Alfonso Maruccia

Linux Foundation lascia indietro la community?

La celebre fondazione del Pinguino modifica il regolamento interno estromettendo, di fatto, i membri del consiglio eletti dalla community. Un passo pericoloso, dice qualcuno, mentre i dirigenti difendono la mossa

Roma - Tempesta in vista per Linux Foundation, l'organizzazione dedicata alla promozione e alla standardizzazione di Linux e del software open source che a dire dello sviluppatore Matthew Garrett si è chiusa a riccio lasciando fuori i rappresentati della community di volontari. Tutto come prima, risponde invece il CEO Jim Zemlin.

Garrett ha evidenziato un importante cambiamento apportato allo statuto interno della Fondazione per quanto riguarda l'elezione dei membri del consiglio che gestisce l'organizzazione, un organo che d'ora in poi dovrà di fatto accogliere solo le personalità indicate dalle aziende interessate a Linux per motivi di mero business.

Lo sviluppatore rivela che, fino a pochi giorni or sono, l'elezione del consiglio veniva ripartita tra 10 elementi indicati dai membri "platinum" della Linux Foundation (costo di iscrizione: 500.000 dollari all'anno), 3 dai membri "gold" (100.000 dollari), 1 dai membri "silver" (5.000-20.000 dollari) e 2 dai membri individuali (99 dollari) appartenenti alla community.
Il "grosso" delle decisioni della Fondazione è insomma vincolata alle esigenze delle corporazioni tecnologiche più importanti (Intel, NEC, IBM, HPE e Samsung sono tutti membri Platinum), ma ora anche la partecipazione simbolica della community è stata eliminata assieme alla possibilità di eleggere membri del consiglio da parte dei singoli partecipanti alla Fondazione.

Per Garrett la decisione di modificare lo statuto non è un cambiamento positivo, ma il CEO Jim Zemlin ha risposto ufficialmente alle preoccupazioni - e alle prevedibili polemiche emerse in questi giorni - parla di un'evoluzione in linea con le altre organizzazioni più importanti della "comunità e dell'industria" del FOSS. Le reazioni, neanche a dirlo, sono state tutto fuorché positive.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaOpen source, le motivazioni degli sviluppatoriUno studio esplora le ragioni di chi dedica il proprio tempo ai progetti FOSS, identificando gli stimoli che spingono a partecipare piuttosto che gli obiettivi che gli sviluppatori si prefissano
  • TecnologiaSviluppatori, chi fa cosaLa stragrande maggioranza dei programmatori è di sesso maschile, i linguaggi per il Web sono i più popolari e Apple conta i suoi appassionati anche tra i coder. Questo e altro nella nuova indagine annuale sugli sviluppatori di Stack Overflow
  • TecnologiaLinux Foundation: il nostro FOSS vale miliardiLa Fondazione del Pinguino pesa, per la prima volta, il valore del codice open source dei progetti che sponsorizza, una cifra notevole che però non trova tutti d'accordo. Il modello FOSS è in ogni caso vincente, dicono
  • AttualitàLinux, programmatori in uscitaUn paio di contributor di alto profilo si chiamano fuori dallo sviluppo del Pinguino a causa delle intemperanze di una community "malata". Sessismo, violenza verbale e insulti non fanno bene al codice. Linus, per il momento, non commenta
210 Commenti alla Notizia Linux Foundation lascia indietro la community?
Ordina
  • Bene era ora che le industrie capitalistiche si liberassero dei residui di spazzatura risalenti agli anni 70. Cari figli dei fiori e nostalgici, rassegnatevi: le vostre community dove assumete allucinogeni e praticate l'amore libero, sono DEFINITIVAMENTE ESCLUSE! ArrabbiatoArrabbiatoArrabbiato
    Per avere visioni dovrete "credere" in un marchio: Microsoft, Apple o Linux farà lo stesso, perché tramite il controllo esercitato dall'indstria e tramite i dati che lasciate in giro per la rete, le vostre "visioni" saranno funzionali agli interessi del sistema economico. L'amore potrete ancora farlo, ma solo a pagamento. Niente più libertà! No, no, no! La libertà è una brutta cosa, inefficiente e non fa guadagnare. Indiavolato

    Ora anche linux prenderà la strada del closed source e delle licenze soggette a copyright. Il percorso è già segnato! Sì, sarà ancora possibile fare qualche modifica a parti marginali del sistema operativo, ma gli elementi core subiranno un lock-in tecnologico impossibile da aggirare.

    Questa è la vittoria finale, siete spacciati!

    Parola di Winaro!Occhiolino
    non+autenticato
  • Credo che tu non abbia ancora capito bene il concetto di GPL.

    Non si può privatizzare ciò che è sotto licenza pubblica (la GPL).
    Non si può evitare un fork. Non si può nascondere codice, se è open source.

    Certo l'avvelenamento capitalistico ci sarà, ma ci sarà sempre il modo di ripartire in modo "cantinaro" (come piace dire a voi) prendendo a piene mani il codive sviluppato dalle aziendone.
    non+autenticato
  • Caro amico,
    più gli interessi particolari delle multinazionali si insinuano e si insediano nei luoghi che governano lo sviluppo di linux determinandone il futuro, sempre maggiori saranno le iniziative per minare alla base quella libertà cantinara di cui parli.

    Dovresti accorgertene già ora, quando dallo stesso Linus Torvalds vengono adottate, con la leggerezza di un bambino ingenuo, porcherie come UEFI o TPM; oppure quando l'imposizione del firmware closed source passa in sordina (anzi viene capziosamente spacciata come un "vantaggio" per l'utente finale) ed è adottata nei drivers open sia per AMD che per nVidia!

    La licenza GPL non è la possibilità di avere del codice sotto al naso, o quella di poterlo redistribuire. La licenza GPL è la possibilità di esercitare un controllo su quello che viene eseguito nel computer!
    Ed è questo quello che vi stanno togliendo: il controllo dell'hardware, e lo fanno anche grazie ad una catena decisionale ormai connivente a questo scopo nonché privata di ogni etica pubblica.

    Parola di Winaro!Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Winaro
    > Caro amico,
    > più gli interessi particolari delle
    > multinazionali si insinuano e si insediano nei
    > luoghi che governano lo sviluppo di linux
    > determinandone il futuro, sempre maggiori saranno
    > le iniziative per minare alla base quella libertà
    > cantinara di cui
    > parli.
    >
    > Dovresti accorgertene già ora, quando dallo
    > stesso Linus Torvalds vengono adottate, con la
    > leggerezza di un bambino ingenuo, porcherie come
    > UEFI o TPM; oppure quando l'imposizione del
    > firmware closed source passa in sordina (anzi
    > viene capziosamente spacciata come un "vantaggio"
    > per l'utente finale) ed è adottata nei drivers
    > open sia per AMD che per
    > nVidia!
    >
    > La licenza GPL non è la possibilità di avere del
    > codice sotto al naso, o quella di poterlo
    > redistribuire. La licenza GPL è la possibilità di
    > esercitare un controllo su quello che viene
    > eseguito nel
    > computer!
    > Ed è questo quello che vi stanno togliendo: il
    > controllo dell'hardware, e lo fanno anche grazie
    > ad una catena decisionale ormai connivente a
    > questo scopo nonché privata di ogni etica
    > pubblica.
    >
    > Parola di Winaro!Occhiolino
    sagge parole
    tolto il bloatware dal kernel, perche' il kernel deve essere pulito blabla, pacchettizzato in linux-firmware

    il bloatware c'e' sempre ma per come l'hanno messa diventa pure una scelta dell'utente utilizzarlo.

    falla funzionare una mobo moderna senza!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Winaro
    > Caro amico,

    > Dovresti accorgertene già ora, quando dallo
    > stesso Linus Torvalds vengono adottate, con la
    > leggerezza di un bambino ingenuo, porcherie come
    > UEFI o TPM;

    http://arstechnica.com/information-technology/2013.../

    Leggerezza ????
    non+autenticato
  • non ti fermare all'espressione "Guys, this is not a dick-sucking contest", se leggi tutto l'articolo e segui la cronistoria (nell'articolo si parla dei certificati MS all'interno del supporto UEFI, non di UEFI come soluzione), vedrai chiaramente che il primo dei dick-sucker è proprio Linus Torvalds!

    Appena pochi mesi prima, il nostro eroe diceva che UEFI non era un problema:
    Non sono certo un grande fan di UEFI, ma allo stesso tempo capisco “il perché” si dovrebbe firmare l’accordo per il bootup ecc. E se si tratta di soli 99 dollari per ottenere una chiave per Fedora, non vedo quale sia il problema.

    Eh beh, certo che lui non vede il problema: infatti è il capo dei dick-suckers.

    La faccio breve, perché "linus torvalds UEFI" su Google lo puoi cercare da solo per ricostruire la vicenda: LUI doveva NEGARE IN TOTO il supporto a UEFI.

    UEFI non serve all'utente,
    UEFI non è un sistema di sicurezza,
    UEFI è un sistema di controllo.

    Accettando UEFI, L.T. ha avvallato il fatto che per eseguire un software su un pezzo di hardware, possa essere necessario avere il consenso di "un'autorità" diversa dal proprietario stesso del computer.

    Il fatto che UEFI sia disattivabile o che le C.A. possano essere più d'una, non cambia il concetto di fondo e non mette al riparo certo dalla possibilità che in futuro UEFI divenga obbligatorio o sia integrato in un sistema di controllo più ampio.
    Perché queste cose si fanno piano piano, in modo che quando la gente si accorga di averla presa in quel posto sia troppo tardi.

    Parola di Winaro!Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Winaro
    > non ti fermare all'espressione "Guys, this is not
    > a dick-sucking contest", se leggi tutto
    > l'articolo e segui la cronistoria (nell'articolo
    > si parla dei certificati MS all'interno del
    > supporto UEFI, non di UEFI come soluzione),
    > vedrai chiaramente che il primo dei dick-sucker è
    > proprio Linus
    > Torvalds!
    >
    > Appena pochi mesi prima, il nostro eroe diceva
    > che UEFI non era un
    > problema:
    > “ Non sono certo un grande fan di UEFI,
    > ma allo stesso tempo capisco “il perché” si
    > dovrebbe firmare l’accordo per il bootup ecc. E
    > se si tratta di soli 99 dollari per ottenere una
    > chiave per Fedora, non vedo quale sia il
    > problema.

    > “
    >
    > Eh beh, certo che lui non vede il problema:
    > infatti è il capo dei
    > dick-suckers.
    >
    > La faccio breve, perché "linus torvalds UEFI" su
    > Google lo puoi cercare da solo per ricostruire la
    > vicenda: LUI doveva NEGARE IN TOTO il supporto a
    > UEFI.

    E dopo che l'avesse negato ?

    Dimentichi che resta free software quindi un qualsiasi impacchettatore può inserirvi il codice che serve a wefi, ho seguito la cosa ma doveva essere l'utenza winara a ribellarsi, puoi opporti poco se rappresenti l'1% dell'utenza desktop.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Winaro
    > Caro amico,
    > più gli interessi particolari delle
    > multinazionali si insinuano e si insediano nei
    > luoghi che governano lo sviluppo di linux
    > determinandone il futuro, sempre maggiori saranno
    > le iniziative per minare alla base quella libertà
    > cantinara di cui
    > parli.

    Intanto ci becchiamo il codice sempre aggiornato pagato da loro, per quanto possa fare schifo sai bene quali sono le alternative.

    >
    > Dovresti accorgertene già ora, quando dallo
    > stesso Linus Torvalds vengono adottate, con la
    > leggerezza di un bambino ingenuo,

    Mica vero bisognava rendersene conto nel 2006, L.T. liquidò la GPL3 con un "No grazie non ci penso nemmeno", conoscendo perfettamente i buchi nell' interpretazione legale della GPL2. Parallelamente la FSF si dava da fare per risolvere il problema tivoization.

    Sul fatto che Torvalds prostituisca il suo codice siamo d' accordo a quanto pare (io e te, gli altri non so), l' idea che sia un ingenuo svegliatosi da poco è la storia a negarlo.

    > porcherie come
    > UEFI o TPM; oppure quando l'imposizione del
    > firmware closed source passa in sordina (anzi
    > viene capziosamente spacciata come un "vantaggio"
    > per l'utente finale) ed è adottata nei drivers
    > open sia per AMD che per
    > nVidia!
    >
    > La licenza GPL non è la possibilità di avere del
    > codice sotto al naso, o quella di poterlo
    > redistribuire. La licenza GPL è la possibilità di
    > esercitare un controllo su quello che viene
    > eseguito nel
    > computer!
    > Ed è questo quello che vi stanno togliendo: il
    > controllo dell'hardware,

    Mai avuto il controllo hardware con la GPL2, secondo me è stata proprio questa la grande paura di Microsoft (Ballmer): codice libero "controllabile" da chiunque sia intenzionato a controllarlo. Riassumendo: addio ai venditori di licenze.

    > e lo fanno anche grazie
    > ad una catena decisionale ormai connivente a
    > questo scopo nonché privata di ogni etica
    > pubblica.

    Torvalds da sempre abbraccia il modello di sviluppo open non gli ideali della FSF.

    >
    > Parola di Winaro!Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Cantinoni
    > >
    > > Dovresti accorgertene già ora, quando dallo
    > > stesso Linus Torvalds vengono adottate, con la
    > > leggerezza di un bambino ingenuo,
    >
    > Mica vero bisognava rendersene conto nel
    > 2006 , L.T. liquidò la GPL3 con un "No
    > grazie non ci penso nemmeno", conoscendo
    > perfettamente i buchi nell' interpretazione
    > legale della GPL2. Parallelamente la FSF si dava
    > da fare per risolvere il problema
    > tivoization.
    >
    > Sul fatto che Torvalds prostituisca il suo codice
    > siamo d' accordo a quanto pare (io e te, gli
    > altri non so), l' idea che sia un ingenuo
    > svegliatosi da poco è la storia a
    > negarlo.

    Certo che la scelta di non passare alla GPL v3 sia stata determinante, tuttavia ora, ed anche da un bel po' (basti pensare ad android) è possibile tastare con mano gli effetti di quella scelta.
    Con pro (come hai detto tu, tramite codice puntualmente aggiornato) e contro (quelli di cui stiamo discutendo).
    Comunque io non ho detto che LT è ingenuo, ho detto che si è comportato con la leggerezza di un bambino ingenuo, ovviamente non sto perorando per la sua innocenza da infante nell'affermare questo, semmai l'esatto opposto.


    > > La licenza GPL non è la possibilità di avere del
    > > codice sotto al naso, o quella di poterlo
    > > redistribuire. La licenza GPL è la possibilità
    > di
    > > esercitare un controllo su quello che viene
    > > eseguito nel
    > > computer!
    > > Ed è questo quello che vi stanno togliendo: il
    > > controllo dell'hardware,
    >
    > Mai avuto il controllo hardware con la GPL2,
    > secondo me è stata proprio questa la grande paura
    > di Microsoft (Ballmer): codice libero
    > "controllabile" da chiunque sia intenzionato a
    > controllarlo. Riassumendo: addio ai venditori di
    > licenze.

    Il fatto che tu non l'abbia mai avuto, o più in generale non lo si sia percepito, non cambia il discorso.
    Quando RMS nel suo laboratorio al MIT riscrisse i drivers di una stampante perché voleva che si comportasse in un modo diverso da quello previsto dal produttore, stava prendendo il controllo dell'hardware (limitatamente ad una stampante).
    Tuttavia, più in generale, il rispetto dell'utente è il fondamento della GPL, quale che sia la sua versione.
    Con "il controllo dell'hardware" mi riferivo al fatto che un dispositivo progettato e venduto per un determinato scopo, possa essere utilizzato da terze parti con finalità diverse da quelle rese note al suo proprietario, se non contrarie ai suoi stessi interessi o volontà (DRM, obsolescenza programmata, scadenze artificiose applicate ai beni di consumo, invio silente di dati a server remoti, presenza di backdoor, ecc...).
    Oggi questo accade in modi ben più subdoli di quanto non potesse avvenire negli anni 80 o 90, perché i dispositivi sono iper connessi e quindi iper esposti, inoltre la platea dei fruitori di queste tecnologie si è allargata al grande pubblico degli idioti.

    > > e lo fanno anche grazie
    > > ad una catena decisionale ormai connivente a
    > > questo scopo nonché privata di ogni etica
    > > pubblica.
    >
    > Torvalds da sempre abbraccia il modello di
    > sviluppo open non gli ideali della
    > FSF.

    Con catena decisionale mi riferivo all'insieme delle entità coinvolte nello sviluppo di linux, sia in quanto kernel che come sistema operativo.
    Non c'è solo L.T. a tirare fili e tessere trame, indubbiamente lui risponde in qualche modo agli stimoli che gli vengono forniti, ma il mondo che gira attorno a linux è certamente più grande e variegato dei ditini medi sollevati o delle esternazioni scomposte del suo creatore, se considerei i vari portatori di interessi che ne finanziano lo sviluppo.

    Parola di Winaro!Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Winaro
    > - Scritto da: Cantinoni

    > Non c'è solo L.T. a tirare fili e tessere trame,
    > indubbiamente lui risponde in qualche modo agli
    > stimoli che gli vengono forniti, ma il mondo che
    > gira attorno a linux è certamente più grande e
    > variegato dei ditini medi sollevati o delle
    > esternazioni scomposte del suo creatore, se
    > considerei i vari portatori di interessi che ne
    > finanziano lo sviluppo.

    Il mondo che gira attorno a linux al 99% non è toccato da uefi: i grandi server non l'anno, i supercomputer non cel'hanno, l'embedded non cel'ha, ripeto che con un 1% dell'installato desktop si può decidere granchè del mondo desktop. Dov'erano i winari quando gli dicevamo che gli stavano togliendo il controllo dei pc e di NON comprare le piastre madri uefi ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Winaro

    > Ora anche linux prenderà la strada del closed
    > source e delle licenze soggette a copyright. Il
    > percorso è già segnato! Sì, sarà ancora possibile
    > fare qualche modifica a parti marginali del
    > sistema operativo, ma gli elementi core subiranno
    > un lock-in tecnologico impossibile da
    > aggirare.
    - Scritto da: xx tt
    > Certo l'avvelenamento capitalistico ci sarà, ma
    > ci sarà sempre il modo di ripartire in modo
    > "cantinaro" (come piace dire a voi) prendendo a
    > piene mani il codive sviluppato dalle
    > aziendone.

    il giusto sta sempre nel mezzo: non credo che le aziendone permetteranno di duplicare totalmente il loro codice, ma comunque resterà sempre spazio per reciproco e conveniente scambio fra sviluppatoriOcchiolino
    non+autenticato
  • Linux é sviluppato da programmatori professionisti pagati dai colossi dell' information technology.

    Rosicare sotto la linea

    --------------------------------------------------------------------------
    non+autenticato
  • ANDATE VIAAAA!!!! Arrabbiato
    non+autenticato
  • - Scritto da: twin_piksix
    > Linux é sviluppato da programmatori
    > professionisti pagati dai colossi dell'
    > information
    > technology.
    >

    Ed il lavoro sta venendo fuori benissimo. Pagano i peggiori programmatori per portare Linux dove é adesso ... allo 0.1 %
  • E microsoft paga con i tuoi soldi HAHAHAHAHAHA.
    non+autenticato
  • Ma almeno sapete cos'è la "Linux Foundation"? E' il NIENTE.
    Non sviluppa il kernel. Non fa distribuzioni. Ha provato a creare la linux standard base, progetto defunto perchè rigettato dalle maggiori distribuzioni. Non se la caga nessuno, è solo una marchetta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: macaco
    > Ma almeno sapete cos'è la "Linux Foundation"? E'
    > il
    > NIENTE.
    > Non sviluppa il kernel. Non fa distribuzioni. Ha
    > provato a creare la linux standard base, progetto
    > defunto perchè rigettato dalle maggiori
    > distribuzioni. Non se la caga nessuno, è solo una
    > marchetta.

    La Foundation è il contraltare della comunity, è quella che grazie ad essa vengono rilasciate le porzioni di codice necessarie al kernel per l'hardware.

    Senza la Foundation, semplicemente Linux si trova senza driver ottimizzati.
    I componenti della Foundation vi hanno fatto capire che la Community ora non conta più niente perchè le porzioni di codice che arriva da loro oramai è imperante, insomma vi hanno fatto la foglia.

    Fine del discorso.
    maxsix
    9374
  • - Scritto da: maxsix
    > - Scritto da: macaco
    > > Ma almeno sapete cos'è la "Linux
    > Foundation"?
    > E'
    > > il
    > > NIENTE.
    > > Non sviluppa il kernel. Non fa
    > distribuzioni.
    > Ha
    > > provato a creare la linux standard base,
    > progetto
    > > defunto perchè rigettato dalle maggiori
    > > distribuzioni. Non se la caga nessuno, è
    > solo
    > una
    > > marchetta.
    >
    > La Foundation è il contraltare della comunity, è
    > quella che grazie ad essa vengono rilasciate le
    > porzioni di codice necessarie al kernel per
    > l'hardware.
    >
    > Senza la Foundation, semplicemente Linux si trova
    > senza driver
    > ottimizzati.
    > I componenti della Foundation vi hanno fatto
    > capire che la Community ora non conta più niente
    > perchè le porzioni di codice che arriva da loro
    > oramai è imperante, insomma vi hanno fatto la
    > foglia.
    >
    > Fine del discorso.

    Ma cosa gli avrà fatto mai una conbriccola di cantinari, a sto signur, per essere così traboccante di bile verso loro. Eh!
    non+autenticato
  • - Scritto da: guerciO
    > - Scritto da: maxsix
    > > - Scritto da: macaco
    > > > Ma almeno sapete cos'è la "Linux
    > > Foundation"?
    > > E'
    > > > il
    > > > NIENTE.
    > > > Non sviluppa il kernel. Non fa
    > > distribuzioni.
    > > Ha
    > > > provato a creare la linux standard base,
    > > progetto
    > > > defunto perchè rigettato dalle maggiori
    > > > distribuzioni. Non se la caga nessuno, è
    > > solo
    > > una
    > > > marchetta.
    > >
    > > La Foundation è il contraltare della comunity, è
    > > quella che grazie ad essa vengono rilasciate le
    > > porzioni di codice necessarie al kernel per
    > > l'hardware.
    > >
    > > Senza la Foundation, semplicemente Linux si
    > trova
    > > senza driver
    > > ottimizzati.
    > > I componenti della Foundation vi hanno fatto
    > > capire che la Community ora non conta più niente
    > > perchè le porzioni di codice che arriva da loro
    > > oramai è imperante, insomma vi hanno fatto la
    > > foglia.
    > >
    > > Fine del discorso.
    >
    > Ma cosa gli avrà fatto mai una conbriccola di
    > cantinari, a sto signur, per essere così
    > traboccante di bile verso loro.
    > Eh!
    ma niente... fa un ragionamento spartano e naif... "piu' aumenta il free sw -> piu' si restringe il closed -> meno gente entra negli apple store -> meno lavoro per me -che faccio caffe' al Genius Bar-"
    non+autenticato
  • - Scritto da: guerciO
    > - Scritto da: maxsix

    > > Fine del discorso.

    > Ma cosa gli avrà fatto mai una conbriccola di
    > cantinari, a sto signur, per essere così
    > traboccante di bile verso loro.
    > Eh!

    Forse è la tipica invidia dell'incapace a fronte di chi, appunto, è stato in grado di scrivere kernel ed ambiente in autonomia.
    Ricordati che per il rapporto del macaco con la tecnologia è di venerazione verso il "magic".
    non+autenticato
  • - Scritto da: macaco
    > Ma almeno sapete cos'è la "Linux Foundation"? E'
    > il
    > NIENTE.
    > Non sviluppa il kernel. Non fa distribuzioni. Ha
    > provato a creare la linux standard base, progetto
    > defunto perchè rigettato dalle maggiori
    > distribuzioni. Non se la caga nessuno, è solo una
    > marchetta.

    Su via. Diamogliela vinta, almeno si calma un pò. La bile è veleno per il corpo umano.
    non+autenticato
  • - Scritto da: macaco
    > Ma almeno sapete cos'è la "Linux Foundation"? E'
    > il
    > NIENTE.
    > Non sviluppa il kernel. Non fa distribuzioni. Ha
    > provato a creare la linux standard base, progetto
    > defunto perchè rigettato dalle maggiori
    > distribuzioni. Non se la caga nessuno, è solo una
    > marchetta.

    Si si io lo so ...

    La LSB è stato il tentativo di trasformare Linux in un sistema operativo come gli altri, cioè di quelli che ti scarichi un programma e lui gira anche se non è stato compilato per quella particolare distribuzione.

    Era obsoleta prima ancora di partire ma penso che se avessero tagliato fuori la comunità di opensorci casinari 10 anni fa e avessero lasciato fare alle aziende, che sono quelle che il software lo producono, magari avrebbero pure avuto successo.
    non+autenticato
  • alla fine e' solo una "mera" questione di azzeccagarbugli (= lesa maesta' per le cause legali, in specie una... verso un membro della L.F.)

    soluzione
    - NON diventare individual supporter di L.F. (anzi terminare la propria iscrizione) e redirigere l'obolo verso la SFC ( sfconservancy.org -> https://sfconservancy.org/supporter/ )


    Del resto ad oggi i danni peggiori non li ha mica fatti la L.F. ,ma redhat (e ex-) e M$......
    non+autenticato
  • Invece di buttare soldi in cazz... donazioni al FOSS (gh) fatevi un Mach (?!).
    non+autenticato
  • > - NON diventare individual supporter di L.F.
    > (anzi terminare la propria iscrizione) e
    > redirigere l'obolo verso la SFC (
    > sfconservancy.org ->
    > https://sfconservancy.org/supporter/
    > )

    ma datelo a me l'obolo giurin giurello che poi lo do a qualche software open vero, ma vero vero open di quelli che danno tutti i sorgenti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > > - NON diventare individual supporter di L.F.
    > > (anzi terminare la propria iscrizione) e
    > > redirigere l'obolo verso la SFC (
    > > sfconservancy.org ->
    > > https://sfconservancy.org/supporter/
    > > )
    >
    > ma datelo a me l'obolo giurin giurello che poi lo
    > do a qualche software open vero, ma vero vero
    > open di quelli che danno tutti i
    > sorgenti.
    in realta' quelli sono quelli VERI... tipo Samba, Wine, BusyBox, QEMU, ecc..
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > > - NON diventare individual supporter di L.F.
    > > (anzi terminare la propria iscrizione) e
    > > redirigere l'obolo verso la SFC (
    > > sfconservancy.org ->
    > > https://sfconservancy.org/supporter/
    > > )
    >
    > ma datelo a me l'obolo giurin giurello che poi lo
    > do a qualche software open vero, ma vero vero
    > open di quelli che danno tutti i
    > sorgenti.

    E chi mai è lei! Per darle i quattrini?
    non+autenticato
  • > E chi mai è lei! Per darle i quattrini?

    Io sono quello che fa l'opensurs! dammi i soldi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > > E chi mai è lei! Per darle i quattrini?
    >
    > Io sono quello che fa l'opensurs! dammi i soldi.

    L'opensurs si fa gratis ! Prendi esempio da stallman che risparmia anche su scarpe e sapone.
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > alla fine e' solo una "mera" questione di
    > azzeccagarbugli (= lesa maesta' per le cause
    > legali, in specie una... verso un membro della
    > L.F.)
    >
    > soluzione
    > - NON diventare individual supporter di L.F.
    > (anzi terminare la propria iscrizione) e
    > redirigere l'obolo verso la SFC (
    > sfconservancy.org ->
    > https://sfconservancy.org/supporter/
    > )
    >

    Ma anche NO!
    C'è la tizia ex di Gnome, Karen Sandler, quella che considera un successo il fatto che il 45% dei fondi di Gnome finissero in un fondo per coinvolgere le donne nell'open source (concetto SJW di eguaglianza: i maschi contribuiscono gratis, le donne devono essere pagate).
    Quella che racconta di come a un evento sociale di una conferenza open, dei tizi insistessero a discutere della loro uscita in uno strip bar (perfettamente legale) la sera prima, "cosa ovviamente inappropriata".

    https://modelviewculture.com/pieces/an-interview-w...
    "I was recently at a conference where at a social event a few people kept talking about a strip club they went to the night before. I’m not easily offended but it was clearly inappropriate. (...) These things happen all of the time, and it definitely makes some women feel like they do not really belong in the community."

    MAI regalerò un centesimo a chi sostiene la Gestapo femminista, che vuole controllare ogni singola parola che esca dalle nostre bocche. IMO è proprio l'ULTIMA cosa di cui il mondo IT abbia bisogno.

    >
    > Del resto ad oggi i danni peggiori non li ha mica
    > fatti la L.F. ,ma redhat (e ex-) e
    > M$......
    Izio01
    4027
  • - Scritto da: Izio01
    > - Scritto da: bubba
    > > alla fine e' solo una "mera" questione di
    > > azzeccagarbugli (= lesa maesta' per le cause
    > > legali, in specie una... verso un membro
    > della
    > > L.F.)
    > >
    > > soluzione
    > > - NON diventare individual supporter di L.F.
    > > (anzi terminare la propria iscrizione) e
    > > redirigere l'obolo verso la SFC (
    > > sfconservancy.org ->
    > > https://sfconservancy.org/supporter/
    > > )
    > >
    >
    > Ma anche NO!
    > C'è la tizia ex di Gnome, Karen Sandler, quella
    > che considera un successo il fatto che il 45% dei
    > fondi di Gnome finissero in un fondo per
    > coinvolgere le donne nell'open source (concetto
    > SJW di eguaglianza: i maschi contribuiscono
    > gratis, le donne devono essere
    > pagate).
    dire che e' un riassunto distorsivo e' poco....... lei e altra gente (imho noiosa) spinge per maggiori donne nel sw..... han creato quella iniziativa OPW, per la quale han raccolto dei fondi (NON affatto ridirezionati dai fondi della gnome foundation) ... in sintesi per finanziare degli intership donne.... per quanto trovi noiosa la faccenda, mi sembra ridicolmente minuscola rispetto alle dure battaglie (legali e non) intraprese per difendere il free.s. dalle grinfie dei closed bandwagon e per finanziarne i progetti ecc

    > Quella che racconta di come a un evento sociale
    > di una conferenza open, dei tizi insistessero a
    > discutere della loro uscita in uno strip bar
    > (perfettamente legale) la sera prima, "cosa
    > ovviamente
    > inappropriata".
    >
    > https://modelviewculture.com/pieces/an-interview-w
    > "I was recently at a conference where at a social
    > event a few people kept talking about a strip
    > club they went to the night before. I’m not
    > easily offended but it was clearly inappropriate.
    > (...) These things happen all of the time, and it
    > definitely makes some women feel like they do not
    > really belong in the
    > community."
    vabbe ma se c'ha delle paturnie di bigottismo/femminismo/antani... alla fine esprime le sue opinioni e le paturnie se le tiene... cioe' non e' l'Imperatrice Galattica Suprema... e la gente continuera' ad andare e a parlare di strip clubSorride

    > MAI regalerò un centesimo a chi sostiene la
    > Gestapo femminista, che vuole controllare ogni
    > singola parola che esca dalle nostre bocche. IMO
    > è proprio l'ULTIMA cosa di cui il mondo IT abbia
    > bisogno.
    gli azzeccagarbugli per fare del GPL enforcement, ci servono.... il buon vecchio gpl-violations.org e' piccolo e morente... altri non me ne vengono.... ( beh certo oltre la FSF e EFF meregane....)
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > - Scritto da: Izio01
    > > C'è la tizia ex di Gnome, Karen Sandler, quella
    > > che considera un successo il fatto che il 45%
    > dei
    > > fondi di Gnome finissero in un fondo per
    > > coinvolgere le donne nell'open source (concetto
    > > SJW di eguaglianza: i maschi contribuiscono
    > > gratis, le donne devono essere
    > > pagate).
    > dire che e' un riassunto distorsivo e'
    > poco....... lei e altra gente (imho noiosa)
    > spinge per maggiori donne nel sw..... han creato
    > quella iniziativa OPW, per la quale han raccolto
    > dei fondi (NON affatto ridirezionati dai fondi
    > della gnome foundation) ... in sintesi per
    > finanziare degli intership donne.... per quanto
    > trovi noiosa la faccenda, mi sembra ridicolmente
    > minuscola rispetto alle dure battaglie (legali e
    > non) intraprese per difendere il free.s. dalle
    > grinfie dei closed bandwagon e per finanziarne i
    > progetti ecc
    >

    Ho presente che formalmente quei fondi sono offerti da sponsor terzi, ma non sono molto convinto che siano del tutto indipendenti da quelli offerti alla fondazione.
    La Gnome Foundation chiede all'azienda X di sponsorizzare, tra le altre cose, quel programma per sole donne, e riceve una cifra Y per questa cosa. Partendo da qui, la Gnome foundation dice che questi fondi Y non vengono distratti da quelli a disposizione della fondazione, in quanto dedicati espressamente all'iniziativa. In realtà a me viene da pensare che lo sponsor sarebbe stato disponibile a fornire la stessa cifra Y, o magari una inferiore, per l'obiettivo dichiarato della fondazione:
    "The GNOME Foundation is a non-profit organization that furthers the goals of the GNOME Project, helping it to create a free software computing platform for the general public that is designed to be elegant, efficient, and easy to use".
    Quando i fondi per il femminismo sono l'1% del totale, chi se ne frega. Quando questa iniziativa di "uguaglianze diseguali" arriva invece a costare più dello sviluppo software, secondo me diventa necessario indicarlo nello statement di presentazione ufficiale, aggiornandolo di conseguenza. Mi sembra una forma basilare di correttezza nei confronti dei potenziali partecipanti, affinché possano decidere consapevolmente di dedicare il proprio tempo e/o i propri fondi a questa realtà oppure ad altre, che non mancano.
    In mancanza di un minimo di onestà nel caso Gnome, non mi rende tranquillo sapere che la responsabile principale di questa disinformazione è all'interno del comitato che hai menzionato. Sicuramente sei meglio informato tu di me, ma potendo scegliere tra questa o tante altre destinazioni per le mie piccole donazioni, io scelgo le alternative.
    Izio01
    4027
  • ho iniziato a usare debian con la potato ... quando per montare una usb si doveva fare a cazzotti con il pc, e non ho avuto ripensamenti.

    se dovessero snaturare il progetto...
    ciao linux
    e finalmente provo hurd
    (forse si fara' nuovamente a cazzotti col pc? e chissenefrega)

    keep on rocking in a FREE world

    in un mondo libero non ci sono limiti
    non+autenticato
  • - Scritto da: non sia offensivo

    Il problema sono i fanboy, nello speicifico qua abbiamo un fanboy apple.

    Vedi non essendo loro in grado di cambiare SO per fanboysmo o per incapacità tremano ogni volta che vacilla cupertino, per non sentirsi troppo inferiori come esseri umani vorrebbero che questa strana cosa capitasse anche agli altri e fanno di tutto per provocare negli altri le reazioni inconsulte che hanno normalemnte loro, non tenendo conto che gli altri non essendo fanboy non tremano, al massimo si forca tutto o si cambia SO e ciao.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Passante
    > - Scritto da: non sia offensivo
    >
    > Il problema sono i fanboy, nello speicifico qua
    > abbiamo un fanboy
    > apple.
    >
    > Vedi non essendo loro in grado di cambiare SO per
    > fanboysmo o per incapacità tremano ogni volta che
    > vacilla cupertino, per non sentirsi troppo
    > inferiori come esseri umani vorrebbero che questa
    > strana cosa capitasse anche agli altri e fanno di
    > tutto per provocare negli altri le reazioni
    > inconsulte che hanno normalemnte loro, non
    > tenendo conto che gli altri non essendo fanboy
    > non tremano, al massimo si forca tutto o si
    > cambia SO e
    > ciao.

    nello specifico ... manco il SO debian e' gia' li pronta con la versione per hurd ...
    avevo letto che erano un po a corto di gente, pensa come decollerebbe lo sviluppo se tutte le risorse confluissero li
    quasi quasi ci spero
    non+autenticato
  • - Scritto da: non sia offensivo
    > - Scritto da: Passante
    > > - Scritto da: non sia offensivo
    > >
    > > Il problema sono i fanboy, nello speicifico
    > qua
    > > abbiamo un fanboy
    > > apple.
    > >
    > > Vedi non essendo loro in grado di cambiare
    > SO
    > per
    > > fanboysmo o per incapacità tremano ogni
    > volta
    > che
    > > vacilla cupertino, per non sentirsi troppo
    > > inferiori come esseri umani vorrebbero che
    > questa
    > > strana cosa capitasse anche agli altri e
    > fanno
    > di
    > > tutto per provocare negli altri le reazioni
    > > inconsulte che hanno normalemnte loro, non
    > > tenendo conto che gli altri non essendo
    > fanboy
    > > non tremano, al massimo si forca tutto o si
    > > cambia SO e
    > > ciao.
    >
    > nello specifico ... manco il SO debian e' gia' li
    > pronta con la versione per hurd
    > ...
    > avevo letto che erano un po a corto di gente,
    > pensa come decollerebbe lo sviluppo se tutte le
    > risorse confluissero
    > li
    > quasi quasi ci spero

    Sarebbe ora! Sai che gli prende al maxsix e quelli come lui, quando vedono che si passa ad altro senza troppi patemi d'animo.

    E sotto l' egida di Stallman, col cacchio che avremo tra i piedi quelle sudice aziende pro business alla padrone di tutto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: guerciO
    > - Scritto da: non sia offensivo
    > > - Scritto da: Passante
    > > > - Scritto da: non sia offensivo
    > > >
    > > > Il problema sono i fanboy, nello speicifico
    > > qua
    > > > abbiamo un fanboy
    > > > apple.
    > > >
    > > > Vedi non essendo loro in grado di cambiare
    > > SO
    > > per
    > > > fanboysmo o per incapacità tremano ogni
    > > volta
    > > che
    > > > vacilla cupertino, per non sentirsi troppo
    > > > inferiori come esseri umani vorrebbero che
    > > questa
    > > > strana cosa capitasse anche agli altri e
    > > fanno
    > > di
    > > > tutto per provocare negli altri le reazioni
    > > > inconsulte che hanno normalemnte loro, non
    > > > tenendo conto che gli altri non essendo
    > > fanboy
    > > > non tremano, al massimo si forca tutto o si
    > > > cambia SO e
    > > > ciao.
    > >
    > > nello specifico ... manco il SO debian e' gia'
    > li
    > > pronta con la versione per hurd
    > > ...
    > > avevo letto che erano un po a corto di gente,
    > > pensa come decollerebbe lo sviluppo se tutte le
    > > risorse confluissero
    > > li
    > > quasi quasi ci spero
    >
    > Sarebbe ora! Sai che gli prende al maxsix e
    > quelli come lui, quando vedono che si passa ad
    > altro senza troppi patemi
    > d'animo.
    >
    Cocco io non ci faccio una religione. Fate vi sfrutto fino all'osso. E se serve esco io con le vostre mogli/morose mentre voi vi divertite con il parto scellerato di piedi puzzosi.

    > E sotto l' egida di Stallman, col cacchio che
    > avremo tra i piedi quelle sudice aziende pro
    > business alla padrone di
    > tutto.

    Piedi puzzosi FTW
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 26 gennaio 2016 21.48
    -----------------------------------------------------------
    maxsix
    9374
  • - Scritto da: maxsix
    > - Scritto da: guerciO
    > > - Scritto da: non sia offensivo
    > > > - Scritto da: Passante
    > > > > - Scritto da: non sia offensivo
    > > > >
    > > > > Il problema sono i fanboy, nello
    > speicifico
    > > > qua
    > > > > abbiamo un fanboy
    > > > > apple.
    > > > >
    > > > > Vedi non essendo loro in grado di
    > cambiare
    > > > SO
    > > > per
    > > > > fanboysmo o per incapacità tremano
    > ogni
    > > > volta
    > > > che
    > > > > vacilla cupertino, per non
    > sentirsi
    > troppo
    > > > > inferiori come esseri umani
    > vorrebbero
    > che
    > > > questa
    > > > > strana cosa capitasse anche agli
    > altri
    > e
    > > > fanno
    > > > di
    > > > > tutto per provocare negli altri le
    > reazioni
    > > > > inconsulte che hanno normalemnte
    > loro,
    > non
    > > > > tenendo conto che gli altri non
    > essendo
    > > > fanboy
    > > > > non tremano, al massimo si forca
    > tutto o
    > si
    > > > > cambia SO e
    > > > > ciao.
    > > >
    > > > nello specifico ... manco il SO debian
    > e'
    > gia'
    > > li
    > > > pronta con la versione per hurd
    > > > ...
    > > > avevo letto che erano un po a corto di
    > gente,
    > > > pensa come decollerebbe lo sviluppo se
    > tutte
    > le
    > > > risorse confluissero
    > > > li
    > > > quasi quasi ci spero
    > >
    > > Sarebbe ora! Sai che gli prende al maxsix e
    > > quelli come lui, quando vedono che si passa
    > ad
    > > altro senza troppi patemi
    > > d'animo.
    > >
    > Cocco io non ci faccio una religione. Fate vi
    > sfrutto fino all'osso. E se serve esco io con le
    > vostre mogli/morose mentre voi vi divertite con
    > il parto scellerato di piedi
    > puzzosi.
    >
    > > E sotto l' egida di Stallman, col cacchio che
    > > avremo tra i piedi quelle sudice aziende pro
    > > business alla padrone di
    > > tutto.
    >
    > Piedi puzzosi FTW
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 26 gennaio 2016 21.48
    > --------------------------------------------------

    Ha, ha, cit.Cocco io non ci faccio una religione.

    Hai ragione, ci fai la bile, anche gli adepti di scientology, dicono di non farne una religione, il fatto è che voi apple fan siete peggio!

    Guarda basta vedervi e si capisce tutto. Fan di una "azienda" lussureggiante, che traboccano di bile per una combriccola di cappelloni, veramente da ridere, quanto siete i-n-u-t-i-l-i.
    non+autenticato
  • - Scritto da: maxsix

    > Cocco io non ci faccio una religione. Fate vi
    > sfrutto fino all'osso. E se serve esco io con le
    > vostre mogli/morose mentre voi vi divertite con
    > il parto scellerato di piedi
    > puzzosi.

    Sarà .. ma intanto sei qui sempre costantemente a pontificare dal tuo BSD che hanno scaricato da Internet, impacchettato e rivenduto come se l'avessero inventato loro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: non sia offensivo
    > ...
    > avevo letto che erano un po a corto di gente,
    > pensa come decollerebbe lo sviluppo se tutte le
    > risorse confluissero li quasi quasi ci spero

    Hurd, sviluppato a partire dal 1990 è ancora in fase alpha.
    Tra 30 anni, forse, sarà stabile ed usabile.
    non+autenticato
  • - Scritto da: AMEN
    > - Scritto da: non sia offensivo
    > > ...
    > > avevo letto che erano un po a corto di gente,
    > > pensa come decollerebbe lo sviluppo se tutte
    > le
    > > risorse confluissero li quasi quasi ci spero
    >
    > Hurd, sviluppato a partire dal 1990 è ancora in
    > fase
    > alpha.
    > Tra 30 anni, forse, sarà stabile ed usabile.

    Sviluppalo tu un micro-kernel con 15 sviluppatori dai, vediamo cosa sai fare oltre che parlare a vanvera!

    Se mandano a fann....lo il kernel linux e si rivolgono a HURD, qualcosa si muoverà, a te restano le chiacchiere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Il fuddaro
    > - Scritto da: AMEN
    > > - Scritto da: non sia offensivo
    > > > ...
    > > > avevo letto che erano un po a corto di
    > gente,
    > > > pensa come decollerebbe lo sviluppo se
    > tutte
    > > le
    > > > risorse confluissero li quasi quasi ci
    > spero
    > >
    > > Hurd, sviluppato a partire dal 1990 è ancora in
    > > fase
    > > alpha.
    > > Tra 30 anni, forse, sarà stabile ed usabile.
    >
    > Sviluppalo tu un micro-kernel con 15 sviluppatori
    > dai, vediamo cosa sai fare oltre che parlare a
    > vanvera!

    Così ci vogliono 450 anni...

    >
    > Se mandano a fann....lo il kernel linux e si
    > rivolgono a HURD

    Chi?

    >, qualcosa si muoverà, a te
    > restano le
    > chiacchiere.

    Campa cavallo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: fuddy
    > - Scritto da: Il fuddaro
    > > - Scritto da: AMEN
    > > > - Scritto da: non sia offensivo
    > > > > ...
    > > > > avevo letto che erano un po a corto di
    > > gente,
    > > > > pensa come decollerebbe lo sviluppo se
    > > tutte
    > > > le
    > > > > risorse confluissero li quasi quasi ci
    > > spero
    > > >
    > > > Hurd, sviluppato a partire dal 1990 è ancora
    > in
    > > > fase
    > > > alpha.
    > > > Tra 30 anni, forse, sarà stabile ed usabile.
    > >
    > > Sviluppalo tu un micro-kernel con 15
    > sviluppatori
    > > dai, vediamo cosa sai fare oltre che parlare a
    > > vanvera!
    >
    > Così ci vogliono 450 anni...
    >
    > >
    > > Se mandano a fann....lo il kernel linux e si
    > > rivolgono a HURD
    >
    > Chi?
    >
    > >, qualcosa si muoverà, a te
    > > restano le
    > > chiacchiere.
    >
    > Campa cavallo.

    Che fuddy canta.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)