Alfonso Maruccia

Windows 10 Mobile, OS con la marcia indietro

Il nuovo sistema operativo mobile di Redmond non avrà alcun impatto sulle vendite anemiche dei gadget nel corso dei prossimi anni, dicono le previsioni. Microsoft ha già fissato la data di scadenza

Roma - In attesa dell'arrivo sul mercato dei primi terminali basati su Windows 10 Mobile, Microsoft ha aggiornato le informazioni riguardanti il periodo di supporto garantito al nuovo sistema operativo, un OS che durerà almeno qualche anno, pur senza avere alcun impatto sulle prospettive di crescita della corporation nel settore.

Le versioni consumer e business di Windows 10 Mobile saranno supportate con "un minimo di 36 mesi" di aggiornamenti e patch di sicurezza, su un periodo temporale che va dal 16 novembre scorso all'otto gennaio 2019; la distribuzione degli update varierà da regione a regione, dice ancora il documento, e terrà conto delle esigenze degli operatori di rete.

Come già nel caso di Windows 10 e delle versioni precedenti di Windows, quindi, anche l'ultima release dell'OS universale nasce con la data di scadenza incorporata. Stando alle previsioni di IDC, poi, nemmeno questa volta Microsoft riuscirà a guadagnare market share, totalizzando una quota di mercato pari al 2,2 per cento nel 2015 e al 2,3 per cento nel 2019.
I produttori OEM non vogliono Windows Phone/10 Mobile perché i clienti non vogliono Windows Phone, e per IDC il circolo vizioso è destinato a rinnovarsi almeno fino al termine della vita commerciale dell'OS mobile.
In attesa di verificare le previsioni di mercato con i fatti, però, Microsoft continua a preparare il terreno per le novità future o di immediata disponibilità: la corporation ha rilasciato una nuova versione Core Pro della variante IoT di Windows 10, con la possibilità di ritardare l'installazione degli aggiornamenti obbligatori (come già possibile su desktop con Windows 10 Pro) e con miglioramenti alle funzionalità disponibili soprattutto sul fronte Raspberry Pi.

Per quanto riguarda Windows Server 2016, infine, le novità dell'OS aziendale per eccellenza sono al momento limitate all'adozione di un nuovo modello di prezzo connesso al numero di core di processore fisici disponibili sul sistema. Microsoft dice che poco cambierà per la stragrande maggioranza dei clienti, mentre un'indagine di mercato sottolinea il disinteresse all'aggiornamento da parte della metà dei professionisti IT.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • BusinessBallmer su Microsoft ad alzo zeroL'ex-CEO della corporation non è soddisfatto delle comunicazioni sui ricavi del settore cloud, un business che offrirebbe opportunità molto inferiori rispetto al software non Internet-dipendente. Ballmer ne ha anche per Windows Phone
  • TecnologiaMicrosoft, sviluppare app è un gioco nel cloudRedmond apre le porte di PowerApps, nuovo servizio dedicato alla creazione semplificata di app aziendali. Un settore in cui la corporation non vede quel boom che ci si potrebbe aspettare con la proliferazione dei gadget mobile
  • TecnologiaAppComparison, la differenza tra Android e Windows PhoneMicrosoft non teme il confronto: offre agli utenti dell'OS mobile di Google uno strumento per suggerire i corrispettivi delle app preferite su piattaforma Windows. Dovrebbe rappresentare una motivazione al cambio di ecosistema
14 Commenti alla Notizia Windows 10 Mobile, OS con la marcia indietro
Ordina
  • A volte penso: e se il Padella fosse in realtà un doppiogiochista?
    E magari stesse facendo appositamente il gioco della concorrenza?

    Se ci pensiamo sta facendo tutto ciò che è necessario per affossare in modo irreversibile la M$ nel lungo periodo. E alla fine i suoi soldi li porterà a casa lo stesso, anche facendo il disastro.

    Perché no?

    Alla fine, voi utenti Mac/Linux, quale danno potreste chiedere in più al Padella rispetto a quello che già sta facendo?

    Dai su, raccogliamo le idee e facciamo una lettera, che è Natale!Sorride
    non+autenticato
  • e sostanzialmente dice "who cares?"

    (..) I doubt that Windows Server 2016 will see much love in the first THREE to FOUR years of its existence. There are just too many choices right now
    (..)
    To be honest, I HAVEN'T SEEN a single production Windows Server 2012 edition where I work yet. And I'm pretty sure that I won't for a while.

    (..)So, perhaps instead of creating more and more operating systems and versions for us to sweat, maybe you could just keeping enhancing the ones you have that are good.

    For example, take Windows Server 2003 R2 and add your "security enhancements" and optional (unnecessary) fancy interface, Hyper-V updates, and take away the year number. Just call it Windows Server and differentiate it with update numbers, such as R3, R4, and so on.


    EXTRALOL! Ma in definitiva e' quello che penso anch'io..... e sarebbe ora che in M$ lo capisseroCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • articolo assolutamente pro android.
    punto informatico diventato un sito di parte.
    posseggo un lumia 630 e già con un software quasi rtm va benone.
    ho un honor 6 bellissimo che ora ripongo nel cassetto. l'interesse per me cè in questo ecosistema.
    nadella ha dovuto raccogliere le ceneri di ballmer che stava distruggendo microsoft. acquisire nokia grossa cavolata.
    stanno cercando di mettere pezze per recuperare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba

    > To be honest, I HAVEN'T SEEN a single production
    > Windows Server 2012 edition where I work yet. And
    > I'm pretty sure that I won't for a
    > while.

    Mi piacerebbe sapere che per ditta lavora.

    I commenti su MSDN poi sono ridicoli. Su MSDN ci trovi ancora MS-DOS 6.0 e 6.22. Immagino che questo provochi confusione su quale DOS scegliere.
    Se uno è un professionista sceglie la versione supportata di cui necessita. Che sia 2016 o 2013 poco importa. Microsoft le fornisce tutte e la licenza solitamente comprende un downgrade ad una versione supportats.
  • La MS ormai è al livello dei venditori di tappeti.
    Al di la dei soliti strombazzamenti dei comunicati ufficiali hanno ammazzato Onedrive (al quale WinPhone si appoggia) riducendo lo spazio gratuito da 30 GB a 5 GB (meno 83.4%).
    Hanno definitivamente stoppato il progetto Astoria che avrebbe dovuto permettere di "trasformare" le app per Android in app per WinPhone.
    Quindi, no spazio gratuito sul cloud + no app = bye bye WinPhone.

    RIP
    non+autenticato
  • > La MS ormai è al livello dei venditori di tappeti.

    Lo era già da un pezzo, solo che con Ballmer(d) si notava di meno.

    > Al di la dei soliti strombazzamenti dei
    > comunicati ufficiali hanno ammazzato Onedrive (al
    > quale WinPhone si appoggia) riducendo lo spazio
    > gratuito da 30 GB a 5 GB (meno
    > 83.4%).

    E già questo ti dice quanto ci si possa fidare di loro...

    > Hanno definitivamente stoppato il progetto
    > Astoria che avrebbe dovuto permettere di
    > "trasformare" le app per Android in app per
    > WinPhone.

    Eh ma adesso ci sono le PowerApp A bocca aperta
    non+autenticato
  • Eh sì, Windows Phone mobile: mercato distrutto! Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • Alla luce di tutto questo stai dando al produttore un valido motivo per non adottarlo, ancora di più l'utente...
    non+autenticato
  • Capisco che da un articolo così uno può capire quel che vuole, ma si da semplicemente la data di termine al supporto della versione 10.

    Quando uscirà la versione 10.1 te la installi e questa avrà altri 36 mesi di supporto.

    E' come se ti installassi l'ultima versione di Ubuntu 15.10 uscita ad ottobre 2015, il supporto finisce a luglio 2016.

    Non è che a luglio finisce di esistere Ubuntu. Capito?
    non+autenticato
  • Con la piccola differenza che ad un OS open non gli frega una cippa di farti cambiare computer per installare la versione successiva, ci puoi mettere la mano sul fuoco che sarà così anche per un OS commerciale ?A bocca aperta

    Guardando indietro a Ms non è nuovo questo tipo di comportamento.

    Inoltre perché un produttore dovrebbe scegliere il suo OS oggi visto che man mano sta arretrando ?
    non+autenticato
  • Proprio perché c'è stato breve supporto nelle versioni precedenti ti stanno dicendo che stavolta è GARANTITO almeno 36 mesi.

    Se a te sembrano pochi per un produttore che sforna un nuovo hardware ogni 6 mesi per stare sul mercato.

    Dovresti essere molto più critico allora della coppia Samsung più Android.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Alla luce di tutto questo stai dando al
    > produttore un valido motivo per non adottarlo,
    > ancora di più
    > l'utente...

    Hanno semplicemente spiegato chiaramente quanto durerà il supporto. Cosa che per lagdroid 6 non ti è dato sapere.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)