Gaia Bottà

BSA, abiura per il pirata

Giudicato colpevole di violazione del diritto d'autore ai danni dell'industria del software, un trentenne ceco ha accettato di riparare collaborando ad un video in cui ammette le proprie colpe

Roma - Lo sguardo basso, la barba trascurata, si stropiccia le mani mentre medita pubblicamente sulle proprie malefatte: Jakub F. era un giovane brillante quando trafficava in software pirata presso la comunità warez. Non lo faceva per denaro, non credeva di danneggiare nessuno. Ma è stato colto sul fatto, giudicato colpevole, costretto a risarcire i detentori dei diritti. Invita tutti alla responsabilità: violare il copyright comporta delle conseguenze, per l'industria e coloro che ne violano i diritti.


Quella di Jakub K. non è una presa di posizione spontanea: il video in cui racconta la propria storia, accompagnato dalle immagini del suo dramma e da una colonna sonora in crescendo, caricato su YouTube il 22 novembre, è la sua occasione di riscatto. È parte di un accordo stragiudiziale che ha negoziato con Business Software Alliance per riparare ai danni che l'industria del software attribuisce alla sua attività pirata.

Il trentenne ceco è stato giudicato colpevole di violazione del diritto d'autore lo scorso anno presso il tribunale di Litomerice: condivideva a mezzo link postati sui forum software commerciale, Windows 7 e 8 compresi, videogiochi, film caricati su piattaforme di hosting. 7.049 i prodotti per cui è stato ritenuto colpevole, 6,7 milioni di corone ceche, pari a 210mila euro, i danni stimati dalla sola BSA per il proprio comparto industriale sulla base della diffusione dei software da lui messi a disposizione. 3,7 milioni di corone ceche (137mila euro) sono invece i danni rivendicati dall'industria cinematografica, 137mila corone (5mila euro) quelli stimati per l'industria videoludica.
Jakub K. è stato punito dalla giustizia del proprio paese con una pena di tre anni di carcere, interamente sospesa. Avrebbe dovuto ripagare l'industria dei danni riconosciuti dal tribunale, ma l'uomo non si trova nelle condizioni economiche di poter sostenere il risarcimento: la pirateria, evidentemente, non sempre frutta.

È così che è stato negoziato l'accordo stragiudiziale che, in cambio di uno sconto sul risarcimento, lo impegna all'abiura: un atto di pentimento che si concretizza in un video promozionale, la stessa proposta che mamma Jammie, icona della crociata dell'industria musicale contro il P2P, ha orgogliosamente declinato. Secondo la legge del contrappasso, indirettamente evocata dal responsabile di BSA Jan Hlavac, "ha illegalmente condiviso software, giochi e film, scaricati da migliaia e forse decine di migliaia di utenti. Ora dovrà condividere la sua storia da pirata con coloro che inconsapevolmente violano la legge".

Jakub K., secondo l'accordo firmato con l'industria del software, dovrà raggiungere nel giro di un mese le 200mila visualizzazioni, pena la possibile corresponsione dell'intero risarcimento: si tratta, spiega BSA, di una soluzione scelta per "motivarlo a partecipare e condividere il video". Più che scuotere le coscienze, la pubblica abiura di Jakub K. sta raccogliendo dimostrazioni di solidarietà.

Gaia Bottà
Notizie collegate
34 Commenti alla Notizia BSA, abiura per il pirata
Ordina
  • Possibile che a far notizia sono sempre dei perfetti sconosciuti? Svegliatemi quando sarà qualcuno di importante ad "abiurare", che me ne frega di un signor nessuno.
    non+autenticato
  • http://www.theweek.co.uk/67287/czech-software-pira...

    Se fosse un pirata che ha fatto ABIUUUURA Deluso avrebbero messo il cognome a caratteri cubitali.
    Secondo me è uno spottone pubblicitario prenatalizio ... tanto per incutere timooooore ... Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • Ma cosa siamo ai tempi della santa inquisizione? Ora siamo alle abiure? Hanno ben precisato che il povero cristo è in condizioni economiche precarie, quindi non si è certo arricchito da questa "pretesa" pirateria!
    Quannto alle valutazioni del danno economico, quelle di BSA e associati hanno già da tempo dimostrato di essere completamente avulse dalla realtà!
    Non basta mettere on line un file e dimostrare che è stato scaricato n volte per dimostrare un danno economico, bisogna dimostrare che chi ha scaricato il file in modo illegale avrebbe in assenza del file "illegale" comprato un file "originale"
    Io sono sempre del parere che:
    1. prima si limita il diritto d'autore a max 10 anni dalla commercializzazione di un prodotto
    2. Lo si limita alle sole situazioni di lucro, basta con la SIAE che tampina chi fa una festa di matrimonio o simili
    3. La SIAE venga sciolta e l'esazione dei diritti venga affidata ad una società i cui membri siano liberamente eletti da tutti gli associati e non gestita da pochi notabili!
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Ma cosa siamo ai tempi della santa inquisizione?
    > Ora siamo alle abiure? Hanno ben precisato che il
    > povero cristo è in condizioni economiche
    > precarie, quindi non si è certo arricchito da
    > questa "pretesa" pirateria!
    > Quannto alle valutazioni del danno economico,
    > quelle di BSA e associati hanno già da tempo
    > dimostrato di essere completamente avulse dalla
    > realtà!
    > Non basta mettere on line un file e dimostrare
    > che è stato scaricato n volte per dimostrare un
    > danno economico, bisogna dimostrare che chi ha
    > scaricato il file in modo illegale avrebbe in
    > assenza del file "illegale" comprato un file
    > "originale"
    > Io sono sempre del parere che:
    > 1. prima si limita il diritto d'autore a max 10
    > anni dalla commercializzazione di un
    > prodotto
    > 2. Lo si limita alle sole situazioni di lucro,
    > basta con la SIAE che tampina chi fa una festa di
    > matrimonio o simili
    > 3. La SIAE venga sciolta e l'esazione dei diritti
    > venga affidata ad una società i cui membri siano
    > liberamente eletti da tutti gli associati e non
    > gestita da pochi notabili!

    Scusa, ma cosa c'entrano SIAE e diritto d'autore? Qui si parla di BSA, vale a dire software professionale!
    Leggevo di recente su un forum, svariati giovani architetti che lamentavano che "se davvero dovessi pagare il software, fai prima a non aprire nemmeno lo studio" e denunciando presunti monopoli di Autodesk o chi per essa.
    Grande! Quindi siccome voglio aprire una pizzeria ma non ho i soldi per il materiale, me lo procuro in maniera "alternativa", rivolgendomi ad un amico trafficone che me lo "procura" a basso costo?
    Non è che io ami la BSA, però chi usa software per lavoro lo deve acquistare regolarmente.
    Izio01
    4674
  • - Scritto da: Izio01
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > Ma cosa siamo ai tempi della santa
    > inquisizione?
    > > Ora siamo alle abiure? Hanno ben precisato
    > che
    > il
    > > povero cristo è in condizioni economiche
    > > precarie, quindi non si è certo arricchito da
    > > questa "pretesa" pirateria!
    > > Quannto alle valutazioni del danno economico,
    > > quelle di BSA e associati hanno già da tempo
    > > dimostrato di essere completamente avulse
    > dalla
    > > realtà!
    > > Non basta mettere on line un file e
    > dimostrare
    > > che è stato scaricato n volte per dimostrare
    > un
    > > danno economico, bisogna dimostrare che chi
    > ha
    > > scaricato il file in modo illegale avrebbe in
    > > assenza del file "illegale" comprato un file
    > > "originale"
    > > Io sono sempre del parere che:
    > > 1. prima si limita il diritto d'autore a max
    > 10
    > > anni dalla commercializzazione di un
    > > prodotto
    > > 2. Lo si limita alle sole situazioni di
    > lucro,
    > > basta con la SIAE che tampina chi fa una
    > festa
    > di
    > > matrimonio o simili
    > > 3. La SIAE venga sciolta e l'esazione dei
    > diritti
    > > venga affidata ad una società i cui membri
    > siano
    > > liberamente eletti da tutti gli associati e
    > non
    > > gestita da pochi notabili!
    >
    > Scusa, ma cosa c'entrano SIAE e diritto d'autore?
    > Qui si parla di BSA, vale a dire software
    > professionale!
    > Leggevo di recente su un forum, svariati giovani
    > architetti che lamentavano che "se davvero
    > dovessi pagare il software, fai prima a non
    > aprire nemmeno lo studio" e denunciando presunti
    > monopoli di Autodesk o chi per
    > essa.
    > Grande! Quindi siccome voglio aprire una pizzeria
    > ma non ho i soldi per il materiale, me lo procuro
    > in maniera "alternativa", rivolgendomi ad un
    > amico trafficone che me lo "procura" a basso
    > costo?
    > Non è che io ami la BSA, però chi usa software
    > per lavoro lo deve acquistare
    > regolarmente.

    Ma anche no.
    Che software avranno usato per costruire le Piamidi, il Colosseo, la Muraglia Cinese?
    Ma anche la torre Eiffel...
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Izio01
    >
    > > Non è che io ami la BSA, però chi usa
    > software
    > > per lavoro lo deve acquistare
    > > regolarmente.
    >
    > Ma anche no.
    > Che software avranno usato per costruire le
    > Piamidi, il Colosseo, la Muraglia
    > Cinese?
    > Ma anche la torre Eiffel...

    Che ragionamento, Panda!
    Io ho detto: "Chi USA software per lavoro". Chi NON lo usa, ovviamente, non deve pagare niente, ci piove? Per fortuna l'equo compenso sul software ancora non ce l'abbiamo Con la lingua fuori
    Izio01
    4674
  • - Scritto da: Izio01
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: Izio01
    > >
    > > > Non è che io ami la BSA, però chi usa
    > > software
    > > > per lavoro lo deve acquistare
    > > > regolarmente.
    > >
    > > Ma anche no.
    > > Che software avranno usato per costruire le
    > > Piamidi, il Colosseo, la Muraglia
    > > Cinese?
    > > Ma anche la torre Eiffel...
    >
    > Che ragionamento, Panda!
    > Io ho detto: "Chi USA software per lavoro". Chi
    > NON lo usa, ovviamente, non deve pagare niente,
    > ci piove? Per fortuna l'equo compenso sul
    > software ancora non ce l'abbiamo
    > Con la lingua fuori

    Quello che tu affermi non e' corretto.
    Rigira la frase:
    Chi lavora,
    o si avvale di software a pagamento E LO PAGA,
    o si avvale di software open gratuito E RISPARMIA
    o ne fa a meno, che la storia dell'architettura dimostra che e' stato costruito di tutto senza bisogno di autocad.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Izio01
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > - Scritto da: Izio01
    > > >
    > > > > Non è che io ami la BSA, però chi
    > usa
    > > > software
    > > > > per lavoro lo deve acquistare
    > > > > regolarmente.
    > > >
    > > > Ma anche no.
    > > > Che software avranno usato per
    > costruire
    > le
    > > > Piamidi, il Colosseo, la Muraglia
    > > > Cinese?
    > > > Ma anche la torre Eiffel...
    > >
    > > Che ragionamento, Panda!
    > > Io ho detto: "Chi USA software per lavoro".
    > Chi
    > > NON lo usa, ovviamente, non deve pagare
    > niente,
    > > ci piove? Per fortuna l'equo compenso sul
    > > software ancora non ce l'abbiamo
    > > Con la lingua fuori
    >
    > Quello che tu affermi non e' corretto.
    > Rigira la frase:
    > Chi lavora,
    > o si avvale di software a pagamento E LO PAGA,
    > o si avvale di software open gratuito E RISPARMIA
    > o ne fa a meno, che la storia dell'architettura
    > dimostra che e' stato costruito di tutto senza
    > bisogno di autocad.

    Esattamente: "si avvale di software a pagamento E LO PAGA". Questi architetti invece volevano la botte piena e la moglie ubriaca, e a chi suggeriva loro di usare software open ridevano in faccia, sostenendo che questo sia del tutto inutile per un uso professionale (bada bene, lo fanno LORO: io non sono un architetto e non lo so).

    In definitiva, non capisco tutti i tuoi distinguo. La BSA se la prende con chi SCEGLIE di usare software a pagamento e poi NON lo paga.
    Izio01
    4674
  • per un bocciolo reciso, ne sbocciano altri due.
    non+autenticato
  • ... Hail HYDRA?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Vattelalbic occa
    > ... Hail HYDRA?

    Qualcuno qui legge i fumetti del Ratto o sbaglio? Occhiolino
    Izio01
    4674
  • Ve lo ricordate "my name is cocciolone"?
    a me fa la stessa impressione.
    P.S.
    Qualcuno avvisi Renzi Hollande e compagmia cantante che gli conviene sostituire l'intelligence con la BSA.
    A quanto pare a trovare "colpevoli" ci mettono grande impegno....
    che gli facciano cercare gli attentatori di parigi...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)