Luca Annunziata

Flash, un (non troppo) lungo addio

Secondo un report la presenza online del codec Adobe si è dimezzata in 12 mesi. Le sacche più resistenti restano quelle dei grandi siti, ma non dureranno a lungo

Roma - Non c'è futuro per Adobe Flash: lo certificano i numeri di Encoding.com, che in un report (disponibile qui) sui formati adottati dai media online per veicolare i contenuti mostrano un dimezzamento delle quote per il vecchio formato Macromedia anno su anno. Il futuro è fatto ovviamente di HTML5 e nuovi sistemi di compressione come H.265 e WebM, ma la novità principale è che il calo di Flash è più repentino di quanto molti si aspettassero e ormai la resistenza principale al cambiamento resta confinata a pochi specifici grandi domini che non hanno ancora completato la transizione alle nuove tecnologie.

Il report di Encodig.com parla esplicitamente di "Flash Video on life support", ovvero descrive Flash come un malato terminale: nel corso del 2015 la sua presenza online come contenitore dei video è calata bruscamente dal 21 a 6 per cento, e il pronostico contenuto nel documento fissa a 2 anni il limite ultimo prima di vedere Flash sparire completamente all'orizzonte. Nel computo vengono sommate alla quota Flash anche i video di fatto codificati con altre tecnologie (H.264 su tutte) ma incapsulati in un contenitore Flash per questioni di retrocompatibilità o per esigenze particolari in fatto di gestione dei diritti sui contenuti (come accade per esempio su Hulu).

Un'altra sfida appassionante è quella tra i codec emergenti, con un testa a testa tra la tecnologia Google di WebM e il successore del fin qui popolare H.264 denominato poco fantasiosamente H.265: in questo momento ad H.265, conosciuto anche come HEVC, manca una spinta decisa che può venire solo dall'adozione da parte di un grosso nome dell'industria, mentre WebM gode ovviamente del sostegno dei suoi creatori a Mountain View che lo hanno introdotto su YouTube in tandem con HTML5. Apple per ora ha lavorato con HEVC su alcune piattaforme, tra l'altro per la gestione dei flussi video di Facetime, ma a Cupertino non si sono ancora sbilanciati: col progredire della diffusione dei video in risoluzione 4K, tuttavia, i produttori di smartphone dovranno senz'altro fare una scelta (HEVC pesa meno per minuto di girato rispetto al vecchio H.264) che influenzerà questa sfida.
Si tratta comunque di una questione là da venire, visto che per ora la risoluzione 1080p (FullHD) resta saldamente in testa alla classifica di preferenze: la metà dei video viene erogata in questo formato, un altro 38 per cento è fruito in risoluzione HD (720p) e solo l'8 per cento delle visualizzazioni arriva all'UHD (4K). Naturalmente poi c'è il confronto tra i protocolli per lo streaming, un altro campo di battaglia non da poco: HLS va alla grande visto il supporto di Android, segue SmoothStreaming a sua volta tallonato da DASH (che è parte di HTML5). Il fatto che il protocollo più usato nei browser desktop arrivi solo terzo dice molto anche dei dispositivi di fruizione attraverso i quali transitano i video oggi, ed è anche questo un valore su cui riflettere.

Il dato più rilevante rimane comunque il calo di Flash, che ormai è praticamente visto da tutti come un retaggio del passato (anche da Adobe): finalmente questa tecnologia obsoleta dovrebbe avviarsi verso la definitiva scomparsa, a tutto vantaggio dell'interoperabilità e delle performance. La rivoluzione mobile, come predetto da Steve Jobs, non ha risparmiato questo formato.

Luca Annunziata
56 Commenti alla Notizia Flash, un (non troppo) lungo addio
Ordina
  • cosa è un "codec Adobe"?
    non+autenticato
  • Le vulnerabilità di Flash player sono programmate da lungo tempo: ad ogni aggiornamento (su windows) propongono di scaricare Google Chrome e Google toolbar.
    Solo che ora gli utenti cominciano a capire il trucchetto e scappano da questo plugin.
    non+autenticato
  • - Scritto da: rico
    > Le vulnerabilità di Flash player sono programmate
    > da lungo tempo: ad ogni aggiornamento (su
    > windows) propongono di scaricare Google Chrome e
    > Google
    > toolbar.
    > Solo che ora gli utenti cominciano a capire il
    > trucchetto e scappano da questo
    > plugin.

    Perdonami non afferro il discorso, scappano da che? L' utonto che vuole-deve vedere la girls in braghe di tela, lo scarica e basta.
    non+autenticato
  • Hanno rovinato un ventennio di Internet. SPARITE PER SEMPRE!!!
    non+autenticato
  • IE...intendi dire la versione di Mosaic con bug in più?
    Si, credo che non ci mancherà.
    non+autenticato
  • Non esageriamo. In quel tempo con Mosaic su mac durante lo scarico di un file non potevi navigare ... ie scarso quanto vuoi non è mai stato così.
    non+autenticato
  • secondo i dati sulla vulnerabilita forniti dal National Vulnerability Database il 3 gennaio 2016 risulta che al primo e secondo posto ci sono rispettivamente il MAC e l'IPHONE APPLE, al terzo posto FLASH ADOBE.
    A me sembra strano che sia stato proprio steve jobs a decretare la fine di un sistema ventennale come flash visto che i suoi giocattolini sono più vulnerabili sotto il profilo della sicurezza. Questa enorme campagna anti flash mi puzza, magari con html5 e le immaggini canvas ci riescono a controllare meglio? e comunque cio messo anni ad imparare a programmare in flash ed ora che sto realizzando finalmente un clamoroso videogame......me lo darò in faccia....grazie steve, ti voglio "bene"
    non+autenticato
  • - Scritto da: graziano galeone
    > secondo i dati sulla vulnerabilita forniti dal
    > National Vulnerability Database il 3 gennaio 2016
    > risulta che al primo e secondo posto ci sono
    > rispettivamente il MAC e l'IPHONE APPLE, al terzo
    > posto FLASH
    > ADOBE.
    > A me sembra strano che sia stato proprio steve
    > jobs a decretare la fine di un sistema ventennale
    > come flash visto che i suoi giocattolini sono più
    > vulnerabili sotto il profilo della sicurezza.
    > Questa enorme campagna anti flash mi puzza,
    > magari con html5 e le immaggini canvas ci
    > riescono a controllare meglio? e comunque cio
    > messo anni ad imparare a programmare in flash ed
    > ora che sto realizzando finalmente un clamoroso
    > videogame......me lo darò in faccia....grazie
    > steve, ti voglio
    > "bene"

    Comparazione molto errata.
  • - Scritto da: graziano galeone
    > secondo i dati sulla vulnerabilita forniti dal
    > National Vulnerability Database il 3 gennaio 2016
    > risulta che al primo e secondo posto ci sono
    > rispettivamente il MAC e l'IPHONE APPLE, al terzo
    > posto FLASH
    > ADOBE

    No dico, stai davvero difendendo Flash paragonando il numero di vulnerabilità DI UN INTERO SISTEMA OPERATIVO grande svariati giga milioni di linee di codice rispetto a quelle di un software di pochi MB che viene usato per visualizzare filmati e qualche animazione sul web e poco altro? Ma cos'è, una barzelletta?
    non+autenticato
  • OS X di Apple è stato il software più vulnerabile del 2015, almeno secondo CVE Details, che ha organizzato i dati forniti dal National Vulnerability Database (NVD)

    MAC osx 384 vulnerabilità
    Iphone os 375 vulnerabilità
    Flash player 314 vulnerabilità
    ecc...

    o il CVE dice bugie, o è l'unico a dire la verità
    Flash comunque non e un sistema operativo ma un software
    non+autenticato
  • - Scritto da: graziano galeone
    > OS X di Apple è stato il software più vulnerabile
    > del 2015, almeno secondo CVE Details, che ha
    > organizzato i dati forniti dal National
    > Vulnerability Database
    > (NVD)
    >
    > MAC osx 384 vulnerabilità
    > Iphone os 375 vulnerabilità
    > Flash player 314 vulnerabilità
    > ecc...
    >
    > o il CVE dice bugie, o è l'unico a dire la verità
    > Flash comunque non e un sistema operativo ma un
    > software

    Software?
    Per potersi definire software, una qualunque procedura informatica deve avere almeno il 50% di codice non buggato, e flash e' ben lontano da quella percentuale.
  • - Scritto da: graziano galeone

    > Flash comunque non e un sistema operativo ma un
    > software


    appunto.
    non puoi paragonale i numeri di bug di uno OS e di un software che fa una sola cosa (nel caso di flash prendere i virus)
    non+autenticato
  • 1° MAC osx 384 vulnerabilità
    2° Iphone os 375 vulnerabilità
    3° Flash player 314 vulnerabilità
    10° Windows server 2012 microsoft os 155 vulnerabilità
    ecc...

    Da questi dati risulta evidente che il sistema operativo windows è notevolmente meno vulnerabile di MAC (Se vogliamo fare paragoni tra sistemi operativi).
    Flash tra i software risulta quello con maggiori bug, ma di numero inferiore a quelli del sistema operativo MAC.
    non+autenticato
  • - Scritto da: graziano galeone
    > 1° MAC osx 384 vulnerabilità
    > 2° Iphone os 375 vulnerabilità
    > 3° Flash player 314 vulnerabilità
    > 10° Windows server 2012 microsoft os 155
    > vulnerabilità
    > ecc...
    >
    > Da questi dati risulta evidente che il sistema
    > operativo windows è notevolmente meno vulnerabile
    > di MAC (Se vogliamo fare paragoni tra sistemi
    > operativi).
    > Flash tra i software risulta quello con maggiori
    > bug, ma di numero inferiore a quelli del sistema
    > operativo
    > MAC.

    perché scrivi cose già dette e scritte?
    "non puoi paragonale i numeri di bug di uno OS e di un software che fa una sola cosa" significa che è sfacciatamente sbagliato mettere nella stessa classifica *UN* software contro *qualche migliaia di software* che compongono un OS.

    quindi la classifica è da rigettare in toto, tenendo poi conto che si basa sul numero di bug senza tenere conto del peso degli stessi, siamo al ridicolo: quella classifica serve solo a far trollare i giornalisti che la pubblicano.
    non+autenticato
  • Su queste cose fa schifo ed è per questo che flash è ancora lì.
    Se devo fare un sito e non mi chiamo youtube i video in che formato li pubblico ?
    Lo standard è Theora ... risulta forse che ci sia qualche sito importante che lo usa ? No ? Chissà perchè !
    Allora cosa usiamo ? WEBM ? Ennò .. su Apple non funziona quindi ? Quindi si usa H264 che è di proprietà del relativo consorzio di cui Apple fa parte, con casini di licenze varie.
    Quindi su Chrome funziona e su Chromium no, su Firefox a volte e comunque c'è l'assurdo del codec CISCO che non si può usare per vedere i video eccetera.
    Quindi il lungo addio c'è perché ormai l'informatica è diventata ridicola, così come le grandi aziende che la gestiscono.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Crash
    > Su queste cose fa schifo ed è per questo che
    > flash è ancora
    > lì.
    > Se devo fare un sito e non mi chiamo youtube i
    > video in che formato li pubblico
    > ?

    Perche' non metti il sito su YT e lo embeddi?
    Risparmi pure spazio e banda.

    > Lo standard è Theora ... risulta forse che ci sia
    > qualche sito importante che lo usa ? No ? Chissà
    > perchè

    Definisci "sito importante"

    > Allora cosa usiamo ? WEBM ? Ennò .. su Apple non
    > funziona quindi ? Quindi si usa H264 che è di
    > proprietà del relativo consorzio di cui Apple fa
    > parte, con casini di licenze
    > varie.

    Puoi anche mettere un link al file avi che uno si scarica e si guarda con comodo in locale.

    > Quindi su Chrome funziona e su Chromium no, su
    > Firefox a volte e comunque c'è l'assurdo del
    > codec CISCO che non si può usare per vedere i
    > video
    > eccetera.

    Vedi che cosa succede ad usare roba closed?
    La soluzione e' usare codec liberi.

    > Quindi il lungo addio c'è perché ormai
    > l'informatica è diventata ridicola, così come le
    > grandi aziende che la
    > gestiscono.

    La cosa ridicola e' pretendere di fare informazione coi video invece che utilizzare del buon caro e vecchio testo.
  • - Scritto da: panda rossa

    > Perche' non metti il sito su YT e lo embeddi?
    > Risparmi pure spazio e banda.


    Forse perché youtube può rimuovere i video o il canale intero senza doverti dare spiegazione alcuna?
    LOL
    non+autenticato
  • - Scritto da: omino dello youtube
    > - Scritto da: panda rossa
    >
    > > Perche' non metti il sito su YT e lo embeddi?
    > > Risparmi pure spazio e banda.
    >
    >
    > Forse perché youtube può rimuovere i video o il
    > canale intero senza doverti dare spiegazione
    > alcuna?
    > LOL

    Quindi stiamo parlandi di contenuti video che non sono i soliti gattini.
    Se temi questo rischio, evidentemente ci sara' un motivo.
  • - Scritto da: panda rossa

    > Quindi stiamo parlandi di contenuti video che non
    > sono i soliti
    > gattini.

    forse non ci siamo capiti.
    Youtube può cancellarti ANCHE il video dei gattini, basta che qualcuno che ti sta antipatico lo segnali.
    non+autenticato
  • - Scritto da: omino dello youtube
    > - Scritto da: panda rossa
    >
    > > Quindi stiamo parlandi di contenuti video
    > che
    > non
    > > sono i soliti
    > > gattini.
    >
    > forse non ci siamo capiti.
    > Youtube può cancellarti ANCHE il video dei
    > gattini, basta che qualcuno che ti sta antipatico
    > lo
    > segnali.

    Dipende sempre da chi e' questo qualcuno.
    Io ho provato un sacco di volte a far rimuovere video di oroscopari, schiachimisti, terrapiattisti, e altri idioti anti-scientifici e non ci sono mai riuscito!
  • - Scritto da: omino dello youtube
    > - Scritto da: panda rossa
    > forse non ci siamo capiti.
    > Youtube può cancellarti ANCHE il video dei
    > gattini, basta che qualcuno che ti sta antipatico
    > lo segnali.

    La segnalazione dev'essere provata, se per errore, e lo ripeto, per errore te lo rimuovono segnali la cosa e te li rimettono online - mai sentita sta cosa che basta una segnalazione per cancellare contenuti TUOI.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nonsonoio

    > La segnalazione dev'essere provata

    Fai così cerca il video di uno che parla per un'ora e segnalalo per contenuti violenti/razzisti
    Il giorno dopo torna a vedere se c'è ancora.
    Credi che l'omino di Youtube stia lì a guardarselo tutto? LOL
    Lo toglie è basta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: omino dello youtube
    > - Scritto da: Nonsonoio
    >
    > > La segnalazione dev'essere provata
    >
    > Fai così cerca il video di uno che parla per
    > un'ora e segnalalo per contenuti
    > violenti/razzisti
    > Il giorno dopo torna a vedere se c'è ancora.
    > Credi che l'omino di Youtube stia lì a
    > guardarselo tutto?
    > LOL
    > Lo toglie è basta.

    Ok, vediamo se e' vero.

    Ho appena segnalato questo video
    https://www.youtube.com/watch?v=DVtf4N9FAvs
    per contenuti violenti/razzisti, e pure per violazione di copyright della musica in sottofondo, gia' che c'ero.

    E' come dici tu. C'e' un tizio che parla per oltre un'ora.

    Domani vediamo se c'e' ancora, eh.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: omino dello youtube
    > > - Scritto da: Nonsonoio
    > >
    > > > La segnalazione dev'essere provata
    > >
    > > Fai così cerca il video di uno che parla per
    > > un'ora e segnalalo per contenuti
    > > violenti/razzisti
    > > Il giorno dopo torna a vedere se c'è ancora.
    > > Credi che l'omino di Youtube stia lì a
    > > guardarselo tutto?
    > > LOL
    > > Lo toglie è basta.
    >
    > Ok, vediamo se e' vero.
    >
    > Ho appena segnalato questo video
    > https://www.youtube.com/watch?v=DVtf4N9FAvs
    > per contenuti violenti/razzisti, e pure per
    > violazione di copyright della musica in
    > sottofondo, gia' che
    > c'ero.
    >
    > E' come dici tu. C'e' un tizio che parla per
    > oltre
    > un'ora.
    >
    > Domani vediamo se c'e' ancora, eh.

    tra l'altro il ciarlatano diffonde messaggi tipo fate, elfi, orchi e altre entita' di fantasia. le stesse cose impossibili tipo i motori magnetici autoalimentanti... classico esempio di circonvenzione di incapace, secondo me lo fa solo per monetizzare le visualizzazioni. speriamo veramente lo tolgano dal youtube.
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: omino dello youtube
    > > - Scritto da: Nonsonoio
    > >
    > > > La segnalazione dev'essere provata
    > >
    > > Fai così cerca il video di uno che parla per
    > > un'ora e segnalalo per contenuti
    > > violenti/razzisti
    > > Il giorno dopo torna a vedere se c'è ancora.
    > > Credi che l'omino di Youtube stia lì a
    > > guardarselo tutto?
    > > LOL
    > > Lo toglie è basta.
    >
    > Ok, vediamo se e' vero.
    >
    > Ho appena segnalato questo video
    > https://www.youtube.com/watch?v=DVtf4N9FAvs
    > per contenuti violenti/razzisti, e pure per
    > violazione di copyright della musica in
    > sottofondo, gia' che
    > c'ero.
    >
    > E' come dici tu. C'e' un tizio che parla per
    > oltre
    > un'ora.
    >
    > Domani vediamo se c'e' ancora, eh.

    AH AH, forte questa! Però devo dirtelo io che esistono vari pesi?

    In questo caso, si adotta il due pesi e due misure.

    Dai se credi veramente che tolgano il video, significa che pensi di vivere in un altro Mondo! Cose dell'altro Mondo.

    Io sono il fuddaro io fuddo :^()
    non+autenticato