittatura, dove il regime chiude la bocca a te, perché le tue opinioni non gli piacciono.
    Ti piacerebbe vivere in un posto così?

    Poi ai fautori della sorveglianza totale dico: lo sapete che non fate altro che esacerbare il problema?
    Se la gente viene spiata indiscriminatamente, e ci sono mezzi tecnologici facili da usare per criptare iI CA**I PROPRI (perché è di questi che stiamo parlando), la gente inizierà a usarli comunemente.
    Di conseguenza, sempre più delinquenti scopriranno che esistono questi mezzi, e saranno ben felice di usarli.

    E' come la resistenza agli antibiotici. Usane troppi (sorveglianza quando è inutile e lesivo della privacy degli innocenti), e sorgeranno ceppi resistenti con danni per tutti.
    Funz
    13000
  • - Scritto da: Flavio Trevisan
    .
    > Quindi CHIUDIAMOLO !!!

    E chi ti impedisce di chiuderlo?
    Ah sì, gli USA visto che l'hanno fatto loro e sono i primi utilizzatori!
    Beh, puoi sempre dichiaragli guerra Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Se decidi fi farlo, fai così però, quando vai in giro, cerca di stare lontano dai centri abitati che i droni USA fan sempre danni collaterali Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • continuiamo pure cn questa narrazione Gomblottista.....Con la lingua fuori

    ... MA avrebbe piu' senso vedere cos'e' il CMU, il SEI e il CERT e Blackhat conference ...
    BUONI spunti sono qui http://blog.cryptographyengineering.com/2015/11/wh...
    non+autenticato
  • "l'FBI nega, nessuno avrebbe insomma "crackato" Tor"

    E visto che la strategia migliore per loro è far credere sicura una cosa insicura...
    ...ma non era sicuro? Newbie, inesperto
    non+autenticato
  • "sicuro" per fare cosa?
    Hai idea di quale sia lo scopo per cui esiste e a cosa serve?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ma non era 123

    > Hai idea di quale sia lo scopo per cui esiste e a
    > cosa
    > serve?

    certo, è un noto honeypot dove vengono scovate una marea di persone con le mani nella marmellata ancora calda!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ma non era sicuro
    > " l'FBI nega, nessuno avrebbe insomma
    > "crackato"
    > Tor
    "
    >
    > E visto che la strategia migliore per loro è far
    > credere sicura una cosa insicura...
    >
    > ... ma non era sicuro? Newbie, inesperto


    Tutto ha una sicurezza relativa.
    E' come una serratura. E' sicura contro il ladro occasionale e anche contro il poliziotto o il tizio qualsiasi che passa da lì. Ma se qualcuno vuole proprio entrare e ha il permesso di mettersi a scassinare la porta come vuole, alla fine quella si apre Cylon
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bio boh
    > - Scritto da: Ma non era sicuro
    > > " l'FBI nega, nessuno avrebbe
    > insomma
    > > "crackato"
    > > Tor
    "
    > >
    > > E visto che la strategia migliore per loro è
    > far
    > > credere sicura una cosa insicura...
    > >
    > > ... ma non era sicuro?
    > Newbie, inesperto
    >
    >
    > Tutto ha una sicurezza relativa.
    > E' come una serratura. E' sicura contro il ladro
    > occasionale e anche contro il poliziotto o il
    > tizio qualsiasi che passa da lì. Ma se qualcuno
    > vuole proprio entrare e ha il permesso di
    > mettersi a scassinare la porta come vuole, alla
    > fine quella si apre
    > Cylon

    Proprio così la sicurezza, comunque la si intenda, è un concetto relativo. Non è mai "sicura".
    non+autenticato