Gaia Bottà

Mozilla: Thunderbird non si volatilizzerà

Il progetto dedicato al client di posta elettronica non verrà abbandonato: l'obiettivo è semplicemente quello di sbrogliarlo dai vincoli con Firefox. Non è dato sapere dove si andrà a posare

Mozilla: Thunderbird non si volatilizzeràRoma - "Ho visto che alcuni interpretano questa operazione come l'abbandono di Thunderbird da parte di Mozilla. Non è una osservazione centrata": così la chairwoman della Mozilla Foundation Mitchell Baker torna sul comunicato diramato alla community nei giorni scorsi, per offrire un chiarimento, per rassicurare gli affezionati utenti e coloro che contribuiscono al codice del client di posta elettronica lanciato nel 2003.

Baker non smentisce il messaggio lanciato in precedenza: nel post sul proprio blog si guarda dal tornare a definire Thunderbird una zavorra, una "tassa da pagare", ma la sostanza non cambia. Il client email, il cui sviluppo del codice fin dal 2012 è stato affidato alla community, è manutenuto quanto basta per offrire aggiornamenti di sicurezza rivolti in particolare alle aziende, secondo la formula Extended Support Release: che Thunderbird non sia più una priorità per Mozilla è chiaro ormai da tempo.

Ma Thunderbird è strettamente interconnesso a livello di infrastruttura con Firefox, condivide con Firefox il meccanismo di build e release, ha in comune con Firefox delle tecnologie. Firefox, però, "ha bisogno di muoversi alla velocità del Web, ha bisogno di portare ciò che amiamo del Web nel mondo del mobile, del social, dei dati e del cloud" spiega Baker: "Thunderbird - osserva la chairwoman - è un progetto open source di valore e molto apprezzato, ma si basa su diversi parametri". "Firefox e Thunderbird hanno bisogni differenti", spiega, e "condividere la stessa infrastruttura non è più efficace".
Proprio di questo aspetto meramente tecnologico parlava Baker nella propria comunicazione alla community: "il futuro - ribadisce - deve essere programmato sulla base della necessità di un piano incentrato sulla separazione tecnica dell'infrastruttura di Firefox e Thunderbird".
Baker riconosce però di "aver rilevato che si dovrebbe valutare se Mozilla resti la sede migliore per Thunderbird dal punto di vista organizzativo e legale": la chairwoman non si sente di azzardare una risposta, ci sono motivi validi per supportare entrambe le opzioni, l'una basata sulla storia e l'affiatamento della community, l'altra più tarata "sulle dimensioni e le prospettive" per Thunderbird.

Tutto è ancora da discutere e da decidere, in ogni caso: l'unica certezza, nelle parole di Baker, è che Mozilla ha bisogno di "concentrarsi su un percorso più lungimirante, che ha lo scopo di garantirle una stabilità a lungo termine, e non di mantenere lo status quo".

Gaia Bottà
Notizie collegate
41 Commenti alla Notizia Mozilla: Thunderbird non si volatilizzerà
Ordina
  • la fondazione "The Document Foundation" potrebbe prendere in carico Thunderbird per integrarlo in Libreoffice ??? Libreoffice già usa per la sua personalizzazione i temi Mozilla
  • Client di posta elettronica e browser web devono essere rigorosamente open source in quanto si tratta di programmi ''sensibili'' che spesso gestiscono informazioni e dati riservati, anche di terze parti; quindi il sorgente deve essere verificabile, ben mantenuto, stabile, preferibilmente con disponibilità di estensioni. Inoltre, posta elettronica e browser web dovrebbero essere supportati con versioni ESR meglio se PE in modo da poterli entrambi proteggere incapsulandoli in un volume crittografato: sia Firefox che Thunderbird rispondono a questa serie di prerequisiti, specie lato sicurezza.

    Quando e se esisterà una versione professionale di Outlook gratuita, a codice sorgente aperto e disponibile in formato PE compilata/compilabile anche allora non passerò comunque a MSO perché, utilizzando da sempre con soddisfazione e senza problemi Thunderbird, non ne sentirei certo il bisogno.

    Tutto il resto è un bel pastone scintilloso cloudcentrico, farcito rimestando la solita m... e condito con zero privacy e zero sicurezza: chi afferma il contrario o è l'ennesimo furbetto markettaro oppure incompetente in materia.
  • Ottimo commento.
    non+autenticato
  • Chi sono?

    Dai fuori i nomi.
    maxsix
    10111
  • Whatsapp, Telegram e tutto ciò che non è XMPP.
    E, mi raccomando, niente testo, solo foto, film e messaggi vocali.

    The twins of Mammon quarrelled. Their warring plunged the world into a new darkness, and the beast abhorred the darkness. So it began to move swiftly, and grew more powerful, and went forth and multiplied. And the beasts brought fire and light to the darkness.

    from The Book of Mozilla, 15:1
  • - Scritto da: Uqbar
    > Whatsapp, Telegram e tutto ciò che non è XMPP.
    > E, mi raccomando, niente testo, solo foto, film e
    > messaggi
    > vocali.
    >
    > The twins of Mammon quarrelled. Their warring
    > plunged the world into a new darkness, and the
    > beast abhorred the darkness. So it began to move
    > swiftly, and grew more powerful, and went forth
    > and multiplied. And the beasts brought fire and
    > light to the
    > darkness.
    >
    > from The Book of Mozilla, 15:1

    Non hai capito un razzo di cane bagnato.
    maxsix
    10111
  • - Scritto da: Uqbar
    >
    > The twins of Mammon quarrelled. Their warring
    > plunged the world into a new darkness, and the
    > beast abhorred the darkness. So it began to move
    > swiftly, and grew more powerful, and went forth
    > and multiplied. And the beasts brought fire and
    > light to the darkness.
    >
    > from The Book of Mozilla, 15:1

    Bello o brutto,
    se è gratis me pappo tutto


    from The Book of Panda Rossa, 1:1
  • - Scritto da: bertuccia
    > - Scritto da: Uqbar
    > >
    > > The twins of Mammon quarrelled. Their warring
    > > plunged the world into a new darkness, and
    > the
    > > beast abhorred the darkness. So it began to
    > move
    > > swiftly, and grew more powerful, and went
    > forth
    > > and multiplied. And the beasts brought fire
    > and
    > > light to the darkness.
    > >
    > > from The Book of Mozilla, 15:1
    >
    > Bello o brutto,
    > se è gratis me pappo tutto

    >
    > from The Book of Panda Rossa, 1:1

    ;)
    maxsix
    10111
  • L'ignoranza in 2 post.
  • Thunderbird è un ottimo client di posta e news, ma non puo' reggere il confronto con Outlook di MS per quanto concerne l'utilizzo "professionale",
    ne' tanto meno reggere il confronto con web-mail OS che ci sono in giro, e che sono molto semplici , dirette e soprattutto che ***non si installano*** (per l'utenza non-professionale).

    Quindi se non e' vincente ne' per l'ufficio e ne' per "casa", per cosa puo' andar bene?

    ecco spiegata la crisi.
    purtroppo Thunderbird non fa parte di alcuna suite per l'ufficio, e non e' web , ne' ci sono app mobile...quindi e' fuori da qualsiasi utilizzo.

    e' un peccato, certo, ma non hanno saputo rinnovarlo negli anni
    non+autenticato
  • - Scritto da: mimmo
    > Thunderbird è un ottimo client di posta e news,
    > ma non puo' reggere il confronto con Outlook di
    > MS per quanto concerne l'utilizzo "professionale",

    Perchè mai ?

    > ne' tanto meno reggere il confronto con web-mail
    > OS che ci sono in giro, e che sono molto semplici
    > , dirette e soprattutto che ***non si
    > installano*** (per l'utenza non-professionale).

    Peccato che se vuoi fare due cose in più non puoi, personalmente preferisco il client di posta.

    > Quindi se non e' vincente ne' per l'ufficio e ne'
    > per "casa", per cosa puo' andar bene?

    Io per casa tunderbird lo trovo comodissimo, anzi vincente con i vari plughin.

    > ecco spiegata la crisi.
    > purtroppo Thunderbird non fa parte di alcuna
    > suite per l'ufficio, e non e' web , ne' ci sono
    > app mobile...quindi e' fuori da qualsiasi
    > utilizzo.

    Ecco ma... Quale crisi ? E' un client di posta che dovrebbero ancora fargli a parte curare i bug ?

    > e' un peccato, certo, ma non hanno saputo
    > rinnovarlo negli anni

    Cioè cambiare il menù in alto e farlo piastrelloso ? Perchè non mi sembra che outlook abbia fatto altro in queste ultime versioni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Passante
    > - Scritto da: mimmo
    > > Thunderbird è un ottimo client di posta e
    > news,
    > > ma non puo' reggere il confronto con Outlook
    > di
    > > MS per quanto concerne l'utilizzo
    > "professionale",
    >
    > Perchè mai ?
    >
    > > ne' tanto meno reggere il confronto con
    > web-mail
    > > OS che ci sono in giro, e che sono molto
    > semplici
    > > , dirette e soprattutto che ***non si
    > > installano*** (per l'utenza
    > non-professionale).
    >
    > Peccato che se vuoi fare due cose in più non
    > puoi, personalmente preferisco il client di
    > posta.
    >
    > > Quindi se non e' vincente ne' per l'ufficio
    > e
    > ne'
    > > per "casa", per cosa puo' andar bene?
    >
    > Io per casa tunderbird lo trovo comodissimo, anzi
    > vincente con i vari
    > plughin.
    >
    > > ecco spiegata la crisi.
    > > purtroppo Thunderbird non fa parte di alcuna
    > > suite per l'ufficio, e non e' web , ne' ci
    > sono
    > > app mobile...quindi e' fuori da qualsiasi
    > > utilizzo.
    >
    > Ecco ma... Quale crisi ? E' un client di posta
    > che dovrebbero ancora fargli a parte curare i bug
    > ?
    >
    > > e' un peccato, certo, ma non hanno saputo
    > > rinnovarlo negli anni
    >
    > Cioè cambiare il menù in alto e farlo
    > piastrelloso ? Perchè non mi sembra che outlook
    > abbia fatto altro in queste ultime
    > versioni.

    Sono più che daccordo con te.

    Usavo ed uso ancora sotto XP il client Outlook Express (da non confondersi con MS Outlook), e visto che era una delle poche cose che hanno sempre funzionato bene mi chiedo a qual fine M$ lo ha reso incompatibile (veramente il fine si immagina facilmente).
    Sotto Win 7 ho dovuto cercarmi un'alternativa, e Thunderbird è stata la soluzione migliore e più immediata: anche "io per casa tunderbird lo trovo comodissimo, anzi vincente con i vari plughin".

    Ma forse io non faccio testo visto che le cose di qualche importanza le faccio da postazione fissa e non cazzeggiando in mobilità!
    (Per reperibilità e comunicazioni urgenti fuori casa basta ed avanza cellulare da 19 euro (e relativi SMS) con autonomia di 2 settimane. O no?)
    .
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 04 dicembre 2015 16.55
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: rockroll
    > - Scritto da: Passante
    > > - Scritto da: mimmo
    > > > Thunderbird è un ottimo client di posta e
    > > news,
    > > > ma non puo' reggere il confronto con
    > Outlook
    > > di
    > > > MS per quanto concerne l'utilizzo
    > > "professionale",
    > >
    > > Perchè mai ?
    > >
    > > > ne' tanto meno reggere il confronto con
    > > web-mail
    > > > OS che ci sono in giro, e che sono molto
    > > semplici
    > > > , dirette e soprattutto che ***non si
    > > > installano*** (per l'utenza
    > > non-professionale).
    > >
    > > Peccato che se vuoi fare due cose in più non
    > > puoi, personalmente preferisco il client di
    > > posta.
    > >
    > > > Quindi se non e' vincente ne' per l'ufficio
    > > e
    > > ne'
    > > > per "casa", per cosa puo' andar bene?
    > >
    > > Io per casa tunderbird lo trovo comodissimo,
    > anzi
    > > vincente con i vari
    > > plughin.
    > >
    > > > ecco spiegata la crisi.
    > > > purtroppo Thunderbird non fa parte di
    > alcuna
    > > > suite per l'ufficio, e non e' web , ne' ci
    > > sono
    > > > app mobile...quindi e' fuori da qualsiasi
    > > > utilizzo.
    > >
    > > Ecco ma... Quale crisi ? E' un client di posta
    > > che dovrebbero ancora fargli a parte curare i
    > bug
    > > ?
    > >
    > > > e' un peccato, certo, ma non hanno saputo
    > > > rinnovarlo negli anni
    > >
    > > Cioè cambiare il menù in alto e farlo
    > > piastrelloso ? Perchè non mi sembra che outlook
    > > abbia fatto altro in queste ultime
    > > versioni.
    >
    > Sono più che daccordo con te.
    >
    > Usavo ed uso ancora sotto XP il client Outlook
    > Express (da non confondersi con MS Outlook), e
    > visto che era una delle poche cose che hanno
    > sempre funzionato bene mi chiedo a qual fine M$
    > lo ha reso incompatibile (veramente il fine si
    > immagina facilmente).
    >
    > Sotto Win 7 ho dovuto cercarmi un'alternativa, e
    > Thunderbird è stata la soluzione migliore e più
    > immediata: anche "io per casa tunderbird lo trovo
    > comodissimo, anzi vincente con i vari plughin".
    >
    >
    > Ma forse io non faccio testo visto che le cose di
    > qualche importanza le faccio da postazione fissa
    > e non cazzeggiando in
    > mobilità!
    > (Per reperibilità e comunicazioni urgenti
    > fuori casa basta ed avanza cellulare da 19 euro
    > (e relativi SMS) con autonomia di 2 settimane. O
    > no?)

    > .

    La pensiamo esattamente allo stesso modo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: mimmo
    > Thunderbird è un ottimo client di posta e news,
    > ma non puo' reggere il confronto con Outlook di
    > MS per quanto concerne l'utilizzo
    > "professionale",
    >
    > ne' tanto meno reggere il confronto con web-mail
    > OS che ci sono in giro, e che sono molto semplici
    > , dirette e soprattutto che ***non si
    > installano*** (per l'utenza
    > non-professionale).
    >
    > Quindi se non e' vincente ne' per l'ufficio e ne'
    > per "casa", per cosa puo' andar
    > bene?
    >
    > ecco spiegata la crisi.
    > purtroppo Thunderbird non fa parte di alcuna
    > suite per l'ufficio, e non e' web , ne' ci sono
    > app mobile...quindi e' fuori da qualsiasi
    > utilizzo.
    >
    > e' un peccato, certo, ma non hanno saputo
    > rinnovarlo negli
    > anni

    Eri partito bene.
    Cosa è l'uso professionale?
    PiccoloEMoscio Exchange?
    Le preview di Excel e Word?
    Di cosa stiamo parlando?
    Thunderbird supporta sul serio gli standard (RFC) internet, Outlook prova a inventarsene di suoi e a spacciarli per professionali.
    Linux, Apache e Postgresql non sono professionali, Windows server, IIS e SQL Server sì, giusto?

    Ah, che ridere!
  • outlook funziona bene solo con exchange perchè non rispetta gli standard. abbinato a qualsiasi altro mail server da rogne di continuo. uno dei peggior client di posta
    non+autenticato
  • - Scritto da: mimmo
    > Thunderbird è un ottimo client di posta e news,
    > ma non puo' reggere il confronto con Outlook di
    > MS per quanto concerne l'utilizzo
    > "professionale",


    non conosco outlook, ma posso farti qualche domanda.

    Cosa intendi con uso professionale? quali professioni? che funzioni ha in particolare?
  • - Scritto da: pippo75
    > - Scritto da: mimmo
    > > Thunderbird è un ottimo client di posta e
    > news,
    > > ma non puo' reggere il confronto con Outlook
    > di
    > > MS per quanto concerne l'utilizzo
    > > "professionale",
    >
    >
    > non conosco outlook, ma posso farti qualche
    > domanda.
    >
    > Cosa intendi con uso professionale? quali
    > professioni? che funzioni ha in
    > particolare?

    Nessuna di uso pratico, come non esiste nessuna funzione che MS Office abbia e LibreOffice no, e che sia di effettiva utilità per chiunque abbia tirato in ballo l'utilizzo "professionale".
    Delle differenze ci sono, ma si tratta di funzioni che in una azienda di decine di migliaia di dipendenti usano in quattro o cinque persone, e il più delle volte sono usate a sproposito.
    non+autenticato
  • > Nessuna di uso pratico, come non esiste nessuna
    > funzione che MS Office abbia e LibreOffice no, e
    > che sia di effettiva utilità per chiunque abbia
    > tirato in ballo l'utilizzo
    > "professionale".

    Secondo me la cosa che manca è LO è un buon correttore grammaticale, ma è OT rispetto all'argomento dell'articolo.

    Forse che GuardaFuori sia maggiormente integrato con Ms Office o con altri programmi gestionali.
    Non saprei ho una vecchia versione che però non uso in favore di TB.
  • Ma quella è la fine che farà.
    Inutile ignorare l'inevitabile.
    La mail o la leggi via web o con un'app.
    E non vedo Thunderbird fra le app del mio intellifonino.
    R.I.P.
  • Con sta cavolo di idea di "App" finirete per fare sparire l'intero Web.
    Questo è il risultato di aver dato in mano a centinaia di milioni di persone un "intellifonino" con libero accesso al conto telefonico o addirittura al conto bancario. Milioni di persone da spennare con le mille trappole delle app "scroll and tap" e delle informazioni personali che, proprio per la facilità con cui si fanno fregare, spingono e dirigono il mercato e lo sviluppo: ciò che non va bene per l'utente (pollo) medio, non ha diritto di esistere, a partire dagli schermi a 4" (che non sono abbastanza per utilizzare bene Facebook) per finire con programmi seri per la gestione della posta elettronica.
    non+autenticato
  • le app servono per poter utilizzare i SW anche su cellulare.
    visto che lo usano tutti...
    ....oppure vorresti fare il porting di una app desktop su java script?

    LE app per il mobile sono importanti, non sono strumenti da "scimmie!!"
    vallo a dire a Microsoft, che le app non sono importanti!!!
    stanno facendo di tutto per aumentare il loro "scarno" store di app per winzzoz phone.
    non+autenticato
  • - Scritto da: mimmo

    > visto che lo usano tutti...

    Frase chiave: perchè usi un cellulare ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Perepeeee
    > - Scritto da: mimmo
    >
    > > visto che lo usano tutti...
    >
    > Frase chiave: perchè usi un cellulare ?

    Stavo bene con un netbook e Linux. Poi hanno deciso che i netbook non servono più. Lavoro in giro e non posso portarmi anche 4 Kg di portatile solo per le mail...
    Torniamo al punto di partenza.
    Il mercato lo fa la maggioranza, che però con queste cose ci gioca, non ci lavora...
  • - Scritto da: Uqbar
    > - Scritto da: Perepeeee
    > > - Scritto da: mimmo

    > > > visto che lo usano tutti...

    > > Frase chiave: perchè usi un cellulare ?

    > Stavo bene con un netbook e Linux. Poi hanno
    > deciso che i netbook non servono più.

    Hanno chi ? Stai parlando di stumenti di lavoro ? Allora dovresti dire "mi impongono" non "cel'ho perchè cel'hanno tutti" sono due frasi molto diverse.

    > Lavoro in giro e non posso portarmi anche 4 Kg
    > di portatile solo per le mail...

    I netbook li vendono ancora eh.

    > Torniamo al punto di partenza.
    > Il mercato lo fa la maggioranza, che però
    > con queste cose ci gioca, non ci lavora...

    Ecco che ancora confondi nel discorso lavoro e scelte personali.
    non+autenticato
  • - Scritto da: mimmo
    > vallo a dire a Microsoft, che le app non sono
    > importanti!!!
    > stanno facendo di tutto per aumentare il loro
    > "scarno" store di app per winzzoz
    > phone.

    Ma da quando PiccoloEMoscio capisce qualcosa di software?
    Tolto Office (Word e Excel), il resto non vale un cavolo.
    E anche quello perde colpi.
  • Il mercato lo fanno gli utenti.
    Gli utenti stanno decretando la fine di molte tecnologie, a partire dal PC (è meglio un tablet) sù sù fino all'email (è meglio uozzàpp).
    Se poi gli utenti sono in grado di capire cosa fanno e perché, questa è un'altra storia.
    Concordo con l'opinione esposta, ma non sono in grado di cambiare il mercato. Posso solo prendere atto dei fatti.
  • Il pc non morirà.
  • - Scritto da: Uqbar
    > Ma quella è la fine che farà.
    > Inutile ignorare l'inevitabile.
    > La mail o la leggi via web o con un'app.
    > E non vedo Thunderbird fra le app del mio
    > intellifonino.
    > R.I.P.

    Ma quando mai!
    La mail si legge rigorosamente alla scrivania.

    In mobilita' si usano le cazzate whatsuppose in cui il contenuto e' al 90% di faccine e il significato minore di zero.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Uqbar
    > > Ma quella è la fine che farà.
    > > Inutile ignorare l'inevitabile.
    > > La mail o la leggi via web o con un'app.
    > > E non vedo Thunderbird fra le app del mio
    > > intellifonino.
    > > R.I.P.
    >
    > Ma quando mai!
    > La mail si legge rigorosamente alla scrivania.
    >
    > In mobilita' si usano le cazzate whatsuppose in
    > cui il contenuto e' al 90% di faccine e il
    > significato minore di
    > zero.

    Dagli tempo e queste minkiate prenderanno il posto della mail.
    Adesso introducono anche il "disinvio" (mi rimangio quel che ho detto e te lo cancello pure dal tuo cellucoso) e sarà tutto (molto) peggio di prima.